giovedì 27 agosto 2009

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Dell'Eccesso Colposo, Di Giuliani, Ed Altre Storie.

Sparigliamo un po'. 

Ho letto alcune cose sulle quali voglio dire la mia.

Partiamo dalla sentenza della Corte Europea che ha stabilito che Placanica agì per legittima difesa quando sparò a Giuliani.

Ammetto non l'ho letta quindi non posso addentrarmi ancora bene nei meandri del dispositivo con il quale si rende conto del perché di quella decisione motivandola, ma onestamente mi sento anch'io di dover dire che non mi sembra ci siano gli elementi per condividerla.

A mio avviso, proprio tecnicamente parlando, si tratta di un chiaro caso di eccesso colposo di legittima difesa. Quindi non omicidio volontario ma eccesso colposo di legittima difesa poiché cmq ad un estintore non si può rispondere con una pistola (questo in sintesi il concetto,appunto, di eccesso colposo di legittima difesa, poiché si ha la medesima se da un attacco ci si difende in modo assolutamente proporzionato).

Inoltre, un uomo delle forze dell'ordine NON può mai sparare per primo. Almeno quando ero ragazzo anche una ventina di anni or sono sapevo così....

Da qui però riprendere a voler fare di Giuliani un martire ed un eroe, come oramai sostengo da sempre qui da queste pagine ed anche in giro per il web in verità, ce ne corre.

Attaccare con intenzioni bellicose un essere umano senza che ti abbia fatto nulla e non ti stia minacciando, non lo vedo tanto un atto eroico. Quando poi sei insieme ad una moltitudine di soggetti che accerchiano quegli uomini in divisa é ancora meno eroico.

Voi che mi leggete da tempo sapete bene la mia posizione feroce e ferma contro le forze dell'ordine per come hanno agito durante il G8 (dalla Diaz ai fatti di Manin ecc....) ma l'obiettività che cerco di avere non può accecarmi e farmi dire che Giuliani sia un eroe.

Ribadisco cmq che la sentenza é in errore. Aggiungo anche che su quella vicenda ci sono molti punti oscuri e non solo nella ricostruzione di quanto ha fatto Placanica ma anche sul comportamento di Giuliani.  Ci sono molti punti ancora non ben delineati.

Intanto un film interessante, forse,  come Videocracy trova lo stop ai trailers su Rai e Mediaset: motivo? Attacca il Governo.

Per fortuna su Coming Soon di recente invece, questi trailers si sono visti eccome e cmq questo vergognoso impedimento aiuterà penso il film ad avere un tam tam piuttosto consistente e quindi pubblico nelle sale, sempre che abbia almeno una decente e non boicottata distribuzione. Fabio R nel suo blog Einbahnstrasse che ho tra i miei link aveva cmq a suo tempo temuto tutto questo ed in effetti sembra averci preso :-))) 

Diamo a Fabio quel che é di Fabio :-))) ! 

Cambiamo ancora argomento.

Qui a Genova abbiamo la Festa del PD. 

Potrei parlarvi di tanti incontri che ci possono essere ma vorrei invece soffermarmi su un momento particolare osservato con rammarico. 

Ieri ho visto Simone Cristicchi insieme al Coro e Banda dei Minatori di Santa Fiora.

Uno spettacolo che racconta tra monologhi di Cristicchi e canzoni della tradizione popolare di quelle zone, storie vere di minatori (soprattutto di uno e della sua famiglia) con riferimenti anche all'oggi (le morti sul lavoro che anche negli anni duemila sono tantissime e non più solo in miniera).

Ebbene, ad un certo punto Cristicchi fa una versione molto coinvolgente di "O bella ciao" 

Io non sono comunista, sapete che sono in cerca di qualcuno che rappresenti le mie idee, che sono più vicino ad un Obama ed uno Zapatero, ma che qui in Italia le mie due ultime volte che mi sono recato alle urne ho fatto verbalizzare il mio "non - voto". Sono rimasto deluso forse, nel vedere che ho provato un'emozione molto più forte io nell'ascoltarla ,rispetto a tanti che erano lì e si professano non comunisti ma quantomeno di sinsitra.

