sabato 31 dicembre 2011

Auguri In Sordina

Scrivo di realtà, di emozioni, di vita, di dolori, ingiustizie, e morte.

Ciononostante sono un sognatore, perché spero che le cose possano cambiare.

Gli sforzi sono tanti per cambiare la propria vita, la realtà che si vede, e la stanchezza e lo sconforto possono affiorare.

Anima prosciugata cerca sorrisi per celebrare istanti di meraviglia di un mondo inquinato nell'animo;
Sguardi di verità per abbracciare uno squarcio di felicità
Una carezza per credere che il mio sogno si possa realizzare.

Il 2011 va in naftalina, ci aspetta un 2012 bisestile e forse interrotto appena un filo prima della sua conclusione (e se i maya lol....?) e sulla carta difficile quanto e più del 2011.

Che augurio farvi? Quello di riuscire a guadare anche il prossimo anno nel miglior modo possibile. Auguri ed un abbraccio a tutti. BUON ANNO, buon 2012.

Daniele il Rockpoeta
---------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 29 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: "Cresci - Italia"???

Stanno discutendo e mostrando il testo per rilanciare la crescita del Paese al Senato.

Come sapete si vogliono riformare gli estimi catastali (giusto se lo si fa in base non ai metri quadri ma magari in base all'importanza e lussosità della zona ( ci sono gioiellini nei centri storici dal valore inestimabile ma piccoli se consideriamo i metri quadri) e soprattutto vogliono riformare il mercato del lavoro (art.18 addio?) e liberalizzazioni: anche qui se poi va a finire come in passato ossia con costi aggiuntivi per i cittadini e disservizi maggiori (vedasi le FS ossia "Trenitalia ma non solo loro) allora sono ancora più preoccuato.

Sono lieto di vedere che comuni importanti iniziano a "ribellarsi" e uno di questi anche ad abbandonare il patto di stabilità: Torino.

Vedremo cosa proporrà in concreto, certo io mi aspettavo già di sentire annunciare delle azioni tese a rilanciare i consumi ed il volano dell'economia ma invece mi pare un'altra manovra tesa a spillarci altri soldi. Al momento temo che la "fase 2" più che un "Cresci Italia" sia un "Paga Ancora Italia".
--------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 28 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: 116.000

Sentiamo ancora l'eco del Natale (periodo in cui si pensa di più ai bambini, la festa tipica dei bambini, ecc...) e proprio per questo voglio porre l'accento su un problema gravissimo: la scomparsa, l'uccisione e l'abuso di minori (soprattutto tra zero e dieci anni - dati Tel. Azzurro) che purtroppo é un fenomeno sempre più allarmante anche in Italia.

Non é più ormai solo una prerogativa di chi vive in Paesi come il Messico o di altre zone più povere del mondo; anche nella "civilissima" Italia esiste una rete pericolosa di pedofilia che se, per fortuna, non tocca livelli di perversa estensione nelle sfere più elevate delle forze dell'ordine e dei poteri politici locali e non, cmq é estesa ed é preoccupante e va stroncata.

Ecco che quindi ricordare che l'iter burocratico piuttosto lungo per avere questo numero diretto (una specie di child alert alarm) si é concluso l'8 marzo di quest'anno credo sia importante anche se allo stato attuale questo numero specifico non mi risulta ancora esistente

Esiste però ed é proprio Tel. Azzurro a gestirlo tra l'altro dal 2009, il numero europeo diretto 116.000 ossia la "linea telefonica diretta per i minori scomparsi" . Un numero molto importante e sempre attivo come leggerete se vorrete cliccando sul link in questione.

La malvagità umana non ha limiti e difendere i più deboli é un dovere di chi si considera un essere umano, una persona vera.
-----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

domenica 25 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA:BUON NATALE (Nonostante Tutto)

Un sorriso di serenità

BUON NATALE


Daniele il Rockpoeta

venerdì 23 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Feccitalia

Si scrive "Trenitalia" ma si legge "Feccitalia". Parlano tanto di essere un servizio pubblico, di rilanciare il traffico su rotaia ma intanto aboliscono i treni diretti a lunga percorrenza (Crotone - Milano non esiste più e con lui tanti altri - basta vedere "Servizio Pubblico" di Santoro ieri sera) e devi spendere tantissimo di più per andare da una parte all'altra del nostro stivale.

Oramai il treno é sempre più un servizio d'elitè mentre per i pezzenti come noi ci sono i carri bestiame, la restaurata terza classe che a vederla sembra più una quarta classe di un terzo millennio da brividi.

Cosa dire, dovrei farvi gli auguri, ma sono stanco, privo di entusiasmo, con la speranza (qualunque speanza) oramai sempre più fioca. Vedi il Paese e ti rendi conto che non cambia mai niente. Questo é cmq un governo mediatico, bocconiano, dei ricchi e che fa eccome. La differenza con quello del Cav é che questi fanno per tutta la classe ricca del 10% mentre Berlusconi faceva solo leggi per se stesso e che solo indirettamente aiutavano quella percentuale di cui sopra. Poi d'accordo faceva mangiare anche quella pletora di accoliti comprati che si portava dietro, ma quel 10% che detiene il 50% delle ricchezze nostrane invece restava al palo.

Ecco quindi arrivare il Bocconiano Monti con la sua squadra Euro-Bocconiana con le sue ovvie soluzioni.

Ecco, dovrei farvi gli auguri e farli in modo magari originale, simpatico o intenso.

Perdonate se quest'anno non mi riesce, "accontentatevi" di un sincero e caloroso

BUON NATALE
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Cliccare SU OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 21 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Anche I Ricchi Piangono?

Ditemi voi come devo interpretare questa notizia. Per chi é pigro e non vuole cliccare anche un secondo, riassumo dicendo che da un po' di anni, ed ora con la manovra Monti sembra esserci un'ulteriore debacle, il settore delle auto super-lusso (leggasi Ferrari, Lamborghini ed anche Porsche) sono in forte crisi. Anzi, di fatto il settore di mercato nostrano sembra morto ( non saturo eh, visto che io per es. non ho nessuna di quelle auto suddette lol e penso neanche molti di voi che mi leggono).

Allora ci sono Lamborghini che costano "appena" 60 mila euro e non parliamo del crollo delle porsche (belle macchine in effetti...).

Allora come valutare questa ferale notizia? Ci sono tre interpretazioni:

1) La prima, e l'unica forse davvero degna di menzione, é che in anche in quel settore si preannunciano licenziamenti.

2) Anche i ricchi piangono????

3) Forza Raga, che magari se la crescita auspicata da Monti si realizza, tra qualche secolo con quei prezzi magari ancora ulteriormente scesi e noi un po' più "ricchi", forse quelle auto saranno anche alla nostra portata e potremo quindi permettercele!

Sempre che davvero poi ce ne freghi qualcosa e ci interessi davvero avere una ferrari sotto le chiappe...
-----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 19 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Natale Amaro

Pomeriggio stanco. Natale alle porte per un anno davvero drammatico. Oramai, mentre la crisi e la povertà di molti italiani sembrano conclamate, la speranza di un futuro migliore é già svanita prima di Natale.

E come sempre, sotto l'albero, non troveremo nulla di buono (non equità, non rilancio del Paese, non un lavoro), anzi forse verranno a requisirci anche l'albero....

E chi farà il presepe non pensi di cavarsela! Intanto dovrà pagare l'IMU sulla "seconda casa", e poi dei canonici tre Re Magi ne vedrà arrivare a destinazione solo due: Il primo porterà l'incenso, il secondo un po' (ma neanche tanta) di mirra. L'oro scordatevelo serve al Governo Monti per risanare il Paese (leggasi le tasche dei più ricchi).

E mentre qualcuno per queste feste natalizie si troverà le frequenze tv di fatto regalate una seconda volta (leggasi non messe all'asta), tutti noi povera gente nella calza della befana (per chi potrà ancora permettersela) troveremo carbone in quantità industriali: eh già perché oltre alla nostra parte, ci verrà attribuita anche quella di coloro che appartengono a quel 10% di ricchi del nostro Paese, i quali stanchi di essere costantemente sollecitati a redistribuire qualcosa a noi pezzenti, hanno deciso che se per redistribuire reale ricchezza non siamo pronti ed é ancora presto, per il carbone che spetterebbe loro, invece, i tempi sono già maturi.

E' già buio fuori, ma la vera oscurità é dentro l'anima del mondo.
-------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 17 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: L'Anomalia

Di solito la regola recita che costruire é una cosa lunga, dura, difficile e distruggere invece é rapido, "facile", immediato. Costruire un paese, una località, é complesso, perderla per un alluvione é un attimo.

Ma esiste un'anomalia. La Centrale Nucleare. Costruirla non é un attimo, avere un disastro é un secondo, smantellarla...40 anni!

Tecnologia al "servizio dell'uomo".... No Comment.
-------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 15 dicembre 2011

L'Angolo del Rockpoeta: I Rosari della Vergogna

Della manovra di Monti e delle sue modifiche ho poco da dire. Qualcosina di meglio (leggasi pensioni) ma poi alla fine solo piccoli contentini. Ancora non ci siamo.

