lunedì 17 maggio 2010

L'Angolo del Rockpoeta: "La Giostra"

E riprendiamo da capo. Nuova settimana nuovo giro su questa giostra che é il Mondo.

Altro attacco che colpisce soldati italiani in Afghanistan. D'altronde questo succede se si é in mezzo ad una guerra: si muore. Certo avere il sospetto che si é lì per nulla aumenta la mia rabbia... Ricordo, a tale proposito, di aver visto un video di recente da sR dove viene riportato che un inglese se non ricordo male,forse dei servizi segreti, affermava che Bin Laden e la sua organizzazione erano già stati stroncati circa un anno dopo l'attacco alle Twin Towers e che Madrid ed altri attentati non erano stati realizzati da Al Qaeda. Insomma si parlava di vera e propria strategia del terrore. Fantapolitica? Non lo so. Certo é che le balle ce le hanno già raccontate tante volte. Pensiamo a quando ci fecero credere che esistevano armi chimiche di distruzione di massa in Iraq. Anche in quella occasione continuarono a cercarle e cercarle e cercarle fino a quando non scoppiò lo scandalo perché venne fuori che in realtà non c'erano mai state prove al riguardo e che il rapporto dato agli USA dagli Inglesi era una bufala.

Intanto mentre la Bp dichiara che sta "siringando petrolio" (grazie troppo buoni a dare una mano!) sembra che stia spuntando fuori un'altra marea nera altrettanto seria, lunga circa 15 km.... Non c'é veramente mai limite al peggio...

Intanto un altro detenuto suicida in carcere. Era stato trasferito da pochi giorni dal carcere napoletano di Poggioreale a quello di Siracusa. Avrebbe finito di scontare la pena nell'ottobre del 2012. Mi chiedo perché l'hanno trasferito? Ed ancora perché avrebbe dovuto suicidarsi se di fatto non aveva poi tantissimo da aspettare. Altro aspetto curioso, su questa vicenda, é l'allarme suicidi dato dal Sindacato Ulipa Penitenziari a proposito di tre guardie carcerarie sucidatesi negli ultimi 15 giorni. Ora, fermo il rispetto ed il dolore per quelle morti, faccio fatica a mettere in correlazione la figura del carcerato e della guardia. Uno é prigioniero l'altro, per quanto il suo lavoro sia davvero duro, é cmq un uomo libero. Mah....

Cmq sono molto contento di trovare invece un esempio di figura davvero eroica: Scajola. Sua moglie ha dichiarato che lui non parla per non mettere in difficoltà i veri colpevoli! Grande! Non fa la spia! Anche se, ripensandoci, starebbe coprendo soggetti che hanno commesso reati gravi quindi sarebbe favoreggiamento. No comment.

Rassegnatevi. E' solo Lunedì e la giostra ha appena ripreso a girare.....

LA GIOSTRA

La giostra
gira
su se stessa
come il nostro Pianeta.

E la Terra
una giostra tragicomica
di cui
si intravvede
l’amaro destino.

Nel frattempo
una voce dal gabbiotto
rimbomba
squillante:

"
Signore e Signori
Ultimo giro!"


DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------Per Votarmi Su OkNotizie Clicca QUI:

19 commenti:

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Particolarmente incisiva la frase su Scajola :)
Nel frattempo, ho linkato il tuo precedente post sul mio blog, sono certo che non te ne vorrai :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO: no anzi un profondo e sincero GRAZIE!

Bruno ha detto...

Scajola paladino del bene eheheheheh...

☆Vale ha detto...

Scajola capocomico

fabio r. ha detto...

temo già il martedì....

Alberto ha detto...

E intanto Scajola ha smentito la moglie.

Gians ha detto...

Tutto nero quindi? a me pare di no, questa volta non riuscirai a intenerirmi. Punto primo, i soldati morti erano volontari. Punto secondo, il petrolio ci serve come il pane, punto terzo, ci si suicida anche in casa. Provocazione voluta, vediamo cosa ne salta fuori. Un abbraccio, e come sempre bellissime parole nella tua poesia.

Alessandro Tauro ha detto...

Come riesci a spiazzare e a lasciare senza fiato tu con la chiusura delle tue poesie non ci riesce nessuno!

A proposito di uno degli argomenti del post, ma Scajola non si era dimesso perché doveva dedicarsi esclusivamente alla sua difesa in tribunale? O forse avevamo capito male...?

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER GIANS: il petrolio serve ma non é un motivo per annientare il pianeta. Forse se le ricerche di fonti alternative vanno a rilento é colpa anche delle lobbies petrolifere che non hanno certo interesse a perdere forza e potere. Pensa se domani trovassimo l'energia pulita per fusione. Multianzionali potentissime crollerebbero miseraamente nel nulla.

Veniamo ai soldati: il fatto che siano volontari non dà il diritto al nostro Stato di mandarli a morire sapendo che andranno in quei luoghi per non risolvere nulla.

Quanto al sucidarsi in casa... Gians dai questa é una provocazione che davvero fingo di non aver sentito. Non puoi fare un raffronto tra uno che cmq sceglie di farlo ed uno che forse non si é suicidato e cmq si trova in un ambiente forse ostile e che sappiamo bene le ingiustizie e le violenze che può contenere. E non devo portarti come es. Niki.... Cmq sempre molto interessanti le tue valutazioni!
Ciao :-)))

Gians ha detto...

Chiaramente il mio precedente commento era volutamente provocatorio. Ma poi domani devo dire che accenderò la mia auto, senza pensare alle catastrofi che la alimentano. Allora quando ti leggo e non riesco a confutare nulla di quanto dici, mi viene in mente il vecchio detto, che recita, il giorno in cui tutti mi daranno ragione saprei d'essere in torto. Non avermene.

Albert Lázaro-Tinaut ha detto...

"Signore e Signori / Ultimo giro!"
Ma domani la giostra riprende a girare con noi dentro, quindi continueranno a prenderci in giro...
Hai ragione, Daniele!

silvano ha detto...

Povero Sky Hola, ha dovuto smentire anche l'affermazione della moglie:"Mio marito per il momento sta zitto non vuole creare problemi ai veri colpevoli".

Ho pensato "L'avrà sposata a sua insaputa", poveraccio lui non sa mai un cazzo.

princicci ha detto...

Poveri soldati morti senza un perchè, e povere famiglie lasciate nel buio totale da una notizia troppo dificile da accettare...."La giostra" caro Daniele diventa sempre più pericolosa...sarebbe il caso di chiuderla per restauro....ma temo non si possa fare....Bellissime le tue parole e come sempre un lampo di verità nel buio!!!! TI Abbraccio Claudia

Ernest ha detto...

ciao daniele
c'è un filo conduttore in tutto quello che hai scritto il popolo, la gente viene messa da parte sempre, comunque e in qualunqe stato, il potere fa quello che vuole segue il capitale e come hai scritto prima a volte si fa davvero fatica a vedere uno spiraglio ma la lotta no finirà mai
un saluto

luce ha detto...

Suklla giostra si sale volontariamente:a volte si cade, a volte si ride, a volte gita tutto troppo velocemnte, a volte non ci si sale proprio.
Fatto sta che alla fine della giostra si paga il biglietto, comunque.
Sono daccordo in parte con Gians , nel senso che sono tutti fatti che sono "scelte" ma del resto, magari uno prima di scegliere dovrebbe circostanziare la direzione che ha preso e fare del suo meglio per non sbagliare.
Le tue non sono poesia, sono verità che scavano.
Un abbraccio

enne ha detto...

Oggi ho letto un'opinione, peraltro già sentita e risentita ad ogni morte di soldato: perchè dare tanto risalto a questi "volontari" e meno ai morti sul lavoro?
Capisco l'antimilatarismo "militante" di chi, peraltro, farebbe bene a tenere la bocca chiusa.
Per me una morte ingiusta è una morte ingiusta: che sia un soldato o un muratore mi dispiace lo stesso: entrambi stavano svolgendo il proprio compito.
Quanto ai suicidi in carcere, tre guardie carcerarie significano qualcosa.
Tu parli della differenza fra chi è prigioniero, e chi è libero.
Io vorrei ribaltare la tua opinione dicendo che da una parte c'è chi ha commesso un reato, e dall'altra chi ha il compito di vigilare.
Lo so bene che Niki ed altri erano innocenti. Che tanta e tanta gente è morta in maniera ingiusta.
Ma dividere, in maniera manichea, buoni e cattivi, può essere fuorviante.
Bella la tua poesia, ma senza nemmeno uno spiraglio di luce.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

PER ENNE: spiragli di luce? Io in questo periodo non ne vedo più.

giudaballerino ha detto...

Come commento a queste nuove e sempre ripetute notizie di guerra cito semplicemente una frase di Gino Strada:
"Io non credo nella guerra come strumento. C'è un dato inoppugnabile: la guerra è uno strumento che non funziona, semplicemente non funziona."

Gunther ha detto...

si ma questa giostra gira sempre da una parte sola. Economicamente le guerre convengono perchè fanno aumntare l'indebitamente dello stato senza una ragione logica