mercoledì 27 luglio 2011

L'Angolo del Rockpoeta: "A.W."

La posto solo oggi, leggermente più lontana dai clamori dei primi giorni. Non era un'artista che ascoltassi particolarmente, nonostante la sua voce davvero straordinaria, ma alla notizia della sua scomparsa qualcosa di forte mi si é mosso dentro.

A.W.


Voce amara
Tristezza e debolezza
Vigliaccheria sintetica
La musica, medicina insufficiente per la vita.

Demoni divorano insicurezze di anime lacerate
Droga ed alcol i "falsi rimedi" per uscirne.

Vigliaccheria e debolezza
Sofferenza e dolore
Le ragioni per cedere.

Il suo talento non l'ha salvata.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

8 commenti:

Licia Titania ha detto...

La tua poesia, così sentita, mi commuove. Grazie di averla condivisa con noi.

luce ha detto...

Una poesia che è una storia, la tragica storia di un'anima che si è arresa.Ed è un peccato...
Come al solito dai voce alle emozioni

Adriano Maini ha detto...

Splendide, umanissime parole,le tue, Daniele!

Niente Barriere ha detto...

Hai detto bene: "il suo talento non l'ha salvata" e "la musica, medicina insufficiente per la vita" ...

Aveva soldi fama e gloria, io non capisco certi comportamenti, perdonatemi, sono solo un pover uomo ..

Debora ha detto...

Le tue parole sono sempre piene di sentimento, e sprigionano forti emozioni che entrano dentro.. Amy possedeva una voce straordinaria, potente, piena, vibrante, ma nel momento in cui le sue fragilità hanno preso il sopravvento, nessuno le ha teso la mano, ed è stata sopraffatta da quel suo dono che l'aveva portata sulla cresta dell'onda...

sR ha detto...

Il successo non è mai buono per un artista

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Per SR: non sono d'accordo. Credo si debba saperlo gestire e cmq nel caso di Amy W. i problemi erano già pregressi al successo se non ho letto male. E credo anche che lei avesse la fortuna di poter prudurre musicalmente quello che voleva senza particolari imposizioni dalla casa discografica.

egill-larosabianca. ha detto...

Pioggia ghiacciata batte sulla zolla
desertificata-Così sento le tue
parole su Amy-
Egill