giovedì 14 luglio 2016

L'Angolo del Rockpoeta®: "Dos Violetas"

DOS VIOLETAS

Ossa composte
Dentro scatoloni
Archiviati su infiniti scaffali
Come mobili dell'Ikea,
Ancora in attesa di riconoscimento

Un deserto immenso ed unico
Cela meraviglie della natura
E resti di atrocità passate.

Mujeres 
Buscan ojos desaparecidos
Enterrados sin alma, nombre y dignidad.

Son las Mujeres de Calama
Che nel deserto di Atacama
Ricercano brandelli di anime dei loro cari
Disperatamente 
Senza sosta
Senza arrendersi al tempo
Al sole
All'indifferenza, al dolore
Ed alla polvere.

Sono las Mujeres De Calama
Che con sguardi asciutti
Scavati dalla sabbia e dal tempo
Profondi come fosse comuni
E malinconici come un'alba senza tramonto
Non vogliono fermarsi.

Y como una luz en la oscuridad
dos Violetas sonrìen a la vida.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

(Dedicata a Violeta Berrìos ed alle donne di Calama, Chile)

Nessun commento: