lunedì 14 maggio 2012

L'Angolo del Rockpoeta: "SOUL RESISTENCIA"

Quello che ho/abbiamo, quello che non abbiamo e quello che forse vorremmo essere ed avere...
  
SOUL RESISTENCIA


Ho quello che so
E ciò che sono

Il sangue che scorre nelle mie vene e mi fa scrivere
Immagini di dolore e sofferenza impresse nella retina del mondo

Unghie che si aggrappano ad anime viscide
Come pareti marce e liquefatte

Ho il cuore usurato
La mente stanca
La speranza fiaccata
Soli morenti.

Gocce di pioggia non cancellano la siccità dell'anima
Raggi crudeli soffocano gole secche prive di acqua e medicinali

Mosche ruotano intorno ad occhi di fame e rassegnati

Ho ruderi di centri storici non ricostruiti
Zone rosse e militari che mi vietano di tornare nella mia casa

Non ho un presente sicuro
Non ho una vita futura

Ma queste sono riflessioni banali
Pensieri precari senza dignità
Di fronte all'economia globale del mondo!

Quello che ho é un fratello ucciso dallo Stato
Asfittiche prediche di plastica
Parole al plastico
Voci ipocrite di istituzioni immobili e colluse
E due figli piccoli che dipendono da me
Senza avere un lavoro stabile.

Quello che ho é una dignità sempre più calpestata

Quello che non abbiamo é verità, giustizia e crescita sociale

Soul resistencia
Caparbietà del cuore lotta contro l'amarezza della ragione

Quello che ci manca non é la vita
Ma il poterla realmente vivere. 


DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
---------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOizie Clicca QUI

2 commenti:

Debora ha detto...

Parole dure, e purtroppo vere..
Parole che gridano il dolore e la sofferenza che scuotono il nostro quotidiano, sbattendoci con crudezza in faccia la nostra reale impotenza... Siamo barche a remi in un oceano sferzato da onde in tempesta...

sR ha detto...

Ho sempre apprezzato questo tuo modo di scrivere gli stati dell'Anima.

bravo, Daniele