sabato 14 dicembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "Tanguero Senza Braccia"

TANGUERO SENZA BRACCIA 

Amore ed odio
Non salvano un'anima sfinita
Dalla sua disfatta.

Il ricordo di vaghe speranze
Impallidisce
Etereo e fumoso
E ti riporta alla realtà.

Avviluppato nelle spire di un sogno impossibile
Hai lottato anni per realizzarlo
Anni per cambiare il tuo destino,
Ed il destino di un mondo fragile e vacuo.

Ma lui lo sa
Il Tanguero senza braccia
Non può ballare
Non può sognare l'impossibile
Cingere la sua dama, il suo vero amore
E rapirlo nel vortice di una danza sensuale
Viva
Come lui potrebbe essere.

Il Tanguero senza braccia
Ha provato a riscrivere la vita propria e del mondo
Fallendo.

Ed allora un ultimo tango
Solo un'ultima illusione:
Chiudere gli occhi ed abbracciare la vita
Per un'ultima volta.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------------
Questo post partecipa ad un gioco di scrittura a tema con parole fornite via via dai partecipanti. Questa settimana le parole sono state scelte da ARIANNA e sono le seguenti: 

Avviluppato
Amore
Odio
Tanguero
Ricordo

Parole e partecipanti li trovate sul blog Verba Ludica (I Carbonari della Parola)

16 commenti:

EnZo ha detto...

Molto originale: il tango che diventa un gesto sociale e non solo intimo e l'amore che detta una sensualità pacata e più tristemente duratura.

Perla ha detto...

Daniele, la lirica è semplicemente stupenda, costruita su un soggetto non molto facile.
Un post che si discosta un po' dai tuoi soliti, per concedere di più all'intimo, al privato... e il risultato avvinghia l'anima, l'avviluppa.
Mi piace tantissimo :)

bardaneri ha detto...

questi testi rockpoetici mi hanno ricordato la storia di Simona Atzori (dal cognome di evidente origine sarda), che ci da una lezione di vita "volere è potere" lei, danzatrice senza braccia ha potuto
http://www.repubblica.it/solidarieta/volontariato/2012/02/03/news/storia_della_danzatrice_senza_braccia_e_con_il_sorriso_diffonde_i_colori_della_vita-29287590/

emozionante!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ENZO: Grazie, tu conosci bene la mia "anima sociale". Non potevi farmi apprezzamento più bello.

PER PERLA: la definirei una poesia "ibrida" che mescola personale e sociale, due elementi che in fondo si mescolano quasi quotidianamente nella mia vita.

PER BARDANERI_ Ora che me ne "parli", mi pare di ricordare qualcosa di questa donna: Vado sicuramente a vedere il link che mi hai lasciato.

Anonimo ha detto...

Il tanguero senza braccia è un'immagine forte, è essere traditi dal proprio fisico. Eppure il tanguero senza braccia può ballare, infatti anche a me ha ricordato Simona Atzori che una volta ho visto anche nuotare.

Anonimo ha detto...

Il commento predente era di
Al3ph

Anonimo ha detto...

mentre lo leggi lo capisci, lo comprendi .. sai che lui sa, ti metti dalla sua parte, azzardi parallelismi personali, ti vedi in quel ruolo perchè sai che è possibile. "Once in a life time" .. scrivono gli americani ...una volta nella vita, pur salvandone l'illusione, suo malgrado.
Mi vien da pensare che il tanguero senza braccia continui a combattere ancora, con l'esperienza del suo passo ..nonostante tutto e forse senza nemmeno volerlo. Abbrivio ...
Ray
Dimenticavo si sottolineare l'eleganza del testo nel suo complesso. Master :)

Raymond

Daniele Verzetti Rockpoeta® ha detto...

PER RAY E PER AL3PH: Spero anche io che quel Tanguero non si arrenda mai

nicbellavita ha detto...

Braccia metaforiche, immagino.
Cioè, anche metaforiche.
Dani, anche tu hai stravinto la sfida di inserire le parole del gioco in un testo (poetico, per giunta) che avesse un senso: un senso non banale.
Bravo. :)

Daniele Verzetti Rockpoeta® ha detto...

PER NICKI: Grazie :-))) !!!

nheit ha detto...

l'ho letta tante volte la lirica poesia e sono tornata indietro. dall'ultima sua strofa fino a su. e poi da mezzo in ordine più vario. non so era difficile fermare le parole andavano senza meta così in direzioni differenti .non le afferravo nella totalità- e poi ho capito .ma il tanguero abbraccia per davvero. con giro di braccia avvolge amore e odio sogno e destino. la sua donna, la sua vita. gli altri . le braccia le aveva abbassate solamente per un attimo magari con frattura guaribile in due mesi. magari con le protesi .

Daniele Verzetti Rockpoeta® ha detto...

NHEIT: riesci sempre a stupirmi ed emozionarmi con i tuoi commenti.Questo tanguero infatti non vorrebbe rinunciare ed arrendersi

idakrot ha detto...

Anche a me è venuta in mente la ballerina a cui ha fatto riferimento Barda,lei non solo non si è arresa ma ha abituato il suo corpo a fare a meno delle braccia,per cui vedendola danzare tu non ti accorgi della loro indispensabilità,se non,ovviamente, il riconoscimento dell'innegabile desiderio di averle .

kreben ha detto...

per esperienza personale dopo un po' la mancanza di qualche pezzo di corpo non la nota più nessuno che sia il sinistrato o qualche suo conoscenti abituale. E' come esserr biondo o moro. Ed è bello che un "completo" implicitamente l'abbia colto. Grazie.

nheit ha detto...

ma mica è così semplice la vita e non sono solo paturnie le mancanze metaforiche. un completo agli altri di pezzi può sentirsi privo di un pezzo essenziale affettivo, sociale, politico ...e più lo cerca e più lotta e più lo perde.
il tanguero di Daniele lo sa.ed è triste come diceva Dante"Era già l'ora che volge il disio
ai navicanti e 'ntenerisce il core
lo dì c'han detto ai dolci amici addio"

le strofe del tanguero danzano qui di malinconia . allora io sono impicciona e Daniele sta al gioco ma serio .prendo licenza amica e tolgo i non
"Il Tanguero senza braccia può ballare
può sognare l'impossibile
Cingere la sua dama, il suo vero amore
E rapirlo nel vortice di una danza sensuale
Viva
Come lui potrebbe essere"

Daniele Verzetti Rockpoeta® ha detto...

PER NHEIT:
"ma mica è così semplice la vita e non sono solo paturnie le mancanze metaforiche. un completo agli altri di pezzi può sentirsi privo di un pezzo essenziale affettivo, sociale, politico ...e più lo cerca e più lotta e più lo perde.
il tanguero di Daniele lo sa.ed è triste"

GRAZIE il tuo commento non ha bisogno di ulteriori chiose o aggiunte; Licenza amica concessa :-)))