Mi voglio quindi soffermare su un'inchiesta schock su Repubblica on line. Donne albanesi pagate 7 centesimi di euro per realizzare rosari che poi a Roma ed altrove sono venduti anche a 20 euro cadauno. QUI il link all'inchiesta, sotto una mia poesia nata da questa vergogna.

I Rosari Della Vergogna

7 centesimi - un rosario
7 centesimi - un rosario
7 centesimi - un rosario....

Albania
Donne costrette da leggi assurde
Ad una segregazione forzata.

Sei moglie di un assassino
Resti chiusa in casa con lui!

Tutta la famiglia resta segregata
Assiepata dentro un antro che chiamano casa.

Scutan é la zona
E c'é chi sfrutta la loro crisi.

7 centesimi di euro a pezzo
Ed a fine mese
Ecco in tavola la meraviglia di ben 2 kg di pollo!

7 centesimi - un rosario
7 centesimi - un altro rosario....

Litania della vergogna
Sfruttamento perverso

Nessun reato
Ma rosari macchiati da ingiustizia
E dolore.

Loro come Gesù Cristo,
Lui messo in croce
Loro costrette a viverci.

Un rosario - 7 centesimi
Un rosario - 7 centesimi
Un rosario - 7 centesimi....
Un rosario.....

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie clicca QUI

mercoledì 14 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Svegliamoci!

Siamo nel limbo. Credo che nessuno capisca o voglia capire davvero come é la società in cui viviamo.

Monti, inviato dall'UE fa quello che vuole. I politici forse faranno finta o fanno già finta di non volerlo seguire.

Qui noi rischiamo di soccombere
Tra Equitalia
Pensioni divorate
Povertà e disoccupazione
Tagli alla Casta assenti e prese in giro costanti.

ORA BASTA!
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 12 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Wir Als Deutschland

Ci chiedono di essere come la Germania. Ci chiedono sempre sacrifici. Osservo, e il video di cui vi lascio il link, lo conferma, come avvicinarci all'Europa ed ai loro standards sia una richiesta che vale sempre ed esclusivamente in modo unilaterale: una specie di unilateralità di intenti per la quale se si tratta di doverci chiedere sacrifici, limitazioni e compressioni di diritti (leggasi ricevere sonore mazzate!), tutto é giusto, necessario, imprescindibile, ma se invece comporta acquisizione di vantaggi per noi povera gente, allora qui i discorsi cambiano molto e nulla si muove.

Dicevo appunto, essere come la Germania..... Sapete cosa vi dico? Ok, va bene, diventiamo come la Germania ma a 360°. Sentite QUI alla notizia 3 della settimana cosa significa vivere in Germania.... Ce lo dice M.Gramellini a "Che Tempo Che Fa"
-----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 9 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Merkel Come Hitler?

Mi stanno mancando le parole.

L'apparente cecità di Monti ma anche e soprattutto dei membri (alcuni) dell'UE mi lascia preoccupato e perplesso.

E' davvero possibile che la Germania punti a creare un'Europa dei forti? E con chi? Lei, la Francia (che però sembra pronta anch'essa per un piccolo declassamento) e l'Inghilterra? Da Londra hanno cmq fatto sapere che maggiori rinunce alla sovranità nazionale rispetto a quelle attuali non saranno accettate. Figuratevi, laggiù non hanno neanche ancora adottato la moneta unica; che eretici!

Intanto la parte debole del Paese é già in sofferenza. Salvare l'Italia, affogando gli Italiani. Sembra essere questo lo scopo. Forse é un modo per conquistare l'Europa (molti Paesi della stessa) attraverso una "guerra" combattutta non con armi convenzionali ma con la finanza ed il potere politico. Annettersi quindi Italia, Grecia, ed altri Stati ancora, di fatto assogettandoli alle decisioni di Berlino. Piccolo particolare che però la Merkel non considera é quello dei mercati e delle società di rating le quali tengono e terranno anche lei in pugno quando vorranno qualcosa...

Però, per certi aspetti e fatti i dovuti distinguo per carità, vedo un pericoloso parallelismo storico e mi chiedo: la Merkel come Hitler (e Sarkozy il suo alleato "Mussolini")?
--------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 7 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA : 21/12/2012

Chi si illude che Monti sia "uno di noi" rincorre un' ennesima illusione non meno folle di quella di chi ha seguito a suo tempo il Cav. credendo nella famigerata creazione di un milione di posti di lavoro.

Anche i politici si sono resi conto di come sia una manovra che travolge i più deboli senza dar loro respiro.

Le decisioni prese sulle pensioni poi non tengono minimamente conto di molti fattori quali la cassaintegrazione (se si calcolasse il contributivo su quello invece che sulla percentuale di contributo presa dal salario pieno, pensate che pensione!), il perdere il lavoro a 55 anni, ecc...

Sembra una chemio fatta senza sapere bene dove andare a colpire. Se almeno fosse una manovra che colpisce tutti (oltre ai soliti noti), anche se poco giusto, sarebbe stato almeno meno iniquo. Ma qui, alla fine, é stato fatto quello che chiunque poteva realizzare anche senza essere laureato e pluridecorato alla Bocconi: aumento delle tasse e tagli severi alle pensioni.

Mi fermo qui, non credo parlerò ancora di questa manovra perché, se tale resterà, tutto quello che avevo da dire l'ho scritto e quindi mi ripiterei soltanto a parlarne ancora.

Lancio solo un appello a tutti: non pensate che solo perché il Cav. non c'é più, il mondo ora sia popolato da buoni. Lui era solo uno zimbello, uno che faceva i suoi interessi e basta. Ed é per questo che era inviso da tutti, perché tutelava solo se stesso e non anche la Marcegaglia, Montezemolo, ecc.....

Il Paese é dentro una profonda crisi, ma credo che il problema più grosso sia che tutta l'UE ma forse tutto o quasi il mondo si é offerto e legato mani e piedi alla finanza invece che all'economia reale. Perché le borse salgono? Perché questa manovra, sotto una rigida e ferrea logica di e dei mercati, é perfetta. Ai mercati che la povera gente muoia di fame interessa poco o nulla. Quindi, il problema maggiore é il contrasto oramai insanabile tra economia reale e di produzione ed economia virtuale dei mercati.

E se questa guerra la vinceranno i mercati, il mondo forse dopo il 21 dicembre 2012, sarà un'enorme sfera di numeri, indici, percentuali, ma senza più persone reali.
--------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

domenica 4 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA : Scusate...

Ok, la manovra ora sembra proprio ufficiale. Una manovra (chi ha visto la tv lo ha sentito) di 30 miliardi lordi.

Scusate se non mi dilungo a commentarla e vi lascio i link per studiarla ed approfondirla. Di fatto è rigore per i soliti noti, IMU ossia tassa sulla prima casa, cancellazione di una pensione adeguata (annullata la rivalutazione delle pensioni all'inflazione, tanto per dirne una).

In sostanza, tranne pochissime soluzioni, alla fine è "lacrime e sangue" senza un vero rilancio della crescita. E' come dicevo nei post precedenti, Monti forse metterà a posto i conti poi se ne andrà tra il tripudio generale dell'UE (non certo italiano, neanche di chi ora lo venera quando avrà capito cosa ha fatto) e poi i nostri politici si ritroveranno nuovamente a rincorrere la spesa ed i debiti senza uno straccio di crescita economica.

Una delle poche cose che forse merita di essere approfondita riguarda le liberalizzazioni di certe professioni. Monti ha dichiarato che rinuncerà anche agli emolumenti da Pres. Del Consiglio e Senatore a vita. Questo gli fa onore, va detto.

QUI e QUI i link per approfondire il tutto.

Scusate se non mi dlungo oltre, quello che avevo da dire da queste pagine già l'ho scritto, e sono amareggiato nel vedere che di equità, ripeto, non ne vedo e men che meno di crescita.
--------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie clicca QUI

venerdì 2 dicembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Tramonto Dell'Europa

Stiamo forse assistendo al tramonto dell'Europa, o se preferite dell'UE. Si potrebbero anche parafrasare i Righeira e dire che L'Europa sta finendo. Cmq, di Monti e della sua manovra non parlerò più, nello specifico, fino a quando non la vedremo lunedì nero su bianco, anche perché chi vuole sapere cosa penso di tutta questa situazione può leggersi anche solo i post presenti attualmente nella homepage del mio blog per farsi un'idea precisa.

Una cosa brevissima, però, la voglio scrivere: se ha ragione la Merkel, se la crisi durerà anni per cui lei non vuole gli eurobonds (che invece a certe condizioni sarebbero una delle soluzioni fondamentali per uscire da questa empasse), se davvero la recessione sta arrivando ed attanaglierà noi ma anche altri Paesi europei, allora permettetemi di dire che una manovra solo "lacrime e sangue" come si prospetta quella di Monti, ci metterà soltanto inutilmente in ginocchio come l'Argentina di qualche anno fa.

Se non ci si dà una regolata, non finirà solo l'euro ma tutta l'UE e torneremo indietro nel tempo, con quali risultati non lo si può prevedere.

Attenzione perché non sono previsioni fantascientifiche, si tratta di ipotesi assai probabili. E mi sorprende vedere che nel "mondo reale" molti se ne rendono conto mentre in rete più o meno la maggioranza é tranquilla e si fida di Monti ad occhi chiusi, o quasi...

Siamo davvero ad un bivio, e forse stiamo entrando in un vortice pericoloso, che ci risucchia dentro ad un punto di non ritorno.
-----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 30 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Politica Si Ribella

Cbissà, se non proprio ribellione, almeno presa d'atto e di coscienza che serietà ed azione nell'interesse del Paese, dovranno essere, d'ora in avanti, le ricette per il prossimo futuro dell'Italia (sempre se avremo un futuro, un vero avvenire perché visti i chiari di luna...).

Ieri a Ballarò Bindi ed Alfano, hanno iniziato forse a capire quali danni ha causato il dimenticarsi di fare politica vera in tutti questi anni.

Monti farà una riforma, se le voci che circolano saranno confermate, davvero drammatica, soprattutto sulle pensioni. Qui di rigore ne avremo molto, di equità nulla, di crescita ancor meno.

Ma i conti torneranno a posto, e poco importa se poi dovremo ancora rincorrere il debito che crescerà di nuovo dato che le spese ci saranno sempre e se non avremo crescita (leggasi ricavi , entrate o come preferite chiamarle) dovremo sopperire all'assenza della medesima con altri debiti. A quel punto, oramai, Monti sarà lontano, lui il suo compito l'avrà portato a termine e, per le cronache anche con successo; da quel momento toccherà pertanto alla politica raccogliere i cocci di una manovra tesa tutta al presente e non proiettata anche e seriamente in una progettualità di crescita futura.

Perché é questo che dovrebbe fare la politica. Agire sul presente ma anche (permettete il "veltronismo" linguistico lol) investire sul futuro per avere un Paese che possa progredire e che non arresti la sua crescita nel tempo.

E' anche ora di rendersi conto che la Germania non é il nostro padrone, che se muore Sansone (cioé l'Italia) morirannno anche i filistei. Perché se noi dovessimo uscire dall'euro, ipotizzando anche scenari difficili (ma é tutto da dimostrare, perché noi per es. a quel punto potremmo stampare moneta come fa l'Inghilterra che é fuori dall'euro e non sta poi alla frutta direi) anche la Germania ed altri Paesi europei avrebbero problemi. I titoli di Stato italiani che le loro banche hanno in pancia, ipotizzando uno scenario drammatico uscendo dall'euro, non sarebbero così sani anzi sarebbero forse anche "tossici". Gli scambi commerciali, poi, (l'80% delle esportazioni della Germania avvengono nell'area euro) ne risentirebbero e non é da escludere (le stesse banche anche internazionali lo ritengono possibile) un abbandono della moneta unica da parte di tutti. In realtà, come ho già detto, l'euro da solo non ha senso se dietro non é sostenuto da un vero progetto politico di Europa Unita e non "guidata" da un unico Paese colonizzatore.

Una vera moneta deve avere alle spalle una Banca che possa stamparla, la possibilità di vedersi difesa dall'emissioni di obbligazioni per rastrellare denaro dagli investitori (leggasi "eurobonds"), altrimenti é solo un giocattolo grazioso, divertente, ma inutile, quasi nocivo alla lunga.

Aggiungo che una riforma "lacrime e sangue" italiana, se non sarà accompagnata da passi importanti della Germania in Europa per spingere il progetto di crescità ed unità nell'area euro, sarà stata quasi del tutto inutile.

La politica forse di tutto questo oggi se ne sta accorgendo. Se ne accorge quando vede che lei stessa può essere profondamente travolta da questa crisi. Bisognerà che Monti, il suo esecutivo ed il Parlamento tutto, non siano così miopi, se non ciechi, dal pensare di salvare il Paese e soprattutto se stessi con una riforma che colpisca il solito 90% di poveri e medio-poveri, invece di quel 10% che possiede il 50% della ricchezza in Italia.

Il tempo stringe, la data del 5 dicembre é sempre più vicina e tutti noi la viviamo con ansia e con il fiato corto, perché corto, o breve se preferite, é il tempo che ci resta per salvarci.
---------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 28 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Gesù O Barabba?

Gesù o Barabba? Vi ricordate chi scelse il "popolo" no?

Perché quest'apertura di post? Perché oggi, a mio avviso, si ripropongono (metaforicamente e parafrasando il concetto) lo stesso quesito e lo stesso problema.

Eh sì, perché pare che una volta che si caccia il "nemico" poi non ci si interessa di altro. Quando una rivoluzione é finita, la Storia ci insegna che si deve cmq vigilare per essere attenti su chi prende il potere e cosa realmente fa una volta insediatosi nelle famigerate stanze dei bottoni.

Invece qui tutto tace. Su OKNOtizie, dove fino a quando c'era il Cav il portale pullulava di post politici e legati alle malefatte dell'oramai ex-Premier, ora invece, tranne un paio di notizie, nessuno più si occupa di politica. Eppure - e chi mi legge lo sa - a mio avviso di cose da dire ce ne sarebbero molte, e tenere gli occhi bene aperti sarebbe ora più che mai fondamentale.

Ma il popolino ragiona diversamente. Se al Popolino chiedi cosa preferisce tra Gesù (leggasi occuparsi di quanto accade e quantomeno tenersi informati e vigilare in concreto su quello che succede attorno a noi) e Barabba, ossia invece inveire solamente sul nemico comune (peraltro incapace di fare per fortuna quelle manovre scandalose che ora invece Monti farà non essendo politicamente ricattabile da nessuno per festini e leggi ad personam) per poi tornare a farsi i fatti propri perché capire cosa accade dopo é troppo fatisco e stancante, state tranquilli che il volgo mediatico e moderno sceglierà sicuramente "Barabba".

Perché l'animo umano purtroppo sembra immutabile. Ama la strada più facile anche quando é vile, codarda e sbagliata. E' il fascino di Barabba, che dice al popolo quello che vuole sentirsi dire, anzi non ne ha neanche bisogno, perché il popolo semplicemente non ha voglia di sentire Gesù e scegliere quindi la strada più "difficile".

Ed allora mi chiedo: ma quanti di voi vogliono di nuovo far la scelta sbagliata?
---------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 25 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Romantica Chimera

Succedono sempre le stesse cose. Almeno in Italia. Dai media, salvo alcuni di parte legati al Cav, le critiche a Monti sono quasi inesistenti e quando vengono fatte sono molto soft.

Eppure io ribadisco di aver trovato scandaloso che le misure di "resurrezione" (ma sarà poi vera rinascita?) del nostro Paese siano state fatte vedere in "anteprima" alla Merkel ed a Sarkozy e non agli Italiani.

Aggiungo inoltre che più ICI e più IVA (vedremo poi l'aspetto del "meno IRPEF") mi lascia perplesso. Non vedo in queste misure l'aspetto della possibile crescita del Paese e si colpisce poi indiscriminatamente tutti e tra l'altro ottenendo un piccolo brodino non molto utile. Sull'IVA va detto anche che é una misura che può essere controproducente proprio per la crescita.

Se aumentiamo l'!IVA, va da sé che aumentano i prezzi al consumo dei beni che ad essa sono ovviamente soggetti. Questo può o potrebbe comportare un'ulteriore contrazione dei consumi e quindi poi anche, di conseguenza, del gettito dell'IVA stessa che entrerebbe nelle casse dello Stato. E sì perché é vero che questa tassa la pagano prima i commercianti (pensiamo ai negozianti tanto per fare un es) e poi noi poveri consumatori, ma se poi la merce resta loro invenduta, la volta successiva l'ordine che faranno sarà inferiore se non nullo dato che non avranno certo intenzione di tenersi loro sul groppone quella tassa, per cui ci potrebbe essere il rischio di un risultato inferiore alle previsioni di Monti e soci...

Quanto al "meno IRPEF", se ho capito bene, in pratica si traduce in una "dilazione IRPEF". In realtà, mi pare, non si tratta di pagare meno ma di non pagarla adesso in questi mesi per poi però doverla restituire tutta quanta in un'unica soluzione (o botta) a giugno. Quindi più un "prestito" che uno sconto... Anche perché sperare di ridurre l'IRPEF ai redditi più bassi, cosa che sarebbe positiva, temo risulterà di assai ardua realizzazione se si pensa di poterla ottenere con il gettito in più ricavato da ICI (o Super IMU come si dovrebbe chiamare e che dovrebbe restare peraltro ai Comuni secondo quanto diceva Fassino a Ballarò martedì scorso) ed IVA...

Insomma, io non vedo in queste misure una soluzione vincente. Quanto alle Pensioni, si sente una tal ridda di voci che si capisce poco. Dalle parole della Formero sembrerebbe che si voglia solo accelerare l'entrata in vigore di cose già decise in precedenza. Ma, mi chiedo, come colloca il Governo Monti il cinquantenne che viene licenziato (perché questo di fatto é accaduto a Termini Imerese) e lasciato per strada senza lavoro. E questo é solo un esempio.

