venerdì 30 settembre 2011

I VIDEO DELLA PERFORMANCE DEL ROCKPOETA A GENOVA AL PALAZZO DUCALE IL 24/09/2011

Ross pubblicamente ma altri in privato mi avevano chiesto se ci sarebbe stata una registrazione della performance breve al Ducale. In effetti é stato possibile grazie anche a Mauro Giuliano che si é cortesemente e brillantemente prestato sul momento a girare le immagini che ora sono su youtube ed anche ovviamente sul mio sito nella sezione multimedia

Vi lascio ai 4 video in sequenza ricordando solo che in "Uomini"? manca, per problemi tecnici, il verso iniziale " 'Il suo nome per favore" Cinzia"

Un enorme GRAZIE  anche al mio chitarrista GIGI SOLINAS 

LA SEQUENZA:





L'audio non essendo al chiuso in teatro e nonostante la notevole bravura di Federico al mixer, non era sempre dei migliori, ma l'emozione e l'importanza di essere lì, presenti, per quella causa ed in quel contesto, non si possono descrivere compiutamente a parole.
------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 28 settembre 2011

MANIFESTAZIONE ANTI COMMA 29: Non Ci Tapperete La Bocca!

Ne scrivono in tanti, io vi riporto il link di un blog che mi pregio di avere tra i miei preferiti é che é il blog di "solleviamoci" Alludo alla manifestazione che avrà luogo domani a Roma da parte di tutti i blogger d'Italia per dire NO al comma 29 ed a quello che significa.

Se non ricordo male, salvo, forse, qualche lieve e non significatica modifica che possono aver apportato, quel maledetto comma recita ancora così : "I blogger, all’entrata in vigore della nuova legge anti-intercettazioni, dovranno provvedere a dar corso ad ogni richiesta di rettifica ricevuta, entro 48 ore, a pena, in caso contrario, di vedersi irrogare una sanzione fino a 12.500 euro."

Io vi lascio ad una poesia che scrissi un annetto fa proprio contro questo "comma"....

Lottiamo, i blog, i blogger, non sono un'entità morente; se li vogliono fermare vuol dire che fanno ancora molta paura. Molta più paura di un qualunque social network. Molta più paura di facebook per intenderci.

Comma 29

Suoni in sequenza
Strazianti barriti
Brividi di un sax disperato
Ci riportano alla realtà.

Arte o lotta?
Arte e lotta!

Ma la lotta può prosciugare l'artista?

Disidratazione interiore
Zombie ricercano le proprie origini

Occhi sbarrati hanno fame
Occhi chiusi vagano in cerca di salvezza

Comma 29
Luce spenta
Blog Resistenza
Razza in via d'estinzione
Ma ancora viva
Pulsante.

Scriviamo
Lottiamo
Ricompattiamoci.

Per noi
Per la libertà
Per un nuovo domani.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 26 settembre 2011

L'Angolo del Rockpoeta: "Neuromarketing"

Per capire di cosa di tratta esattamente vi rimando per sintesi a questo link

Io vi lascio con questa poesia che a suo modo ne parla, lo commenta...

NEUROMARKETING

Sensory branding
Inganno olfattivo
Narici sedotte da bugie cerebrali
Papille convinte da falsi profumi.

Neuromarketing
L'ultima frontiera del controllo occulto della mente.

Oggi é per comprare prodotti...

Domani, per sedurre le nostre sinapsi verso
Scelte sociali contronatura?

Ci dicono che questa scienza serve
A capire meglio le nostre esigenze

Permette loro di soddisfare i nostri bisogni

Il marketing con un'anima...

Menzogne! Possono ingannare i nostri sensi
Ma attenzione, non lasciamo che riescano ad inficiare
La nostra capacità di pensiero.

Neuromarketing
Il Diavolo del terzo millennio.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 22 settembre 2011

EVENTO: Rockpoeta A Genova, Palazzo Ducale

GENOVA, Sabato 24 settembre 2011, ore 18.15

Partecipazione del Rockpoeta a "Genova contro la violenza sulle donne"
Atrio Palazzo Ducale. Con la straordinaria presenza di Gigi Solinas on guitar.


