mercoledì 10 novembre 2010

OPINIONE DEL ROCKPOETA: 67 % + 1

Ho avuto modo di guardare questo video. Dura 44 secondi densi di amore per la vita.

Io sono con quel 67%

Altre parole sono superflue

Daniele il Rockpoeta
----------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

23 commenti:

Ornella ha detto...

Anch'io lo sono, e per quel che serve ho già avvisato i miei familiari che non voglio assolutamente accanimenti terapeutici quando verrà il momento ed ho firmato anche l'appello del dott. Marino per il testamento biologico. E se un aiuto mi deve essere dato è proprio quello di farmi morire con dignità.

Bastian Cuntrari ha detto...

IDEM...

Alessandro Cavalotti ha detto...

Sottoscrivo e diffondo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ORNELLA E BASTIAN: io ho lasciato perfino tempo fa una dichiarazione qui sul blog pubblica. A me non fa paura morire ma é il come che mi spaventa. Certe situazioni nelle quali ci si trova davvero a vegetare o a soffrire senza ragione alcuna di vita futura, credo e penso sia umano permettere, a chi non vuole, di non viverle.

Alberto ha detto...

Anch'io sono con quel sessantasette per cento.

Ross ha detto...

+ 6, con me e chi mi ha preceduto nel commentare.
Chissà se arriveremo a vederlo trasmesso anche sui canali nazionali, questo appello.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ROSS: Telelombardia sta cercando di avere il permesso di trasmetterlo. Vedremo...

chit ha detto...

Oroglioso di esserlo anch'io e grazie per averlo portato alla mia attenzione,
doverosamente diffondo.
Un abbraccio

Ross ha detto...

@Daniele: ho letto. Mi fa piacere che un'emittente che ha sede nel cuore del regno formigoniano abbia chiesto il permesso di mandarlo in onda. Se lo otterrà, contro il prevedibile indebito parere contrario dei vescovi, sarà un bel segnale di civiltà.

Spes ha detto...

In riferimento al tuo commento da me...Nooo non sono l'altra donna di nessuno!Ma guarda cosa vai a pensare!Ahahah Sono solo l'ultima arrivata!Per questo "L'altra"!!!Forse mi sono espressa in modo equivoco.Preciserò meglio.

Vado a guardare il video.

Spes ha detto...

Mi sorprenderebbe alquanto vederlo su una rete nazioanle...positivamente intendo ovviamente!
Sarebbe ora.

Adriano Maini ha detto...

Aderisco convinto!

Itsas ha detto...

sono d'accordo anch'io...
ma perchè questo stato maledetto si arroga il diritto di impedirmi di fare qualcosa che che riguarda solo me e la mia coscienza?

diffonderò...

enrica ha detto...

Perdona se di nuovo non canto col coro... io non sono in quel 67%...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER ENRICA: non c'é problema, io rivendico il diritto di scelta. Tu puoi decidere di non volerlo io voglio poter per me decidere il contrario. Ed ora io non ho lo stesso diritto speculare al tuo. E non é giusto.

Francy274 ha detto...

Condivido, ho già detto la mia a riguardo alle persone che amo e che mi amano.

fabio r. ha detto...

mi sa che lo vedranno solo i soliti happy few (il five milion club come dice severgnini..)

Mr.Tambourine ha detto...

Amerei la messa in onda di questo spot, ma ho paura che siamo troppo indietro.

Ernest ha detto...

Si liberi assolutamente liberi!
+1

Patrizia ha detto...

Ciao Daniele, tornando qui,il video ha richiamato la mia
attenzione immediata. Mi unisco a te e al parere dei tuoi lettori.
Anche io faccio parte di quella percentuale di individui che sentono per dovere, di rispettare le scelte di un malato terminale. E lo affermo con estrema convinzione, per esperienza vissuta.
Quando la malattia colpisce noi e i nostri cari, qualcosa nell'animo si trasforma. Inevitabile attribuire alla nostra esistenza un senso profondo,che rende i momenti di vita di una intensità inquietante, difficile da spiegare in un breve commento lasciato qui.
Se io non mi fossi salvata avrei scelto di morire dignitosamente. Ho visto soffrire persone a me molto vicine, provando impotente una pietà e uno sconforto infiniti per quel corpo inerme sottoposto ad accanimento terapeutico.
Rispettare e sostenere una scelta è un profondo atto d'amore verso il malato e verso tutte le persone in genere.
Ma forse questa chiesa poco priettata al perdono e alla carità e la destra che ci governa hanno a cuore il senso del potere che quello dell'amore e del rispetto verso il prossimo. Patrizia

Mk ha detto...

Il governo lo ascolti.Se ci fosse,un governo...
Ciao Dani.:)
Mk

Tina ha detto...

Ne sono convinta da prima ancora che nascesse la fondazione Luca Coscione e prima ancora di Piergiorgio Welby.
Il caso ci fa nascere (almeno chi ha la mia età) la coscienza ci trasforma in uomini e donne pensanti, voglio il diritto di andarmene con tutta la dignità possibile.
Bravissimo Daniele

Romina ha detto...

Anch'io sono con quel 67%. Lo sono sempre stata.