venerdì 18 giugno 2010

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Solidarietà Fuori Luogo

Sono 178 le società irregolari segnalate da San Marino al Governo Italiano in un anno. Un dato interessante che potrebbe e dovrebbe far riflettere anche sulla vicenda di Niki, io credo. Vicenda di cui non ci saremmo potuti occupare se avessimo già avuto in vigore il DDL sulle intercettazioni che stanno cercando di approvare.

Nell'articolo linkatovi, peraltro, ci sono parecchi dati interessanti ai quali vi rimando data anche la sua estrema brevità.

Intanto vogliono modificare (con il beneplacito di Confindustria, anzi oserei dire di fatto su loro insistita richiesta) gli artt.41 e 118 comma 4 della Costituzione al fine di poter rendere ancora più rapida la nascita di imprese, stabilendo di fatto che i controlli di cui si parla in quegli articoli, dovrebbero avvenire ex post e non in via preventiva. Voglio farmi un'idea più precisa attendendo anche di vedere come verrà proposto il DDL al riguardo ma, così a prima vista - ed avendo riletto gli articoli della Costituzione, oggetto delle modifiche, - devo dire che mi sembra una proposta, per usare un eufemismo, poco convincente... Non c'é bisogno di modificare la Costituzione, basterebbe per es. rendere più solleciti, snelli, ed efficienti tali controlli preventivi. Ed invece sembra che al minimo problema, la soluzione più idonea sia quella di tagliuzzare o, peggio, abrogare parti anche ampie della Carta Costituzionale italiana.

Chiudo "in bellezza" riportandovi le parole di Veltroni che ha dichiarato che l'accordo stipulato a Pomigliano (con tutti i lavoratori meno che con quelli legati alla FIOM almeno per adesso, salvo voto favorevole al referendum del 22 giugno) é duro ma non ricattatorio ed inevitabile. Leggetelo l'accordo. Ci sono dei passi molto pericolosi anche inerenti il diritto di sciopero che di fatto verrebbe molto limitato se non quasi del tutto negato.

Questo per dirvi che se al Governo si lanciano in DDL spericolati, é perché poi il più delle volte sanno anche di avere un'opposizione inesistente quando non perfino loro alleata, per cui loro ci provano....

Vi lascio con la solidarietà manifestata a Di Gennaro da parte dei Ministri Maroni ed Alfano dopo la sentenza d'appello che condanna l'ex Capo della Polizia ad un anno e quattro mesi di reclusione per aver indotto (istigazione é il termine più appropriato) a fare falsa testimonianza l'allora Questore di Genova Francesco Colucci sulla ricostruzione dei fatti del G8 a Genova nel 2001. Colucci "aggiustò" la sua testimonianza a proposito dello svolgimento dei fatti accaduti alla Scuola Diaz.

Che aggiungere... Una solidarietà, a mio avviso, del tutto fuori luogo.
Buon weekend.

Daniele il Rockpoeta
----------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OkNotizie Clicca QUI

13 commenti:

giudaballerino ha detto...

Sulla solidarietà a De Gennaro meglio che non mi esprima, sembra quasi la solidarietà tra mandante ed esecutore. Riguardo alla Costituzione stanno facendo qualcosa di molto pericoloso, e penso che quando si parla di abrogarne dei passaggi si sottovaluti gli effetti devastanti al nostro ordinamento. Per fortuna, però, le modifiche alla carta costituzinale sono molto difficili da effettuare e quindi mi auguro che, oltre alle chiacchiere, non si vada oltre

La Mente Persa ha detto...

Sono certa di una cosa, se questo governo continuerà il suo cammino (e per come siamo messi lo farà anche senza Berlusconi) noi finiremo per perdere le nostre tutele come lavoratori.

Gians ha detto...

Non capirò mai perchè esistono tanti gradi di giudizio, ora va bene che De Gennaro è stato condannato, non capisco come si possa in cassazione ribaltare tutto, e stai tranquillo è quello che succederà.

ps, ma perchè hai cancellato il tuo commento da me?

luce ha detto...