"Una prestigiosa partecipazione che mi onora moltissimo."
Daniele il Rockpoeta
-------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 21 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: L'Aplomb Non Basta

Ho visto ieri sera un sondaggio su Ballarò in base al quale gli Italiani apprezzerebbero molto come prossimo Presidente del Consiglio, persone del "calibro" della Marcegaglia e di Montezemolo.

Posso comprendere che queste preferenze siano di primo acchito date sull'onda emotiva anche di un Premier (quello attuale) che, oramai, é acclarato che oltre ad essere lo zimbello di tutto il globo, ha di fatto messo non solo in ginocchio il nostro Paese ma lo ha anche gettato nel ridicolo più profondo agli occhi degli osservatori e degli organismi internazionali. E' chiaro quindi che pensare alla Marcegaglia ed a Montezemolo rassicuri molto in quanto sono persone cmq composte e ben diverse come stile e modo di porsi rispetto al Cav.

Attenzione però a non scegliere il Premier che verrà, esclusivamente in base al suo aplomb. Il Presidente del Consiglio infatti deve anche prendere decisioni importanti per rilanciare l'economia dell'Italia e sarebbe il caso che drizzaste bene tutti le orecchie su quello che questi due interlocutori ed "invocati" Premier dichiarano apertamente. Soprattutto la Marcegaglia.

Chi ha sentito ieri sera Ballarò ed avrà visto il servizio iniziale avrà anche udito l'Emma nazionale dire chiaramente che ci vuole un Governo serio, un Premier di cui non vergognarsi ma anche che" ci vuole un governo che attui riforme impopolari"

Vi é tutto chiaro adesso? Insomma se domattina il Cav diventasse un filo più morigerato ma soprattutto facesse riforme lacrime e sangue sulle pensioni, i salari ecc... , ecco che la Confindustria tornerebbe subito (ed anche L'UE statene certi) ad idolatrare Berlusconi.

Insomma, scegliete pure, se volete, chi non vede l'ora di far pagare il conto salato di questa crisi come sempre al ceto medio ed alla povera gente.

Guardate invece negli USA dove Obama sta facendo di tutto per far approvare la "buffett tax" con aliquota minima del 35% per le classi molto ricche affinché, parole sue, non sia sempre la classe media americana a portare la croce e pagare il prezzo più alto della crisi ed affinché non accada che , in proporzione, un libero professionista o perfino "un muratore" paghino più di ricchi capitalisti statunitensi.

Ecco la differenza: nonostante la crisi Obama insiste sull'importanza assoluta di rilanciare la ricerca e l'economia USA non vessando le classi medie vero motore e volano dell'economia anche nostrana, qui invece si vogliono soltanto tutelare i grandi capitali frutto tra l'altro, ormai, di evasione e sfruttamento dei lavoratori e non certo di grandi idee ed investimenti di settore.

Attenzione allora, a non guardare solo l'abito per scegliere il monaco. Vediamo anche che sotto quella tunica ci sia davvero un monaco, ossia un Premier che voglia seriamente rilanciare il Paese e sottrarlo al baratro in cui sta precipitando.
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 19 settembre 2011

L'Angolo del Rockpoeta: Le Persone Dimenticate

Un pensionato che ruba biciclette per sbarcare il lunario (anche se rubare non é mai una cosa giusta, ci sono molti poveri anziani che non lo fanno), una donna nera Henrietta Lacks a cui a sua insaputa decenni or sono prelevarono un campione di tessuto le cui cellule riproducendosi sono poi servite per un sacco di scoperte scientifiche senza che la famiglia di lei in primis sapesse nulla e poi abbia avuto un minimo di riconoscenza.

Ecco, parlare ancora della spazzatura politica e sociale che ci soffoca oggi, e che "gode" cmq di ampia ed anche giusta copertura mediatica (dato che degli scandali seri bisogna parlarne, scriverne e magari anche accertare la verità ed i colpevoli qualche volta...), oggi non mi andava proprio.

Oggi volevo che leggeste di due storie di due persone che, in contesti e per ragioni molto diverse, sono dimenticate e, nel caso di Henrietta, derubate di se stesse e per decenni neanche menzionate nei libri di scienze.

I NUOVI DESAPARECIDOS

Falsi lustrini
Abbacinanti paillettes
Ci allontanano dai riflettori della realtà.

Ci vogliono impedire
Di respirare verità.

