lunedì 16 novembre 2009

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Investitori...Investiti.

Investitori...investiti. Sì, da una crisi che travolge anche i Fondi Pensione. Fondi che spesso sono ad alto rischio e che tra l'altro sono gestiti da Società all'interno delle quali esistono poderosi conflitti di interesse. Perché secondo voi non si fa mai una legge sul conflitto di interessi? Ecco la ragione. Non é solo il Cav. ad essere inguiato in situazioni di conflitto "interiore"....

Banche come la BNL (si veda la puntata di Report andata in onda ieri sera) sono un "fulgido" esempio di quanto sto dicendo. E' vero che esiste una legge che chiede di far presente nei fogli illustrativi di operazioni avvenute in conflitto di interessi, ma é anche vero che sarebbe più sano per il mercato, o quantomeno, per gli investitori comuni (la gente insomma e non gli investitori istituzionali) che queste anomalie non ci fossero.

Non vado oltre perché diventerebbe un post davvero da addetti ai lavori e non avrebbe senso essere così complessi quando cmq il concetto base é quello che vi ho esposto qui ora spero con semplicità. Sottolineo solo come il TFR tanto bistrattato alla fine funzioni meglio e come cmq Banche, Fondi, Società assicurative, Bancassicurazioni, speculino perfino sulle pensioni integrative. Speculano quindi anche sulla nostra vecchiaia...

Intanto nuove mirabolanti proposte di legge si affacciano all'orizzonte. Il fatto che ne parli poco o nulla, non signfica che non le noti o che non voglia prendere posizione, ma é che sono così assurde, vergognose e autoreferenziali, che tutti oramai lo vedono con i loro occhi.

Una di queste é quella inerente l'accorciamento dei processi. Non si abbassa la prescrizione ai reati ma si riducono i tempi dei processi. Per cui se compi un reato non sperare che cada in prescrizione (dipende in realtà, ma cmq diciamo che non te la scapoli facilmente forse...) ma se passa questa legge ed hai un filo di buona sorte sarà il processo che avrà al collo una data di scadenza ridicola tale da permetterti di cavartela. Ovvio che tutte queste norme sono pro domo Cav. ma poi colpiranno anche i reati comuni.

Vorrei ringraziare Guisito (un neocommentatore e blogger) che ha richiamato la mia attenzione sulla petizione contro questo disegno di legge assurdo proposta da Saviano e che potete firmare qui.

Sullle prime ho pensato che credere che il Cav si muova a compassione per le parole e le richieste di un grande come Saviano, dato che queste norme proposte servono proprio per salvargli la faccia (o altro a vostra discrezione ehm...) fosse utopistico così come pensare che anche una marea di firme lo potrebbe fermare. Ma giustamente non agire é peggio. Almeno firmando si ha la coscienza a posto :-)))

2012. La data dei maya é cmq un qualcosa di storico ed esistente. Il film appena uscito é solo un cocktail di catastrofismo e ridicoli cliché però certe realtà climatiche sono evidenti.

Forse si saranno sbagliati, ma intanto per il clima i Governi di tutto il mondo non fanno pressoché niente. E' notizia recente che Obama e la Cina non hanno deciso nulla sui tagli di CO2 ed hanno rinviato tutto più in là. Come se non fosse qualcosa di importante salvare il Pianeta. Perché, data maya a parte, le problematiche del cambiamento del clima terrestre sono scientificamente provate e fregarsene bellamente non credo sia salutare...

Ecco perché a volte tendo a non postare più di queste cose: ne ho già scritto, nulla cambia, ed allora spesso emozioni viscerali a sfondo sociale (permettetemi questa complessa definizione lol) che si tramutano in poesia mi sembrano più importanti della solita sbobba di notizie che purtroppo non cambia mai.

Orwell scrive in 1984 che la Confraternità era formata da singoli individui i quali agivano di fatto, senza conoscersi l'un l'altro, autonomamente sulla base di un ideale comune che li univa tutti: la voglia di liberarsi dalla tirannia del Grande Fratello.

A volte, quando penso che nonostante molti di noi facciano gli amanuensi cercando di tramandare la realtà a posteri più attenti e disposti a lottare uniti, tutto questo non serva a nulla, ecco che queste parole di Orwell mi cullano donandomi speranza. Di fatto ciascuno di noi, individualmente, dalle proprie pagine virtuali, tenta di sensibilizzare (facendo però spesso anche fronte comune con gli altri) contro quanto di assurdo vede accadere intorno a sé giorno dopo giorno.

Poi scopri che anche il gruppo di ribellione al Potere era organizzato dal Potere stesso per scovare i ribelli e l'entusiasmo finisce... sic.

La resistenza continua, anche se a volte un'iniezione di realistico ottimismo in questo buio non guasterebbe.

Daniele il Rockpoeta
---------------------------------
Per Votarmi Su OkNotizie: http://tinyurl.com/y8u2hc6

26 commenti:

enne di niente ha detto...

Forse non ho capito bene il "tema" dei processi e della prescrizione, ma non abbiamo sempre auspicato che la macchina-giustizia potesse avere tempi ragionevoli?
Vorrei studiare meglio questa nuova legge proposta, anche se delle parole di Saviano mi fido assolutamente.
A proposito della "fine del mondo", nei momenti di maggiore sconforto mi dico che non sarebbe poi la fine del mondo (perdona questo umorismo sciapo da mattina presto).
Io, comunque, non ci credo. Nonostante il degrado ambientale e tutto il resto.
Il mondo non può finire all'improvviso: puff, e addio.
Non so davvero cosa ci riservi il futuro, ma un'ipotesi simile la mia mente l'ha scartata a priori.
Buona settimana, Daniele.

Darksecretinside ha detto...

Ciao tesoro!
Innanzitutto, buon inizio settimana!

Sull'appunto Banche e compagnia bella, stendo un velo pietoso, ancor di più sul TFR, dato che per ragioni di ordine di legge sui contratti di lavoro attuali, no ne ho preso mai uno e mai ne prenderò.

Sul 2012 e la fantasia alienante degli sceneggiatori cinematografici, ne stendo due....

e sulla convinzione che ho sempre avuto (oltre che sulla conoscenza in materia) di questo...

" Poi scopri che anche il gruppo di ribellione al Potere era organizzato dal Potere stesso per scovare i ribelli e l'entusiasmo"

Stendo un sipario proprio...

E cavolo!

giudaballerino ha detto...

La guerra è pace. La libertà è schiavitù. L'ignoranza è forza. Ormai, ad accendere la tv, siamo arrivati a questi livelli...

gigi ha detto...

Ma più ottimistico che pensare che l'uomo presto si estinguerà cosa c'è?? :)
Dopo che avremo finito di inquinare e di inquinarci,
dopo che l'ultimo uomo sulla terra sarà morto di fame perchè non ci sarà più nulla di commestibile, di non contaminato,
dopo qualche secolo di riassestamento, la terra tornerà ad essere ciò che era qualche millennio fa: un paradiso!
Non ci resta che tramandare in modo indelebile, alla civiltà che rinascerà dalle nostre ceneri le scoperte fondamentali della nostra civiltà: non so, il pallone, la bici, 1984 (cosi li mettiamo già in guardia...), e poco altro...

luce ha detto...

Carissimo, che dire?
Che le Banche sono uno dei mostri dell'Apocalisse di Giovanni oramai lo si è capito da anni, ma nessuno, dopo i casini dei Fratelli oltreoceano che hanno portato la crisi da tutte le parti, cambia niente e tutti se ne impippano, tanto l'importante è avere il gruzzoletto a posto, poi degli altri chi se ne frega?
Firmerò la petizione di Saviano, senza indugi , senza ma e senza se.
2012? L'allineamento di alcuni pianeti è previsto, quindi poi vedremo ( che poi persino lo tsunami del 2004 ha spostato l'asse terreste eppure non è che la cosa ha cambiato le cose, se ci pensi...) ; il problema è che sulla Terra ci sono gli uomini, e alcuni di loro Potenti ( vedi Cina e Obama) non pensano assolutamente a quello che hanno sotto i piedi ma solo quello che conviene avere in mano: economia, rapporti diplomatici decenti ( che le fabbriche americane usano i mercati gialli e i cinesi per le loro produzioni a basso costo) e tutto andrà a finire con un bel niente di fatto Oggi quello che mi ha preoccupato è l'intervento del Presidente della Fao, vero e purtroppo doloroso: sono le risorse che mancano, perchè utilizzate male ma se ci sarà ancora la logica capitalistica ci saranno sempre morti per fame, e la cosa è terribile.
Si, Daniele, noi siamo tante piccole gocce in un oceano di resistenti; educando le nuove generazioni a qualcosa di diverso possiamo sperare e noi? Beh parliamo tra di noi e ci riconosciamo e chissà, forse, se campiamo oltre il 2012 possiamo fare di questo nuovo Mondo un Paradiso.
Tu porta le tue poesie, noi le nostre idee, le canzoni, qualche abbraccio, tanti sorrisi, qualche bella litigata ma costruttiva e davanti al primo fuoco nel silenzio finalmente delle cose del mondo vecchio potremo costruire un mondo nuovo.
Un abbraccio ottimista

Alberto ha detto...

Ormai il centro di gravità permanente è diventato traballante.

Alligatore ha detto...

Bel post politico/poetico. Nel film che citi, quello sulla fine del mondo nel 2012, tutti i ricchi della terra cercano di mettersi in salvo su di una fantascientifica arca (l'ho letto, devo ancora vederlo, e forse lo salterò), tranne il Presidente del consiglio italiano, che si ferma a pregare con il papa. Proprio un film fantascientifico... o forse, nel 2012 non ci sarà più lui? Per banche e affini, rimando al film di Michael Moore, dice molto e abbastanza bene in proposito...

Guisito ha detto...

Non temo di esagerare quando dico che le banche non sono altro che usurai legalizzati.
Il 2012 come l'anno 1000?
Quando mi arrivano inviti a firmare per la Pace o a fare marce a tale scopo, io, provocatoriamente rispondo che mi adopero per la terza guerra mondiale e, ove non bastasse anche la quarta; almeno quei pochi che rimarranno cercheranno di fare tutto da capo e un po' meglio a cominciare da Adamo ed Eva.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER GUISITO: il problema é che cmq morirebbero tantissimi innocenti in una guerra mondiale e cmq tu parti dal presupposto che chi sopravvive sia il migliore... nelle guerre di solito accade il contrario. E dopo non si impara mai la lezione. Altrimenti dopo due guerre mondiali beh dovremmo vivere in un clima di pace assoluto. Ed invece...

Licia Titania ha detto...

Post interessante e ricco di spunti, comre sempre del resto lol.
Ho già firmato l'appello di Saviano; come tu giustamente osservi, certi fatti sono talmente incresciosi che si commentano da soli.
E' giusto e bello che tu commenti in modo "viscerale" con le tue poesie...direi di più, secondo me è proprio nella tua funzione di poeta ed è un po' quello che ci aspettiamo da te, o almeno che io mi aspetto. I tuoi lucidi post, i tuoi commenti sempre informati e "sulla notizia", sono un di più; è nelle poesie che possiamo trovare le nostre emozioni inespresse, magari un confuso senso di indignazione o una tristezza che non trovava nome. Insomma, le parole (le tue parole) per dirlo.
E siccome non sempre ti commento ( a volte, specie se vado di corsa, temo di banalizzare i tuoi versi commentandoli), colgo l'occasione di questo post per dirti: grazie.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER LICIA TITANIA: Grazie davvero!!!!! Una bella iniezione di fiducia per il futuro (almeno quello mio personale lol) con queste tue parole.

Per me le poesie sono sicuramente tutto e quindi quei post hanno per me una valenza particolare. Leggere questo tuo commento non fa che darmi forza per lottare ancora. Anche se intorno a me, a tutti noi, c'é ancora il buio.

Licia Titania ha detto...

Scusami, ancora io. Non vorrei tempestarti come quello spammer di "molto interesting" lol... volevo solo aggiungere che in Orwell la questione della confraternita è, appunto, ambigua. E' vero che in teoria alla fine si rivela un inganno, ma lo dicono sempre "loro", i rappresentanti di Big Brother. Ed è pure vero che questa positiva ribellione rimane quasi più impressa del finale amaro. Ciao.

Gians ha detto...

Ricordo come fosse oggi il mio "scontro" con un sindacalista che pareva un promotore finanziario. Perchè è vero caro Daniele, che nei fondi pensione i sindacati ci hanno fatto la cresta. Questo ai lavoratori va detto. Un abbraccio

l'incarcerato ha detto...

Adoro quando vedo citare il grande Orwell e sul fatto che l'antisistema sia creato dal sistema stesso mette in enorme crisi tutti noi. Perchè è la dura verità.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER LICIA TITANIA: é vero Orwell lascia il dubbio invece nella nostra società, come anche dice L'INCARCERATO, questo dubbio forse va sciolto e non in nostro favore temo...

PER GIANS: Certo che va detto hai perfettamente ragione. D'altronde spesso i Sindacati hanno "venduto" i loro iscritti.

marina ha detto...

voglio più poesie!
marina

Guernica ha detto...

Ho saltato in pieno Report la scorsa domenica. E la cosa è stata voluta, lo confesso. Dopo i primi cinque minuti ero già all'apice del nervoso più delirante!
Reduce da una giornata in cui ne avevo sentite di cotte e di crude...non avrei potuto farcela.
Ho scoperto che le miei spalle hanno dei limiti di sopportazione.

A proposito del TFR...proprio qualche giorno fa sono andata a firmare i resoconti delle buste paga e c'era anche il TFR...c'era!
Ovviamente solo sulla carta, perchè nelle mie tasche non è entrato nulla.

2012?
Beh, gli auspici sono di rinnovamento e non di catastrofe, come vogliono farci credere.Così tnato per incrementare il clima di terrore!
In ogni caso come disse D'acquisto "Tanto una volta si vive, una volta si muore"...

Firmiamo la petizione.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Il sistema lo possiamo combattere solo cambiando tutti noi.
Senza idoli, e con maggiore coscienza della realtà.

Alessandro Tauro ha detto...

Il paragone con la realtà complessiva di 1984 (libro che stra-adoro) mi angoscia e non poco.
E non mi angoscia perché lo ritengo un azzardo. Perché in un certo senso, dosando con precisione realismo e pessimismo, non riesco ad escludere che in un certo senso, la realtà che viviamo (compresa quella della contestazione) non rischi di assomigliare troppo a quella orwelliana.

Io continuo a crederci ancora. Anche se sapessi di una sconfitta certa. Adoro lottare. Soprattutto quando guardo indietro alla storia e capisco che ogni cosa è possibile...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER ALESSANDRO TAURO: "Adoro lottare. Soprattutto quando guardo indietro alla storia e capisco che ogni cosa è possibile..."

Beh, non c'é che dire. Anche questa é una bella iniezione di speranza! Grazie.


PER MARINA: ne metto già molte LOL! Cinque su sette post in Novembre! Cmq fai una petizione così se tutti voi la firmate vi accontento sicuro di non annoiare nessuno LOL :-))) Scherzo LOL!

maria rosaria ha detto...

perseveri e persegui con una forza contagiosa. leggerti fa venir voglia di resistere...
bacio

fabio r. ha detto...

un'altra "chicca" in questo florilegio da 2013 (noi in italia siamo già oltre il 2012... all'anno dopo!) l'ultima bella idea? la privatizzazione dell'acqua!! ed un decreto legge blindato per farla passare!!! Yahouuu!!

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER FABIO R: lo so ne avevo scritto già a suo tempo quando questa proposta era stata già deciso che si sarebbe perseguita e votata. Spero che ora la Lega da una mano a bloccare tutto questo. Che dire, sperare nella Lega é davvero pazzesco ma;...

cristiana ha detto...

Non c'è dubbio che alla poesia sai aggiungere altrettante analisi socio-politiche ugualmente toccanti.
Cristiana

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie CRISTIANA!

enne di niente ha detto...

Plaudo al provocatorio commento di Guisito. :-)