lunedì 6 febbraio 2012

L'Angolo del Rockpoeta: "Occlusioni"


OCCLUSIONI

Ricerca di informazioni
Rete occlusa da spazzatura
Cecità provocata
Costretta, forzata.

Poche realtà virtuali aprono gli occhi
Molte li chiudono.

I nostri cervelli si ingolfano,
Come Lavandini intasati
Perdiamo coscienza della verità.

E con la coscienza della realtà
Svanisce in noi anche la passione nella vita
Eclissandoci in un quotidiano grigio e ripetitivo.

Anime evanescenti
Comprano nei supermercati
Camminano come automi per strada
Si indignano oramai per riflesso condizionato
E solo per pochi minuti al giorno.

Lamentarsi é l'unico hobby
Ribellarsi, prendere in mano la propria vita
Richiede coraggio.

Essere spettatori della propria vita é più semplice che praticarla.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie clicca QUI

5 commenti:

nico ha detto...

Purtroppo è vero.
Molto spesso accade per demotivazione generale; a volte per problemi personali.
E gli ectoplasmi vanno in giro quasi senz'anima.
Ciao Daniele.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER NICO: già, e di questi ectoplasmi mi sono stancato, stanno infettando la nostra parte sana della società.

Aries 51 ha detto...

Queste immagini mi ricordano la forza d'urto delle istantanee di Maurizio Galimberti.
Tante immagini a formarne una, vivida e, in questo caso infinitamente triste. Ma purtroppo vera.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

Grazie ARIES é un parallelo che mi onora moltissimo!

luce ha detto...

Straordinara e forte, da emozionare veramente perchè vera e terribile.