martedì 31 dicembre 2013

BUON ANNO A...

Buon Anno di cuore al Giudice Nino Di Matteo che continua a lottare contro i "cattivi" nonostante le minacce di morte di cui lo Stato sembra non curarsi particolarmente.

Auguro Buon Anno alle 24 coppie di Italiani ancora in Congo e che giustamente vorrebbero rientrare in Italia magari con i bambini che hanno legalmente adottato.

Buon Anno a tutti gli innocenti che soffrono e si trovano loro malgrado ingabbiati in scenari di guerra civile e di morte.

Buon Anno di cuore e che sia il loro anno alla Verità, all'Amore, alla Giustizia alla Fortuna.

Buon Anno infine di cuore a tutti voi che mi seguite.

E se permettete anche a me ed a chi amo.

BUON 2014 

Daniele il Rockpoeta
----------------------------------------------------------------------------------

sabato 28 dicembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "Piano Sequenza"

PIANO SEQUENZA

Attimi di silenzio in piano sequenza.

Cancellare la realtà,
Riavvolgerla come un nastro e tornare indietro
E' impossibile.

Ostinato rincorrere vuoti e fittizi simulacri di felicità,
Ecstasy superficiale e sintetica nella tua anima
E nella tua testa
Si sposa con alcolici perversi
Per vivere illusioni artificiali.

E vorresti raschiare via dalla tua vita
come in un "long take" 
Questa notte
Quegli istanti
Ma il sangue sui tuoi vestiti è reale
La tua ragazza ed una famiglia incolpevole sono morti.

E li hai uccisi tu
Tradendo il suo amore con quello per "lo sballo"
E trascinando innocenti nel baratro.

Ed ora la tua solitudine
E' la sola compagna di vita che avrai e che meriti.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

Ps: "Ecstasy" viene qui usato in una duplice e voluta accezione: quella della droga e quella del vocabolo inglese che tradotto significa "estasi" per ovviamente mettere in luce l'ecstasy sintetica ossia la droga e l'estasi superficiale della sua anima.

PS2 Per chi non conoscesse la distinzione tra piano sequenza e long take " La differenza tra le due tecniche consiste nel fatto che, mentre un piano sequenza si assume per intero il ruolo di una scena (quindi senza modificarla in alcun modo ndr), il long take si limita ad una parte di essa, che viene completata poi con altre inquadrature."
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo post partecipa ad un gioco di scrittura a tema con parole fornite via via dai partecipanti. Questa settimana le parole sono state scelte da BARDANERI e sono le seguenti: 

Silenzio
Sequenza
Ecstasy (o Exstasy)
Ostinato
Solitudine

Parole e partecipanti li trovate sul blog Verba Ludica (I Carbonari della Parola)

lunedì 23 dicembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Caro Babbo Natale…(Letterina semiseria)

Lo so, ne siete sommersi ovunque. Su facebook poi si fa a gara ormai neanche più a scriverle ma solo a "copia-incollarle" con immagini e parole "prestampate".

Ma vi chiedo cmq di avere pazienza  e di leggere anche la "mia letterina" a Babbo Natale.

Sono poche righe che credo vadano in controtendenza, almeno in parte lol, con quelle con cui avrete avuto occasione di imbattervi in rete.

Colgo anche, come si suol dire, la palla al balzo con questo post per augurare sinceramente un FELICE NATALE A TUTTI VOI!

Ed ora la mia letterina :-)))

Carissimo e stimatissimo Babbo Natale,

Quest'anno ti prego di non portarci regali complicati e vacui ma neanche, come leggo in giro, vagoni di speranze, interi container di serenità e gioia a buon mercato, e cose simili.

Quest'anno portaci fatti concreti che ad essere felici ci pensiamo noi una volta avuti questi tuoi regali.

Porta lavoro per tutti, più ricchezza o, per essere più precisi, distribuiscila meglio, porta concretamente le persone a realizzare i loro sogni.

Ecco, ti prego, porta questi regali ed esaudisci queste mie richieste, che di fuffa speranzosa e ricami di bontà elargiti a valanga io personalmente mi sono stancato.

Con stima rinnovata (ma a tempo…) ti saluto cordialmente

Daniele il Rockpoeta
---------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 21 dicembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "Natura Friabile"

NATURA FRIABILE

Rose d'acciaio
Tulipani d'amianto
Rami spogli
Secchi
Aguzzi
Vogliono sterminarci.

Terreno friabile
Si sgretola tra le mie mani
Fa smottare i miei piedi.

Terreno franoso
Si stacca dalla parete
E crolla.

La Natura transgenica
Si vendica
Su di noi
Poveri reietti.

Ed il ciclo ricomincia…

Il Genere Umano, solo un ricordo…

Pallido
Sbiadito
Evaporato.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

sabato 14 dicembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "Tanguero Senza Braccia"

TANGUERO SENZA BRACCIA 

Amore ed odio
Non salvano un'anima sfinita
Dalla sua disfatta.

Il ricordo di vaghe speranze
Impallidisce
Etereo e fumoso
E ti riporta alla realtà.

Avviluppato nelle spire di un sogno impossibile
Hai lottato anni per realizzarlo
Anni per cambiare il tuo destino,
Ed il destino di un mondo fragile e vacuo.

Ma lui lo sa
Il Tanguero senza braccia
Non può ballare
Non può sognare l'impossibile
Cingere la sua dama, il suo vero amore
E rapirlo nel vortice di una danza sensuale
Viva
Come lui potrebbe essere.

Il Tanguero senza braccia
Ha provato a riscrivere la vita propria e del mondo
Fallendo.

Ed allora un ultimo tango
Solo un'ultima illusione:
Chiudere gli occhi ed abbracciare la vita
Per un'ultima volta.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------------
Questo post partecipa ad un gioco di scrittura a tema con parole fornite via via dai partecipanti. Questa settimana le parole sono state scelte da ARIANNA e sono le seguenti: 

Avviluppato
Amore
Odio
Tanguero
Ricordo

Parole e partecipanti li trovate sul blog Verba Ludica (I Carbonari della Parola)

mercoledì 11 dicembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Forconi o Balilla?

Questa rivolta mi convince poco.

Tratto da Repubblica on line:  "L'ala più destra - Danilo Calvani leader degli agricoltori della provincia di Latina - arriva a immaginare la sostituzione dell'esecutivo Letta con un governo temporaneo dei carabinieri."


