lunedì 27 giugno 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Le "Promesse Mantenute" e Quelle.... NO

E' bello vedere che il Governo mantiene le promesse che fa..... Maroni l'aveva detto che non avrebbe permesso ulteriori proteste e rallentamenti da parte dei "No Tav". Ed infatti stamattina le forze dell'ordine stanno avanzando "'coraggiosamente " e " sprezzanti del pericolo" contro cittadioni indifesi e privi di armi a forza di lacrimogeni e anche, probabilmente, di qualche manganellata qua e là.

Peccato che invece le tante ed infinite promesse fatte, nel corso di tutti questi anni, dallo stesso esecutivo a vantaggio degli Italiani siano sempre rimaste lettera morta. Da una rinascita econmica, al lavoro che manca sempre di più, ad una maggiore equità fiscale, ad una modifica dei poteri assoluti e mafiosamente gestiti da Equitalia ( a tal proposito domani a Latina altra manifestazione contro Equitalia) l'elenco di cosa non va é lunghissimo e non basterebbero le pagine di questo blog per elencarle.

Senza contare in quali mani siamo. Gdf corrotta a quanto pare proprio nei suoi centri vitali e più alti, Esecutivo letteralmente in mano a faccendieri (leggasi Bisignani in questo caso) , una P4, o in qualunque altro modo la si voglia definire, che mostra non una corruzione oserei dire "fisiologica" in alcuni soggetti di un apparato, ma una corruzione del e nel sistema che risulta pertanto, marcio fin nelle sue radici più profonde.

Con quale faccia e diritto, Equitalia , la Gdf ci possono chiedere e pretendere controlli e pagamenti quando il marcio é dentro le loro organizzazioni? Perché non assistiamo a controlli seri ai magnati della finanza ed imprenditoria nostrana? Possibile che siano tutti dei virtuosi cittadini che pagano onestamente le tasse????? Cav compreso????

E' un Paese marcio. Ieri sera, facendo zapping capito disgraziamente su Rai 3 con la scintillante e sfavillante (mah...) Licia Colò che "amabilmente" intervistava Renzo Arbore il quale alla fine dice che cmq per cultura, storia e bellezza il nostro é il più bel Paese del mondo.

Posso anche concordare con lui ma bisogna intendersi sul come lo si vuole "godere". Se parliamo di vivere in Italia, no grazie andrei quasi ovunque tranne che restare qui. Se parliamo di vivere il Paese da turisti benestanti allora yes, di corsa! Quindi magari vivere a Londra o Parigi e poi fare le vacanze in Italia, posto stupendo!

Sono stanco e inizio a rompermi le scatole di tutti questi teatrini. Il marciume di questi ultimi giorni legittimerebbe definitivamente una rivolta sulla falsariga di quelle in Siria, ed invece tutti come pecoroni restiamo in casa o, al massimo, chi può , va al mare.

I più furbi, sono quelli che non hanno intenzione di fare alcunché, ma che quando tornano dal mare possono permettersi un bel tuffo nella loro piscina privata.

Alla faccia nostra e della nostra passiva, pecorona e vigliacca immobilità frutto in un'ignavia senza limiti.
------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

2 commenti:

Ernest ha detto...

il manganello...

Niente Barriere ha detto...

l'Italia dicellulosa.. quella vera non appare, ed è fatta di inciviltà, di mafia, di rifiuti e ...ora di manganelli.