lunedì 13 giugno 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: ABBIAMO IL QUORUM!

Beh questi dati sono ufficiali e provengono dal sito del Ministero dell'Interno e fanno presagire il quorum a prescindere dai votanti all'estero:

SERVIZI PUBBLICI LOCALI: 57,10% 7678 comuni su 8092
TARIFFA SERVIZIO IDRICO: 57,11% 7621 comuni su 8092
ENERGIA ELETTRICA NUCLEARE: 57,06 % 7543 su 8092
LEGITTIMO IMPEDIMENTO: 57,04 % 7516 comuni su 8092

Per seguire in tempo reale i dati vi lascio il link del Min. dell'Interno da cui ho preso questi

Questo dato (a cui molto probabilmente penso farà seguito una vittoria di SI') é significativo. Il popolo italiano si é voluto riappropriare il diritto di decidere su questioni importantissime che riguardano il suo futuro e quello dei suoi figli. Ha voluto dare un ulteriore schiaffo al Governo (soprattutto con l'ultimo sul legittimo impedimento) e sta facendo capire al centro sinistra che deve svegliarsi. Non dimentichiamo che questi referendum sono stati voluti dalla gente e (a livello di partiti) dall'IDV di Di Pietro. Anche il Pd a lungo li ha ignorati se non osteggiati. Spero che d'ora in poi la parte sana del Paese sia più seguita ed ascoltata.

Cmq oggi abbiamo riacquisito il diritto ad avere l'acqua e non morire come scorie radioattive su un pavimento corroso da uranio e morte.
---------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

14 commenti:

Adriano Maini ha detto...

SI SI SI SI!!!

Ross ha detto...

La vittoria è grande ed è tutta nostra. Festeggiamo, ce lo siamo meritato!

Alligatore ha detto...

... è qui la festa? Un risultato grande che indica la direzione ...

Alberto ha detto...

Giornata storica, di quelle che rimarranno nel nostro cuore e nella nostra memoria.

Farfallalegger@ ha detto...

Occhi aperti però, l'esperienza passata deve insegnarcelo...

egill-larosabianca. ha detto...

Un passo importante-
Dovranno seguirne altri-
Egill

Sergio ha detto...

http://sp1938.blogspot.com/2011/06/referendum-questa-sera-bala-alta.html

Qui ho detto la mia

Daniela ha detto...

Il quorum è stato raggiunto e i SI si sono fatti sentire. Bersani & Co. già rivendicano dei diritti inesistenti: la politica non si smentisce, ma per fortuna gli italiani, quando si tratta dei loro figli e del loro futuro, hanno le idee un po' più chiare^ Buona serata, Daniele^^

Itsas ha detto...

stavolta ci credevo, e ho avuto ragione

vai così

giorgio ha detto...

e non ci fermeremo

Ernest ha detto...

e ora puntiamo a mandarli a casa!

Niente Barriere ha detto...

La matematica non è un opinione ABBIAMO VINTO! Che gioia, sono ancora commosso ... :) Dopo tanti anni ho preso la mia carrozzina e mi sono impegnato a fondo in campagna elettorale, alla fine gli sforzi miei ma anche di tantissimi altri sono stati premiati. Mi urge però sottolineare il fatto che tutto questo lavoro non deve essere sprecato, bisogna continuare a martellare i lor signori, la gente comune è davvero con noi, è stufa. Questa volta non permetterà ad eventuali sciacalli di dormire beati tra i banchi del parlamento. Possiamo dire che gli conosciamo bene e sappiamo che sono complici di questo manipolo massone che abbiamo attualmente al governo (basta vedere cosa dice d'alema stasera a Ballarò).
Forza e Coraggio che la svolta si può finalmente ottenere. E poi abbiamo internet, una cosa che loro non immaginano neanche ..

un abbraccio e saluto festoso

elena ha detto...

già, finalmente un refolo di vento si è alzato... oggi festeggiamo, giustamente, ma non scordiamoci di custodirlo e alimentarlo, questo venticello, perché il cavaliere non molla insieme ai suoi sodali del boia-chi-molla e il baffetto sta già studiando come porgere una manosanta... intanto Di Pietro fa marcia indietro. Mah... Milano e Napoli hanno una percentuale di votanti che mi fa pensare che si chiamino fuori, come se il cambio di sindaco li avesse ormai messi al riparo da altre brutture... e noi siamo qui dopo 24 anni a dire ancora NO al nucleare... ho paura che tutto cambi per non cambiare nulla. Teniamo la guardia alzata... ma con gioia, almeno oggi! :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ELENA: la guardia deve essere alta perché questi referendum, più che mai, hanno sancito alcui dati secondo me molto importanti:

1) La vittoria non é veramente del Pd o della Sinistra (tranne forse in parte Vendola) ma di Du Pietro e il PD soprattutto deve ancora dimostrare di aver imparato a capire, approvare e seguire più che gli umori di piazza ((definizione che ha a mio avviso una giusta connotazione negativa) le volontà di una piazza che manifesta e agisce (leggasi promozione porta a porta dei referendum, leggasi raccolta di firme, leggasi anche impegno di noi tutti on line per spiegare e spingere al voto) per salvaguardare prinicpi cardine per un'esistenza futura.

2) Ha ragione di Di Pietro sia sulla strategia che sta adottando sia anche nei contenuti della stessa: vedi Elena, temi come l'acqua, il nucleare e la giustizia sono di tutti e probabilmente se una parte degli elettori del centrodestra ha votato (soprattutto a mio parere per quanto concerne il legittimo impedimento) per dare uno schiaffo al Cav, molti hanno proprio bocciato certe linee del Governo a prescindere da Berlusconi ma proprio perché anche per molti di loro l'acqua deve esssere un bene di tutti e non vogliono centrali nucleari sopra la loro testa. Da ciò si evince che andando a votare forse aumenterebbero gli astenuti, ma non gli elettori a sinistra. Inoltre, e concludo, Di Pietro ha una tattica molto chiara in testa: prima ha fatto molta pressione e opposizione contro il Cav (opposizione ad personam lol) ora visto che annusa che l'aria sta cambiando giustamente cerca di comportarsi non solo e non più come partito che deve solo sfasciare e dire quello che non va, ma come - sue stesse parole - partito di governo (o che cmq vuole diventarlo) e che pertanto ha l'obbligo non solo di dire quello che non va ma di proporre soluzioni migliori e convinventi per il Paese. E poi ha dimostrato coerenza, merce che oggigiorno é sempre più rara.

Questo non vuol dire che io ora sia un dipietrista, (assolutamente no) ma significa che cmq lui sta correttamente operando per cercare di costruire un'alternativa vera basata su programmi (che poi si possono condividere o meno) e non solo ed esclusivamente su alleanze meramente numeriche tese a vincere solo le elezioni ma poi a non governare mai.