lunedì 15 maggio 2017

OPINONE DEL ROCKPOETA®: A Volte (Certe Proposte Imbarazzanti) Ritornano

Mi rendo conto che la Pinotti (che purtroppo è genovese come me ma non è colpa mia!) debba inventarne ogni tanto qualcuna delle sue per giustificare i soldi che prende, ma questa sparata è troppo. Attenzione, una sparata che aveva già fatto credo in qualche altra occasione di recente ma che ora ha proprio fatto in pompa magna e che quindi va subito stigmatizzata per tempo.

A Treviso durante il raduno nazionale degli Alpini ha affermato che sarebbe importante ripristinare la leva obbligatoria. Ora, premesso che se la ripristini devi cmq permettere a chi non è d'accordo di fare l'obiettore di coscienza, trovo questa proposta assurda.

Vediamo in breve, a mio avviso, il perché:

1) Se la Pinotti pensa, ma non pare sia questa la sua idea, di impiegare più militari per sconfiggere la criminalità organizzata o la microcriminalità in Italia, rispondo che basterebbe rinforzare le forze dell'ordine e dare loro più mezzi invece di indebolirli sotto ogni aspetto.

2) Se pensa che per le missioni di pace e per la guerra in generale sia importante avere più soldati, le rispondo come hanno fatto anche alcuni enti tra i quali Acli, Avis, Caritas e Unicef: si legge a tal riguardo nell'articolo che sopra vi ho linkato, che : "Siamo grati anche alla Ministra Pinotti  per aver sollecitato l’ampliamento del servizio civile a tutti i giovani che vogliono farlo. In questi 15 anni di SCN solo 400.000 giovani, sul milione che ha fatto domanda, hanno potuto svolgerlo a causa della carenza di fondi messi a disposizione".

Quindi da tale dichiarazione si evince che basterebbe rendere più snella la burocrazia e cacciare più grano  in tale settore(sempre che poi ce ne sia bisogno in un ambito dove già si spende parecchio e male) per avere più volontari impiegati.  Peraltro, solo per fare un esempio, avere più fanteria al giorno d'oggi non ha più senso, i fanti non li  hai neanche mai avuti giocando a Risiko dove avanzi con carri armati e non con la fanteria. Oggi ci sono i droni, uomini di terra che però sono corpi speciali e volontari ben addestrati e non semplici ed imberbi soldati di leva del tutto inesperti. Chi va in quei luoghi in "missione di pace" non sarà mai uno di leva ma un soldato volontario addestrato anche per pilotare caccia o per altre funzioni militari altamente specialistiche. Aggiungo che l'affermazione della Pinotti di vedere un servizio militare obbligatorio aperto a tutti i giovani e le giovani (ma non lo è già Pinotti? Guarda che le donne possono fare volontariamente servizio militare da tempo) e vederlo come "un momento unificante con un servizio civile che divenga allargato a tutti ed in cui i giovani possono scegliere dove meglio esercitarlo" mi sembra una sciocchezza colossale. Il servizio militare come momento di aggregazione tra giovani neanche fosse un circolo ricreativo! E poi conosciamo gli episodi di nonnismo per cui parlare di aggregazione in un un luogo di disciplina cieca e di ubbidienza rigida a chi comanda mi sembra oltremodo una presa in giro e se detto in buona fede, imbarazzante.

Trovo questa proposta un pericoloso passo indietro e non ne avrei parlato se non fosse già almeno la seconda volta che la Pinotti esce con questa boutade e se anche qualche altro idiota in Europa sembra avere la stessa idea in testa (vedi "l'illuminato" Macron).

33 commenti:

franco battaglia ha detto...

Con me sfondi una porta apertissima.. ho fatto il militare nel 1980. Li straodio tutti da allora. In quel periodo, purtroppo, il servizio civile in alternativa (!?) durava due anni, e sprecarne pure uno in più era delittuoso. Ripristinare il servizio è completamente da idioti, anche se, paradossalmente, sarei d'accordo su un periodo di due mesi al massimo, ma non a fare il pupazzo in caserma (migliaia di caserme che, a proposito, potrebbero essere utilizzate per accogliere i migranti, assieme a conventi e monasteri.. ma questo è un altro discorso...), bensì un campo militare in mezzo ai monti a fare un minimo di vita brulla e senza comodità, tanto per intostare le ossa e i nervi. Ma basta. Nulla di più. Niente perdite di tempo, Niente che possa arricchire questo ministero inutile che dovrebbe servire solo a servizi di pubblica utilità, come spalare la neve in Abruzzo dopo il terremoto ed evitare tragedie come Rigopiano.
La Pinetti dicesse meno stronzate. Tanto se scoppia una guerra - a parte che durerà venti minuti - servirà gente attrezzata. Non il militare di leva. .. riusciamo solo a tornare indietro qui in Italia.. roba da pazzi...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO: concordo su tutto, Direi solo che quei due mesi per temprare i giovani come dici tu, potrebbero essere spesi nel sociale così che potrebbero anche vedere che non ci si dispera solo per un cellulare di ultima generazione che non si può comprare ma che ci sono cose molto più gravi e drammatiche come la salute e la vita stesse.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Sono per un servizio civile che insegna a rispettare e aiutare gli altri, visto la scarsità di civiltà e umanità che si vede in giro.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: quindi non militare…. Concordo con te e ribadisco che il servizio militare deve restare volontario.

franco battaglia ha detto...

Se rafforzassimo la nato - come vuole Trump e come probabilmente dovremo fare -, eliminerei del tutto i militari e le tuttora spese pazze cui ci costringe.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCO: non so, poi però dipenderemmo dalle scelte USA anche se mi dirai, non è che poi ora non si faccia lo stesso quindi in effetti...

MikiMoz ha detto...

La vedo esattamente come te.
Poi, diciamoci la verità: entrare nell'esercito, fare concorsi ecc... ci vuole la spinta. Il calcio in culo. Sennò col cazzo che passi. Ti ritrovano mille difetti pur di riformarti (un dente vagamente scheggiato, qualche grado di miopia, il raffreddore ecc).
Questo è.
Bisogna potenziare le forze di polizia, e soprattutto NON LEGARE LORO LE MANI.

Che è inutile pattugliare strade giorno e notte se poi la legge rilascia le stesse persone che hai faticato ad arrestare.

Moz-

Patricia Moll ha detto...

Ha ragione Miki. Hai ragione tu, Daniele.
Dare la possibilità di lavorare b ene alle forze dell'ordine (buttando dentro gli eventuali matti) e fare in modo che quando arrestano qualcuno prove alla mano non arrivi qualche giudice e associazione che poverinoooooo.... e lo mettono fuori

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ; infatti, bisogna anche dare sicurezza di una pena che sia scontata come già avevo detto parlando di legittima difesa.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA: concordo, soprattutto poi per certi reati gravi e particolarmente sentiti dalla gente comune.

Mirtillo14 ha detto...

Ho letto il commento del Cavaliere e sono d'accordo . Un saluto

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO 14: ed io con voi.

iacoponivincenzo ha detto...

Quando nel 1960 da sottotenente di prima nomina di artiglieria sino stato mandato a Udine, al 155° Rgt Art. CC (controcarro) seppi al mio arrivo che mi trovavo in prima linea. Si aspettava allora imminente attacco delle truppe jugoslave. Assegnato al distaccamento di Cervignano del Friulimi venivo a trovare al centro della piana friulana conn unico ostacolo naturale il fiume Isonzo e il torrente Torre, su cui erano le nostre fortificazioni. C'era il V° Corpo d'Armata, in tutto quasi quattrocentomila uomini, tanto che non potevi girare senza trovare una divisa.
Nell'area di un centinaio di chilometri quadrati c'era una marea di caserme. Erano tutto il centro Sud, da Roma in giù, eccetto le truppe alpine, dove a parte friulani e trentini trovavi anche abbruzzesi.
Ti ho già detto tutto. Cose che la ministra ignora.
1° Leva obbligatoria significa ripristino di tutta una struttura capillare per poter designare, far effettuare visite mediche (quelle sì salutari per scoprire eventuali malattie giovanili) e per accogliere quasta massa di gente, circa trecentomila a scaglione.
2° Oggi con internet non c'è più il bisogno che c'era allora di far viaggiare ragazzi di 20 anni che altrimenti avrebbero conosciuto solamente il proprio cortile.
3° Le centinaia di caserme che c'erano quando la leva era obbligatoria o non esistono più o sono obsolete e semidistrutte. Immagina la ministra che capitale occorra per ricostruirle e quante mazzette girerebbero?
4° Bisognerebbe ricostituire i C.A.R. Centri addestramento Reclute con tutto il drum und dram che ne conseguerebbe.
Ministra, ma perché il suo medico personale non le proibisce l'alcool?

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO: ho letto con attenzione ed interesse la storia di vita vissuta che hai raccontato qui. Condivido tutti e quattro i tuoi punti. Quanto alla Pinotti, sarà solo alcool? :-)))

marcaval ha detto...

Ho il forte sospetto che il suo medico personale sia lo stesso del ministro del lavoro!! :-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL: ho il tuo stesso sospetto :-)))

ReAnto R ha detto...

Commento col mio post :
Auspico che la proposta malsana della Pinotti al raduno degli alpini a Treviso , corpo cui io ho svolto il servizio di leva dal luglio 1980 al luglio 1981 , con in mezzo il terremoto dell' Irpinia, di ripristinare la leva o qualcosa di simile ,
sia dovuta al caldo o a qualche vin brule' di troppo ..
Sappiamo bene come vanno a finire i raduni degli alpini
hic ....
..
ciao
peace & love

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER REANTO R: commento impeccabile e divertente :-)))

Carlo Calati ha detto...

io avevo inteso (ma ho letto la notizia frettolosamente) che volesse attuare un servizio civile obbligatorio, e questo sì sarebbe utile e istruttivo.
massimolegnani

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARLO/MASSIIMO: no, si parla di reintrodurre la leva obbligatoria. Il Servizio civile ben venga, più ci sono giovani che vogliono fare del bene ed aiutare gli altri, meglio è per questa società malata. Lei col termine "servizio civile" intende militari addestrati per andare in luoghi di guerra anche per proteggere ong sul campo, ma sempre militari.

Arwen Elfa ha detto...

Io non sono mai molto d'accordo quando si parla di fare le cose con la forza, gli eserciti & C.
Eppure in certi casi servono anche quelli - in particolar modo forse oggi in cui l'Europa e l'Italia stessa dovrebbero avere un'esercito più potente, anche per una difesa del territorio.
Tuttavia non sono per nulla d'accordo con questa proposta - non è che costringendo nuovamente alla Leva obbligatoria si avrebbe un'esercito più grande e forte. Inoltre come hai giustamente detto tu ci sono altri modi ......
Ma invece sarei più d'accordo nel creare un'esercito di gente che sceglie di farlo per lavoro (come in America) dove si è pagati e si diventa professionisti della guerra. Da usare solo in casi di necessità naturalmente (il problema è che le necessità pare siano sempre di più frequenti negli ultimi tempi)
Come ho detto non sono per nulla quella che pensa che le cose si ottengano con la forza, ma in questi giorni pieni di terroristi e di attentati sul territorio europeo e con tanta gente a cui dà sempre di più spesso di volta il cervello ..... forse non sarebbe una cattiva idea
Cattiva idea è il modo suggerito, sicuramente !

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARWEN ELFA: il servizio militare volontario in Italia ora esiste. E possiamo anche dire che i nostri militari sono molto preparati (alludo ai militari professionisti, quelli che vanno in missione per intenderci in Medio Oriente)

il terrorismo non lo si sconfigge tanto con i militari ma anche e soprattutto con l'intelligence. E confermo che obbligare è quasi sempre sbagliato, soprattutto nel caso della leva anche perché cmq non si potrebbe impedire l'obiezione di coscienza ed inoltre le spese per ripristinare tale obbligo sarebbero elevatissime, tanto che Renzi stesso ha mostrato forti perplessità sulla proposta della Pinotti.

Mariella ha detto...

Il servizio civile obbligatorio non mi sembra una castroneria.
Magari la Pinotti ci ripensa sulla leva militare e attua un decreto legge che abbia senso.
Poi, dove prendere i soldi è un altro paio di maniche. Visto che carabinieri e polizia devono pagarsi benzina e manutenzione mezzi con le proprie tasche, hanno stipendi da fame e fanno un mestiere pericoloso e deprezzato.
Potrei continuare all'infinito con l'elenco delle carenze. Sarebbe bello che invece dei proclami da campagna elettorale, chi ci rappresenta facesse bene il suo mestiere. Cercando di non prenderci per il culo che siamo davvero stanchi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA: non serve secondo me in quanto in prima battuta basterebbe potenziare le forze dell'ordine e cmq ci sarebbe sempre e cmq l'obiezione di coscienza. E' l'intelligence che conta, e il caos informatico che ha paralizzato molte aree del mondo lo dimostra. Non credo che abbia senso aumentare il numero in modo obbligatorio ma casomai addestrare al meglio i volontari, farne professionisti capaci e non giovani imberbi che tengono a malapena in mano un fucile.

speedy70 ha detto...

Grazie della tua visita... quanti articoli interessanti!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SPEEDY: grazie del tuo apprezzamento.

Arwen Elfa ha detto...

Sicuramente vero quello che dici Daniela, per fortuna che per una volta anche Renzi ha mostrato una forte perpessita, con tutte le "s......ate" che ha fatto ......... almeno questa ce la eviti !
Buon pomeriggio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ARWEN; penso anche io che questa ce la scanseremo...

Mariella ha detto...

Daniele, resto della mia idea. Per i giovani d'oggi, la maggior parte sbandati e senza controllo, qualche mese obbligatorio di servizio sociale penso non potrebbe fare altro che bene.
E visto che le famiglie da tempo, non sono più esempio e guida, il far vedere loro, la vita vera, al di fuori della loro camera e dei loro social, li renderebbe più responsabili e più consapevoli.
Sarò radicale ma è quello che penso.

Mariella ha detto...

Scusa, poi non ho capito il riferimento all'intelligence. Ho i miei limiti...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA: nulla di cià che è obbligatorio funziona di solito in quei casi, e cmq non parliamo di servizio civile nel senso di aiutare anziani, ma leva militare. E non tutti i giovani d'oggi sono sbandati. Intelligence nel senso dei servizi segreti che sono molto più importanti nella lotta al terrorismo. Rispetto cmq la tua opinione anche se non è la mia.

A presto :-)))

Anonimo ha detto...

Quello che ho letto io riguardava i servizi sociali e attività culturali (ade esempio guide all'interno dei musei; qualcosa che andrebbe ad integrare il servizio civile volontario. Probabilmente frequentiamo giovani diversi, tu la nicchia io la maggioranza. Buona serata a te. MARIELLA

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARIELLA: il link che ho messo io e le parole semite altrove dalla Pinotti non alludevano a questo ma a leva militare. E questo è un fatto, poi sull'opinione dei giovani, non ho detto che non ci siano giovani sbandati ma non è la naia che li raddrizzerebbe Buona serata anche a te :-)))