Sembra una rivolta in primis circondata da un alone di mistero e poi con derive pericolose. Il fatto che anche le forze dell'ordine abbiano in alcuni casi deciso di schierarsi con i "rivoltosi" se da un lato farebbe quasi urlare di gioia dall'altro mi lascia perplesso: perché quando a protestare erano operai, studenti, povera gente, no tav invece questi manganellavano alla grande?

Auspico che le forze dell'ordine abbiano aperto gli occhi e che da ora in avanti sostengano la povera gente che chiede lavoro ed equità  sociale.

Tornando al movimento dei forconi, credo che un conto sia sospendere proprie attività, scioperare in modo selvaggio ma un altro è invece obbligare altri a seguirli e attaccare chi dovrebbe essere nella tua stessa situazione.

Non so, resto perplesso e qualcosa a pelle mi preoccupa.  Voi che ne pensate? Vi chiedo un parere sincero e scevro dalla vostra appartenenza politica.
----------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 4 dicembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "L'Olio di Lorenzo"

Io mi chiedo quali siano i criteri scientifici "oggettivi" per bocciare una speranza; mi chiedo quali siano vista la sentenza del TAR che ha riammesso la terapia "Stamina". Ora, mi domando, ma questi giudici saranno tutti pazzi ed assassini da rimettere in giro una terapia omicida?

Dicono non serva a molto e pare che le risultanze del Comitato siano incontrovertibili. Ma sono casi di malati di fatto condannati, se anche la terapia fallisse peggio di quello che li aspetta non può succedere; e poi invece ci sono casi in cui i sintomi e gli effetti di quella malattia rallentano e talvolta si arrestano. Ed infine ancora mi chiedo che motivo avrebbe il TAR di bocciare un risultato scientifico serio, corretto e rigoroso?

il TAR afferma a tal riguardo che"Poiché i componenti del Comitato - Luca Pani, Alessandro Nanni Costa, Maria Grazia Roncarolo, Bruno Dallapiccola, Generoso Andria, Amedeo Santossuo e Patrizia Popoli - in passato, prima dell'inizio dei lavori" hanno espresso "forti perplessità, o addirittura accese critiche, sull'efficacia scientifica del metodo Stamina", non è stata "garantita l'obiettività e l'imparzialità del giudizio". Un grave danno, sottolinea il Tar del Lazio, considerato che "il requisito dell'indipendenza dei componenti il Comitato scientifico è stato ritenuto essenziale anche dal ministero della Salute". 

Ok verificare che non sia dannosa ed anche che sia efficace, ma seriamente e magari (chissà forse sono in errore…) senza avere dietro interessi di lobbies farmaceutiche…

Certo è che ora va fatta davvero chiarezza per fugare ogni dubbio in un senso o nell'altro.

L'OLIO DI LORENZO

Si tratta di nostro figlio
Abbiamo bisogno di aiuto
Perché l'assenza di speranza
Uccide più della condanna sentenziata dalla natura
Più di quel cartellino di morte attaccato al collo.

Terapia sperimentale
Dolore lucido 
Non siamo accecati dall'angoscia
Nè abbagliati dalla sofferenza.

Proviamo
Vediamo miglioramenti
Non capiamo come né perché
Non sappiamo se saranno duraturi o temporanei
Ma ci sono e li tocchiamo con mano.

Paolo sta meglio
Migliora
E noi abbiamo di nuovo un filo esile di speranza.

Lobbies farmaceutiche 
Come draghi di fuoco
Bruciano sogni
E vaccini di speranza

Che interesse esiste a curare una malattia
Debellarla 
Quando puoi far spendere soldi inutili
Soltanto per stabilizzarla?

Perché diffondere cure efficaci 
Se prive del loro marchio e del loro brevetto?

Ma Paolo sta un po' meglio
Ed uno Stato vigliacco non ci impedirà 
Di vederlo sorridere ancora
E non appannerà le nostre forze.

Perché anche un sorriso in più 
Strappato alla morte
Sarà valsa la pena viverlo.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 30 novembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "Copricapo di Lacrime"

COPRICAPO DI LACRIME

Televisore acceso
Sala da pranzo
Povertà Occidentale
Non si commuove più per chi sta peggio.

Pelle avvizzita
Corrosione di sopracciglia
Anime scavate come scapole sporgenti
Per denutrizione sociale e fame collettiva.

Etnia morente
Come un saltimbanco triste e senza pubblico
Si assottiglia,
Lentamente evapora.

Cultura e civiltà agonizzanti
Diaspore di Popoli cancellati dalle loro terre
Mezzi di disinformazione
Popolo Italiano in stato di ipnosi sinaptica globale
Estirpare la quale è quasi impossibile.

Ed indosso un copricapo di lacrime
Col quale ripararmi da stereotipate e asfissianti risate
E sorrisi di liquame.

Copricapo di lacrime
Che protegge dalle menzogne
Ma non ti salva da uno straziante senso di impotenza
Che ti ferisce mortalmente
Come una coltellata al costato
Lasciandoti riverso a terra in una pozza di sangue,
Simbolo estremo della tua sconfitta.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Questo post partecipa ad un gioco di scrittura a tema con parole fornite via via dai partecipanti. Questa settimana le parole sono state scelte da Daniele(quindi da me in questa occasione lol) e sono: 

Sala
Corrosione
Etnia
Saltimbanco
Copricapo

Parole e partecipanti li trovate sul blog Verba Ludica (I Carbonari della Parola)

sabato 23 novembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: Giornata Contro La Violenza Sulle Donne

Vertenza AMT: accordo raggiunto. Vedremo poi che accadrà. Genova24 ha riportato cmq il fatto che questa votazione poco convincente e forzata probabilmente dovrà essere confermata con un referendum entro dicembre.

Sicuramente ancora molto ci sarà da fare ma forse questo accordo potrebbe anche essere un punto di partenza.

Ma ci saranno altre occasioni per riparlare di codesta questione, il 25 novembre sarà una giornata importante. La giornata contro la violenza sulle donne.

Io vi lascio già adesso a riflettere su come una certa "cultura" maschile vada eliminata. Vi lascio, a tal proposito, riflettere con una mia poesia contro lo stalking e le persecuzioni degli ex e per ricordare a tutti che a volte certe realtà non le vogliamo vedere ed invece dovremmo essere sempre vigili  per captare realtà  evidenti magari anche da piccoli segnali nonché per evitare di leggere poi pagine di diario sui media che confessano al foglio bianco le paure della vittima e pagine di diario particolari come questa:"postuma".


The Page She Could Never Write

Pallida
Inconsapevole
Mi desto
Cammino
Casa fredda

Ritratto assente

Perchè?

Eterea
Strana
Mi guardo attorno

Camicia da notte bianca
Ma non comprendo

Specchio di fronte a me
Finzione
Incubo
Immagine assente

Diario abbandonato
Parole sparse
Interrogativi ansiosi

Una rosa
Quella foto
Il mio diario chiuso

Lui sa
Lui sa
Lui sa 

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

giovedì 21 novembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: FERMATA A RICHIESTA

Non ne ho scritto sul blog ma volevo che anche qui oltre che su facebook fosse chiaro che sono con ed appoggio totalmente i lavoratori di AMT

FERMATA A RICHIESTA

Turno di notte
Occhi si appannano per il sonno e la noia.

Quattro disperati sono sul mio mezzo
Due poco raccomandabili.

E' vero,
La scritta recita "Divieto di parlare al conducente"
Ma se poi quello mi accoltella?

La targa mica vieta di uccidermi,
Solo di non distrarmi parlandomi.

E' giorno
Fa caldo
Estate
Autobus pieno
I tagli….

Meno corse
Meno linee
Meno lavoratori
Più lamentele
Più rabbia.

Questo fanno
Tagli alle corse
Tagli alla manutenzione
Tagli ai lavoratori…

E' tutto un "Taglia & Magna"
E proviamo a lottare per noi e per la gente
Ma orecchie da mercante
Sono quello che ci riservano le Istituzioni.

Istituzioni fatiscenti
Non ci ascoltano
E non ci aiutano.

E noi ci proviamo
Dentro questo pazzo autobus che è
La nostra comunità locale.

Tentiamo di richiedere una sana gestione
Investimenti concreti

E schiacciamo il pulsante
Su queste proposte
Come su una Fermata a richiesta
Ma il loro autista non recepisce
E di fronte a quella luce di speranza
Passa oltre
Condannandoci inesorabilmente al capolinea.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

lunedì 18 novembre 2013

EVENTO: "GENOVA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: TORNARE A DIRE, AD EMOZIONARE"

Era il 24 Settembre del 2011 quando partecipai alla manifestazione "Genova contro la violenza sulle donne" questo mercoledì si inaugura una mostra fotografica che ripercorre gli ultimi anni di questa manifestazione. 38 fotografie (una ha immortalato pure il sottoscritto lol) ed inaugurazione in cui sarò presente e leggerò "Compressione Lenta"

Daniele il Rockpoeta
-------------------------------------------------

MARTEDI' 20 NOVEMBRE 2013 ORE 17.30

Associazione Archinaute - Gruppo teatrale l'Atelier - Rivista Marea

nel corso delle iniziative della Rete Provinciale Contro la Violenza
GeNOva dice NO alla VIOLENZA sulle DONNE

presentano la mostra fotografica
Genova contro la violenza sulle donne:
tornare a dire, a emozionare

nel sottoporticato della Provincia di Genova, largo Eros Lanfranco
dal 20 al 30 novembre 2013

Inaugurazione e piccolo rinfresco il 20 novembre alle ore 17.30 nell’adiacente Sala di Minoranza della Provincia

Uomini e donne che hanno testimoniato con il corpo, le parole, le emozioni il loro no all’ignoranza e all’indifferenza verso la violenza maschile.

Uomini e donne che ci hanno messo la faccia, perché c’è bisogno di una presa di parola pubblica e di assunzione di responsabilità da parte di tutti e tutte.

Nelle cinque edizioni della non stop di musica, teatro, danza, ascolto svolte a Palazzo Ducale, abbiamo dato spazio alle emozioni per comunicare la possibilità di un radicale cambiamento nelle relazioni tra i generi.

Le 38 fotografie della mostra vogliono rappresentare la forza comunicativa dei corpi nello scambio di idee e riflessioni.

sabato 16 novembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: " Campania Avvelenata"

Caivano, Terra dei Fuochi….  oggi 50.000 in corteo ed adesso, solo adesso da parte dello Stato si muove qualcosa. E poi dicono che infanghiamo le Istituzioni quando le accusiamo di essere mafiose  ( o colluse con la mafia, che poi nella sostanza è la stessa cosa ossia lo Stato sta dalla parte dei cattivi).
Questa poesia per loro che vivono in quei luoghi con la paura, con acqua e cibi inquinati e con la rabbia di vedersi ancora una volta presi in giro dopo anni di denunce.

CAMPANIA AVVELENATA

Terra bruciata
Infangata
Afrore tossico di rifiuti incendiati.

E noi moriamo
Giovani, vecchi, bambini,
Di tumore
In queste terre marce

Abbandonati da Dio e dallo Stato 

Terra riarsa
Acido nel cuore
Veleni nel sangue
E ripercorriamo inutilmente

Sentieri di speranza
E passati di illusione
Sotterrando solo bare bianche
E cadaveri divorati fin nelle viscere. 


Condannati ad una morte lenta
Leucemia di Stato
Uno Stato indifferente ed immobile


Ed intanto
Rifiuti tossici in spazi verdi
Bruciati
Avvelenano aria
Acqua
Terra. 

Uccidere i nostri figli nutrendoli
La più feroce e crudele condanna 
Il più atroce destino
Il più triste futuro. 

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 12 novembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Ricordare, Certo, Ma Come Si Deve...

Sono passati 10 anni da quel novembre del 2003.

Io nel novembre del 2008 ricordai questa giornata qui sul mio blog. 

Lo faccio anche oggi con quello stesso post QUI LINKATO affinché ci si ricordi bene e tutto…

Daniele Verzetti Rockpoeta
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 6 novembre 2013

ROCKPOETA PER LA SIRIA


ATTENZIONE ATTENZIONE!!! :-)))


Sabato 9 novembre sarò in Sala Matisse presso Circolo ARCI No.à Corso Regina Margherita 154 a TORINO per una serata benefica per una raccolta fondi per la Siria (e precisamente per i bambini del Campo di Atma) attraverso offerte libere e acquisto di dipinti donati da pittori torinesi e di altre parti d'Italia esposti per l'occasione nella Sala Matisse.

PER L'OCCASIONE,  OLTRE A CONDURRE LA SERATA  IN COPPIA CON TINA  MASOERO ORGANIZZATRICE DELL'EVENTO, LEGGERO' NELLA PRIMA PARTE ALCUNE POESIE DI  LUX COCCIA POETA LOCALE E LO INTERVISTERO'.

A SEGUIRE DALLE 22.00 CIRCA NELLA SECONDA PARTE DELLA SERATA, SI ENTRA NEL VIVO ED IL ROCKPOETA FARA' UN READING CON PROPRIE POESIE A TEMA SULLA SIRIA.

SUCCESSIVAMENTE CI SARA' UN COLLEGAMENTO CON SEBASTIANO NINO FEZZA CINEREPORTER RAI IDEATORE DELLA RACCOLTA FONDI CON IL SOSTEGNO DI AUXILIA ONLUS

Per maggiori info vi rinvio al mio sito internet e cliccare alla voce READINGS oppure su facebook per chi è iscritto al social e precisamente vi invito a cliccare QUI

LA SERATA INIZIA ALLE ORE 21.00

Daniele Verzetti Rockpoeta

lunedì 4 novembre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "Quel Giorno"

Due anni fa una tragedia evitabile, membri della protezione civile locale,un ex Sindaco  un ex assessore  accusati di aver modificato e quindi falsificato a suo tempo gli orari di esondazione del Rio Ferreggiano ed una inchiesta che stabilirà le responsabilià e con l'ex Sindaco già rinviato a giudizio. Ed io che non dimentico…

Quel Giorno

Sentii un rumore lontano
Come un'onda che sale
Un branco di lupi che ti rincorre
Poi solo acqua
Devastazione
Il nulla.

E le loro colpe a galleggiare insieme ai nostri morti.


DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------------
Per Cliccare Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 29 ottobre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: " La Gavetta"

LA GAVETTA

La gavetta non premia
La gavetta non serve più
La gavetta oggi è precariato a vita.

Ospedali pubblici abbandonati
Mazzette e sorrisi viscidi
Strizzatine d'occhio a cliniche private

Scuola pubblica svenduta
Come una prostituta di strada
Scuole private cattoliche e laiche
Si arricchiscono come escort d'alto bordo
Abbracciate le une alle altre promiscuamente.

Sono puttane private
Pagate con soldi pubblici
Con i nostri soldi.

Dirigenti scelti in base alle tessere
Alle "amicizie"
Come cavallette incompetenti
Saltano da un incarico all'altro
Da una comoda poltrona in pelle all'altra.

La gavetta non serve più
Il merito e le capacità da sole non bastano
E non pagano in questo Paese.

La gavetta, precariato a vita

Precariato a morte.


DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 23 ottobre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "Rotaie Rosse"

Claudia Grotti straordinaria fotografa ha allestito una mostra a Genova.

Le sue foto sono opere d'arte che colgono emozioni e "facce" di animali, luoghi e cose che altri non vedono e non percepiscono. Da questo suo scatto nasce la mia poesia "Rotaie Rosse"



ROTAIE ROSSE

Rotaie rosse
Solcano tramonti metropolitani

Occhi metallici di luce
Sfiorano binari in ombra
Rispettando l'intimità profonda
Di ultimi istanti notturni di un amore.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

mercoledì 16 ottobre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Un Nuovo "Decreto Romani" Per Soffocare il Web?

Un nuovo rischio di minaccia al web sembra profilarsi all'orizzonte ed anche in tempi rapidi. come lo stesso Byoblu ha riportato in un suo post . Una specie di nuovo Decreto Romani per soffocare la libertà della rete sta profilandosi pericolosamente.

Per i dettagli rimando al post di Byoblu che vi ho linkato ma quello che conta è non sottovalutare questo rischio dato che blog, siti  ma anche profili facebook potrebbero essere minacciati e spazzati via senza neanche un vaglio della magistratura in 72 ore.

A suo tempo qualche anno fa molti di noi titolari di un blog combattemmo una battaglia molto fiera. Oggi i blog sono in calo e tutti vanno più su facebook ma il rischio non riguarda solo i blog o i siti ma la rete nella sua totalità.

Pensiamo ad un proprio video con musica non originale: spazzato via.

Immagini di uno scoop non marcate e contraddistinte da un qualcosa che ne fornisca subito la proprietà potrebbero essere preda di canali televisivi che poi le "marcherebbero" con il loro simbolo e se ne impossesserebbero impedendo al legittimo titolare di trasmetterle. Interi canali youtube spazzati se non adeguatamente protetti.

Questo e tanto altro ancora. Forse dobbiamo alzare anche noi nel nostro piccolo la voce.

Daniele Verzetti Rockpoeta
-----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 10 ottobre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Civiltà, Umanità, Realismo

Essere civili non significa per forza essere stupidi. Abolire il reato di clandestinità, depenalizzandolo quantomeno, lo vedo come un atto di civiltà e giustizia sociale. Il paradosso terribile che Lampedusa ha mostrato impietosamente in tutta la sua drammaticità ha fatto venire a galla questa realtà già evidente di per sé.

Trattare o cmq considerare come criminali i superstiti della strage di Lampedusa è qualcosa che ha fatto sobbalzare le coscienze di tantissimi.

Le polemiche che stanno sorgendo ora le trovo tra l'altro quasi impalpabili come consistenza concreta.

Oramai molti immigrati vengono principalmente da zone di guerra e fame come Somalia, Eritrea, Egitto e Siria. Sono quindi a tutti gli effetti dei rifugiati in quanto perseguitati nei loro Paesi. Aggiungo poi che, volendo, basterebbe stabilire che chi non ha questi requisiti e non ha la possibilità di regolarizzarsi avendo persone da cui andare e/o un'offerta di lavoro potrebbe cmq essere rimpatriato senza per questo schedarlo come un criminale. Nessuno qui vuol fare il populista dicendo "venite c'è posto per tutti" anche perchè non è vero e la crisi è forte e questo è vero, ma vanno fatte le dovute distinzioni e nulla deve far venire meno i principi di umanità e civiltà senza ovviamente accettare chi cerca invece di sfruttare questi principi in modo furbesco.

E veniamo al putiferio scoppiato nel M5S: il post di Grillo e Casaleggio a firma congiunta non lo condivido. Sul metodo altre volte la base non è stata presa in considerazione ma soprattutto credo che in circostanze come quella di ieri non sia possibile proprio nei tempi per chi sta in Commissione dovendo decidere subito, chiedere una votazione popolare via web su un punto non considerato dal programma. Ho trovato poi poco chiara quella frase del post dove Grillo e Casaleggio scrivono " Se durante le elezioni politiche avessimo proposto l'abolizione del reato di clandestinità, presente in Paesi molto più civili del nostro, come la Francia, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, il M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico".

Se il problema è quello di avere tanti consensi mi permetto da iscritto al movimento di far osservare a Grillo (passatemi il paradosso provocatorio) che avrebbe dovuto proclamare nel programma l'importanza di evadere tutti le tasse! Avrebbe avuto un consenso bulgaro!