Isolano il pensiero
Inscatolandolo
Sottovuoto
Come dei salatini
In un recipiente senza tempo
Né spazio.

Proviamo
Solo per un istante
Un attimo fugace
A far sentire la nostra voce
In questo cadente Terzo Millennio

Ci presentiamo
Siamo i Nuovi Desaparecidos.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 16 settembre 2011

EVENTO: Semplicemente... Life!

UN EVENTO STRAORDINARIO!

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA E STEFANO ROSSI (sR) PRESENTANO:

"SEMPLICEMENTE...LIFE!"

Lo Spettacolo consta di due parti:

1) LIFE OF DREAMS?
Uno spettacolo totale ideato e scritto dal Rockpoeta dove la poesia, l'immagine e la musica concorrono a creare emozione ma anche consapevolezza ed impegno sociale e civile, con la presenza straordinaria di Gigi Solinas on acoustic guitar.

A seguire

la presentazione del libro di Stefano Rossi "Semplice" con il Rockpoeta che, oltre ad intervistare l'Autore, interpreterà alcune sue poesie anche con la preziosa collaborazione di Gigi Solinas alla chitarra.

L'EVENTO SI TERRA' SABATO 17 SETTEMBRE ORE 19.15
A MACCHIA D'ISERNIA
Piazza Elena

SIATE NUMEROSI!!!!!
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 15 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Manovra Approvata e Condono Edilizio...

Manovra approvata ovviamente..... A colpi di fiducia passa tutto visto l'interesse a mantenere salda la poltrona....

Quello che però sciocca di più é la possibilità che il Governo consideri, su "brillante suggerimento" di Scilipoti, la reintroduzione del Condono Edilizio

Sono allibito! Sono senza vergogna! TUTTI QUANTI!
--------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 13 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Ustica, 100 Milioni Di Risarcimento Ai Familiari

Notizia molto interessante. In primo luogo perché almeno a livello risarcitorio, i familiari delle vittime di Ustica iniziano ad avere un po' di giustizia.

E poi, perché, 100 milioni di euro di risarcimento da parte dei ministeri dei Trasporti e della Difesa alle famiglie delle vittime, dimostrano che depistaggi, negligenze, omissioni (e chissà quant'altro...) ci sono stati eccome!

La verità su Ustica forse non é ancora certificata ma di fatto é piuttosto conosciuta. E' una di quelle verità risapute ma non dette, conosciute ma non ufficialmente confermate e con ancora alcune ombre su cui far luce.

Questa notizia quindi é uno squarcio di sereno e di giustizia nei confronti delle vittime e dei loro familiari, risarciti, parzialmente o se volete come semplice primo passo, anche nella loro dignità e nel loro dolore.
-----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 12 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Incidente Nucleare In Francia!

Ed ecco lo spettro delle nostre paure realizzarsi e spalancarsi davanti ai nostri occhi attoniti: incidente nucleare in Francia a Marcuolle a 242 Km da Ventimiglia, 342 Km da Genova (dove vivo io) e 257 Km da Torino.

Il bilancio é di un morto e 4 feriti ed il Governo Francese afferma che non si sarebbe verificata una fuga radioattiva. Speriamo......

Ultim'ora: alle 16.14 Sky Tg 24 riporta che le autorità francesi hanno dichiarato "terminato" l'incidente alla centrale e che nessuna fuga radioattiva si sarebbe verificata. Speriamo, ma cmq é andata bene. Ma se la prossima volta non fossimo così fortunati?
------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

L'Angolo del Rockpoeta: "DUBBI"

DUBBI

La Cuccagna é finita
Crisi da fine millennio posticipata
Predicatori mediatici e giustizialisti santificati

La Festa é finita
Fame globale
Paure ancestrali del diverso
Chi non é come noi non ha anima

Dubbi su tutto
E convinzioni artefatte
Raccolgono insicurezze e declino sociale

Case di cemento si sgretolano
Come le nostre certezze

Catapecchie, mosche, zanzare
Paura e violenza
Dubbi legittimi e certezze mistificate

Etica plastificata
Etichette con il prezzo sul petto di ciascuno di noi
Venduto, come merce di scambio per il potere

Prezziario sempre aggiornato
Per chi vuole lo scettro del comando mondiale

Per lui nessun dubbio
Si vende, ci vende
E svende se stesso e la propria dignità.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

domenica 11 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: 11/09, Per Non Dimenticare Ma..