Acuta l'analisi, senza dubbio.
La Costituzione così com'è è troppo democratica per chi se ne fotte altamente della democrazia abusandone sempre e comunque.
Speriamo bene sull'accordo di Pomigliano, troppe le battaglie dei lavoratori per scordarcene ( e non dimentichiamo che la manfrina è per trasferire il lavoro in Polonia che costa moooooooooooolto meno che da noi)
Trovo che l'intervento di Maroni e Alfano sia fuori luogo e banale, pura propaganda e leccamento datalasituazione ( che se De Gennaro parla poi...muoia Sansone e tutti i Filistei).
Grazie dei tuo occhi dove molti non vedono e rimangono ciechi su TUTTO.
Un abbraccio

Ernest ha detto...

Ciao Daniele
direi una lista di notizie che fanno riflettere come sempre.
Gli attacchi alla costituzione ormai non di contano più.
Sulle parole di Veltroni non riesco nemmeno esprimermi... Ma non doveva andare in Africa!?!
Un saluto

l'incarcerato ha detto...

Interessante vedere che San Marino, la "nostra" lavatrice, abbia segnalato le società sospette. Ma l'Italia fa finta di nulla perchè ne ha bisogno.

Hai ricordato Niki e per questo ti ringrazio, e allora voglio ricordare che una sua rogatoria per far luce sulla morte di Niki risulta tuttora inevasa.

ps ho appena fatto un post e ho voluto citarti...

Guernica ha detto...

Daniele, forse suonerà codardo, ma io credo di non voler più vivere in Italia. Mi hanno stufata! Ci stanno togliendo tutto.

Solidarietà...ma si vergognassero!

Alessandro Tauro ha detto...

Come ho scritto in qualche altra parte, ogni volta che sento parlare di "modifiche costituzionali" mi si accappona la pelle, comincio a temere il peggio, conoscendo la "straordinaria creatività" degli uomini che propongono tali alterazioni.

Questa volta sotto la lente d'ingrandimento, o per meglio dire "il mirino", di questi "geniali riformatori" ci sono gli articoli costituzionali che, seppure con profondi limiti e mancate applicazioni nella realtà, rendono la nostra economia fondata sul libero commercio un'economia a sfondo sociale, finalizzata ad una ridistribuzione della ricchezza e ad una produttività nazionale finalizzata al benessere collettivo.

E questa cosa, questa idea, questa minaccia di riforma, mi fa più paura del solito...

Bruno ha detto...

Mi sa tanto di solita sparata berlusconiana, vedrete che la Costituzione non la toccheranno su quegli articoli.

Forse ci saranno modifiche alla legge bavaglio, mi piace pensare che anche il nostro dissenso nei blog abbia contribuito per una piccolissima percentuale a far cambiare un po' idea... bisogna continuare a vigilare però...

Sulla Cassazione a De Gennaro non penso che nell'ultimo grado di giudizio si possa modificare molto, il fatto ormai è stabilito... il rischio è una diversa qualificazione giuridica, chissà...

Alligatore ha detto...

Non mi sorpendo più di nulla Rockpoeta, viviamo in un sogno all'incontrario. Meno male che c'è Carla Bruni...

Gians ha detto...

Un caro saluto Daniele, e se avrai voglia e tempo pensa a quanto ci siamo detti.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER GIANS: i gradi di giudizio sono tre e l'ultimo in realtà non dovrebbe più giudicare i fatti ma valutare se le leggi ad esso inerenti sono state applicate correttamente. Quindi un giudizio non sul merito ma sulla leggitimità. Il problema sono i tempi lunghi e, a volte, i giudici poco seri o scarsamente preparati.

PER ALLIGATORE: io, al contario di Cristicchi, sono più per la Binoche lol!

Alligatore ha detto...

Confessione per confessione: sarà un po' grandicella per me, ma io adoro Fanny Ardant ...