venerdì 19 novembre 2010

L'Angolo del Rockpoeta: "Sipario"

Tutto é nato da alcune riflessioni sull'alluvione nel Veneto....

SIPARIO

Case adagiate sull'acqua
Fango soffoca acqua e vite
Detriti cancellano anni di fatica e lavoro
Per costruire un futuro, divenuto Presente
Ed ora... Passato.

Disegni di speranza
Raggi di sole cartacei e sorridenti
Disciolti tra braccia possenti
Di valanghe d'acqua
Travolti da lacrime impietose
Di un cielo ferito
E da esondazioni annunciate.

Stravolgimenti climatici evidenti
Piegano realtà impreparate
E mettono in ginocchio umanità rassegnata.

Case adagiate sull'acqua
Raggi di sole su carta
Sogni infantili di sorridenti futuri

Case di fango
Acqua e detriti
Chiromanzia sul futuro
Buoni e Cattivi
Caos
Futili parole
Accatastate dentro monoscopi volgari
Impilate su colonne di quotidiani stonati.

Ed il Grande Minotauro
Divora anime su anime
Lasciando sull'asfalto
Polvere di assetata tristezza
E rabdomanti alla ricerca di gocce di speranza,
Alchimia tra la morte e la vita.

Sipario!

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
-------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

PS: Chi non l'avesse ancora fatto, dia una sbirciatina anche al post sottostante se magari volesse venire a vedermi dal vivo... :-)))

13 commenti:

ventopiumoso ha detto...

sipario.

su tutto.

Alberto ha detto...

La tragedia in scena.

Mr.Tambourine ha detto...

In bocca al lupo, compagno, cittadino, fratello, partigiano!

Anonimo ha detto...

un po' triste... questa poesia.

o.t.: ho una comunicazione di servizio tragicomica... quando non sai cosa fare e ti piglia di accorciare l'url (ecco, io l'ho fatto) sorge un problema! non penso che il feed si aggiorni da solo, quindi dal mio: angustifolia-toglietevilescarpe.blogspot.com/ (non più valido - se l'hai inserito negli elenchi blog o di link adesso non vengono più fuori i nuovi post) bisognerebbe cambiarlo in: http://toglietevilescarpe.blogspot.com/ (quello nuovo).
Grazie, angie :-(

Giovanni Greco ha detto...

Bella poesia, come sempre del resto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ANGIE: fatto. Triste, ma anche la realtà non é allegra.

Patty ha detto...

Ciao Daniele,
voglio semplicemente dirti che il tuo impegno sociale e politico che assumi con grande volontà e che esprimi anche attraverso le tue opere, è per me, come credo per tutti coloro che ti sostengono, un bellissimo atto di serietà, altruismo, affidabilità.
A presto, Patty

fabio r. ha detto...

intanto bocca al lupo per i reading!
poi che dire? nemmeno più il sipario ci hanno lasciato, a scena aperta, come in brecht.

Tua madre Ornella ha detto...

Daniele

questa poesia è stupenda!!!
Se tu fossi venuto all'Aquila con noi ieri(so che sei occupato con il reading).....la tua poesia si sposa benissimo con il contesto (Non solo dell'Aquila.....)

Un bacio
Ornella

francesca ha detto...

daniele, arrivo qua dopo tanto tempo... ma trovo sempre qualcosa di speciale! ti abbraccio!

Adriano Maini ha detto...

Ha ragione Ornella! La tua poesia é tragicamente bella. Purtroppo, si adatta a diversi drammi contemporanei.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER ORNELLA: é una lotta dura quella degli Aquilani. Ci vogliono fatti concreti rispettando la volontà degli Aquilani.

maria rosaria ha detto...

leggendola mi sembra di vederti mentre la declami. complimenti e grazie ancora, dani, per la bella performance dell'altra sera, e piacere di averti conosciuto di persona. come è andato il rientro? a presto.
baci