10 anni.... 10 anni per non dimenticare ma anche per non avere più paura. Per capire che quell'11 settembre nasconde verità forse ancora da svelare. 10 anni che non ci hanno insegnato però l'importanza di non lasciarsi travolgere dall'odio e dalla costante rincorsa al denaro.

Abbandonare integralismi politico-religiosi e crescere in una cultura di pace. Sarà utopia, forse, ma sicuramente al momento quello che mi pare di poter dire é che si tratta di un obiettivo necessario da perseguire ma davvero duro da raggiungere; obiettivo al quale si deve tendere tutti insieme per non precipitare all'inferno.

Libertà e pace. Molti sono i popoli che stanno cercando proprio in quell'area di perseguire questi scopi.

11 settembre 2011: sono passati dieci anni; é giusto avere memoria storica ma é anche tempo di svolte. Per una realtà mondiale diversa, migliore di quella convulsa e tesa, di oggi.
--------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 9 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Cos'é Peggio?

Certo che il Cav, con questa sua assoluta malattia di protagonismo ad oltranza, sempre e cmq, é fastidioso. Fastidioso, perché poi distoglie, anche involontariamente talvolta come in questo caso, dall'attenzione verso cose e discorsi più importanti.

Se davvero Berlusconi al tel ha "suggerito" a Lavitola di restare dov'era o cmq di non tornare in Italia, il fatto in realtà é gravissimo e va evidenziato. Se però da un lato é giusto dare risalto ad una notizia che, se confermata, porterebbe, in un Paese civile e democratico sicuramente alle immediate dimissioni del Premier, dall'altro va detto come, analizzando il tutto alla luce del "personaggio Berlusconi", il fatto che abbia potuto pronunciare quelle "parole" non credo debba sorprenderci. Oramai la filosofia etica del Cav credo sia ben chiara a tutti, no?

Ecco perché sono arrabbiato! Ieri infatti le cose che avrebbero dovuto allarmare e far drizzare le antenne, sono state , per ragioni differenti tra loro, due discorsi: quello di Trichet e quello di Napolitano.

Sul primo, in realtà, c'é poco da dire: l'aver avallato, come antipasto, questa manovra, dimostra come l'UE ed i governi che la compongono, siano oramai schiavi della BCE, delle Banche nazionali e delle lobbies economiche ad esse legate. Casomai deve preoccupare di più come quella che per noi é già una manovra durissima ed iniqua, sia per Trichet & Co. solo l'inizio.

Va anche per inciso osservato come, con tutti d'accordo, sia stato stralciato come per incanto, il disegno di legge costituzionale che avrebbe dimezzato i Parlamentari e come dalla manovra sia di fatto, nella sostanza, sparito il contributo di solidarietà degli stessi. Infatti, la tassazione più dura per chi aveva due entrate (quella da Parlamentare e quella da libero professionista, ovviamente nel caso che il soggetto continuasse ad esercitare entrambe contemporaneamente - vedasi Ghedini per es. -) é stata stralciata.

Più preoccupante invece il "servilismo concreto" da vera e propria "ragion di Stato" del Presidente della Repubblica Napolitano. A molti quel discorso forse é sfuggito nel suo contenuto perché distratti, ovviamente, dalla notizia boom della presunta tel del Cav con Lavitola. Però, se avete voglia, andate a riascoltarlo o leggetene pure in giro oppure anche fermatevi al passaggio che vi riporto qui, tratto da Repubblica on line, e poi traete voi stessi le logiche conclusioni. Napolitano, a proposito di come si deve stare in Europa, ad un certo punto dice: "Per restare in Europa è necessario un esame di coscienza collettivo (collettivo capite, però i sacrifici i ricchi ed i politici non li fanno mica! ndr) che deve riguardare anche i comportamenti individuali di molti italiani di ogni parte politica e sociale. Molti italiani devono comprendere che non siamo più negli anni ottanta e tanto meno negli anni settanta. Il mondo è radicalmente cambiato e anche noi dobbiamo cambiare i nostri comportamenti e le nostre aspettative in senso europeo per mantenere una nostra prospettiva in Europa". E la crisi economica potrebbe diventare un'opportunità, perché "spinge verso una maggiore integrazione europea"

Anche NOI dobbiamo cambiare, sono sue parole, Presidente. Ma Lei, Presidente, ci garantisce (e noi ci dovremmo fidare?) che questo NOI riguarda TUTTI???
--------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 7 settembre 2011

G...overno Vuol Dire Fiducia!

Vedrete che a forza di fiducia la pillola, o forse dovrei dire supposta, (leggasi manovra) andrà giù, passerà. Certo é che nonostante le modifiche apportate alla manovra stessa e che potete trovare anche QUI e tra le quali spicca la reintroduzione del contrihuto di solidarietà al 3% per i redditi sopra i 300.000 euro, non cancella i dubbi sull'iniquità della stessa nonché sulla sua reale efficacia. L'art 8 di cui tanto si parla e di cui ho scritto due post fa, resta uno scandaloso attacco ai diritti dei lavoratori che ben poco ha a che fare, a mio avviso, con la manovra stessa.

Vedremo che cosa succderà, ma la lotta per la sopravvivenza é oramai iniziata ed i ricchi che hanno anche in mano il potere non hanno certo intenzione di gettare scialuppe di salvataggio per noi poveri reietti di terza classe.
------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 6 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Sciopero Generale

Oggi anche questo blog aderisce allo sciopero generale


SCIOPERO GENERALE
IO ADERISCO

E TU?

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 5 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Licenziamento Selvaggio

Io mi rendo conto che chi mi segue da molto o cmq capita su post anche di una passato recente, possa trovare questo e qualche altro ultimo post più di protesta che di denuncia, più di sdegno invece che anche di analisi, ma quando si viola ripetutamente la Costituzione, quando si calpestano a ripetizione i diritti della gente e nella fattispecie dei lavoratori, c'é ben poco da disquisire e sottilizzare. C'é solo da indignarsi e levare alta la nostra voce!

Se passerà quell'art.8 di fatto si scatenerà il far west e assisteremo al licenziamento libero e selvaggio. Sentire al Tg che non venivano peraltro toccati i diritti ed i permessi di altre categorie come le donne in maternità, (quasi come se fosse un privilegio che per ora non hanno voluto intaccare...) sono rimasto ammutolito.

Domani sciopero generale. Domani é importante aderire in qualunque modo o forma anche a titolo personale. Io lo farò.

Daniele Verzetti Rockpoeta
----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 2 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Intreccio Perverso

Lui porta le escort a Palazzo Grazioli (ehm per chi ancora non lo sapesse "Lui" sarebbe il Cav ndr) e viene vergognosamente ricattato. Ecco perché di fronte all'arresto di Tarantini e consorte invece che gioire come uno liberato da un incubo ricattatorio, il Cav nega tutto e difende perfino il Tarantini negando quindi questa estorsione, si badi bene, ai danni del Cav!

Francamente a me se porta le escort (purché maggiorenni) a casa sua (magari ad Arcore, però, non in Palazzi legati alle istituzioni o simili) non interessa più di tanto. Altre sono le vergognose azioni e intromissioni che il Cav fa ed ha fatto per difendere se stesso ed il suo impero economico traballante. Però é chiaro che il Cav si trova dentro un pericoloso e non più così sottile intreccio perverso che lo tiene bloccato. Ricattato politicamente, ostinatamente concentrato a proteggersi dai processi e dalla possibilità del carcere con ogni mezzo politicamente "scorretto" (leggasi leggi ad personam) Berlusconi é di fatto una persona che paralizza il Paese per i suoi interessi personali impedendone in concreto una uscita dalla crisi.

Per carità, come ho oramai ribadito fino alla nausea, dall'altra parte non abbiamo il Salvatore della Patria però forse qualcosa di meno paralizzante, sì.

In altri post ed a quelli rimando (per es. QUI), ho scritto di possibili idee per una manovra realmente funzionante e che non colpisca sempre i soliti noti, ma é chiaro che chi si trova in un reale e profondo conflitto di interessi (in relazione ai suoi guadagni) avrà serie difficoltà ad "autotassarsi". D'altronde lo vediamo anche a più largo raggio con tutta la classe ( pardon casta) politica che prima di, non dico togliersi, ma anche ridursi un privilegio, fa una fatica immane.

Il Paese affonda ma la saga del Cav prosegue ed il marcio dilaga.
------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI