lunedì 4 luglio 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: L'Idrante

Oramai parlare di estate calda ed autunno caldissimo non fa più notizia. La manovra che il Governo si accinge a varare é da lacrime e sangue. Ci vuole forse qualcosa del genere ma stupisce che colpisca sempre i più deboli, tranne alcune eccezioni come il superbollo sui bolidi da oltre 300 cavalli, o ancora le tasse sulle rendite finanziarie al 20% (spero peraltro da un certo ammontare in su altrimenti si colpisce anche il piccolo risparmiatore e questo sarebbe molto assurdo e deleterio). Buona (era ora) anche "l'idea" di arrivare all'election day con accorpamento tra politiche ed amministrative. Ce n'é voluto di tempo per farlo, ed anzi io applicherei questo principio in generale sempre quando ci sono più chiamate alle urne come per es. é avvenuto di recente per i referendum e le amministrative.

Fa caldo anche in Piemonte e non solo metereologicamente. La questione No Tav é molto complessa. Io ritengo che resistere sia giusto, presidiare anche, reagire a cariche violente della polizia pure ma la guerriglia e gli agguati di stampo militare preordinati no e da questo mi dissocio.

Se sono infiltrati che lo si dica, che si prendano le distanze cmq da certi "soggetti", anche per non passare poi dalla parte del torto.

E' difficile commentare l'Italia di oggi; da un lato speri che stia davvero soffiando un vento nuovo (ma se esiste mi pare arrivi più dalla base, dalla gente che dalle classi dirigenti - anche di opposizione - di questo Paese) dall'altro vedi un rogo altissimo violento e distruttivo alimentato da un tornado e che fagocita l'Italia e la povera gente che ci vive.

Ti chiedi chi riuscirà a domare questo incendio costantemente alimentato e come sarà possibile. Ti domandi se questo venticello lieve che si alza dal basso sarà un idrante sufficiente per risollevarsi o no.

Un giorno ci speri, l'altro ti disilludi. E aspetti solo di vedere oltre il fumo di questo rogo, sperando che alla fine qualcosa in piedi sia restato.
-----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

6 commenti:

Debora ha detto...

Già.. la manovra come al solito spilla soldi a chi non ne ha, e tutela invece quelli che potrebbero quanto meno dare una mano a risollevare le sorti del paese.. I superbolli.. stai tranquillo che tra poco escirà un deroga e anche quelli si salveranno, figurati, molti di quelli che hanno firmato per questa cosa posseggono macchinoni, e tu credi che siano disposti a pagare superbolli? Naaa, non credo proprio.. Era sì l'ora di accorpare un'unica chiamata alle urne, fino ad oggi solo spreco di denaro e l'economia sempre più affossata da questi sprechi..
Credo, come te, sia giusto protestare, quello che non trovo assolutamente giusto che questi dissidenti, black block ecc..ecc.. si presentino immacabilmente a far casino e a trasformare una protesta pacifica che potrebbe anche portare i suoi frutti, in scene di guerriglia urbana che alla fine porta solo scompiglio..
Io spero tanto, lo spero con tutto il cuore che questo venticello di cambiamento presto diventi una brezza tesa, e mi auguro davvero che possa e riesca a domare questo "incendio", ci dobbiamo credere, e sperare davvero che dopo tutto qualcosa di buono resti e siano le fondamenta per un NUOVO inizio..

Ross ha detto...

La disinformazione operata dai media su quanto è avvenuto ieri in Val Susa è totale. Il punto più basso credo l'abbia raggiunto la Repubblica, il cui inviato durante la diretta ha fatto sapere che nel corteo c'era addirittura qualcuno "vestito di nero che parlava inglese" (oddio, vengono anche da fuori! E parlano fitto fitto in una lingua incomprensibile! Arrestateli, è così ovvio che sono criminali! Ridicolo).
La Rete però è più forte, e tutti abbiamo la possibilità di vedere e di sentire, dai racconti, dalle fotografie, dalle riprese e dalle testimonianze di chi era presente e in prima linea, la verità. Per questo mi rifiuto di credere che qualcuno di noi possa ancora abboccare alla storiella dei black bloc (per il decennale di Genova li hanno voluti rispolverare), alle veline delle forze dell'ordine o all'assurda suddivisione tra i buoni che sfilano cantando con i palloncini e i cattivi violenti.
Guardiamo, ad esempio tra i tanti disponibili, questi video:

http://www.youtube.com/watch?v=SNYfEumFoTM

http://www.youtube.com/watch?v=JbUTmQvzshQ

http://www.youtube.com/watch?v=ZDy8M8hS3Cg

Non è così comodo etichettare e riassumere la giornata di ieri, signori miei.

Itsas ha detto...

"Io ritengo che resistere sia giusto, presidiare anche, reagire a cariche violente della polizia pure ma la guerriglia e gli agguati di stampo militare preordinati no e da questo mi dissocio."

è quello che penso anch'io, siamo stanchi di questa gentaglia. Che ci siano inflitrati della polizia ne sono sicuro, ma che ci sia anche gentaglia da cacciare via di malo modo sono altrettanto sicuro

Fabrizio ha detto...

Questo paese credo ormai sia in declino da molto tempo e le possibilità di recupero diminuiscono. Ciao Fabrizio

Guisito ha detto...

Ma perché in qualsiasi evento si verifichi nel nostro paese, non c'è mai possibilità di avere un quadro chiaro? Istituzioni antimafia in combutta con la mafia, poliziotti che fanno i black bloc, dirigenti RAI che agiscono a favore di Mediaset... ma che minghia succede in questo Paese? Io non ci capisco più una mazza!

AnnaMaria ha detto...

Credo che qui ci sia una risposta...
http://moleskyne.wordpress.com/2011/07/01/eh-gia/