lunedì 9 agosto 2010

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Earth (And Space) Invaders

Due notizie apparentemente non collegabili tra loro ma forse invece....

L'India vuole costruire un mega-tunnel sotto l'Himalaya di 8800 metri (sarà lungo quasi quanto L'Everest, invece, é alto) "invadendo" il paesaggio della natura tibetana dal lato indiano.

Non bastano i cinesi a funestare l'ambiente del Tibet (oltre a massacrarne gli abitanti): no, ora ci si mette anche l'India. Ufficialmente la ragione sembrerebbe quella di togliere dall'isolamento le popolazioni stanziate in quell'area , ossia il passo del Rothang, ma molti sospettano che invece si tratti di un progetto teso a migliorare le difese militare indiane. Attraverso questo passo, anche l'India potrebbe ammassare con rapidità le proprie truppe a ridosso del confine cinese....

La seconda notizia nasce da un annuncio dato a Londra ad una conferenza mondiale da uno scienziato (astronomo e fisico) nonché professore ad Harvard di nome Dimitar Sassalov; costui sostiene che nella nostra galassia esisterebbero ben 140 pianeti simili alla Terra.
La NASA in realtà non conferma (ma neanche smentisce) quanto dichiarato da Sassalov ma la notizia resta molto interessante.

Interessante ed inquietante.... 140 pianeti simili al nostro pronti ad essere colonizzati, edificati, uccisi.... Eh sì perché, come avevo già scritto in un'altra occasione simile tempo fa, noi, come é ampiamente dimostrato da quello che facciamo alla e sulla Terra, siamo peggio di uno stormo di cavallette: siamo delle voraci e fameliche locuste.

Dove passiamo noi, non resta più nulla.
-------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OkNotizie Clicca QUI

8 commenti:

caramella-fondente ha detto...

Mi viene in mente un antico proverbio degli indiani d'america che recita pressapoco così: "Tratta bene la terra: essa non c’è stata donata dai suoi genitori. Essa c’è stata prestata dai suoi bambini. Noi non l’abbiamo ereditata dai nostri Antenati, Noi la prendiamo in prestito dai nostri Bambini". Lo abbiamo mai pensato?.......

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARAMELLA FONDENTE: Chissà, forse alcuni sì. Altri invece per un attimo. Giusto il tempo di intascare una mazzetta per un appalto....

caramella-fondente ha detto...

L'uomo crede di essere stato creato per dominare, per dirigere.
Ma si sbaglia....L'uomo non dovrebbe avere nè privilegi, nè potere sulla natura
Dovrebbe esserne solo responsabile

Francy274 ha detto...

Ormai siamo all'epilogo finale, se le cose continuano così penso che ritornerà l'era dei dinosauri.. La Russia brucia, l'Europa centrale e alluvionata, in Cina ennesima alluvione con relativi morti, il Polo Nord si sta sciogliendo rapidamente e quindi.. addio tunnel indiano con buona pace dei pianeti simili alla terra, avranno una sosia in meno.
"L'uomo bianco distrugge ogni cosa, non ha rispetto per la natura e così facendo ucciderà se stesso"...Toro Seduto.

l'incarcerato ha detto...

A proposito di noi terrestri ho sempre pensato che saremo noi i futuri "alieni" che colonizzeranno e rovineranno gli altri pianeti. Anni fa si ipotizzava addirittura di mandare sulla Luna i rifiuti radioattivi. Poi per fortuna si erano accorti che i costi sarebbero stati esagerati.

Ora anche il governo indiano si dedica alle mega infrastrutture ? Proprio lui che dovrebbe risolvere la povertà dilagante che c'è?

Kylie ha detto...

L'India povera e derelitta non ha altro a cui pensare.
M'inquieta l'idea di altri mondi come il nostro... e se fossero loro a tramortirci come cavallette?

Un abbraccio

Debora ha detto...

Sono d'accordo con l'incarcerato.. Se è vero che esistono 140 pianeti come il nostro, è molto più facile che saremo noi a muoverci come locuste a depredare e a consumare ogni forma di risorsa sugli altri pianeti, e se fino ad oggi non sono scoppiate guerre interstellari è solo perché ancra non abbiamo la tecnologia per arrivare a rovinare gli altri pianeti...
L'India è un Paese emergente, e vuole sbagliare come hanno sbagliato gli altri Paesi, chiamiamoli industrializzati, non rendendosi conto che invece potrebbero essere loro il nostro asso nella manica per cambiare le sorti di questo pianeta.
Purtroppo la stupidità è sempre in agguato e la sete di ricchezza non guarda in faccia a nessuno..Spero solo che un po' di senno s'infonda nelle teste delle persone e che almeno questo scempio possa essere evitato..

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER DEBORA: purtroppo quando si tratta di soldi tutti o quasi ragionano allo stesso modo a quanto pare....