venerdì 8 giugno 2018

L'Angolo del Rockpoeta®: "L'Anima del Mondo"

L'ANIMA DEL MONDO

Missione di pace
Volontario forzato
Con le armi in pugno
Ed il mio sguardo perduto,
Per la Patria
E per il mutuo.

Arrivare alla fine del mese é difficile
Partire, é l'unica speranza.

Ci celebrano da eroi
E' sufficiente morire
Anche senza esserlo stati
Poggiando il piede sullo scalino sbagliato.

Guerre ed ipocrisia mondiale
Nutrono la mia famiglia

Paradosso esistenziale
Uccido e rischio di morire
Affinché i miei cari possano vivere e mangiare 

E' già buio fuori, ma la vera oscurità é dentro l'anima del mondo.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

24 commenti:

Sari ha detto...

Impegna parecchio il pensare che ognuno di noi è "anima del mondo"... parte attiva e responsabile di come vanno le cose... per quanto fisicamente o materialmente lontane. Ogni nostro gesto ha una conseguenza nel mondo e, avendone piena consapevolezza, potremmo determinarne le sorti.
E' tremendo pensare che, per sopravvivere, si debba uccidere o farsi uccidere. Come non pensare che i poveri, da sempre, sono carne da macello?
Grande rifessione la tua... coinvolge l'intero universo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SARI: Cosa aggiungere di fronte a parole così profonde e centrate? Solo una cosa, che è bello vedere che tra i tanti "noi" che fanno parte dell'anima del mondo, ci sia anche tu con questa tua intensa sensibilità. La tua presenza dà speranza.

MikiMoz ha detto...

Ho diversi amici militari, loro mi hanno fatto capire che ci sono sfumature diverse in questa questione. Io resto della mia idea: vuoi servire la Patria, la nostra amata e acciaccata Italia? Scegli di fare il poliziotto o il carabiniere, sul suolo italico.

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: infatti molti di loro fanno i volontari più per una questione economica e di sostegno per i loro familiari. Forse bisognerebbe aumentare lo stipendio alle nostre forze dell'ordine ma questo è un altro punto delicato che andrebbe affrontato a parte.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un mondo molto buio!
Saluti a presto.

Sugar Free ha detto...

Io conosco tanti ragazzi della mia città che sono partiti volontari (non certo per mancanza di soldi) e non si sono lamentati affatto.
Anzi, sono pure rimasti più del dovuto visto che nelle missioni di pace si guadagna molto bene.
Fare la guerra oggi è molto remunerato, così dicono loro.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: e senza spiragli di luce all'orizzonte.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SUGAR FREE: vero, ci sono anche quelli a cui piace, sono un'altra categoria.

Patricia Moll ha detto...

Il problema sorge quando li celebrano come eroi solo a parole con funerali di stato e bandiere listate a lutto... quando si dimenticano che dietro al caduto c'è gente che soffre e piange.

Peggio ancora sono quei ragazzi morti per l'uranio impoverito e per chossà quale altra schifezza hanno dovuto respirare o maneggiare e chi sa nega.

La tua poesia è il solito pugno da ko, Daniele!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: eh già, vuote celebrazioni e quando poi ci sono scandali come quello dell'uranio impoverito, tutti pronti a nascondere la polvere sotto il tappeto…. Grazie per le tue parole sulla mia poesia.

Stefania, detta Stella Dfa ha detto...

Fuori c'è un temporale pazzesco ... il classico primaverile che arriva impazza e poi non lascia soltanto silenzio e "corpi stesi" ... ed io penso nella mia testa alle parole, ai versi profondi che hai lasciato quest'oggi sul post ... mi viene in mente un proverbio ... una frase che è usata molto nell'America del sud ... " ... è più facile seppellire che dimenticare ... ". A presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER STELLA: frase molto densa di significato.

franco battaglia ha detto...

Sono contrarissimo a guerre, armi, militari e affini, lo sai. Amici militari in pensione a meno di sessantanni senza aver sparato un colpo e senza nessuna missione, ne ho diversi. Non ce l'ho con loro. Lo avrei fatto anche io probabilmente.
Ora vogliono pure reinserirlo il servizio militare. Questi del cambiamento...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO: questa voce l'ho sentita anch'io, E' una stronzata, se questa volontà trovasse humus in Parlamento dovremo tutti scatenarci per fermare questa proposta. Tanti sono i problemi di questo Paese, alcuni dei quali secondo me troverebbero soluzione in quel programma, per cui non vedrei proprio la necessità di occuparsi di altro che mi pare tra le altre cose nel programma non sia previsto.

Ofelia Deville ha detto...

Il servizio di leva non è più obbligatorio dal 2005 quindi chi parte volontario per queste "missioni di pace" sa a cosa va incontro. Sono d'accordo con Moz, se vogliono servire la Patria scelgano di farlo tra le file di Polizia e Carabinieri a casa loro anche se lo stipendio è nettamente inferiore, ma questa è un'altra storia.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER OFELIA; infatti iquello di cui anche tu parli è un altro aspetto del problema

Mirtillo14 ha detto...

Io sono d'accordo con i commenti precedenti, perchè la nostra Italia ha bisogno di pulizia, sicurezza, rigore, la gente non può essere in balia di malviventi. Chi se la sente, cerchi di impegnarsi prima di tutto in ogni occasione e poi di entrare nell'Arma , per difendere la nostra Patria.
Le missioni di pace comportano dei grossi rischi, non sono uno scherzo. Chi decide di partire sa anche a cosa va incontro e sa che sarà celebrato solo da morto. Forse prende di più ma i rischi non son da poco. Buona domenica.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO: ognuno fa le scelte che si sente di fare e cmq in entrambi i casi la scelta è difficile, certo nel caso mi missioni all'estero si è molto più retribuiti.

iacoponivincenzo ha detto...

Ma l'anima del mondo siamo noi, Daniele. Siamo costretti a controllare anche se le scarpe di oggi siano le stesse che ci stavano strette fino a ieri, ma altre non ce ne sono, quindi soffriremo come se avessimo calli robusti, facendo bocche strane.
Bei versi, come sempre, Daniele. Ringrazio la tua fecondia. Mi è mancata in questo soggiorno curativo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PERE VICNCENZO: vero, l'anima del mondo siamo tutti noi e questo a volte è proprio la radice del problema. Bentornato!!!

PS: se vai da Patricia e vai sul post "Verseggiando" potrai vedere cosa mi hanno fatto scrivere le tue cinque parole! Grazie!

Elio ha detto...

Dopo tutti questi commenti penso che non ci sia altro da dire. Sono d'accordo su tutti i punti. Il mondo ha bisogno di pace e non di guerre anche se qualcuno pensa il contrario. Considero una stupidata reinserire il servizio militare obbligatorio che anch'io ho fatto a suo tempo. Non serve assolutamente a niente e dopo qualche tempo dal congedo non ci si ricorda più come funziona una pistola od un fucile. Ciao Daniele e complimenti per i tuoi versi che risvegliano le coscienze.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ELIO: concordo con le tue parole molto sagge e profonde. ti ringrazio per i complimenti con tutto il cuore.

Maria D'Asaro ha detto...

E' fortissimo quanto hai scritto ... Ho sempre pensato all'assurdità di fare il soldato per fame ... Grazie.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PERE MARIA: ti ringrazio, straordinario commento molto toccante e che dimostra che hai percepito il tema profondo della mia poesia.