Vorrei tanto sbagliarmi, ma vedo cmq solo una manovra lacrime e sangue per risanare o provare a risanare i conti pubblici.

Quanto alla crescita, al momento, mi pare solo una romantica chimera...
------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 23 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Coraggio Simulato

Perché ICI no? Beh, sarebbe già esaustivo aver visto ballarò ieri sera e vedere che chi abita nella zona dei Parioli paga come colui che abita sulla Casilina.... Forse si dovrebbero prima limare, tra l'altro, tutte queste incongrenze...

Perché non toccare le pensioni? Credo che rimandarvi a Ballarò di ieri sera sia ancora una volta importante. Io, mi ripeterei in concetti qui già espressi altre volte. Patrimoniale, lotta seria all'evasione e rilancio della crescita, sono alcune delle cose urgenti da fare.

Temo sempre più un Governo Monti che metterà in ginocchio il ceto medio (oramai sempre più "basso") e la povera gente. In Francia le tasse sono salate (percentali anche del 45%); peccato però che ci si detragga quasi tutto (compresa la babysitter).

Insomma, ok equipararci all'Europa ma magari sarebbe interessante prendere, qualche volta, anche il meglio.... E poi, scusate, ma Crozza ha ragione: possibile che in Europa tutti debbano sempre e solo riprendere l'Italia? Passino le innumerevoli volte in cui tardiamo a recepire le direttive comunitarie, ma in questo periodo se noi stiamo male, Nazioni come la stessa Francia che si atteggiano tanto da "prime della classe", non stanno poi così bene (anche se meglio di noi)...

Aggiungo ancora che se non ci fossero interessi "personali" di Stati come la Germania, le soluzioni per aiutare l'UE ci sarebbero: gli eurobonds su tutte, e la possibilità per la BCE di stampare ed erogare moneta agli Stati membri. Ma la Germania questo non lo vuole e quindi...

Tornando all'Italia, la crisi é globale, ed é vero. Vero é anche, però, che qui da noi non si hanno la forza ed il coraggio di provare ad uscire da questo pantano con soluzioni vere, efficaci, che tocchino davvero tutti.

E sono questa idiosincrasia alla vera equità sociale, questo "coraggio simulato", che rischiano di essere la nostra condanna al fallimento.
--------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 21 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Marchionne Cancella I Sindacati

Siamo in stand by... Attendiamo di conoscere le misure per uscire dalla crisi che avrà ideato Monti con il suo staff, pardon, governo.

Certo che se dovessi dare ascolto alla ridda di voci e di indiscrezioni che si sentono in giro, sarebbe davvero da mettersi le mani nei capelli.

Ma prima di dare un giudizio io voglio attendere l'ufficializzazione di queste misure e non dare un parere sui "sentito dire".

Detto questo, intanto assistiamo al totale far west che nell'ambito del mercato del lavoro esiste a livello di grandi imprese.

I Sindacati hanno dichiarato che Marchionne avrebbe cancellato "tutti gli accrodi sindacali vigenti ed ogni impegno derivante da prasi collettive in atto " in tutti gli stabilimenti italiani a partire dal primo gennaio 2012.

Alla faccia del rispetto della legalità e degli accordi presi. Qui tutti fanno a modo loro usando il pugno forte di chi vuole provare a forzare la mano per indebolire sempre di più i lavoratori.

Intanto attendiamo il Dr. Monti e le sue misure. E vedremo poi quali saranno le differenze da Berlusconi. Sperando davvero, comportamenti imbarazzanti del Cav e leggi ad personam a parte, che ce ne siano...

Chiudo dicendo che oggi é il NO USURA DAY, argomento che ho già trattato in passato anche QUI oltre che nel link della riga precedente; aggiungo che oggi paradossalmente, sentivo su rainews24, che si denunciano molto meno questi casi rispetto al passato. E' una piaga che va stroncata e parlarne, farla emergere dalle tenebre in cui si trova riposta, é importante.
----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 18 novembre 2011

L'Angolo del Rockpoeta: "Il Digestivo"

IL DIGESTIVO

Orchi sculettanti
Dietro al potere ed al denaro
Indossano jeans firmati e giacca d'ordinanza
Hanno le Tods ai piedi
E larghe intese per le mani, tra le mani...

Poteri forti
Mani bucate
Ghigni viscidi
Accordi sottobanco.

Frane socialmente necessarie
Travolgono povera gente

Risparmi svaniscono nel nulla
Magie di scatole cinesi
E trucchi di bassa lega
Degni del miglior Copperfield.

Un semplice click e tu non esisti più
Un semplice invio e patrimoni ingenti si volatilizzano
Traslocano
Come migranti di lusso verso Paesi più accoglienti...

Crescita
Equità sociale
Parole al vento
Imbrogli linguistici
Dialettica spicciola ed ingannevole.

Sabbie mobili sei anni fa
Palude senza via d'uscita oggi.

E se non affondi con le tue stesse mani
Alligatori e "squali di palude" ti aiutano
A finire anticipatamente il tuo tempo

Tempo oramai trascorso
Terminato.

E gli orchi sculettanti
Gongolanti
Come Alieni venuti per "salvarci",
Terminata la loro preziosa opera
Ci lasceranno (apparentemente) da soli
Tornando nell'ombra da cui provengono,
Da quelle oscurità misteriose fatte di stanze
Con bottoni virtuali ma potere concreto.

Fauci soddisfatte
Ingoieranno quindi il nostro ultimo respiro
Fagocitando le nostre vite.

E la nostra anima, come loro digestivo.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 17 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Punti Essenziali Programma Governo Monti

Programma di Monti su Rainews 24: luci ed ombre:

1) Lotta all'evasione con potenziamento strumenti induttivi: ok ma magari se si riuscisse ad essere induttivi ed intuitivi con chi ha yachts e ville ovunque sarebbe già un passo avanti....

2) Riduzione costi degli organi elettivi: abbattere quindi i costi della politica nazionale? Vedremo...

3) Riduzione nel tempo della pressione fiscale;

4) Ha di fatto accennato alla Patrimoniale anche senza mai chiamarla con tale nome. Monti però vuole anche l' ICI sulla prima casa. Alla faccia dell'equità...

5) Costo del lavoro: d'accordo con le Parti Sociali ridurre le disparità di trattamento tra chi, ha affermato Monti, ha fin troppi privilegi e tutele e chi non ne ha alcuni. Mah, vedremo in cosa si tradurrà in concreto, a parole sembra interessante ma può invece anche nascondere al suo interno un ulteriore e doloroso affondo sui requisiti minimi di diritti sociali in questo ambito e non solo. Interessante e da capire in che modo sarà attuata, la proposta di tassazione agevolata per le donne lavoratrici. Non si parla di Welfare e di sanità tranne per un'attenzione a quelle famiglie che hanno a carico anziani.

6) Rilancio della ricerca ed aiuto e mantentimento in Italia di quelli che sono i nostri talenti (capitale umano). Questo punto lo trovo invece molto importante. Ha anche sempre parlato di necessità di equità sociale.

7) Pensioni: più che toccare l'età o altro sembra intenzionato a limare certi privilegi esistenti per attuare una redistribuzione ed un riequlibrio della ricchezza anche in questo settore.

Tanti altri sono i temi trattati. Questi, mentre in diretta sto ancora ascoltando su Rainews 24 il Dr. Monti, sono alcuni punti significativi.

Resto cmq molto timoroso e poco convinto, di parole ne ho sentite tante in questi decenni che resto molto diffidente. Vedremo se davvero ci saranno fatti e se questi fatti realmente porteranno anche ad una crescita sociale ed economica del Paese.
----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Governo Fatto, Benedetto (Anche Dal Vaticano) E Pronto a Spremerci Tutti

Governo realizzato. Dico soltanto una cosa: questo esecutivo piace a tutti, Vaticano compreso. Sulle tre donne ministro nei posti chiave del Paese (Interno, Giustizia e Lavoro) dico che è forse l'unica nota interessante.

Certo che tra "preti" e banchieri, sottosegretari prima all'Antitrust (Catricalà) e tanti altri tecnici non proprio legati al popolo, si resta, ritengo, ancora più timorosi e perplessi sulle misure che scaturiranno per farci uscire dal pantano.

Ecco, per es, già di Patrimoniale non se ne parla più, di ICI invece sulla prima casa ancora sì.

E Bersani lo benedice, d'altronde con tutti quei ministri legati all'area cattolica, la benedizione è sicuramente un atto dovuto. E cosi sia.
---------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 16 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Teatrino Prosegue La Sua Farsa...

E Restaurazione fu. Si parla perfino di Amato e Letta (quello del Pdl per intenderci) tra i ministri. E meno male che doveva essere un Governo tecnico....

Ovviamente, come volevasi dimostrare, appena arriva uno "credibile" e che piace al PD ed a quella che fino a ieri era l'opposizione, ecco anche le "Parti sociali" (sociali de che direbbero a Roma?) che sono subito pronte e disposte (loro eh mica i lavoratori che rapprsentano...) a fare importanti sacrifici.

Anche i partiti politici con le posizioni in principio più rigide si stanno ammorbidendo (leggasi Di Pietro) con la sola parziale eccezione della Lega (parziale perché non va al Governo ma farà un'opposizione costruttiva e non contro a prescindere).

Le uniche cose sensate ieri le ho sentite (lo so che può sembrare incredibile ma é così) da Maroni: Patrimoniale e svincolare i Comuni virtuosi da quella insulsa legge di stabilità che impedisce loro di investire e spendere in opere anche necessarie per il proprio territorio oltre che per provare a rilanciare le imprese locali.

Non credo però che lo ascolteranno in tanti. Sono tutti troppo affacendati nel toto-ministri e nel cercare di incensare Monti come Salvatore della Patria....

E questo squallido Teatrino prosegue la sua farsesca rappresentazione senza ritegno, mentre io sono sempre più disgustato.
-------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 14 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Crescita Ed Equità Sociale???

Sono parole di Monti:"Crescita ed equità sociale".

Questa la ricetta segreta, la mirabile soluzione che Monti avrebbe trovato e pensato per uscire dalla crisi. Questi gli obiettivi che il neoincaricato Premier, che inizierà quanto prima le consultazioni, vuole proporre ai partiti politici ed attuare per rilanciare l'italia.

Mi sembra fantastico! La madre di tutte le soluzioni. Quello però che inizia già a lasciarmi perplesso e che mi pare faccia già scricchiolare fin nelle sue fondamenta questa costruzione propositiva, é l'idea allo studio dello stesso Monti di reintrodurre l'ICI sulla prima casa.

Alla faccia dell'equità sociale! Invece che tassare le rendite dei ricconi ed i patrimoni anche immobiliari dei grandi proprietari, si vanno a colpire i soliti noti, ossia quelle famiglie che con mutuo, lacrime e sangue, hanno potuto comprarsi un tetto sotto il quale vivere.

Ottimo Ci saremo anche levati di torno il Cav. ma se il buongiorno si vede dal mattino, avevo proprio colto nel segno (nella sostanza sia pure non nell'indicazione dei nomi) quando a Settembre scrivevo questo post...
------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 11 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: "Armiamoci E Partite..."

Sembra tutto oramai pianficato. Forse non si sono ancora fatti i conti senza l'oste (ossia il Cav), ma forse invece sì.

Mario Monti: sicuramente una persona che é rispettata a livello internazionale, che darebbe nuovo lustro e credibilità, ma anche legata a certi ambienti (vedi appunto Goldman Sachs) che fanno parte di quel mondo (le agenzie di rating) che oramai hanno in pugno i Paesi europei e non solo.

Quello che andrebbe davvero fatto l'ha detto Fini ieri sera da Santoro (ma poi tra il dire certe cose e metterle in pratica per tutti i politici c'é sempre un abisso...) ossia dimostrare che i sacrifici li fanno anche e soprattutto coloro che hanno patrimoni e guadagni ingenti (leggasi patrimoniale e non sulle prime case ovviamente!)

Sono dell'opinione che solo vedendo veramente che certi "sacrifici" iniziano ad essere richiesti anche a chi può farli realmente, allora un Governo "istituzionale" riuscirebbe ad acquistare lentamente credibilità di fronte alla gente.

Peraltro un Governo vero dovrebbe realizzare alcuni punti essenziali che non sono soltanto quelli legati alla quadratura dei conti pubblici ed alla riduzione, anzi eliminazione del nostro faraonico debito pubblico, ma anche trovare le risorse per investire sul e nel futuro. Investire nella ricerca, salvaguardare in qualche modo il welfare, realizzare reali ammortizzatori sociali per i lavoratori affinché non siano messi e sbattuti sulla strada senza più poter trovare un'altra occupazione. E po ancora riuscire a rilanciare le assunzioni (magari eliminando tutta questa selva di contrattuccoli a tempo determinato e stabilendo che se si non si assume a tempo indeterminato, cmq la busta paga del lavoratore in quel caso debba essere molto più sostanziosa rispetto a quella di chi é sicuro a vita del posto) e quindi, di conseguenza, rilanciare un'economia che é in ginocchio ma le cui basi sono cmq solide dato che siamo sì un Paese allo sfascio ma non siamo ancora il Ruanda.

C'é tanto lavoro da fare ed ho il presentimento che ancora una volta chiunque prenderà il timone del Paese adesso, salvo non si vada ad elezioni anticipate, utilizzerà soluzioni e motti già noti in passato, ossia in sostanza:" armiamoci e partite"
--------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 8 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Calcio Dell'Asino

Davvero un'efficace metafora pronunciata da Lucia Annunziata stasera a Ballarò per dire che queste dimissioni promesse, potrebbero essere simulate o un bluff.

Io non so se sarà così o meno. Certo é che se da un lato queste dimissioni promesse sono molto positive per il Paese, dall'altro cmq mettono a nudo una situazione molto incerta per il futuro con un'opposizione ancora molto nebulosa nell'imbastire un piano politico efficace e concreto.

Quello che mi sento di dire é che celebrare queste dimissioni differite e promesse come fine del Berlusconismo potrebbe essere inesatto. Certo, é vero che con tutti i processi che gli pendono sul collo, profetizzare una fuga ad Antigua non é poi una previsione peregrina.

Ma, pensare anche che resti all'opposizione (cosa che già ha fatto in passato) e quindi manipoli notizie e ponga in essere (questo é giusto che lo faccia) una strenua ed aggressiva resistenza politica, non é però così illogico.

Ed allora cosa succederà? E' davvero tutto molto nebuloso. Se davvero si dimetterà si navigherà a vista e si proveranno a scrivere nuove pagine di Storia.

Possibilmente pagine di rinascita.
---------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

L'Angolo del Rockpoeta: "L'Abbraccio"

L'Abbraccio

Una telefonata
Sto arrivando

L'acqua sale
Sto arrivando

Il livello cresce
Sto arrivando!

La mia vettura a fatica si muove
Dentro acqua, fango ed asfalto.

Sali in auto
Ce ne stiamo andando

La senti arrivare
Scroscio violento
Visibilità annegata

Suono lontano in sensibile avvicinamento
"Scroscio rasoterra"
Noi andiamo

La piena sta sopraggiungendo
Io ti guardo, figlio mio, cerco di tranquillizzarti e penso:

Se é destino ci troveranno addormentati, vicini ed abbracciati per sempre
In una culla di terra, acqua e fango.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
---------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 7 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Lutto E Le Pale

Oggi qui é lutto cittadino. Anch'io mi fermo quindi per rispetto verso le 6 vittime ed il dolore dei loro cari.

Aggiungo solo quanto il mio cuore sia ricolmo e gonfio di un'emozione incredibile nell'aver visto ieri personalmente facendo un piccolo giro per la città (senza però andare nelle zone più critiche per non intralciare i soccorsi) tantissimi ragazzi e giovani che tornavano - avendo terminato il loro turno di "lavoro" - da quelle aree duramente colpite, "armati" di vanghe e pale per aiutare insieme ai volontari della protezione civile, chi ha perso tutto oltre a spalare il fango dalle strade.

Ecco, ho visto quelle facce e mi sono domandato come Sacconi veda, in quelle facce, un pericolo...

Ma oggi non é giornata di discussione politica, oggi é tempo di fermarsi e piangere.

Per poi rialzarsi.

Daniele il Rockpoeta
-------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 4 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: 4 Novembre 2011: 6 Morti Ma Voi Festeggiate....

La giornata di oggi, avevo letto su qualche manifesto per strada, era la giornata delle forze armate e quindi coglievano l'occasione per fare anche la festa dell'unità d'Italia per i strepitosi 150 anni di questa Italietta...

Perdonate ma non ho voglia di festeggiare

Sapete, a farmi incazzare non sono soltanto i 6 morti ed i dispersi ma il fatto che ad essere colpite sono sempre le stesse zone, sempre gli stessi punti, sempre per le stesse ragioni

Ed allora W L'Italia? NEANCHE PER IDEA, ABBASSO L'ITALIA!

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 3 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Parole Profetiche

Divieto di manifestare a Roma, ed ecco che giovani di vari istituti scolastici romani sfidano questo divieto deciso dalla Questura e da Alemanno, in attesa forse anche che invece questo divieto venga rimosso almeno dalla Questura.

Speranza ahimé disattesa visto che (fonte Repubblica.it) risultano già prime cariche della polizia.

Io avevo ventilato che certi divieti generalizzati avrebbero causato o potuto causare reazioni...

Che siano i germi di una serpeggiante guerra civile - sociale?
----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

L'Angolo del Rockpoeta: "ESODO"

La Prestigiacomo ha detto che eventi come quelli sucessi in Liguria e Toscana con tali intensità secondo rapporti scientifici (geologici immagino), si dovrebbero poter ripetere a distanze di uno o più seocli....Mah.... vedermo; Da noi di allerte del genere se ne registrano almeno due o tre l'anno. Ricordiamoci poi di Sestri Ponente l'anno scorso.... Cmq, oggi a Vernazza 150 persone vengono evacuate come in un "grande esodo in miniatura" che ricorda quelli più apocalittici di certi "disaster movies" per il rischio di altre pioggie tra stasera e domani. Solo che questo mini-esodo, é reale e non una fiction.

ESODO

Evacuazione precauzionale
Esodo organizzato
Tutti in fila indiana
Via da casa nostra
Via da ciò che resta di casa nostra

Fango, legna, melma
Ruderi, occhi lucidi, rughe di stanchezza.

Piccole perle mangiate
Fagocitate
Da onde di fango
E politiche territoriali inadatte o abusive.

E penso a quelle immagini in tv
In Africa
Esseri umani poveri e diseredati che a piedi
Scappano dalla loro terra
Inseguiti dalla fame, dalla povertà e dalla violenza.

La nostra realtà é diversa
Drammatica ma non così disperata.

Ma la paura é tanta
I nostri occhi vecchi, stanchi, infreddoliti
sbucano dalle coperte e dai plaid di sottecchi
Per osservare il cielo minaccioso ed inclemente.

E la nostra malinconica e montaliana liguritudine
Ci consuma in un lento e macerato silenzio.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
--------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 1 novembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Le Parole Di Sacconi

Le parole di quest'uomo, ministro, le avrete sentite e lette tutti quanti.

Sono parole forti, gravi, soprattutto quando non paiono suffragate da fatti e sembrano dette per esacerbare gli animi già tesi e lanciare un segnale di preoccupazione, infondato probabilmente, solo perché vogliono di fatto cancellare più diritti possibili ai lavoratori.

Mi piace poco questo clima, anzi per nulla. Sembra stiano strategicamente preparando il terreno per poter accusare il popolo per ogni cosa che accadrà. Un po' come nelle recenti manifestazioni di piazza.

Vedremo.... Anzi spero non lo vedremo affatto.
------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 28 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Scosse Nucleari

Più che una rivelazione o una notizia scoop é semplicemente una conferma: le centrali nucleari in Europa sono insicure contro terremoti ed attacchi.

Seduti su una polveriera nella speranza che questi ordigni nucleari "pacifici" non esplodano...
-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 27 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Post Inutile

Qualcuno, magari qualche scienziato, mi verrà a dire che é normale, perché il clima sta mutando.

Altri ancora, verranno a dirmi che sono fatalità, che succedono.

Io so soltanto che Monterosso quasi non esiste più; che Vernazza é raggiungibile soltanto via mare e molti anziani dovranno lasciare almeno temporaneamente per un mese se non di più le loro abitazioni (o ciò che resta) per poter essere assistiti.

E così Levanto, Brugnato...

So che il clima starà cambiando, ma una mano a trasformarsi così gliel'abbiamo data noi.

So che il dissesto idrogeologico non solo della Liguria é figlio di un'edificazione talvolta selvaggia.

E so che di questo post non fregherà probabilmente nulla a nessuno perché non fa audience, non parla delle solite "uscite" del Cav, (salvo poi magari protestare meno per una lettera all'UE che prevede il licenziamento "libero" di fatto per le imprese) e non é firmato da Santoro o Travaglio.

E so anche che di questi morti già domani nessuno si ricorderà più. Ma dentro di me resterà, oltre alle immagini, quell'assordante minuto di silenzio ieri sera a Genoa-Roma.

Assordante, come il rumore del fiume che esonda e travolge vite, esistenze e storie.
---------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 26 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Chi Di Spada (Di Alberto Da Giussano) Ferisce...

Non so sinceramente come valutare questa notizia. Se preoccuparmici o riderci sopra data la sua almeno apparente comicità.

Il dato é chiaro, in Svizzera in queste ultime elezioni, nel Canton Ticino, la Lega Ticinese ha ottenuto una marea di voti. Questo partito non sopporta più la presenza degli italiani lavoratori transfrontalieri.

Eccoci qui, noi novelli extracomunitari di livello medio -alto lol! Siamo una nuova classe sociale indesiderata ed osteggiata.

Trovo tutto questo patetico ed in parte allarmante. Cmq ora mi domando, ma Bossi cosa dirà al riguardo?
-----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 24 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Di (Mala)Sanità Si Muore

Questo articolo sul sito del Corriere della sera on line é del.....2004

Ed oggi? Secondo voi va meglio? Ovviamente no. Da Aprile 2009 a fine Settembre 2011, ben 470 casi segnalati in Commissione Parlamentare di cui 329 hanno comportato il decesso del paziente. Ben 106 di questi casi sono stati causati da disfunzioni o carenze strutturali. Ecco cosa succede a tagliare la sanità...

Attenzione, i dati di oggi sembrano essere più bassi ma in realtà tengono in considerazione solo i casi segnalati in Commissione Parlamentare. Quindi sicuramente gli episodi in questione potrebbero essere molto più numerosi

E questo articolo purtroppo é di oggi e lo troviamo su Repubblica on line, posto nella sezione "salute".

Che ironia....
-------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 22 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Separazione Delle..."Carriere"

Separazione delle "carriere": per la Consulta é il caso che inizino i politici a dare il buon esempio. Nei comuni sopra i 20.000 abitanti la carica di Sindaco e Parlamentare é stata dichiarata incompatibile.

Bene, dove non sono arrivati i politici ci sta arrivando la Consulta...

Peraltro la strada é ancora lunga e questa é solo una goccia nell'oceano. I veri problemi sono ancora tutti lì, ma questa piccola good news andava secondo me riportata. Un piccolo spiraglio d'aria da respirare a pieni polmoni in questo fine settimana.
---------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 19 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Ecco Perché.

Avete letto e/o ascoltato le parole di Maroni sulle novità che vorrebbe introdurre per le manifestazioni? Ecco perché anche nei post precedenti io ci tenevo a distinguere la rabbia dalla violenza infiltrata e gratuita. Stanno infatti cercando in ogni modo, la soluzione per rendere molto più difficili manifestazioni pubbliche di piazza.

Eh sì, perché passi ancora la daspo per chi fa casino (però alla fine chi ci assicura che quelli che prendono dopo sono davvero i black block più feroci o solo pesci piccoli - come spesso accade - quando non anche innocenti?) ma tornare a proporre la possibilità di arresti preventivi e voler anche richiedere una specie di "garanzia", una sorta di copertura finanziaria (assicurativa?) prima di poter permettere una manifestazione, significherebbe di fatto impedire ogni manifestazione anche pacifica, spontanea ed organizzata da giovani e/o persone che cmq non dispongono di capitali significativi (spesso manifestano precari, disoccupati, quindi non certo gente particolarmente danarosa...) di poter levare alta la propria voce.

Quanto agli arresti preventivi.... Maroni nel link che vi ho riportato afferma che le forze dell'ordine la mattina del 15 ottobre avevano fermato 4 soggetti in auto che erano stati trovati in possesso di biglie di vetro, un piede di porco , mazzette da muratore, una fionda professionale, caschi ed altro. Ora, va bene che non potevano arrestarli ma sequestrargli certi materiali penso di sì (come suppungo avranno fatto) e poi cmq per controlli portarli in questura. Vero poi che senza reato non puoi agire, ma questa é una norma di diritto che non si può infrangere, secondo me. Peraltro i modi per tenere d'occhio certi soggetti credo ci siano eccome. Ecco, forse davvero la daspo sarebbe utile perché permetterebbe di riconoscere certi elementi ed impedire loro, se trovati, di partecipare alle manifestazioni.

Spero e mi auguro che queste "sparate" di Maroni restino tali. Ma attenzione, perché se davvero certe restrizioni passassero, allora sì che si rischierebbero scontri violenti per manifestare la propria volontà di "manifestare" e certamente di fronte ad attacchi delle forze dell'ordine solo perché si manifesta pacificamente ma non avendo soldi, in modo non autorizzato, non sarebbe a quel punto da condannare una difesa anche violenta dei propri sacrosanti diritti costituzionali.

Già altre volte ci sono state dichiarazioni del genere e nulla si é fatto. Spero che anche questa volta sia così. Certo dare maggiori aiuti anche alle forze dell'ordine per veramente stoppare questi facinorosi incappucciati, lo posso invece condividere. Ma dovremmo anche avere la certezza, la garanzia, che poi questi "aiuti " fossero davvero indirizzati per combattere i cattivi.
---------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 17 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Svolta Della Rete

La rete e la maggioranza della gente forse questa volta ha fatto un salto di qualità a livello di maturità. Leggere che in rete si vuole agire per smascherare i black block e che ci si dissocia da quella violenza gratuita e feroce, é davvero una grande svolta.

Questo ritengo impedirà di accomunare la maggioranza degli indignati pacifici anche se arrabbiati a quei delinquenti organizzati.

E' vero che forse queste manifestazioni pacifiche smuovono poco le alte sfere, ma la dimensione di queste manifestazioni, la loro internazionalità e la possibilità di, forse, poter arrivare ad una paralisi pacifica del Paese, sono tutti elementi che aprono una breccia importante nel futuro.

La consapevolezza di una crisi che non abbiamo causato solo noi, la tangibilità evidente di una povertà sempre maggiore, una crescente rabbia verso chi continua a spremere i soliti ceti medi e bassi, sono segnali di un possibile cambiamento.

E' un tentativo, é da provare, é da lottare perché restando fermi si affonda soltanto dentro sabbie mobili senza speranza.
-------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 15 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: I GIUSTI DISTINGUO SU ROMA OGGI

I BLACK BLOCK NON SONO GLI INDIGNADOS

SI PUO' CONDIVIDERE LA LORO PROTESTA O MENO MA GRUPPI A VOLTO COPERTO VESTITI DI NERO NON SONO INDIGNADOS MA "INFILTRADOS"

Daniele il Rockpoeta

MANIFESTAZIONE DEGLI INDIGNADOS OGGI A ROMA

Indignados italiani confusi? Mah, a mio parere confuso lo é Bersani (al quale va attribuita la frase sugli indignados confusi) come lo é anche la sua area politica (o forse sanno molto bene cosa vogliono, ossia imporci i loro schemi all'interno dei quali essere "liberi"...).

La manifestazione é oggi
A ROMA DALLE 14.30 DA PIAZZA DELLA REPUBBLICA

Per capire meglio di cosa si tratta e cosa si sta progettando vi rinvio al blog dell'Incarcerato che é tornato a postare!!!!! Spero in via definitiva :-)))
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 13 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Bravi, Bravi, Scrivete Solo Di Escort!

E bravi!!!! Scrivete solo di escort e di cazzate varie! Continuate pure, mentre poi non vedete neanche come ve la fanno sotto il naso! In Liguria dal primo novembre una donna di 50 anni, con un minore a carico, un reddito basso, non é più esente dai tiket. Per esserlo devi risultare disoccupato ma attenzione, disoccupato ed iscritto nelle liste. Per cui se uno fa lavori o professioni per cui non esiste questo tipo di lista ( e vi garantisco che ci sono....) l'esenzione...puff, sparisce. Ma questi sono solo due esempi: oramai tranne per le fasce d'età di cui leggerete qui sotto, che tu guadagni zero euro o un miliardo di euro l'anno, non farà più alcuna differenza....

Ah beh, come vi anticipavo poc'anzi, se hai fino a 6 anni no problem, se nei hai più di 65 ed un reddito basso, sei ancora esente. Se sei disoccupato (ma alle condizioni di cui sopra) sei esente. Certe Regioni mi risulta si siano ribellate, abbiano deciso di non attuarla; la mia ovviamente no. Osservo anche che di questa legge non se ne é quasi parlato mai, e che nulla é stato studiato per evitare che questo accadesse anche a livello locale.


Una piccola annotazione "curiosa": é vero che dove vi ho linkato é tutto spiegato molto bene ma se da lì provate a cliccare (al momento in cui sto scrivendo) per es. sulle legge 537/1993 vi ritroverete sempre sul sito del Ministro della Salute che però a quella voce vi dirà che non esistono ulteriori dati disponibili. Insomma dal sito del ministero di quella legge e delle sue importantissime succesive modifiche non se ne può sapere nulla!

Svegliatevi tutti voi che in rete scrivete solo contro il Cav! Cos'hanno fatto i politici di Sinistra? Perché invece di avere veementi reazioni sul nulla, sulle intercettazioni relative alle escort e sulle chiacchere che il Cav fa commentando le doti fisiche della Merkel, non hanno mobilitato la gente per questo obrobrio, per questa vergognosa "tassa" sulla pelle della povera gente? Alcune Regioni hanno almeno lottato, altre.... ed alludo anche alla mia che come ben sapete ha un governatore (Burlando) legato al PD.

Bella Sinistra.....

Ed allora quando scrivo da queste pagine che dovete svegliarvi, che la realtà é che da tutti i fronti ci vogliono solo sfruttare, sarebbe ora di capirlo ed agire di conseguenza.

Con ferocia, determinazione, forza e rabbia! Perché se non l'avete ancora capito, non ci aiuterà nessuno.
-------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 12 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Depistaggio Mediatico

Scrivere di realtà a volte é difficile. In prosa, intendo. In poesia é più semplice, i versi ti permettono un'emotività (anche amara, dura, ruvida) che in certi casi riesce a darti la forza di guardare quello che é intorno a noi. La prosa, talvolta, ti asciuga e certi fatti che si ripetono nel tempo con ossessività compulsiva ti prosciugano.

Di cosa scrivere oggi? Io vorrei parlare di quello di cui non si parla più. Di morti su lavoro, di problemi reali del Paese. Parlare della babele orgiastica che pervade il Governo ed il Parlamento intero, non é che non sia importante ma se ne parla e scrive in ogni dove e forse fin troppo. Dei veri poteri forti nessuno invece dice molto. Ed il dramma é che a nessuno poi frega molto.

Parlare di BCE, di lobby economiche che dominano anche i Governi, di banche che riescono a sottomettere Stati interi..... questo interessa meno, fa meno audience, meno spettacolo.

E poi i tg? Anche quelli di sinistra stanno diventando di parte. Si avverte un taglio unidirezionale che io non amo da qualunque fonte provenga.

Se poi parliamo dei tg di mediaset.... Ci stanno prendendo in parte per sfinimento ed in parte per depistaggio mediatico.

Il problema é che, per la gran parte della massa, questa lenta erosione della mente, questa amnesia procurata su quello che davvero conta é oramai non solo conclamata ma anche sfruttata da tutti gli schieramenti politici. Non avendoci messo il copyright, il Cav non é l'unico fruitore di questa tecnica. Anzi forse non l'ha neanche inventata lui, ma si é solo limitato a perfezionarla nel tempo.

E la nostra mente si annebbia, i nostri riflessi si affievoliscono, la nostra rabbia a tratti compare ma a tratti scema lentamente.

Dissolvenza...
----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 10 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Restaurazione Del Terzo Millennio

I cicli storici spesso si ripetono. L'era del Berlusconismo se mai tramonterà, sembra che possa lasciare spazio ad una restaurazione di un Centrismo del terzo millennio.

Eh già, se gente come Pisano, Scajola (vi rendete conto, Scajola quello che affermò che gli avevano intestato e comprato casa a sua insaputa!!!), Formigoni ecc..... riuscirà a destituire il Re che oramai sembra davvero nudo (o almeno abbandonato da molti se non da tutti), si rischia davvero di assistere ad un ritorno di un Centrismo democristiano che si sperava aver cancellato per sempre. E se accadrà sarà anche una grave sconfitta delle opposizioni (PD in testa) che non hanno saputo e/o voluto impedire tutto questo.

La Piazza: la piazza può fare qualcosa ma deve essere costante, compatta, costruttiva e riuscire anche a farsi "ascoltare" forse dalla politica. Ma questa politica é purtroppo sorda e miope ed anche attenta solo a curare i propri interessi personali.

Abbiamo davvero un'intera classe politica del tutto inetta, impreparata e pure molto ingorda.

Ed il Paese affonda, e non solo economicamente...
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 7 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Cervello Non Conta

Oggi, lo ricordava anche una "ex-blogger" (Guernica) su facebook, dobbiamo ricordare Anna Politkovskaya barbaramente uccisa perché donna scomoda.

E, proprio oggi, in molti l'hanno osservato, in questa ricorrenza, il Premier va tranquillamente alla festa di Putin. Due gaffes o forse semplicemente due comportamenti per lui naturali, in un colpo solo: confermare "l'amicizia" con un assassino, mandante di quell'omicidio, e l'altro, non volendola neanche ricordare con poche parole, un ulteriore sfregio verso la dignità delle donne. D'altronde, per il Cav, le donne sarebbero perfette se non fosse per un piccolo "difetto di fabbricazione": pensano ed hanno un cervello, organo che lui ritiene sia per voi inutile, fastidioso e sicuramente, per lui, un peso.

Io, Anna Politkovskaya la ricordo rimandandovi ad un video registrato proprio pochi giorni fa al Ducale ossia Donna non Rieducabile
----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 5 ottobre 2011

L'Angolo del Rockpoeta: "Uomo A Tempo"

La crisi avanza, gli indignados ci provano, ma la realtà sembrerebbe essere diversa: forse é troppo tardi per cambiare qualcosa e siamo soltanto "uomini a tempo" ovunque si vada, o quantomeno, qui nel nostro Paese.


UOMO A TEMPO

Uomo a tempo
Data di scadenza
Porte sbarrate
Occasioni negate
Assenza di conoscenze.

Clientelismo imperante
Essicca anime rigogliose
Scioglie sentimenti di vita
Annebbia la mente ed ostruisce i pensieri.

Proporsi non basta
Se sei qualificato non basta
Se sei il migliore non basta
Se conosci qualcuno, é sufficiente....

Crisi liquefa speranze
Burattinai bavosi e potenti
Tagliano i nostri fili inutili
E ci lasciano morenti sul selciato
In attesa di essere formattati
O semplicemente e definitivamente abbandonati.

Giovani e non
Un'unica, enorme, stalla
Di "animali" di cui non si ha bisogno,
Che vanno soppressi.

Indignarsi forse non serve più
Forse é tardi
Forse hanno ragione loro
Dobbiamo solo morire.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 3 ottobre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Paese Che Vai, Contratti Che Trovi...

Barcellona: eppure in Spagna dicono che ci sia crisi. Però italiani giovani che sono andati laggiù hanno trovato lavoro, aperto ristoranti, entrati in case editrici, o tanto altro ancora e badate bene con regolare contratto a tempo indeterminato. Qui invece... .

Non so chi di voi avrà guardato su RAI 3 ieri sera la trasmissione Presa Diretta, ma io che l'ho vista mi sono sentito davvero pervadere e permeare da un forte disagio. Uno scoramento profondo che non lascia spazio alcuno alla speranza.
------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 30 settembre 2011

I VIDEO DELLA PERFORMANCE DEL ROCKPOETA A GENOVA AL PALAZZO DUCALE IL 24/09/2011

Ross pubblicamente ma altri in privato mi avevano chiesto se ci sarebbe stata una registrazione della performance breve al Ducale. In effetti é stato possibile grazie anche a Mauro Giuliano che si é cortesemente e brillantemente prestato sul momento a girare le immagini che ora sono su youtube ed anche ovviamente sul mio sito nella sezione multimedia

Vi lascio ai 4 video in sequenza ricordando solo che in "Uomini"? manca, per problemi tecnici, il verso iniziale " 'Il suo nome per favore" Cinzia"

Un enorme GRAZIE  anche al mio chitarrista GIGI SOLINAS 

LA SEQUENZA:





L'audio non essendo al chiuso in teatro e nonostante la notevole bravura di Federico al mixer, non era sempre dei migliori, ma l'emozione e l'importanza di essere lì, presenti, per quella causa ed in quel contesto, non si possono descrivere compiutamente a parole.
------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 28 settembre 2011

MANIFESTAZIONE ANTI COMMA 29: Non Ci Tapperete La Bocca!

Ne scrivono in tanti, io vi riporto il link di un blog che mi pregio di avere tra i miei preferiti é che é il blog di "solleviamoci" Alludo alla manifestazione che avrà luogo domani a Roma da parte di tutti i blogger d'Italia per dire NO al comma 29 ed a quello che significa.

Se non ricordo male, salvo, forse, qualche lieve e non significatica modifica che possono aver apportato, quel maledetto comma recita ancora così : "I blogger, all’entrata in vigore della nuova legge anti-intercettazioni, dovranno provvedere a dar corso ad ogni richiesta di rettifica ricevuta, entro 48 ore, a pena, in caso contrario, di vedersi irrogare una sanzione fino a 12.500 euro."

Io vi lascio ad una poesia che scrissi un annetto fa proprio contro questo "comma"....

Lottiamo, i blog, i blogger, non sono un'entità morente; se li vogliono fermare vuol dire che fanno ancora molta paura. Molta più paura di un qualunque social network. Molta più paura di facebook per intenderci.

Comma 29

Suoni in sequenza
Strazianti barriti
Brividi di un sax disperato
Ci riportano alla realtà.

Arte o lotta?
Arte e lotta!

Ma la lotta può prosciugare l'artista?

Disidratazione interiore
Zombie ricercano le proprie origini

Occhi sbarrati hanno fame
Occhi chiusi vagano in cerca di salvezza

Comma 29
Luce spenta
Blog Resistenza
Razza in via d'estinzione
Ma ancora viva
Pulsante.

Scriviamo
Lottiamo
Ricompattiamoci.

Per noi
Per la libertà
Per un nuovo domani.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 26 settembre 2011

L'Angolo del Rockpoeta: "Neuromarketing"

Per capire di cosa di tratta esattamente vi rimando per sintesi a questo link

Io vi lascio con questa poesia che a suo modo ne parla, lo commenta...

NEUROMARKETING

Sensory branding
Inganno olfattivo
Narici sedotte da bugie cerebrali
Papille convinte da falsi profumi.

Neuromarketing
L'ultima frontiera del controllo occulto della mente.

Oggi é per comprare prodotti...

Domani, per sedurre le nostre sinapsi verso
Scelte sociali contronatura?

Ci dicono che questa scienza serve
A capire meglio le nostre esigenze

Permette loro di soddisfare i nostri bisogni

Il marketing con un'anima...

Menzogne! Possono ingannare i nostri sensi
Ma attenzione, non lasciamo che riescano ad inficiare
La nostra capacità di pensiero.

Neuromarketing
Il Diavolo del terzo millennio.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 22 settembre 2011

EVENTO: Rockpoeta A Genova, Palazzo Ducale

GENOVA, Sabato 24 settembre 2011, ore 18.15

Partecipazione del Rockpoeta a "Genova contro la violenza sulle donne"
Atrio Palazzo Ducale. Con la straordinaria presenza di Gigi Solinas on guitar.


"Una prestigiosa partecipazione che mi onora moltissimo."
Daniele il Rockpoeta
-------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 21 settembre 2011

OPINIONE DEL ROCKPOETA: L'Aplomb Non Basta

Ho visto ieri sera un sondaggio su Ballarò in base al quale gli Italiani apprezzerebbero molto come prossimo Presidente del Consiglio, persone del "calibro" della Marcegaglia e di Montezemolo.

Posso comprendere che queste preferenze siano di primo acchito date sull'onda emotiva anche di un Premier (quello attuale) che, oramai, é acclarato che oltre ad essere lo zimbello di tutto il globo, ha di fatto messo non solo in ginocchio il nostro Paese ma lo ha anche gettato nel ridicolo più profondo agli occhi degli osservatori e degli organismi internazionali. E' chiaro quindi che pensare alla Marcegaglia ed a Montezemolo rassicuri molto in quanto sono persone cmq composte e ben diverse come stile e modo di porsi rispetto al Cav.

Attenzione però a non scegliere il Premier che verrà, esclusivamente in base al suo aplomb. Il Presidente del Consiglio infatti deve anche prendere decisioni importanti per rilanciare l'economia dell'Italia e sarebbe il caso che drizzaste bene tutti le orecchie su quello che questi due interlocutori ed "invocati" Premier dichiarano apertamente. Soprattutto la Marcegaglia.

Chi ha sentito ieri sera Ballarò ed avrà visto il servizio iniziale avrà anche udito l'Emma nazionale dire chiaramente che ci vuole un Governo serio, un Premier di cui non vergognarsi ma anche che" ci vuole un governo che attui riforme impopolari"

Vi é tutto chiaro adesso? Insomma se domattina il Cav diventasse un filo più morigerato ma soprattutto facesse riforme lacrime e sangue sulle pensioni, i salari ecc... , ecco che la Confindustria tornerebbe subito (ed anche L'UE statene certi) ad idolatrare Berlusconi.

Insomma, scegliete pure, se volete, chi non vede l'ora di far pagare il conto salato di questa crisi come sempre al ceto medio ed alla povera gente.

Guardate invece negli USA dove Obama sta facendo di tutto per far approvare la "buffett tax" con aliquota minima del 35% per le classi molto ricche affinché, parole sue, non sia sempre la classe media americana a portare la croce e pagare il prezzo più alto della crisi ed affinché non accada che , in proporzione, un libero professionista o perfino "un muratore" paghino più di ricchi capitalisti statunitensi.

Ecco la differenza: nonostante la crisi Obama insiste sull'importanza assoluta di rilanciare la ricerca e l'economia USA non vessando le classi medie vero motore e volano dell'economia anche nostrana, qui invece si vogliono soltanto tutelare i grandi capitali frutto tra l'altro, ormai, di evasione e sfruttamento dei lavoratori e non certo di grandi idee ed investimenti di settore.

Attenzione allora, a non guardare solo l'abito per scegliere il monaco. Vediamo anche che sotto quella tunica ci sia davvero un monaco, ossia un Premier che voglia seriamente rilanciare il Paese e sottrarlo al baratro in cui sta precipitando.
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 19 settembre 2011

L'Angolo del Rockpoeta: Le Persone Dimenticate

Un pensionato che ruba biciclette per sbarcare il lunario (anche se rubare non é mai una cosa giusta, ci sono molti poveri anziani che non lo fanno), una donna nera Henrietta Lacks a cui a sua insaputa decenni or sono prelevarono un campione di tessuto le cui cellule riproducendosi sono poi servite per un sacco di scoperte scientifiche senza che la famiglia di lei in primis sapesse nulla e poi abbia avuto un minimo di riconoscenza.

Ecco, parlare ancora della spazzatura politica e sociale che ci soffoca oggi, e che "gode" cmq di ampia ed anche giusta copertura mediatica (dato che degli scandali seri bisogna parlarne, scriverne e magari anche accertare la verità ed i colpevoli qualche volta...), oggi non mi andava proprio.

Oggi volevo che leggeste di due storie di due persone che, in contesti e per ragioni molto diverse, sono dimenticate e, nel caso di Henrietta, derubate di se stesse e per decenni neanche menzionate nei libri di scienze.

I NUOVI DESAPARECIDOS

Falsi lustrini
Abbacinanti paillettes
Ci allontanano dai riflettori della realtà.

Ci vogliono impedire
Di respirare verità.

Isolano il pensiero
Inscatolandolo
Sottovuoto
Come dei salatini
In un recipiente senza tempo
Né spazio.

Proviamo
Solo per un istante
Un attimo fugace
A far sentire la nostra voce
In questo cadente Terzo Millennio

Ci presentiamo
Siamo i Nuovi Desaparecidos.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI