venerdì 29 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: "Immigrati" Italici Ed Immigrati Veri.

Partiamo dai secondi: loro sono gli immigrati veri, quelli che vengono da fuori, da zone di guerra, dalla povertà. Sono quelli che stanno peggio, sfruttati, rinchiusi in quei centri di..."accoglienza". Sono quelli che un lavoro "vero" in realtà non lo trovano quasi mai.

Sono però anche quelli senza i quali molte imprese anche piccole sarebbero in difficoltà. Spesso fanno lavori che gli italiani non vogliono più fare, spesso li fanno accettando purtroppo paghe da fame senza che vengano rispettati i diritti del lavoratore (con danno reciproco sia per loro sia per gli italiani che non vengono scelti proprio perché invece giustamente vorrebbero questi diritti rispettati).

Accanto a loro, permettetemi questo parallelismo per alcuni aspetti azzardato ma per altri come vedrete non così campato in aria, abbiamo gli "immigrati" italici. Loro in realtà non migrano, sul suolo che li sfrutta già ci sono. Vivono infatti già qui, ma per alcuni elementi, sono, sia pure in misura molto inferiore agli immigrati reali, gli sfruttati "nostrani" di questo millennio. Sono quelli che in Italia ci sono nati, che sono del posto, i leghisti direbbero sono dei "nostri", ma sono però anche precari. Hanno un lavoro precario e sono, nella vita di tutti i giorni, precari in tutti i sensi, quasi senza diritti. Ma anche loro sono un esercito numeroso e vitale. Sono così tanti che se decidessero tutti insieme di fermarsi dal lavorare e se nessuno accettasse di prendere il loro posto, anche solo per dieci giorni, in piena ed assoluta solidarietà, il Paese sarebbe in ginocchio.

Loro sono più fortunati degli immigrati veri, non sono veri immigrati nel senso geografico della parola, e non sono per moltissimi aspetti, per loro fortuna, nelle condizioni disperate di chi davvero arriva qui senza nulla, ma sono i nostri "schiavi", quelli nostrani, trattati meglio di quelli che arrivano da fuori, ma cmq non liberi, sempre sottoposti al ricatto di rimanere per strada, e pure insultati da un ministro che li provoca, li umilia e che, molto probabilmente, grazie a molti aiuti, agganci e forse anche qualche "favore", é riuscito ad arrivare dove é adesso.

Siamo messi peggio che nella prima Repubblica: lo siamo economicamente (con la prima repubblica il legame con gli USA più forte almeno fino alla caduta del muro di Berlino ci permetteva di avere più aiuti e più soldi da quel "rubinetto"), lo siamo anche per quanto cmq concerne le collusioni del potere con la criminalità organizzata ed anche con altre fonti esterne (leggasi P4 per fare un es.) e lo siamo anche infine perché almeno nella prima Repubblica, nessuno si sarebbe mai permesso di insultare e schernire il popolo.

Bene, presto forse saremo come la Grecia, ed allora non ci sarà poi molta differenza tra gli immigrati che ora arrivano a Lampedusa e noi che proveremo a scappare magari in Svizzera, in cerca di fortuna.
-------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 27 luglio 2011

L'Angolo del Rockpoeta: "A.W."

La posto solo oggi, leggermente più lontana dai clamori dei primi giorni. Non era un'artista che ascoltassi particolarmente, nonostante la sua voce davvero straordinaria, ma alla notizia della sua scomparsa qualcosa di forte mi si é mosso dentro.

A.W.


Voce amara
Tristezza e debolezza
Vigliaccheria sintetica
La musica, medicina insufficiente per la vita.

Demoni divorano insicurezze di anime lacerate
Droga ed alcol i "falsi rimedi" per uscirne.

Vigliaccheria e debolezza
Sofferenza e dolore
Le ragioni per cedere.

Il suo talento non l'ha salvata.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 25 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: L'Immagine Allo Specchio

Difficile aggiungere qualcosa alle tante parole dette ed alla sofferenza che si é provata di fronte alla follia di quello squilibrato in Norvegia. Mi sento solo di dire che i fatti di Oslo confermano ulteriormente come l'integralismo, a qualunque religione o bandiera appartenga, causa solo morte e genera soltanto violenza.

L'argomento del post però é diverso e ci tocca da vicino. Sul quotidiano "La Repubblca" di ieri a pag. 27 ho letto un'interessante ed inquietante intervista ad un economista francese Jacques Attali molto scettico sul piano dell'UE per salvare la Grecia.

Attali ha sottolineato come in primis i soldi messi sul piatto messi per il salvataggio, oltre ad essere tadivi, sono cmq pochi anche in vista di un possibile ulteriore aggravamento della crisi in Italia, in Spagna o in Portogallo. Ha affermato come, a suo avviso, la somma che avrebbe fatto ritrarre definitivamente le ali degli avvoltoi famelici nascoste sotto le mentite spoglie degli speculatori, dovrebbe essere pari a 2000 miliardi di euro.

Inoltre ha fatto un'altra importante osservazione: Jacques Attali ha affermato come quella somma apparentemente alta, sarebbe possibile recuperarla molto facilmente se a richiederla sul mercato finanziario non fossero i singoli Paesi membri ma proprio L'UE in quanto tale dato che quest'ultima non é per nulla indebitata e quindi spunterebbe anche tassi d'interesse sul debito molto invitanti, ossia bassi. Inoltre, l'assenza di eurobond (cosa che a onor del vero richiede anche Tremonti e qui bisogna dargliene atto) di un ministero delle finanze europeo e di un esercito europeo, sono tutte mancanze che limitano molto la vera realizzazione di una Europa unita e rendono meno credibile l'euro come valuta unica per il vecchio continente.

Europa unita.... in cosa mi chiedo! Solo nelle lobbies bancarie tutte vicine alla BCE...

Ecco perché se non ci tireremo su in fretta faremo la fine della Grecia e rischieremo forse anche di dover uscire almeno temporaneamente dall'euro. Chissà magari prima o poi arriveremo ad un'UE a più fasce. Quella alta o prima fascia, quella intermedia o seconda fascia (dove forse ci staremo noi insieme a Grecia, Irlanda e Portogallo per fare qualche altro nome) e poi la terza fascia che per ora é appannaggio di molti paesi dell'est.

Resta una situazione italiana davvero critica, un governo ridicolo, un'opposizione ancora adesso poco chiara nel fornire un proprio piano propositivo di risanamento e rinascita economica, ed una popolazione sempre più disperata.

Ci guardiamo allo specchio e vediamo riflessa un'immagine molto chiara: una Grecia bis.

Presto vedremo se L'UE inizierà a toccare anche noi....
-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 22 luglio 2011

L'Angolo del Rockpoeta: "Parole Bruciate"

Somalia, Corno d'Africa, Uganda, Sinai, Ruanda, Etiopia..... morte e disperazione. Prigionieri, violenze, carestie.... Ed indifferenza, la nostra indifferenza.

PAROLE BRUCIATE

Porto il deserto nelle mie tasche affamate e stanche
Trascino le ferite del sole e delle botte nelle gambe
Trasudo dolore e paura dalle mie mani rugose e tremanti

Salivazione azzerata
Denti cariati dal "dolciastro" sapore della fame.

Tengo mi vida pobre en mis manos
Y mi cara desgastada por el sol en el alma.

Deserto crudele
Prigione naturale
Sofferenze inflittemi dai miei simili

Y el sol quema mis palabras cansadas

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
---------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 20 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: HABEMUS PAPAM...

O meglio é stata concessa l'autorizzazione a procedere per Papa e quindi niente impunità per questa volta.

Un'altra delle rare boccate d'ossigeno in questa Repubblica asfittica....
----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Noi, Salvatori Della Terra? Ah Ah Ah!

Grazie a sR su facebook ho trovato un video che merita di essere visto anche per l'ironia ed il divertimento che suscita pur facendoci riflettere.

Tutto davvero molto divertente ed interessante; in parte il protagonista del video ha anche ragione: noi vogliamo preservare e "salvare" il pianeta per come lo conoscevamo e per renderlo accettabile di nuovo per viverci. Ma la nostra é presunzione. Infatti nonostante noi si ferisca duramente la Terra ogni giorno, in realtà ogni volta che agiamo in tal senso non facciamo altro che velocizzare il nostro processo estintivo.

Tsunami, terremoti, incidenti nucleari, sono lì a dimostrarci come la Natura ed il Pianeta siano più forti della razza umana. Noi spazziamo animali, vegetazione, ma il Pianeta (premettere l'agg. poss. "nostro" non sarebbe altro che un ulteriore gesto di arroganza verso la Terra che non ci appartiene) ha assolutamente gli anticorpi necessari per difendersi e mutare nel tempo spazzandoci via senza pietà, come pulci fastidiose da eliminare.

QUI il video da gustarvi...
----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 18 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Quel Silenzio Oltre Le Grate

Anche ieri sera (dopo che già la sera prima era iniziato di nuovo il tutto) si sono riavvertiti da Marassi suoni di stoviglie disperate ed un concerto realizzato con l'aiuto delle grate del carcere.

Anche in questi giorni nessuno ne parla. Io sto cercando di trovare il modo per saperne di più per non limitarmi come purtroppo faccio adesso ad una "cronaca - denuncia" di quanto accade (anche se é già qualcosa dato che nessuno dice nulla....) ma anche per cercare di capire di più non solo sulle ragioni (facilmente intuibili e già altre volte riportate anche in questo spazio) ma anche e soprattutto per andare più a fondo per capire se qualcosa potrà cambiare o se si rischia davvero una rivolta generalizzata. Eh sì, perché non mi risulta che Marassi sia l'unica realtà in subbuglio...

Vedremo....

Mi spiace, so che questo non é un tema che attiri lettori ma io da questo spazio non mi sono mai curato di questo bensì di scrivere sempre di quello che pensavo fosse importante far conoscere e fosse necessario dire, rivolgendomi a chiunque desiderasse "ascoltare"
-----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 15 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: 8.272.000

Mentre nella stia di Palazzo Chigi i maiali si rotolano piacevolmente negandoci ogni libertà anche quella di morire, in Italia sono già 8.272.000. Di cosa, vi chiederete voi?

DI POVERI

Sono dati ISTAT ma da queste pagine avevo già lanciato l'allarme proprio QUI ed erano appena due anni fa...
--------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 13 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Ci Rubano Anche La Morte!

Ci rubano anche la morte! Sono parole del Segretario dei Radicali Mario Staderini ma onestamente le sento molto mie. Stanno di fatto cercando di approvare una provvedimento che dovrebbe essere simile al biotestamento ma che di fatto invece l'annulla, lo impedisce ed anzi limita ancora più di adesso le circostanze nelle quali si poteva in effetti agire per far finire un ulteriore strazio inutile e senza speranza al paziente.

Basta leggere QUI e soprattutto QUI dove c'é il testo della legge per farsi una prima idea piuttosto concreta di quanto hanno intenzione di fare.

Basti pensare come le DAT (Dichiarazioni anticipate di Trattamento) siano state di fatto ridimensionate se non esautorate da ogni contenuto concreto: in sostatanza infatti all'art. 3 si legge che " L'articolo 3, definisce i limiti e le modalità delle dichiarazioni anticipate di trattamento, nelle quali il dichiarante esprime orientamenti e informazioni utili per il medico, circa l'attivazione di trattamenti terapeutici purchè in conformità a quanto prescritto dalla presente legge". Dal link di Repubblica on line dove é riportato il testo del ddl sopra linkatovi si legge anche che "E' una delle modifiche dell'ultim'ora: la legge prevede in sostanza che il paziente possa dichiarare esplicitamente quali trattamenti ricevere, ma non escludere quelli a cui non desidera essere sottoposto. In ogni caso il testo ribadisce che alimentazione e idratazione "devono essere mantenute fino al termine della vita, ad eccezione del caso in cui le medesime risultino non più efficaci nel fornire al paziente i fattori nutrizionali necessari alle funzioni fisiologiche essenziali del corpo. Esse non possono formare oggetto di dichiarazione anticipata di trattamento".Altra modifica di oggi, tra le polemiche dell'opposizione, la riduzione di fatto della "platea": l'applicazione dei biotestamento scatta solo per chi è "nell'incapacità permanente di comprendere le informazioni circa il trattamento sanitario e le sue conseguenze per accertata assenza di attività cerebrale integrativa cortico-sottocorticale e, pertanto, non può assumere decisioni che lo riguardano". Il quarto articolo stabilisce che le DAT hanno valore per 5 anni e sono rinnovabili. "

Sono costernato: vogliono mantenerci in vita ( se vita la si può chiamare) con ogni mezzo, privandoci di decidere libramente perfino di e su noi stessi.

Io poi che come ben sa chi mi segue da un po' sono favorevolissimo sia al testamento biologico che all'eutanasia, vivo questa loro imposizione come un'ulteriore violenza.

E' curioso, esistono oggi due tipi di libertà: libertà di scelta e liberta di imporre le proprie scelte agli altri: qui in Italia vige sostanzialmente la seconda forma di "libertà".

Basta! Io rivendico il mio diritto di morire!

Daniele Verzetti Rockpoeta
------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 11 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Cambio Di Consonanti...

Io mi ricordavo che si "comprasse una vocale" ma evidentemente sono cambiate le regole. Costa assai caro allo Stato (e quindi alle nostre tasche) un semplice e forse inutile cambio di consonanti: da "Regione Carabinieri" a Legione Carabinieri".

Un cambio di consonanti voluto e ottenuto nel giugno 2009. Oggi si hanno le stime ufficiali di quanto é costata questa importantissima ed essenziale spesa che l'Arma ha voluto in modo imprescindibile.

Il prezzo esatto é stato di 8 milioni di euro (fonte L'Espresso del 7 luglio 2011 pag. 17).

E poi per ridurre gli sprechi si bloccano gli aumenti degli stipendi e dei salari.....
---------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 8 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Continua La Lotta Contro La Eternit. Grazie Guariniello

Ne ho parlato in passato sul mio blog QUI, QUI e QUI. E' importante vedere che Guariniello non molla la presa. Richieste condanne severissime per la società di Eternit che ha seminato morte a Casale Monferrato per anni. Venti gli anni di carcere chiesti per il belga Louis De Cartier e Stephan Schmidheiny .

Poche righe per non far dimenticare le famiglie che ancora lottano per avere giustizia e che ancora oggi vedono morire i loro figli per la contaminazione con quella maledetta ed invisibile sostanza-killer.

E' importante non dimenticarli, e combattere per la nostra salute. Perché vivere sani e non morire per il lavoro e per quello che si respira nell'aria per certe lavorazioni, é un nostro sacrosanto diritto costituzionalmente garantito!

Daniele il Rockpoeta

mercoledì 6 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: NO A BAVAGLI VIRTUALI!


NO ALL'AGCOM COME CERBERO DELLA RETE!

INOLTRE: RISPETTARE IL DIRITTO DI AUTORE, OK
RICONOSCERE LA PATERNITA' DI UN'OPERA ANCHE ECONOMICA LO CONDIVIDO

MA QUELLO CHE VOGLIONO FARE NON E' PROTEZIONE DEL DIRITTO DI AUTORE
E' SOLO VOLONTA' DI IMPEDIRE LA LIBERA CIRCOLAZIONE DEL PENSIERO
E BAVAGLIO ALLE IDEE

ED ATTENTI A TUTTI I TENTATIVI DI INTRODURLA ANCHE IN MODO SURRETTIZIO


lunedì 4 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: L'Idrante

Oramai parlare di estate calda ed autunno caldissimo non fa più notizia. La manovra che il Governo si accinge a varare é da lacrime e sangue. Ci vuole forse qualcosa del genere ma stupisce che colpisca sempre i più deboli, tranne alcune eccezioni come il superbollo sui bolidi da oltre 300 cavalli, o ancora le tasse sulle rendite finanziarie al 20% (spero peraltro da un certo ammontare in su altrimenti si colpisce anche il piccolo risparmiatore e questo sarebbe molto assurdo e deleterio). Buona (era ora) anche "l'idea" di arrivare all'election day con accorpamento tra politiche ed amministrative. Ce n'é voluto di tempo per farlo, ed anzi io applicherei questo principio in generale sempre quando ci sono più chiamate alle urne come per es. é avvenuto di recente per i referendum e le amministrative.

Fa caldo anche in Piemonte e non solo metereologicamente. La questione No Tav é molto complessa. Io ritengo che resistere sia giusto, presidiare anche, reagire a cariche violente della polizia pure ma la guerriglia e gli agguati di stampo militare preordinati no e da questo mi dissocio.

Se sono infiltrati che lo si dica, che si prendano le distanze cmq da certi "soggetti", anche per non passare poi dalla parte del torto.

E' difficile commentare l'Italia di oggi; da un lato speri che stia davvero soffiando un vento nuovo (ma se esiste mi pare arrivi più dalla base, dalla gente che dalle classi dirigenti - anche di opposizione - di questo Paese) dall'altro vedi un rogo altissimo violento e distruttivo alimentato da un tornado e che fagocita l'Italia e la povera gente che ci vive.

Ti chiedi chi riuscirà a domare questo incendio costantemente alimentato e come sarà possibile. Ti domandi se questo venticello lieve che si alza dal basso sarà un idrante sufficiente per risollevarsi o no.

Un giorno ci speri, l'altro ti disilludi. E aspetti solo di vedere oltre il fumo di questo rogo, sperando che alla fine qualcosa in piedi sia restato.
-----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 1 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Restaurazione Del Passato

Metà delle donne del Sud non lavora ( e non trova lavoro). Forse é anche per una ragione di par condicio che la MaVib, piccola fabbrica metalmeccanica che produce ventilatori nel milanese, ha deciso di licenziare (dovendo sfoltire il personale) le donne così "potanno stare più vicino ai loro figlie e intanto spesso - hanno dichiarato in azienda - sono anche donne che portano un altro reddito a casa" sottintendendo che invece molti uomini che lavorano in quella impresa sono gli uuici che portano soldi a casa...

Restaurazione sempre più viva di un triste passato....
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI