lunedì 9 gennaio 2012

L'Angolo del Rockpoeta: Requiem Aeternam...

REQUIEM AETERNAM

Disagio
Contagio
Difformità cognitive
Rovesciamento di valori.

Castrazione mentale
Riporta alla luce
Riesumando dal passato
Onde d'odio e impoverimento dell'anima.

Aver ucciso la cultura ed il pensiero
Massificato le menti
Provoca adesso incapacità profonde
Ed ignoranza radicata
Impedendo soluzioni eque ed imprescindibili
Ad una crisi senza fine.

Disagio
Contagio
Riflusso
Deflusso
Di idee e pensieri.

Ultime ore del mondo
E dopo, tutto questo assurdo finirà

Ultime ore nel mondo
Aborto di tutte le mie sofferenze

Pace.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

3 commenti:

Ernest ha detto...

bravo

Licia Titania ha detto...

Molto belle le assonanze e quel "disagio-contagio" ripetuto...versi che colpiscono emotivamente e fanno riflettere, come sempre le tue poesie.

luce ha detto...

Triste, forte, pessimista visione e concreta per certi aspetti, di quello che ci circonda.
Ma non ci scordiamo che anche dalla merda nasce un fiore, tanto per citare un altro poeta genovese.
Ma che, l'anima, ce l'avete solo voi? :-)