venerdì 2 marzo 2018

L'angolo del Rockpoeta®: "Everything"

Scioccante

EVERYTHING

Disperazione di periferia
Due lacrime innocenti si ammutoliscono
Una terza più matura
Potrebbe asciugarsi per sempre.

Follia omicida
Suicidio vigliacco per non pagare
Respiro straziato dal suono di quei colpi.

Brian Adams in sottofondo…

Ed in quel preciso istante  
Sai che è vero
Che tutto quello che farà 
Lo farà per te.

Anche ucciderti. 

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

40 commenti:

Francesco Zaffuto ha detto...

si sente un suono lacerante in questa tua poesia, un allarme che dice: non abbandonare il pensiero, non abbandonare il pensiero, non abbandonare il pensiero ...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCO: grazie, sono molto toccato ed emozionato dal tuo commento

MikiMoz ha detto...

Tragedie della nostra società, veloce e impassibile.

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ: Ed anche crudele, folle ed indifferente.

Alligatore ha detto...

Kill Your Boyfriend!

Francesca A. Vanni ha detto...

E pensare che lei aveva denunciato più volte l'ex marito, dicendo che ne aveva paura.
Adesso chi dirà a questa donna, se si sveglierà, che le sue bambine non ci sono più?
E lo Stato cosa fa?
Niente.
Bellissima poesia, mi complimento con te per aver saputo scrivere versi così crudi e lucidi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ALLIGATORE: magari bisognerebbe fermare questi bastardi soprattutto quando vengono segnalati.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: Parole sacrosante le tue. Grazie di cuore per le tue belle parole sui miei versi

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Versi che fanno riflettere tanto.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: grazie!

Patricia Moll ha detto...

ALtra tragedia! Altra follia!
CErto che adesso prendere chi ha giudicato in grado di mantenere l'arma d'ordinanza e farglielo capire che i controlli van fatti seriamente.... che bisogna saper prendere decisioni antipatiche a volte ma sacrosante...
Sai cosa non so cosa augurarmi ora? Non so se devo pregare perchè la moglie si riprenda oppure no. Se riprendesse a vivere come potrebbe mai riuscirci?
Sono affranta, veramente affranta per lei e le figlie e nauseata per certe situazioni prese troppo alla leggera.
A te i soliti complimenti. Una lucida rabbia, un lucido dolore

Arwen Elfa ha detto...

Versi che fanno davvero riflettere,
E' triste pensare che lei aveva denunciato più volte l'ex marito, dicendo che ne aveva paura e di tenerlo lontano da lei e dai suoi figli. Ceratamente inoltre non è il primo caso in cui le donne danno allarmi che vengono sempre regolarmente inascoltati
Bei versi Daniele un saluto e buon fine settimana in arrivo

Mirtillo14 ha detto...

Un'altra tragedia della follia si è consumata e io non vorrei essere nei panni di quella mamma che apprenderà di essere rimasta sola. Mi chiedo come farà a continuare a vivere senza le sue bimbe. Mi chiedo anche perchè nessuno ha ascoltato le sue ripetute segnalazioni, perchè lui continuava a girare con la pistola d'ordinanza , dato che era stato segnalato più volte come soggetto pericoloso. Non ci sono parole per queste tragedie, bisogna solo cercare di prevenirle e intervenire quando ci sono le prime avvisaglie. Complimenti per i tuoi versi e un saluto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: Hai ragione su tutta la linea. Aggiungo che il tuo dubbio me lo sono posto anch'io, svegliarsi e ricevere una notizia del genere, è terribile.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARWEN: grazie anche a te per i complimenti Venendo al tuo commento, sono anch'io stanco di vedere che le donne segnalano, denunciano e poi non serve a nulla. Questa assurdità deve finire!

Buon fine settimana anche a te.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO: concordo, prevenire ed intervenire tempestivamente, cosa che non mi pare si faccia sempre. Grazie per le tue parole sui miei versi.

Anke Agata Russo ha detto...

L'ennesima tragedia, altre tre donne uccise.
Mi fa paura crescere come donna in questo paese, ci credi?
Bellissima poesia :-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANKE: ti credo e ti comprendo benissimo. Grazie dei complimenti, per me è sempre importante sapere di essere arrivato al cuore delle persone per sensibilizzarle sui temi di cui tratto.

Ofelia Deville ha detto...

Ci voleva questa tua poesia incisiva, perché mette l'accento su problemi spinosi che i politicanti del 4 marzo fingono che non esistano nemmeno.
Quante donne dovranno ancora morire, essere violentate o umiliate prima di mettere la parola fine?
Un saluto!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER OFELIA: questi "politici" ci risponderebbero che una legge sul femminicidio esiste senza capire che magari andrebbe applicar meglio e forse inasprita.

Sugar Free ha detto...

E poi a questa gente che distrugge vite danno i domiciliari... (se non si suicidano prima, ma facevano meglio a scuicidarsi senza uccidere altre persone).
Assurdo e patetico.
Bacissimi e complimenti come sempre!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SUGAR FREE: purtroppo è vero, e soprattutto riescono ad "evadere" facilmente dai domiciliari giusto il tempo necessario magari per…. Grazie per i tuoi complimenti!

Remigio ha detto...

La follia, purtroppo, non si può sopprimere. E' insita nella natura umana. Fatti di questo genere si ripetono da migliaia di anni, da quando esiste l'uomo sulla terra

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER REMIGIO: non si può sopprimere ma si può ridurre sensibilmente attraverso la prevenzione e severa repressione, sì.

Maria D'Asaro ha detto...

Grazie dei tuoi versi per ricordare un'assurda, inconcepibile tragedia.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIA: grazie a te per le tue parole.

George ha detto...

Everything, già, Everything :(

marcaval ha detto...

Un'altro episodio allucinante. Però bisogna cominciare a dare più importanza alle denuncie di violenza domestica o di stalking, perchè questi episodi si potrebbero prevenire. Trovo vergognoso scoprire che le due bambine erano terrorizzate dal padre e che la madre lo aveva più volte denunciato ... un po' come in tante storie già viste in questi anni. Bisogna intervenire prima!
Grazie comunque per la tua poesia e per la tua sensibilità!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER GEORGE: già...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL: infatti, è inutile fare le leggi se poi non si applicano e non si fa prevenzione.

Francesco Zaffuto ha detto...

volevo inserire la tua poesia su Arpa eolica, fra qualche giorno - se sei d'accordo dammi un segno per il permesso - ciao

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCO certo è un onore!

Lucrezia Ruggeri ha detto...

Bellissima e tosta, come è giusto che sia.
E basta accidenti con tutti questi femminicidi, anche noi donne meritiamo rispetto!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LUCREZIA: grazie di cuore per le tue parole a commenti dei miei versi. Concordo con te, prevenzione e giustizia per fermare i femminicidi e rispetto per tutte le donne sempre!

Sergente Elias ha detto...

Storie di follie che si ripetono... il guaio è che si continuano a lasciare le armi in mano ai folli. Fermo restando che meno armi circolano meglio è.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SERGENTE ELIAS: ancora più grave è che la donna aveva segnalato per ben due volte il suo ex marito ma invece nulla. Era delle forze dell'ordine, cameratismo o come altre volte semplice incompetenza e noncuranza nell'ascoltare certi segnali d'allarme?

iacoponivincenzo ha detto...

I ttuoi versi -tra l'altro che bello rileggerti- sforano come si dice le coscienze e ci volano sopra bombardandole. A prescindere dal valore intrinseco della tua poesia che tu sai quanto io aprrezzi, ma l'argomento questa volta precede tutto.
Io l'ho chiamato "delitto di Stato". Non si può toccare un folle perché in divisa di CC!
Ma dove siamo? Quella poverissima sciagurata madreha addirettura tentato di salvare la carriera del mostro che s'era sposata, che le aveva dato due bambine strepitose, ma le sue denunce erano chiare. Fu fatto cosa? Un specie di esame della coscienza malata di questo lercio individuo che, come adesso sappiamo, aveva programmato TUTTO, lasciando anche i soldi -CHE PADRE- per i funerali delle bambine. Fu giudicato ancora idoneo ed innocuo al punto di lasciargli l'arma di ordinanza. Avrebbe comunque trovato un altro modo, capirai, era di Secondigliano, vuoi mettere?
Io oso dire che lui volesse solo sfregiare la donna lasciandola in vita e togliendole le figlie. Se voleva poteva ucciderla. No, sola e martire tutta la vita, orbata delle figlie.
Il suicidio è il classico colpo del vigliacco che non sa affrontare ciò che di maledetto ha fatto nella vita.
Mi dico, ma se costui ha malmenato la moglie in pubblico che razza di uomini sono in Italia che non sanno affrontare un energumeno in tre o quattro e riempirlo di mazzate da fargli passare la voglia di respirare?
La media degli italiani è fatta da vigliacchi. Due donne bastano pr conficcargli le unghie negli occhi. Dimostrazione l'amica della signora che entrò con lei nell'appartamento e che ha raccontato il tutto in TV.
Gli uomini? Tutti allo stadio a tifare la propria squadra.
E l'Arma? Non vorrei trovarmi nei panni del Comandante della Regione. Mi verrebbe da vomitarmi addosso.
Mai toccare un CC, tutta breva gente.
Ma li esaminate bene quando li assumete e gli mettete in mano una calibro nove?

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO rileggere un tuo commento è fantastico. Standing ovation condivido ogni tua parola e provo la tua stessa rabbia ed il tuo stesso disgusto

Marina Guarneri ha detto...

Di nuovo. Ancora e ancora e ancora. Non finirà mai: le donne pagano, ma gli uomini dimostrano soli di essere sempre meno uomini

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARINA: concordo con te, ma è ora che le donne non paghino più la bestialità di certi maschi bastardi.