sabato 10 luglio 2010

L'Angolo del Rockpoeta: "Macchie"

MACCHIE

Pareti lisce
Sfiancano polpastrelli coraggiosi ed instancabili

Scivoli via
Lungo pendici amare
Riscattando le sofferenze del tempo.

Macchie crescono
Oscurano la tua luce interiore
Raschiano i tuoi pensieri

Lacrime aspre
Non sono sufficienti per far attrito lungo quelle pareti
Nulla pìù può salvarti.

Amara verità della condizione umana:
La vera felicità non torna più
Quella agognata non arriva mai.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OkNotizie Clicca QUI

8 commenti:

Alberto ha detto...

Eppure, in fondo in fondo, c'è sempre una speranza per "polpastrelli coraggiosi ed instancabili".

Grazie Daniele.

Saamaya ha detto...

l'abito bianco si macchierà quasi sicuramente, là fuori nel mondo.
Ma un buon candeggio è una buona soluzione.

un sorriso ammorbidente
;-)

Licia Titania ha detto...

Splendide quelle "lacrime aspre", sembra di sentirle. Bellissimi versi. Ciao

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER ALBERTO: Grazie spero tu abbia ragione

PER LICIA TITANIA: grazie cuore.

PER SAAMAYA: più che il problema di sporcarsi mi preoccupa che nessuno si curi del fatto che si é sporcato e che le ingiustizie non sono punite.

Itsas ha detto...

versi di una grande disperazione... eppure bisogna continuare a sfiancare i nostri polpastrelli, a scivolare lungo le pendici, a cercare la luce e la felicità...
non abbiamo alternative

luce ha detto...

Arrendersi ad una realtà piena di difficiltà è la via più facile ovviamente, ma secondo me si nasce cin un destino che è quello di non avere la capacità di mettere la testa sotto la sabbia e non vedere certe cose e tu sei una di quelle.
La felicità arriva, basta aspettarla alla fermata giusta e passerà.
E noi "polpastrelli coraggiosi" passeremo per ogni fermata e ci faremo compagnia in attesa della buona novella, che si sache storicamente arriverà.
La tua poesia, come al solito, spacca l'anima.
Un abbraccio

Gians ha detto...

Un saluto caro, come sempre bellissima poesia.

Ernest ha detto...

bellissima poesia daniele
un saluto