venerdì 15 ottobre 2010

OPINIONE DEL ROCKPOETA: FIOM Peggio di Ivan...

Ora capisco perché non hanno potuto adeguatamente prevenire quanto successo a Genova: erano intenti a salvaguardare la sicurezza nazionale su un evento molto più grave ed annunciato: il corteo della FIOM


Ed in effetti, analizzando il tutto da una certa angolazione, Maroni ha pure ragione!

Eh sì, perché mentre il primo (con quella banda di guerriglieri) al massimo poteva mettere a ferro e fuoco una città intera, la FIOM vuole fermare una corrosione oramai sempre più evidente ed accellerata dei diritti dei lavoratori.

Attenzione: quando affermano che temono infiltrati, questo é di solito il primo passo, l'anticamera ad "infiltrare" realmente nel corteo facinorosi per creare disordini proprio come accadde anche, per stare nella storia recente, nel G8 a Genova con i Black Block.

Aguzziamo la vista, stiamo tornando pericolosamente negli anni settanta, almeno per quanto concerne questi sistemi di intimidazione, con però una "Sinistra" che invece é spenta.

Io ribadisco che questa volta la vera "rivoluzione" può solo nascere dalla gente comune senza bandiere politiche o capipopolo d'occasione. E Genova sembra essere un elemento di novità in tal senso. Chissà se stiamo iniziando a dare fastidio proprio per questo motivo...

Voglio concludere questo post con un abbraccio virtuale ma sentito ai minatori cileni usciti sani e salvi da quell'inferno.
---------------------------------------------------------------
Per Cliccarmi Su OKNOtizie clicca QUI

19 commenti:

zefirina ha detto...

cosa non si fa per tentar di militarizzare uno stato!!!
(a pensar male non si fa mai ...male)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ZEFIRINA: G8 a Genova, L'Aquila post - terremoto ed ora anche le manifestazioni....

Jasna ha detto...

mi associo al tuo abbraccio virtuale ai minatori... e per il resto non ho molte parole a cui dare fiato...

Ernest ha detto...

mi associo!
un saluto

fabio r. ha detto...

mi associo assolutamente e virtualmente all'abbraccio.
per il resto: la puzza di bruciato in aria già si sente... speriamo solo che non si veda il fuoco domani.

l'incarcerato ha detto...

Quanto di do ragione a proposito dei capipopolo1 E lo sai!Domani è un appuntamento importante!

Alligatore ha detto...

Certo, le grandi battaglie, anche nel mitico '68 e '69 , sono nate dal basso. Ma attenzione, niente bandiere e niente capipopolo non vuol dire pensiero debole, abbassamento della guardia, disimpegno, latitanza...ma il contrario: la bandiera siamo noi. Un abbraccio a chi lotta per i diritti, dentro e fuori le miniere.
p.s.
La miniera possiamo essere noi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER ALLIGATORE: concordo con il tuo commento. Pendo anch'io che l'assenza di un capopopolo e/o di un partito chiave non significhi per forza debolezza. Anzi forse in questo momento storico é proprio il contrario.

Alligatore ha detto...

Non solo in questo momento storico, ma sempre, le forme organizzate si sono mosse solo perchè sollecitate dalla base, da minoranze coraggiose. Per questo non bisogna stare a guardare, ma muoversi. Il muoversi del movimento, muove. Non è una banalità, è realtà. Per questo, nella tua bella città, il movimento è stato così sanguinosamente bloccato. Ora che riparte, lo vogliono bloccare ancora.

chit ha detto...

Io mi stupisco che non sia stata ancora data la colpa ai giudici di sinistra per le condanne (minime ma qualche mese a qualcuno l'hanno dato) per gli incidenti del G8. E' per colpa loro che le forze dell'ordine non sono intervenute, sicuro!
Mentre noi finiamo in un buio sempre più profondo giusto il pensiero, a cui mi associo, per coloro che finalmente hanno potuto rivedere la luce.

Guisito ha detto...

È vero: siamo nel marasma più profondo. Non si capisce neppure più lo Stato da che parte sta, se dalla parte di quei criminali serbi o dalla parte degli Italiani.

Francy274 ha detto...

Tanto ci provano che alla fine si incartano nelle loro stesse machiavelliche pensate. Questa volta i dimostranti erano armati di fotocamere e cellulari ultima generazione, pronti a fotografare e filmare chiunque avesse osato provocare anche la più lieve forma di disordine. Giornali come "il fatto quotidiano" hanno aperto siti dove inviare l'eventuale materiale di probabili disordini provocati dai soliti noti.
Scusami Daniele, in ogni dove sento dire che la sinistra non c'è, che è spenta, morta.. Perchè non si dice solo PD? Visto che l'IDV lotta dipseratamente da solo e con l'appoggio di ancora pochi simpatizzanti. Il maggiore partito di sinistra ormai sappiamo tutti che è grande amico della destra, ma è anche vero che gli italiani non vogliono vedere e non vogliono dare voce all'opposizione che risiede in un partito più piccolo.
Scusami per questo mio sfoto, ma più il tempo passa più prendo atto che agli italiani forse non interessa poi molto cambiare lo stato delle cose.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCY274: Di Pietro non lo reputo di sinsitra anche se appoggia certe manifestazioni giustamente. E' vero che la sinsitra non é solo PD ma credo che cmq un'anima sociale stia rinascendo tra la gente anche senza bandiere partitiche ad avvalorarli e certificarli.

Giovanni Greco ha detto...

Sono d'accordo non dimentichiamo G8a Genova, L'Aquila ed ora anche le manifestazioni.

Francy274 ha detto...

Si, noto l'anima sociale, e ne sono contenta. Ma per mandare a casa PD-PDL e Lega che sistema bisogna adottare? Perchè è ora che cominciamo a mandare a casa le inutilità, e non possiamo nemmeno pensare di lasciare il Paese senza chi rappresenti le Istituzioni.
Qual'è l'idea sociale a tale proposito? Se è meglio di ciò che io penso sarò felice di aderirvi.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCY274: forse ora non ci sono ancora o non conosciamo ancora le alternative ma é proprio da quest'anima sociale nascente che possono sorgere i germogli per le alternative anche politiche. Roma non fu costruita in un giorno ed anche questa rinascita se tale sarà non può avere tempi rapidissimi salvo colpi di scena. Però ci sono forse i primi segnali di una possibile curva verso un cambiamento

Mr. Tambourine ha detto...

Ma è tanto bonario, quell'Ivan, è facile essere peggio di lui.

Corpulento, coccoloso, "il miglior figlio del mondo".

Romina ha detto...

A pensare male si fa peccato, ma molto spesso ci s'indovina. ;)
A buon intenditor...

luce ha detto...

La manifestazione c'è stata senza infilteiati, ma c'è tra i segreteri dei sindacati ancora tanto acredine inutile e controproducente e questo mi fa tanta tristezza.
La base non è ancora ascoltata bene, anche se da lì sono convinta anche io partirà qualcosa anche se non so ancora cosa dato che il mezzo in democrazia per far muovere le cose sono i partiti rappresentativi e la cose non sono un gran che al momento.
Devo appoggiare però l'idea di Francy perchè credo anche io che l'IDV sia un partito di sinistra, quantomeneo di idee di sinistra democratica e progressista alla quale dovremmo tendere.