Credo che qui il punto non sia quello di non "educare" il popolo (perchè allora educarlo a capire quanto siano sbagliati i valori della politica nostrana? La verità è che con le opinioni e le idee si "educa" a pensare e far scegliere la gente sempre e cmq) ma quello di comprendere che certi principi come civiltà ed uguaglianza devono essere sempre promulgati come valori fondanti di una società anche se ahimè mi rendo tristemente conto che in Italia oramai sono considerati elementi essenziali solo da una esigua minoranza di connazionali.
----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 8 ottobre 2013

MIO READING LIVE IN GENOA!!!



 Emozioni, impegno civile, liriche forti in una performance intensa, viva e coinvolgente, lucida fotografia emotiva sulla realtà dei nostri tempi. 

E.... con qualche sorpresa su alcune poesie...

Daniele il Rockpoeta

(Cliccate sull'immagine se desiderate ingrandirla)

venerdì 4 ottobre 2013

L'Angolo del Rockpoeta: Lutto Nazionale.

Oggi lutto nazionale. Vi lascio con questi versi scritti anni fa e già pubblicati anche qui sul mio blog ma ahimè tristemente attuali...

COME ROBINSON

Una chiatta
Una zattera forse.

Proprio come Robinson Crusoe
Solo leggermente più pigiati.

Alla deriva
Come Robinson Crusoe

Senz’acqua né cibo
Come Robinson Crusoe
Ma con, in più, donne e bambini.

Viaggiamo di notte
Per non essere visti.

Noi non vogliamo essere avvistati
Non possiamo venire scoperti.

Altrimenti
Ci buttano a mare
In pasto ai pescecani
Come traditori
Sul Vascello dei Pirati.

Viaggiamo per disperazione
Di notte
Per non farci notare.

Come tanti piccoli Robinson Crusoe.

Ma Lui era un Naufrago “regolare”
Noi non esistiamo.

Ecco, scoperta, l’unica vera e grande differenza:

LUI, introvabile ma visibile
NOI, ricercati
Ma da nessuno…. riconosciuti.

Ed i nostri corpi in mare
Volgari sostanze inquinanti
Da ripulire al più presto.

Per non vedere.
Per non vederci.

Noi, rifiuti biodegradabili
E, come tomba, il mare.


DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA

domenica 29 settembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Basta Menzogne!

Le menzogne ora devono finire ed anche le ingiustizie.

Fanno un Governo - inciucio che non regge, poi per colpa di un pregiudicato che non accetta la pena assegnatagli e l'interdizione che ne consegue con la logica decadenza da senatore, lo fanno cadere.

Conseguentemente, con la crisi che nasce da questa spaccatura cosa ci sentiamo dire? Che noi popolo Italiano sappiamo di chi sarà la colpa se aumenterà l'IVA, se pagheremo la seconda rata dell'IMU e se non ci saranno più i soldi per la Cassa Integrazione in deroga.

Adesso basta. Se davvero sarà così vorrà dire che loro si assumeranno le loro responsabilità. Se le assumeranno se Italiani affamati e disperati scenderanno in piazza aggressivi, decisi, saranno loro ad assumersi la responsabilità di una rivolta, di una vera e propria guerra civile.

Ma la cosa più importante che mi preme dire a tutti è di non credere a quelle menzogne. Restate lucidi solo un attimo e riflettete: L'IVA sarebbe aumentata cmq dato che sono mesi che ci dicono che non esistono i soldi per non farla aumentare. L'IMU si stava cercando di non farla scattare ancora ma se forse la si fosse tolta con raziocinio e non in modo globale sulla prima casa, qualche soldo in più ci sarebbe stato. Inoltre, nel frattempo la TARES è stata una stangata non indifferente per gli Italiani e tutti questi decreti legge se fossero stati cmq approvati in modo più celere e magari con emendamenti consoni senza atteggiamenti di pregiudizio verso chi questi emendamenti proponeva, ora non saremmo in questa situazione.

Senza contare che basterebbe che si dimezzassero tutti le loro entrate da Parlamentari per far venire fuori i soldi per evitare l'aumento dell'IVA.

Quindi, queste minacce per farci credere che la stabilità del Governo deve essere ottenuta a qualunque costo, vanno respinte al mittente definitivamente.
-----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 24 settembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Mosaico Morente

Ok, sarà che la mia pazienza l'ho persa da tempo, che la mia rabbia anche se annacquata da un velo amaro di rassegnazione, ancora bussa alla mia anima ed è viva e presente per indignarsi e non arrendersi, ma la notizia che la Lorenzetti ex Governatrice della Regione Umbria segnalasse tramite una docente i suoi pupilli per far prendere loro 30 all'esame di Patologia mi ha proprio fatto incazzare!

La Signora peraltro è avvezza alla corruzione dato che è agli arresti con l'accusa di associazione a delinquere e corruzione nell'inchiesta sui lavori per il passante TAV di Firenze.

Intanto tornerà l'IMU forse, aumenterà l'IVA, non si fanno politiche economiche serie, non si tagliano gli sprechi alle varie caste (politica e non solo) e, come se non bastasse, iniziamo a perdere pezzi importanti della nostra realtà imprenditoriale.

Tutto questo non mi stupisce più di tanto in realtà, dato che veniamo da un settore pubblico che vuole privatizzare dismettendo tutto quello che può compresa l'acqua che beviamo, ma va cmq evidenziato come le Telecom Italia sia oramai prossima per diventare Telecom Spagna 2.

Aggiungiamo l'Alitalia che sta rischiando di diventare di fatto francese ossia di proprietà di Air France ed il quadro se non è completo, poco ci manca.

Sulla faccenda Alitalia permettetemi un appunto o sfogo se volete più forte. Ricordo assai bene come per evitare che cadesse in mani straniere (così ci dissero allora i nostri grandi Governanti) fecero grandi tagli e  poi fu di fatto regalata a Colanninno il quale ovviamente si prese la parte sana lasciando poi quasi tutti i debiti allo Stato.

Ciononostante Alitalia è di nuovo piena di debiti e dopo che noi ci siamo beccati e pagati probabilmente molta di quella prima tranche del passivo di allora, adesso cadrà verosimilmente in mani straniere. Forse si fosse fatto subito quel passaggio sarebbe stato meglio per tutti, cittadini italiani ed Alitalia compresa.

Sono come tanti pezzi di un mosaico morente, che si staccano dalla parete,  e noi, forse anche in parte colpevolmente inerti, assistiamo ad un sempre più inesorabile declino mentre ballano allegramente sulla nostra testa e sulla nostra crisi, quei ladri incompetenti e pure imbecilli talvolta, che ci governano, sia dagli scranni parlamentari che dalle poltrone di un potere economico - lobbistico internazionale.
----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 19 settembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Simulazione D'Approvazione Di Una Legge

Legge sull'Omofobia e Transfobia: stanno votando alla Camera l'inserimento e l'estensione della Legge Mancino anche alla transfobia ed omofobia. Peccato che poc'anzi abbiano fatto passare un subemendamento di Gitti (PD) e condiviso incredibilmente anche da Ivan Scalfarotto (sempre PD) ma fieramente avversato da SEL e M5S, in base al quale si inserisce di fatto l'immunità nei casi ci sia anche istigazione all'odio se si sarà all'interno di gruppi politici, culturali, scolastici, sanitari ecc.... 



Infatti All’emendamento Verini (“Ai sensi della presente legge, non costituiscono discriminazione, né istigazione alla discriminazione, la libera espressione e manifestazione di convincimenti od opinioni riconducibili al pluralismo delle idee, purché non istighino all’odio o alla violenza, né le condotte conformi al diritto vigente”), si può osservare come il subemendamento Gitti aggiunga pericolosamente: “ovvero assunte all’interno di organizzazioni che svolgono attività di natura politica, sindacale, culturale, sanitaria, di istruzione ovvero di religione o di culto, relative all’attuazione dei principi e dei valori di rilevanza costituzionale che connotano tali organizzazioni”.



Al riguardo l’Arcigay ha inutilmente lanciato un appello ai deputati del Partito Democratico:
“Con grande preoccupazione – scrive il presidente Arcigay, Flavio Romani – seguiamo in queste ore il dibattito alla Camera sulla legge contro l’omotransfobia. Nell’emendamento a firma Pd che avrebbe dovuto estendere le aggravanti della Mancino compare oggi un sub emendamento irricevibile che definisce persone, ruoli e luoghi di immunità rispetto a quella norma. Un’eventualità gravissima che tiene espressamente vivo il principio della discriminazione, esponendo tra l’altro la scuola e i luoghi della formazione a questa sciagura. Anziché cogliere l’occasione di proiettare l’Italia verso un modello europeo, questa legge rischia di certificare l’arretratezza di questo Paese, istituzionalizza la discriminazione e l’infamia ed elegge zone franche in cui l’odio può essere coltivato."



C'è da preoccuparsi molto, di fatto fanno una legge con una zona franca e vista la legge Mancino, con il rischio di estendere questa zona franca anche al razzismo (visto che la legge difendeva dall'odio razziale verso anche gli immigrati ecc...). Spero che quel subemendamento venga modificato se non cancellato al Senato. Spero... da qui ad esserne sicuro...


-----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Italfarnetication

Eh sì, perdonate se parafraso una celebre canzone dei RHCP ("Californication" ndr) per dare un titolo a questo post.

Ma solo con questo neologismo anglosassone di mia fresca invenzione si può parlare a proposito delle farneticazioni deliranti di Berlusconi.

E' vero che esiste un principio per il quale più martelli la gente su un concetto più la gente si convince che sia se non vero, quantomeno verosimile, ma certe affermazioni di fumus persecutionis sono davvero oramai stucchevoli e nauseanti.

Ecco perché mi fermo qui. Questo blog è nato per parlare di problematiche reali, di ingiustizie e falsità e non per seguire deliri di onnipotenza di soggetti che viene perfino il dubbio che inizino perfino a credere loro stessi alle assurdità che dicono e ci propinano.

Ed ecco perché non merita più di queste mie poche righe l'intervento - video di Berlusconi.
-------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

sabato 14 settembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Caffè Maledetto

Video della BBC non proprio leggero (anche se cliccando sulla pagina non parte in automatico) ma la notizia è da conoscere e diffondere.

Lo Zibetto, oltre ad essere un grazioso animale, dà anche il nome ad un tipo di caffè.

Come venga ottenuto da molti produttori indonesiani non oso raccontarvelo nei dettagli. Vi dico soltanto che queste bestie sono tenute segregate in gabbie anguste e fatte mangiare per poi attraverso le loro feci, selezionare un tipo di caffè a quanto pare "molto pregiato".

Vedete, un conto è recuperare quelle "preziose feci" da cui poi si ricavano quei preziosi chicchi, in natura (come alcuni - pochi per la verità - fanno),attraverso una raccolta che avviene quindi senza molestare e catturare questi animali,  un altro invece è segregare questi poveri esserini  per ottenere una produzione se non di qualità più elevata (questo infatti è da dimostrare) sicuramente maggiore.

Io ho visto il servizio sul canale della BBC poco fa e non me la sono sentita di non divulgare questa notizia.

A prescindere dal fatto che si tratta solo di un tipo di caffè, oggi sono cmq contento di non bere caffè di alcun tipo o qualità.
-----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 13 settembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Ricatto Di Riva

Il ricatto di Riva è osceno.

Non gli basta avvelenare ed aver avvelenato per decenni Taranto ed i suoi abitanti, ma ora dichiara di voler licenziare quasi 1400 lavoratori in quanto considerati esuberi.

Per fortuna Il Ministro Zanonato  ha dichiarato che ci sarà in primis una cassa integrazione e poi se necessario si procederà al commissariamento ed al sequestro di beni (non produttivi) dell'azienda per permettere di far tornare al lavoro i dipendenti.

Poco da dire ancora. Il comportamento di certi figuri oramai è figlio di una cultura ottocentesca per la quale il lavoratore era un fastidio necessario da schiavizzare e sfruttare e per la quale la gente doveva solo essere grata a chi produceva, qualunque fosse il prezzo da pagare.

Il mio video qualche post fa sull'ILVA ribadisce con forza quanto non si debba cedere a squallidi ricatti.

Riva, Marchionne, sono soggetti facente parte della parte marcia di un'imprenditoria che non può essere tutta paragonata a questa parte malata.

Morti sul lavoro, licenziamenti facili, non sono queste le strade per crescere compatti verso un futuro diverso, di crescita complessiva e di tutti.
-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 11 settembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Fratellanza di Dolore


Oggi 40 anni dal golpe in Chile.

Sempre Oggi sono anche 12 anni dall'attacco alle Twin Towers

Questa mia poesia già postata qualche anno fa la ripropongo per riunire queste due tragedie, queste due ingiustizie, queste due enormi ferite per l'umanità.

September Morn'

Pensieri amari
ottenebrano il cielo
sporcano le nuvole.

E soffiano sulla vita
Per catturare la morte.

Colonne di vetro e cemento
si sciolsero
Urla di pietra
Divorarono polvere.

E prima ancora
Sempre oggi
Altri aerei colpirono la democrazia
E imposero la loro "Moneda".

Ed oggi
come allora
pensieri cupi
aleggiano come avvoltoi
sulle nostre teste.

E alitano sulla nostra vita
Per conquistare la morte.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
.............................................................................................
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 10 settembre 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Nauseanti Contorsionismi Italici

E così  alla Camera passa il Disegno di legge osceno per cancellare la Costituzione.

Auspico sinceramente un crollo dell'Esecutivo per impedire che questi 40 saggi (saggi????) possano tagliare e strangolare la nostra Carta Costituzionale.

Intanto giungono voci dalla Giunta di un rinvio ancora del voto. Insomma Berlusconi le sta tenacemente tentando tutte per evitare la decadenza che è invece sacrosanta per quanto tutti ben sappiamo

Lo so dovrei fare un post articolato, lungo, più lungo di questo, ma onestamente non vedo cosa altro aggiungere; ha davvero ragione Erri De Luca, le parole devono essere anche accompagnate da fatti e comportamenti coerenti. Forse, c'è davvero poco da dire oltre a far rilevare un senso di disgusto profondo e disagio assoluto.

Forse sarebbe ora che capissimo come è possibile che ci sia ancora un terzo del Paese che venera Berlusconi. O forse bisognerebbe capire perchè gli altri due terzi non si svegliano per reagire e mettere in minoranza, quella che è minoranza.

Perdonate, le parole oggi non escono più. Senso di rabbia ed impotenza mi impediscono di poter esprimere altro.

I commenti sono a vostra disposizione se avete voi qualcosa da aggiungere...
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 2 settembre 2013

IL ROCKPOETA A LUCCA PER IL SETTEMBRE LUCCHESE DELLA CULTURA







SETTEMBRE LUCCHESE DELLA CULTURA

Daniele Verzetti Rockpoeta®

Presenta:

"Esistenze Reali"

Reading in Due Atti 

LUCCALIBRI
Lucca

Corso Garibaldi 54


VENERDI' 6 SETTEMBRE ORE 18.30

INGRESSO LIBERO

Emozioni, impegno civile, liriche forti in una performance intensa, viva e coinvolgente, lucida fotografia emotiva sulla realtà dei nostri tempi. 

Vi aspetto...
Daniele il Rockpoeta
----------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 28 agosto 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Le Incongruenze

Della guerra in Siria e dei rischi che l'ignavia e l'immobilismo internazionali fin dall'inizio avrebbero creato ne ho sempre parlato fin dagli albori della rivolta. Ora si arriva alla guerra nella guerra cosa che secondo me agendo prima fin da subito senza le armi si sarebbe penso potuta evitare.

Ci sono però delle incongruenze che sto cercando di comprendere e spiegarmi.

Non voglio entrare nel merito dell'intervento, non oggi e non qui: non sposo a pieno né la tesi entusiasta e felice (la guerra è sempre guerra e quindi sbagliata) né quella per forza anti-statunitense per principio. Io cerco sempre di valutare le situazioni anche se certo contro gli USA ci sono precedenti sfavorevoli e contrari imbarazzanti (mi ricordo l'accusa contro Saddam di aver usato armi chimiche quando poi l'MK 77 lo usarono gli americani...).

Voglio però cercare di capire da che parte arrivano le notizie e come sia possibile che gli USA affermino che sono state usate armi chimiche da Assad mentre Carla Ponte ( o Del Ponte non ricordo bene) dell'ONU sostenga che quel gas terribile  sia stato usato sì, ma dai ribelli, anche se non può escludere che anche il regime lo abbia utilizzato.

Devo essere sincero e dire che questa diversità netta di conclusioni su chi ha usato cosa mi lascia molto perplesso. Voi potreste rispondere che forse è un  dubbio di poco conto dato che ciò che conta è che queste armi chimiche risultano essere state usate.  Forse è vero, ma io credo invece che faccia differenza. Penso la faccia in quanto se fossero stati i ribelli verrebbe da chiedersi perché una forza di libertà ucciderebbe innocenti, sterminerebbe la propria gente.

Le possibili ipotesi sono due a mio avviso: o queste forze ribelli non sono poi tanto libertarie ma (almeno in alcune frange) potrebbero essere integraliste islamiche ed allora anche in Siria avremmo il rischio di un regime islamico che si sostituirebbe ad un regime puro e semplice e non legato ad una ideologia specifica, oppure qualcuno si è infiltrato per gettare discredito su di esse.

Il dubbio resta e se adesso non pare essere rilevante per attaccare e bombardare questi arsenali chimici ovunque si trovino allocati sul territorio siriano, credo invece possa essere importante per capire con chi si avrà a che fare dopo l'eventuale vittoria dei ribelli.

Perché la libertà non passa mai da un regime qualunque sia la sua natura, anche religiosa.
-----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 20 agosto 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Inferni Dimenticati

Acqua radioattiva. Non c'è pace per Fukushima né si poteva pensare che ce ne potesse essere.  A rischio l'oceano al punto che la Corea del Sud chiede garanzie.

Onestamente non sono sorpreso. Un disastro nucleare non può certo risolversi in pochi mesi o pochi anni. Quell'area e molte intorno sono ormai inferni desolati e solitari, contaminati per decenni.

Che di questo Inferno dimenticato non si parli quasi più è normale visto come i media stanno sul pezzo come si dice, vivono solo l'istante purtroppo.

Sarebbe importante capire come stanno le cose davvero in quell'area, quanto la situazione si stia leggermente stabilizzata o invece le ripercussioni ed i "danni collaterali" provocati da quello "Tzunami atomico".

Intanto i Russi vogliono piazzare trivelle nell'Artico per succhiare petrolio dalle profondità marine a livelli incredibili. Luoghi stupendi ed attualmente ancora parzialmente incontaminati sono a rischio.

Ma accendiamo la Tv, e le notizie sono altre.  Dall'assurdo tentativo (quasi infantile) di voler cancellare la sentenza su Berlusconi, alle parole ridicole su una parziale ripresa.

Eh già, parole a vanvera per rincoglionire la nostra testa. 

Perché ci sono tanti modi per contaminarci...
---------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 15 agosto 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Morti Annunciate Ed Altre Invece Forse Dimenticate...

Faccio fatica a commentare lo strazio che sta accadendo in Egitto. Le mie difficoltà nascono tutte dal vedere che non si riesce a coniugare buonsenso, rispetto reciproco e libertà individuali  per realizzare una democrazia almeno decente. Situazione incandescente che peraltro non riguarda solo  questo Paese. Non dimentichiamoci della Siria e della Tunisia ecc...

Intanto, così per guardare anche in casa nostra, i morti sul lavoro continuano ad essere una costante nel nostro Paese anche se con meno costanza se ne parla.

Morti sul lavoro non morti bianche non le chiamerò mai in questo modo ipocrita per edulcorare il concetto. Per non dimenticarci di questa piaga io vi lascio a QUESTA POESIA  di qualche anno fa per rifletterci e per non pensare che solo perché se ne parla di meno le morti siano sensibilmente diminuite se non perfino scomparse.
------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 13 agosto 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Grazia - Lampo

Il Colle (alias Napolitano) deciderà entro metà agosto, anzi a breve pare, sulla ipotetica grazia da concedere a Berlusconi.

Ammetto che non volevo più scrivere su questa nauseante vicenda ma sinceramente l'ipotesi di una "grazia - lampo" concessa dal Capo dello Stato la trovo davvero disgustosa.

Disgustosa perchè cmq Berlusconi ha rubato soldi sotttraendoli allo Stato. 

In secondo luogo perché sarebbe veramente una grazia data a tempo di record al contrario di altri che in passato l'hanno richiesta non sempre ottenendola e cmq non avendola certo immediatamente dopo la comminazione della pena.

Resterebbe sempre la questione della sua ineleggibilità ed incandidabilità ma resta la vergognosa possibilità di voler anche soltanto considerare l'idea di "perdonare" e graziare Berlusconi per una ragion di Stato che non ha ragion d'essere.

Spero che la grazia non sia concessa altrimenti che mi arrestino pure ma dovrò disconoscere l'autorità e la dignità di Napolitano come Presidente della Repubblica Italiana.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 8 agosto 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: "Giorni Caldi"

Sono "giorni caldissimi" direbbero i "bravi giornalisti" per riassumere concettualmente la situazione politica nostrana dopo gli ultimi avvenimenti.

In realtà di diverso dal solito e dalla situazione di qualche mese fa c'è solo il caldo afoso di quest'estate irrespirabile.

Sì, è vero, è anche arrivata la sentenza di condanna per Berlusconi ma questa non ha fatto altro che accelerare una crisi che era nell'aria visti i numerosi processi pendenti sulla testa dell'ex Cav.

Questo caos porta forse con sè di buono il fatto che probabilmente salveremo la Costituzione dalla sua cancellazione salvando mi auguro l'art. 138 della stessa nella sua attuale e perfetta formulazione.

Ora, chi ama sguazzare dentro polemiche di corridoio ed intrighi da bar troverà gli accadimenti di questi giorni, oserei dire di queste ore, davvero irresistibilmente attrattivi, ma non è il mio caso.

Un Decreto del fare pieno di contraddizioni, un esecutivo che già prima faceva poco e male che ora si paralizzerà forse ancora di più, polemiche sterili, il tutto quando avremmo davvero bisogno di un Governo che facesse gli interessi della gente.

Ma queste sono chiacchere di un ingenuo idealista che ritiene la politica strumento per far crescere un popolo e non invece un mezzo per arricchirsi personalmente.

Questa però è un'altra storia che oramai conosciamo anche fin troppo bene, per cui scusatemi se il mio blog di queste amene discussioni da bar tenderà, salvo rare e ritenute importanti eventuali eccezioni, a non interessarsene per niente.

D'altronde fa davvero molto caldo e diventa fondamentale, come puntualmente ogni anno ci dicono anche "gli esperti", centellinare le forze per poter fare le cose davvero importanti.
-------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 2 agosto 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Io Non Dimentico...

Un'esplosione. 85 morti. Ancora non si è avuta vera giustizia.

E quella devastante deflagrazione in quel mattino del 2 agosto 1980 non l'ho dimenticato. Non lo abbiamo dimenticato.

Non dobbiamo dimenticarlo mai.

Daniele il Rockpoeta

giovedì 1 agosto 2013

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Condanna Dell'Ex Cav.

Condannato a 4 anni.  Tre cancellati con l'indulto. Rivalutazione dell'interdizione dai pubblici uffici.

Sentenza importante ma quello che ora a me preme è vedere quando cacceranno il Cav dal Parlamento e se davvero hanno voglia di continuare con questo Esecutivo nonostante tutto.

Alla seconda risposta pare che tutti stiano rispondendo di SI'.

Un'ultima cosa, giusto una curiosità: ho appena scoperto una cosa tristissima e cioè che con la condanna decadono le onorificenze conseguite in precedenza e pertanto Berlusconi non è più Cav.

Ed io che adoravo chiamarlo così sic.... :-)))
---------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

domenica 28 luglio 2013

L'Angolo del Rockpoeta: "Morbidness Kills The Cats"


MORBIDNESS KILLS THE CATS

Morbosità virtuale
Morti sul telefonino
Occhi virtuali sempre
Anche dal vero.

Treno deraglia?
Video dell'incidente

Uomo brucia vivo:
Immagini su You Tube.

Primi piani di occhi arsi dal dolore
Sofferenza al replay

Donna stuprata
A quando il video dell'aggressione?

Ah già dimenticavo
In certi casi di violenza di gruppo
Le riprese sono state fatte....

Distinguiamo informazione da macabro voyeurismo
Non facciamoci prendere la mano
Da curiosità indecente.

Etica
Morale
Rispetto del dolore altrui
Riappropriamoci di questi principi

Avete paura delle parole
Parole anche forti
Ma poi vi sparate in vena e nell'iride
Violenza vera allo stato puro
Morte reale in video
Persone che non esistono più
Grida di disperazione ed addio.

Rischio concreto di Neutralità Emotiva
Rischio forte di assuefazione al dolore
Probabilità reale di morbosa curiosità verso la sofferenza.

Impressionarsi giusto quel tanto per sentirsi vivi
E poi ricominciare la routine quotidiana
Tanto forse non è reale, non sembra reale.

Adrenalina mediatica per credere di rivitalizzare
Neuroni ormai perduti

Drammi altrui per evadere dal quotidiano torpore
Dalla propria disperazione.

Ma attenzione
Una mattina qualunque sotto quei riflettori
Potreste trovarvi vostro malgrado
Ed essere immersi nel dolore reale
Sotto volgari lenti di ingrandimento mediatico.

Ed allora non vi divertirete più
E le lacrime che berrete saranno reali
Saranno le vostre.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA