lunedì 23 agosto 2010

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Sotto L'Ombrellone...

Siamo in dirittura finale. L'estate é oramai agli sgoccioli ma ancora gente in vacanza ( non tanti, la crisi si fa sentire...) c'é.

Ed allora immaginiamoci di essere sotto un ombrellone e vediamo cosa ci riserva questo periodo.

Crisi di governo: per ora é solo una dura diatriba che non pare aver portato frutti concreti. Vedremo, Settembre potrebbe essere un mese decisivo al riguardo. Per questo mi ci soffermo poco anche perché tutti i giornali e le tv ci sguazzano quindi ci si può "abbeverare" altrove per queste chiacchere da "bar della politica".

Credo invece sia importante affermare un principio di una ovvietà sconvolgente ma che, dato il modo in cui é regolarmente ignorato, tanto ovvio sembra più non essere.

Le sentenze vanno rispettate! Senza contare tutte le pronunce ignorate dalla Rai per reintegrare Santoro, vorrei qui invece mettere sotto i "riflettori del solleone" l'atteggiamento ostruzionistico e contra legem della Fiat di Melfi che ha caldamente "invitato" i tre operai reintegrati con regolare sentenza, a non riprendere il lavoro oggi. E' un malvezzo che va stroncato e che é figlio di un Berlusconismo feroce che ha de facto insegnato a sbattersene altamente della legge e della giustizia. Per fortuna i tre operai non si sono fatti intimidire ed hanno già dichiarato che saranno regolarmente presenti in fabbrica oggi.

Un'altra notizia su cui ho poggiato lo sguardo, scioccato, é quella in base alla quale anche in Italia sarebbe in forte aumento la tratta dei bambini. I dati inquietanti sono forniti da Save the Children e quindi assolutamente e tristemente attendibili e riguardano soprattutto minori stranieri non accompagnati (de facto abbandonati a se stessi, diamo il nome giusto ai fatti) presenti nel nostro Paese. Un allarme che spero non cada nel vuoto.

Chiudo con la boutade di Alemanno (mi auguro sia semplicemente tale) il quale, giorni fa; aveva dichiarato che vorrebbe imporre una specie di tassa per chi decidesse di manifestare scendendo in piazza nella capitale. Ora, l'incostituzionalità di tale "pensata" é così evidente e sotto gli occhi di tutti, che permettetemi di non spiegarla neanche, non volendo insultare la vostra intelligenza, ma resta il fatto che é sempre più preoccupante osservare come a destra ci sia in atto un tentativo sottile ma sempre più strisciante ed in evidente crescendo, di tappare la bocca a chi protesta.

Mi chiedo quale sarà la prossima mossa? Una tassa per scrivere sui blog? Ah, dimenticavo, sotto forma di sanzione pecuniaria per mancata rettifica, potrebbe presto già esserci.

Però, nel nostro caso ho fiducia. Penso che più che tassarci, vogliano semplicemente e mafiosamente chiuderci la bocca.

Daniele il Rockpoeta
--------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

12 commenti:

Itsas ha detto...

vero daniele
se c'è una cosa che il berlusca ha insegnato ai suoi accoliti e complici è fregarsene delle sentenze e approfittare della forza finanziaria. e tutto questo senza vergognarsi minimamente. Speriamo che settembre sia foriero d buoni messaggi...
non mi meraviglia la storia della tratta dei bambini, ma è qualcosa di terribile...

Cappellaio ha detto...

l'uscita in stile iperconservatore di alemanno ricolrda molto le uscite demodoc di cossiga quando disse che i manifestanti andavano manganellati... in merito alla fiat che dire! sembra di essere tornati alla società post industriale, imperniata di taylorismo e con l'aggiunta di una esasperata componente tatcheriana. peggio di così...
ciao!

Alberto ha detto...

Per i tre operai dal punto di vista legale bene, ma non oso pensare che vita faranno loro fare in fabbrica. Ciao Daniele.

caramella-fondente ha detto...

Inquietante...La risposta al vaticano in merito all'accoglienza idiscriminata dei clndestini è proprio questa, arrivano qui con tante aspettative nella speranza di cambiare in meglio la propria vita e nella promessa di tanta solidarietà dal popolo italiano e soprattutto di chi li illude (compreso il vaticano), poi arrivati qui a livello di solidarietà trovano solo terra bruciata intorno e inevitabilmente cadono nella rete della criminalità oppure diventano carne da macello, sfruttati e maltrattati da aguzzini senza scrupoli. L'accoglienza a tutti sarebbe una bellissima cosa ma se si potesse attuare e se il Vaticano che la predica la attuasse!!

Sileno ha detto...

Più di ieri meno di domani, recitava un fortunato slogan di tanti anni fa.
Più di ieri meno di domani è il risultato delle picconate che vengono inferte quotidianamente ai valori della democrazia in questo paese e significa peggio di ieri, ma meno di domani e così via giorno dopo giorno nell'indifferenza della maggior parte della popolazione.

pollywantsacracker ha detto...

credo che contro i tre operai verrà attivato un mobbing feroce.
leggere i giornali mi mette sempre di malumore.
ciao, polly

Ross ha detto...

Il pensiero di imporre una tassa preventiva sulle manifestazioni per tutelare la città e i monumenti da eventuali danneggiamenti era già balenato l'inverno scorso nella brillante testolina del vicesindaco di Milano De Corato. Non aveva sollevato nemmeno grandi polemiche, afflosciandosi subito in quello che era: una uscita ridicola e gratuita di pura demagogia (anche se... butta lì l'idea oggi, ripetila domani, richiamala a qualche mese di distanza, magari dopo degli scontri in un corteo... e la gente pian piano inizierà a convincersi che sarà giusto e urgente porre dei limiti al diritto a manifestare e a protestare: è proprio così che funziona, questo regime). Soffoca e getta una cappa di ombra scura su tutto, questo ombrellone sotto al quale ci ostiniamo a stare mollemente sdraiati, credendo pure di sentirci comodi.

GM C ha detto...

... da cosa comincio? La FIAT? Ormai la sua posizione sembra chiara a tutti e, come di consueto ormai, dobbiamo sperare sulla volontà e la forza di pochi che vogliono ancora rivendicare i loro diritti, niente più di questo!

La tratta dei bambini è una piaga che fa sanguinare i cuori... ma così resta un dolore sterile, che non porta a nulla, occorre sbracciarsi e fare qualcosa di concreto senza perdere tempo! Se ci guardiamo intorno ci accorgiamo che la categoria più abusata è proprio quella dei minori... non è di certo tollerabile che ciò avvenga in alcuna parte del mondo!

Fare pagare un "pedaggio" a chi vuole manifestare nella capitale? Di questi signori non mi sbalordisco più... quelli che mi lasciano a bocca aperta sono tutti coloro che assumono atteggiamenti ambigui e stanno un po' da una parte e un po' dall'altra... senza schierarsi veramente, ed una fetta dell'opposizione che "non s'oppone" davvero!

Anche per i blog sono d'accordo con te... vogliono semplicemente che si taccia! I "soliti democratici", insomma!
Un bacio Daniele

l'incarcerato ha detto...

"Penso che più che tassarci, vogliano semplicemente e mafiosamente chiuderci la bocca."

E sei fiducioso per questo? :)

Comunque quelli che un tempo(ma io li chiamo ancora) si chiamavano i padroni stanno arrivando ad una prepotenza tale che un tempo se lo scodavano. Ecco cosa accade quando si colpisce la classe debole! Ma la colpa è anche della frammentazione del lavoro e dei lavoratori tra di loro. Un tempo esisteva una forte solidarietà e magari a quel punto, per aiutare i colleghi reintegrati, in massa non entravano.

loredana ha detto...

sotto l'ombrellone? a fare?

chit ha detto...

Sto cercando informazioni sulle ‘boutade’ di questo governo e su quello che poi ne è spesso seguito (cioè niente!) e devo dire che ad oggi la percentuale permette di stare moderatamente tranquilli. Ormai dovremmo averlo capito il “giochetto” no? Non c’è da preoccuparsi troppo di quello di cui parlano (vedi lodo Alfano, DL intercettazioni, etc.) quanto di quello di cui NON parlano!? ;-)

Kylie ha detto...

Mah non è ancora finita l'estate e le ultime giornate di caldo promettono nuove esilaranti notizie.

Un abbraccio