Genova é stata una città partigiana. Io lo so ma non l'ho vissuto (ho 42 anni) ma altri tra il pubblico potevano anche avere, vista l'età, un ricordo più fresco o quantomeno un ricordo raccontato più vicino al mio. 

Forse mancava la Pausini, forse progetti come quello di Cristicchi non sono poi così "interessanti" per la massa di oggi. Anche se mi consola il fatto che c'era abbastanza gente.

E' vero era gratis, ma non maligniamo dai  :-)))....
--------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OkNotizie: http://tinyurl.com/nflfv2

41 commenti:

calendula ha detto...

sono daccordo con te su tutta la linea per quanto riguarda il g8... per il resto... io non amo molto la musica italiana... e i cantanti di questi ultimi anni non hanno per me la minima attrattiva....Cristicchi in testa....

Pietro ha detto...

Ho sentito parlar bene dello spettacolo di Simone Cristicchi e i Minatori di Santa Fiora.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Sul G8, mi pare un'opinione condivisibile. Del resto, le grosse porcherie sono quelle che hanno fatto dopo, a manifestazioni già terminate...
Sono d'accordo con Calendula anche sulla musica italiana contemporanea, ma direi anche su quella straniera. Penso seriamente che un vero bravo cantante e musicista di oggi dovrebbe impegnarsi a reinventare la musica dei decenni passati piuttosot che comporre nuove canzoni. Un'impresa questa al limite dell'impossibile: pare che, all'intenro degli accordi usati, le combinazioni dei suoni sfiorano la saturazione completa, non ci sta più nulla di nuovo da inventare. Sì, stavolta sono io a dovermi scusare di essere andato OT.

gians ha detto...

Di tutta la carne al fuoco, prendo la fettina che riguarda il caso Giuliani. Pur non essendo uno che sta a contare i denti ai francobolli, (cit. da storie di un impiegato) ritengo che il giovane in questione, abbia avuto, pure lui poverino, un eccesso di entusiasmo nella protesta. Una sorta di "sboronaggine" per poi dire ai suoi compagni: Hai visto come ho sistemato quei carabinieri? Caro Daniele, colpi di stato esclusi, io in genere sto con le forze dell'ordine, in uno stato democratico, nè rappresentano la tutela.

lucagel1 ha detto...

Condivido il tuo pensiero sul g8,rimarrà l'ennesimo buco nero della nostra pseudo democrazia...
Sì,non c'era la Pausini ma gli altri cosiddetti impegnati e gran trascinatori di folle nemmeno,sarà..lode a Cristicchi...mio nonno era partigiano,deportato....non penso che si sia rivoltato nella tomba a vedere come siamo ridotti,penso che sia uscito,raccolto i cocci e se ne sia andato inqualche cimitero straniero...
Ciao e Forza Grifone,sempre e comunque.

fabio r. ha detto...

grazie Dichter, troppo onore !!! ma così era facile :-D
un abbraccio da Nostrafabius! :-)

Fabio Pari ha detto...

VIDEOCRACY - APPELLO A TUTTI I BLOGGER - Giornata di diffusione di massa

Come molti di voi ben sapranno, le televisioni si rifiutano di trasmettere il trailer del film Videocracy, ritenuto un'inammissibile critica al Governo.
Possiamo continuare a piangerci addosso per ore, rimuginare su quanto sia ingiusto l'utilizzo di una censura dal sapore dittatoriale, evocare un equilibrio democratico e un pluralismo informativo degno d'una nazione europea. Possiamo, ma sarebbe inutile e fine a se stesso.
Sapete meglio di me che i lettori dei blog (ed è un discorso che mantiene la sua valenza sia per blog "famosi" sia per quelli "meno famosi") sono per la stragrande maggioranza lettori di nicchia, persone che ricercano in consapevolezza fonti genuine d'informazione muovendosi da una base culturale abbastanza solida, e che per questo motivo le nostre lamentele troverebbero più applausi che echi.

Per tanto invito tutti i volenterosi a compiere qualcosa di simile a quello che è stato messo in atto il 14 Luglio dal blog "Diritto alla Rete".

Giovedì 3 Settembre tutti i blogger sono invitati a creare un post con il titolo "Videocracy - 4 Settembre" che abbia come testo un breve commento del blogger e il video del trailer, oltre che l'indicazione delle sale più vicine dove potersi recare per vedere il film.

Intasiamo la rete, alziamo la voce.
Democrazia deriva dal greco e significa "Governo del Popolo", e quel popolo siamo noi.

Non dimentichiamolo mai.


http://fabiopari.blogspot.com/

Ormoled ha detto...

Sul caso Giuliani concordo con te su tutta la linea, insomma lui non era li per congratularsi con nessuno, voleva colpire. È anche vero che un uomo che fa parte delle forze dell'ordine per quanto in una situazione critica dovrebbe essere addestrato a gestire certe situazioni, e magari prima di sparare in zone vitali poteva mirare un ginocchio. Penso sarebbe stato più che sufficente, ma in certe situazione è difficile avere il controllo su di se.
Ciao

luce ha detto...

Carissimo, tanto di cappello per il tuo post come al solito di denuncia, di emozione condivisa e di spaccato di questa Italia da varietà.
Non sono daccordo con la tua analisi giuridica , nè tantomeno con quella della Corte; io non ci vedo la legittima difesa ( tra un che ha la pistola e chi ha l'estintore vince chi ha la pistola) ma per come la vedo io e confrontandolo con il materiale probatorio video e audio in giro per le televisioni ( è di un annetto fa la trasmissione sul La7 del documentario di quei giorni) io credo che sia un omicidio colposo bello e buono, forse solo in parte giustificato dalla aggressività indotta dalle circostanze del Giuliani ( che anche io non reputo un martire)ma relativo comunque all'inesperienza del CC ventenne,ma che ha sparato e si trovava in una posizione di vantaggio (per nonparlare dell'investimento in retromarcia del corpo del ragazzo....) ma io sono molto radicale nel giudizio delle Forze dell' Ordine.
Fatto sta che anche questo come Ustica, come la scuola di piazza Diaz,comela strage di Bologna e come tante belle storie italiane dei misteri forse rimarrà un bel punto interrogativo.
Cristicchi? Uno che crede ancora che con la musica si riflette e in Italia la cosa è ancora inconcepibile, poi per il Bella Ciao, beh, si sa, gli italiani hanno memoria corta, e il cuore a nanna da anni oramai e come biasimarli? Ma la vediamo o no la società che lo circonda come sta messa? In cosa possiamo ancora credere tra revisionismo e ipocrosia storica, etica manipolata e costumi intolleranti e superficiali?Vabbè sto sul pessimismo stamattina..
Io a settembre con il mio blog ci sono, perchè da meridionale capatosta che sono ancora in qualche cosa ci credo, specie nell'Unione che fa la Forza ( alla Obi Uan Kenobi di Guerre Stellari).
Un abbraccio

Daniela ha detto...

Fai un salto qui
Voglio avere nove vite!? Un piccolo pensierino per te..

Jasna ha detto...

Ciao Daniele...su questa vicenda si sono sprecate migliaia di parole.. ma la verità chi la sa veramente... come te concordo che Giuliani debba così correre per definirlo un eroe. anzi... vorrei sapere come sarebbe stato definito se l'estintore che aveva in mano avesse veramente colpito l'agente,? se il morto fosse stato l'agente? l'eroe chi sarebbe stato.... con questo non giustifico ne l'uno ne l'altro... sono contro la violenza ... a genova quell'anno credo che la vergogna abbia fatto da padrona... è stata quasi distrutta una città per una manifestazione violenta contro il G8... forse ci sara stata eccessiva autodifesa ...ma Il povero giuliani non aveva intenzioni molto pacifiche e la cosa purtroppo è finita male... in un contesto del genere credo fosse impossibile poter ragionare pacificamente. rimane il fatto che quando un giovane perde la vita per un (ideale ) ragione o no diventa un eroe... di che cosa non si sa.

Stefi ha detto...

Caro Daniele,
sulla sentenza Placanica penso che "quasi" sempre la "giustizia" tende a trovare attenuanti per le forze dell'ordine implicate in analoghe vicende..
Forse è il non vedere mai condannato equamente chi ha la responsabilità di portare un'arma e legittimamente poterla usare..e ci scappa il morto..che poi porta ad estremizzare la rabbia facendo del morto un eroe o un martire.
No, non credo che Giuliani possa essere definito né eroe né martire ma sicuramente "vittima" (nel senso di "sacrificato")Si!!
Se poi il "sacrificatore" sia stato involontario o premeditato lo sa solo lui!!! Purtroppo Carlo non può più difendersi in nessun processo per agressione alle forze dell'ordine!!

Di Videocracy ho visto proprio ieri in rete il trailer e sinceramente non ho capito se si tratta di un film intelligente o di una furbata... mi riservo di approfondire prima di sponsorizzarlo.

Cristicchi lo conosco poco o nulla (Ti regalerò una rosa mi pare lo lanciò dalla vetrina di San Remo)ma da ciò che racconti mi sembrerebbe armato di buone intenzioni! Circa le emozioni procurate da "Bella Ciao" non mi stupisco... ho sentito più partecipazione e maggiori vibrazioni scorrere negli animi quando l'ho sentita e l'ho cantata all'estero dove forse la memoria viene meglio mantenuta che qui in Italia!!
Scusa la lunghezza ma il tuo post è troppo appetitoso! :-)
¡Hasta siempre!

Matteo ha detto...

La sentenza in realtà, al contrario di quello che hanno detto i giornali, ha stabilito anche la responsabilità nel governo e la colpa di non aver indagato affondo sulla vicenda. Quanto a Carlo Giuliani le cose sono un po' diverse, anche perché i manifestanti sono stati aggrediti dai carabinieri.

Adriano Smaldone ha detto...

un po lungo il post pero nn sapevo di questo

marina ha detto...

sulla vicenda Giuliani mi trovo d'accordo con te. Dividere le responsabilità, niente eroi e niente impunità
marina

Romina ha detto...

Non ho seguito bene il fatto di Giuliani, perciò l'unica cosa che posso dire è che non mi sembra un eroe, come del resto hai scritto anche tu.

Daniele@
Intanto un film interessante, forse, come Videocracy trova lo stop ai trailers su Rai e Mediaset: motivo? Attacca il Governo.

Questa notizia è più importante di quanto sembri, almeno secondo me: la dice lunga sul grado di libertà che esiste in Italia.
D'altra parte il Cavaliere vuole querelare Repubblica per le legittime e normali domande che gli ha posto, domande che nelle democrazie civili i giornali fanno (Repubblica ha avuto persino le lodi del conservatore Times).
Direi che la nostra situazione è chiara. Eppure sono convinta che tanti sostenitori del Cavaliere inventerebbero mirabili sofismi pur di difenderlo, cioè pur di difendere il dispotismo, l'arroganza e l'assenza di senso della democrazia di questo signore e dei suoi accoliti.
Sarò troppo pessimista e spero di sbagliarmi, ma credo che per ora non ci sia via d'uscita a questa situazione di decadenza civile e morale. Sottolineo "morale", una parola che ormai dà fastidio a tanti.

Bacioni e buona serata. :)

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

per il g8 sono in piena sintonia sul tuo pensiero,e per quanto riguarda il tuo pensiero sulla ricerca di qualcosa che ti rappresenti sappi che sei in buona compagnia,milioni di Italiani per un verso o per l'altro NON si sentono rappresentati ne dalla destra esteremista e omofoba razzista ma nemmeno dA QUESTA SINISTRA TRITA E RITRITA CHE PARE UN BUDINO ANDATO A MALE.L'unica persona in cui ancora rimpongo un po di fiducia è Bersani ma NON su chi gli sta subito dietro,e questo è un dramma,tutto da rifare di sana pianta.
In quanto a l'eccesso per legittima difesa la trovo una cosa strana e contorta ;mi spiego,a seconda degli eventi e delle persone coinvolte da spesso risultati strambi e completamente diversi,chiaro che in qst caso c'è stata una unicita' d'intenti incomprensibile ai piu.

questo che ti lascio è uno dei tanti link sul web su Youtube
in argomento Videodemocarcy


http://www.youtube.com/watch?v=-9AXQGGkgK8

enne ha detto...

Cristicchi mi piace quando canta di matti.
Giuliani.
Sai come la penso, ma lo ribadisco qui.
Nessuno, che abbia buone intenzioni, se ne va a spasso con passamontagna ed estintore. Placanica aveva una pistola, è vero, ma come ha scritto Ormoled vai a sapere cosa passa nella testa di un uomo che sta per essere sicuramente aggredito.
Quindi il fatto di voler considerare Giuliani un eroe mi sembra follia allo stato puro. E anche vittima, a meno che non lo si voglia definire vittima di se stesso e di pessime compagnie.
Ricordo bene le interviste rilasciate dai genitori del ragazzo subito dopo la sua morte: ne parlavano come di uno sbandato facinoroso, e quasi si aspettavano che potesse finire così.
Dove sono andate a finire quelle dichiarazioni?
Oggi Heidi, lungi dallo scorrazzare sui monti con le caprette che le fanno ciao, si candida con l'estrema sinistra, facendosi strumentalizzare.
Che dire?
Contenta lei...
Ma io a queste buffonate sono fortemente allergica.

Loh ha detto...

Cristicchi ha scritto un brano (ancora inedito, ma eseguito lo scorso anno nei concerti dal vivo) proprio su Carlo Giuliani, "quel" G8 e Bolzaneto.
Provocatoriamente come a suo solito, è cantato dal punto di vista di un poliziotto del, cito, "reparto celere, pronto alla guerra": come molti suoi brani è stato inizialmente travisato da chi si limita a sentire senza ascoltare...
Se foste incuriositi, potrete trovarne diverse versioni in Rete, soprattutto sul youtube cercando Cristicchi Genova Brucia.

Fabio ha detto...

Credo che Placanica fosse un milite non bene addestrato e inesperto, mandato allo sbaraglio, come molti altri, in una situazione di guerriglia urbana. La sensazione è che tutto in quei giorni fosse approssimativo, arbitrario. Io penso sempre che sia stata una cosa atroce che due giovani si siano trovati così, "l'un contro l'altro armati" e se ciò è accaduto è perchè dovevano esistere errori di base nel sistema di sicurezza di cui Placanica e Giuliani sono rimasti, in modo diverso, vittime. Un caro saluto, Fabio

silvano ha detto...

Ciao.
Anch'io penso che la sentenza sull'omocidio Giuliani sia ingiusta. Placanica commise un eccesso di legittima difesa. Quel carabiniere fu vittima tanto quanto Giuliani. Le responsabilità ci furono e gravi ma ad altri livelli. Giuliani fu una vittima, francamente non vedo martirio nè eroismo ed aveva diritto di non essere ammazzato e quel diritto ce l'aveva la società tutta.
Per quel che riguarda Cristicchi, non transigo, preferisco per impegno e qualità di gran lunga la Pausini.

indierocker ha detto...

non sapremo mai come sono andate le cose, in seguito alla radicalizzazione delle posizioni, però la sentenza è ingiusta. per quanto non sappiamo, comunque c'è stato un morto, quindi eccesso di qualcosa c'è stato.
salto quasi di palo in frasca... genova, festa del Pd, ma perchè hanno appaludito Fini che approvava la sentenza!?!
boh..... misteri del Pd...

caramella-fondente ha detto...

Saresti un ottimo avvocato Daniele proprio per la tua obiettività certamente dovuta a un buon equilibrio interiore e aggiungo emotivo...
E' una bellissima qualità
Eccesso colposo di legittima difesa: non sapevo che esistesse questa possibilità, ma è la sentenza giusta per me in questo caso, fermo restando l incompetenza e la mala-fede con la quale il governo a quei tempi ha gestito il servizio d ordine
Per quanto riguarda la censura in Italia...ormai siamo alla frutta!!
Cristicchi per me è un grande!
Non ha un anima commerciale ed è segno di dignità artistica
Tu sapevi che hanno censurato una sua canzone "IL PRETE"?

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER LOH: in primis ti do il mio più caloroso benvenuto.
Aggiungo che mi hai messo molta curiosità. Cercherò quella canzone in rete.

PER CARAMELLA: grazie per le tue parole sono emozionato :-)))

PS: no non lo sapevo. Ma non mi soprende più di tanto scoprirlo vista la società in cui viviamo purtroppo.

princicci ha detto...

Ciao Daniele!!!!!!no!!!!di sicuro giuliani non era un eroe anzi!!!!!!!io credo che per una volta la giustizia sia stata davvero giusta...credo che in un attimo quel povero carabiniere si sia sentito davvero minacciato e abbia davvero temuto di morire!!!!la gravità del fatto era davanti agli occhi di tutti....poi si è teso ad approfittare del "MORTO" PER attaccare l'operato delle forze dell'ordine in generale come sempre, secondo me!!!!!!!io credo che nessuno meriti di morire ammazzato da qualcun'altro e credimi ne sono davvero convinta ma se al posto di quel carabiniere ci fosse stato mio marito , mio fratello , o un mio amico avrei sperato agisse nello stesso identico modo...siamo stanchi di bellissimi funerali di stato!!!vOGLIAMO SOLO CHE REGNI UN Pò DI PACE E UN Pò DI ORDINE!!!!!vogliamo sentirci sicuri di poter manifestare le nostre idee sempre e comunque protetti dalle forze dell'ordine che sono al nostro servizio ,senza che degli "invasati" rovinino tutto!!!!! è sempre bello leggerti un bacio claudia

riccardo uccheddu ha detto...

Da quello che risulta da vari filmati, giornali ecc., i BLACK BLOCK poterono distruggere Genova in una pressoché totale impunità. Riconobbe questo uno di loro in un’intervista al “Corriere della Sera”, non su un foglio anarchico o no global…
Gli altri, non global, pacifisti ed anche sinistra antagonista beccarono botte da orbi… e non solo a Bolzaneto, alla Diaz ecc. Nella maggior parte dei casi, era gente che manifestava senza distruggere niente.
Giuliani faceva probabilmente parte di questi. La sua reazione con l’estintore era sbagliata ma concordo con Ormoled: Placanica avrebbe potuto sparare ad una gamba, o anche, intimandogli l’alt, sparare in aria (come mi pare preveda la procedura, in questi casi).
Un estintore può ferire, non uccidere come invece fa una pistola che “agisce” a pochissima distanza dalla tua testa.
Sulla violenza (chiunque la usi) sarebbe necessario discutere ancora.
La stessa rivoluzione, rileggiamoci Gramsci, non è un mero fatto militare ma prima di tutto sociale e culturale, benchè (da quella francese in poi) non la si possa escludere a priori. Va però finalizzata ad obiettivi alti e non bisogna quindi lasciare ad essa libero sfogo.
Su Cristicchi ed il resto scriverò un’altra volta. Bel post, comunque, Daniele. Molto stimolante.
Ciao!

riccardo uccheddu ha detto...

ERRATA CORRIGE: sulla rivoluzione ho dimenticato di scrivere che: "(dalla rivoluzione francese in poi) non si può escludere a priori l'uso della violenza."
Naturalmente, si tratta di un uso limitato alla conquista del potere e nel rispetto delle leggi e delle convenzioni internazionali (cura dei prigionieri, dovere di assistenza medica, cessate il fuoco per chi arrende, rifiuto della tortura ecc.).

Loh ha detto...

Piacere mio, Daniele.
Se vuoi posso consigliarti anche un altro brano in tema, stavolta di Alessandro Mancuso, intitolato originariamente "Genova 2001 - di notte alla Diaz" ed ora "Il branco".
Puoi trovare il video su http://www.mankuso.it/

Se ti interessa sapere altro su Cristicchi (anche riguardo a "Prete"), contattami pure privatamente lohana.sartori@gmail.com

Anonimo ha detto...

Ho lavorato a Genova durante il g8 e sento ancora parlare del signor giuliani. Quel mostro era insieme ad altre migliaia di persone pronto ad uccidere un ragazzo come me che stava li lavorando perchè inviato dallo stato per 1.300 euro al mese e con l'aggravante secondo la maggior parte di quei teppisti...di avere una divisa. Quello che è successo è giusto come è giusta la piena assoluzione del collega che a causa di quel delinquente ha vissuto momenti devastanti dal punto di vista personale e professionale.
Cosa ci facevano davanti al blindato dei cc con estintori, mazze molotov?? volevano invitarli a cena??? L'intenzione era fare male ed uccidere.....per poter dire ho ucciso uno sbirro. è successo l'inevitabile...e cari miei teppisti che vi sia di monito quanto accaduto.....non indosso la divisa per essere ucciso da voi nullafacenti, tossici e frequentatori di centri sociali....Mors tua vita mea....meglio lui che io....con la differenza che io ero li...ripeto...per lavoro e perchè mi ci hanno mandato a proteggere le persone che volevano manifestare pacificamente nonchè a proteggere quelle persone alle quali i black block hanno distrutto un'intera vita di sacrifici.
Saluti e un grazie a Daniele per avermi permesso questa replica.
M74

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER LOH: vero un Cristicchi inedito; rabbioso, rock, feroce con accenni alla filastrocca della Diaz

Ti piacerebbe forse leggere qui sul mio blog "Sig Heil Apartheid" che parlava della sentenza vergognosa su questo caso ed il cui titolo é proprio il finale di quella filastrocca......

Cercherò anche "Il Prete" on line su youtube intanto lasci volentieri il link per vedere quell'inedito

http://www.youtube.com/watch?v=c41aHMBGqhw

(Genova Brucia, S. Cristicchi)

tendarossa ha detto...

Si può pensarla in tanti modi su C. Giuliani, c'è chi ne ha fatto un eroe chi un violento. come spesso accade, la verità sta in mezzo. Io l'unica cosa che posso dire è che se questo fosse un paese normale, alla notizia della sua morte, l'allora ministro dell'Interno (Scajola) si sarebbe dovuto dimettere. Come gesto di pubblica trasparenza, cosa che ovviamente non fece.

La Mente Persa ha detto...

Ciao Daniele,
sono ritornata!
Personalmente vedo Giuliani come vittima perché chi ha attaccato per primo, quel giorno, non è stato un ragazzo ma sono state le forze dell'ordine.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER RICCARDO UCCHEDDU: concordo con te. So bene che i black block furono lasciati indisurbati a scorrazaare per la città. Capisco la tua disamina su Giuliani ed é proprio per questo che sono per l'eccesso colposo di legittima difesa.

Grazie per i tuoi commenti sempre così stimolanti.

PER LA MENTE PERSA: bentornata! Passi vittima ma tenendo conto che cmq l'estintore in mano l'aveva e non sembrava animato da intenzioni pacifiste, definirlo invece eroe.....

amatamari© ha detto...

Caro Daniele,
molto interessante il tuo scritto!
Non ne so a sufficienza della sentenza sul caso Giuliani ma certamente qualcosa quel giorno non andò per il verso giusto.
Chi ha sparato non doveva sparare ma certamente non avrebbe mai dovuto trovarsi in quelle condizioni estreme: possibile accada un errore organizzativo così evidente nelle forze dell'ordine?
No, ed è questo il mio parere, non è pensabile non prevedere che possano scaturire momenti di tensione in una qualsiasi manifestazione.
E per concludere allegramente auguro a Videocracy incassi da record!
:-)
Ciao, grazie ed a presto

riccardo uccheddu ha detto...

Considero molto positivamente il "recupero" da parte di Cristicchi dei canti dei minatori.
Infatti, in questo lui dimostra come la stessa cultura musicale sia fatta anche di voci meno conosciute ed "illustri."
In Italia abbiamo avuto ed abbiamo tuttora delle radici operaie che (anche volendo tralasciare il lato politico) sono state importanti per tutti. Sono... il nostro blues!
Trovo poi l'operazione di Cristicchi coraggiosa e controcorrente, soprattutto di questi tempi...
Non conosco il resto della sua produzione, tranne le canzoni più famose (che comunque apprezzo) ma (più in dettaglio) sulla musica scriverò un 3° commento the next time, ok?
Ciao!
P.s.: spesso il canto popolare legato a realtà lavorative dà alla musica ed alla poesia un notevole apporto sul piano ritmico.

Arthur ha detto...

Un paio di considerazioni:

Al G8 c'è stata gente finanziata da alcuni fautori di una certa globalizzazione.
Come scriveva Antonella Randazzo, le forze dell'ordine erano state messe sotto-pressione da tempo, e i black block sono stati arruolati.
Le persone che hanno manifestato in modo simile a Giuliani che girava con un estintore in mano hanno fatto il gioco di quelle altre persone delle quali non condividevano gli ideali, mi dispiace per lui, ma tutt'alpiù può ispirare, a qualcuno, un pò di simpatia, essendo uno che lottava contro il potere come meglio riusciva (non molto sensatamente). Non capisco chi voglia intitolargli una via.

Videocracy è funzionale al governo perchè sposta l'importanza "sull'influenza sociale della televisione" piuttosto che parlare dei fatti più logici, quali:

Il fatto che sia più ridicolo che il presidente del consiglio candidi alle Europee delle show-girl o chi gli ha fatto i massaggi post- plastica, piuttosto che parlare di Noemi o di un orgia a cinque.

Il fatto che il presidente del consiglio abbia taciuto sulla violazione del trattato di non proliferazione del nucleare

Il fatto che il presidente del consiglio abbia dichiarato, che il debito pubblico non era affatto importante, e che la crisi fosse un fattore mentale, quando in realtà anche David Gnomo ha oramai capito che se la fabbrica del pianeta si è spostata in Asia e con il WTO, allora per forza che qua la gente perde il posto di lavoro, le fabbriche chiudono e non ha più soldi come prima, là c'è gente che per 70 Euro fa i salti mortali.

eccetera eccetera

Ma la verità è che vogliono più bene a Berlusconi quelli che lo criticano tanto, piuttosto di me, che lo votavo pure.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER ARTUR; considerazioni che in parte condivido.

Mi spiego: le questioni che tu sottolinei sono importantissime ma credo che anche questa forma di oscuramento sia grave proprio perché cmq é grazie ai media che il Cav continua a cercare di consolidare quel potere che ha costruito.

Ciò non togiie che i problemi concreti siano anche tanti altri. Ma questo di Videocracy é una pericolosa spia che si accende a segnalarci che forse tra poco nn potremo più neanche scrivere e protestare contro le assurdità che vediamo e che vogliono farci passare per normali.

Ciao e bentornato!
Daniele

Capa_stuerta ha detto...

Sul G8 e la questione Giuliani mi trovi perfettamente d'accordo. Su Cristicchi: lo conosco solo di nome, ma sul canto popolare e sociale almeno ho una certa infarinatura...

Un saluto bello!

Arthur ha detto...

Non è stata la televisione di Berlusconi a cambiarci ed a farlo votare, sono state le situazioni che si erano create. Del resto quello che non era propaganda a favore di Berlusconi sarebbe stata a favore di qualcun altro, il punto rimane quanto ci si allontani dalla verità per fare tale propaganda.

Berluconi quando venne chiesta la fiducia del primo governo fu appoggiato anche da Cossiga, Leone, e Agnelli, per questo motivo non si può dire che la sua elezione sia stata merito soltano di una massiccia campagna pubblicitaria, è andato bene a tanti.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER ARTHUR: la prima elezione del 1994 era nata sulla spinta emotiva della novità. Ma io alludevo alle ultime rielezioni. E poi ho parlato di media (la RAI per es e molti giornali cmq asserviti all'esecutivo) e non solo quindi delle tv di mediaset.

Detto questo, hai ragione che fa comodo a tanti, ed hai ragione nel ricordare chi in Parlamento lo ha appoggiato.

Tutti nomi dai quali io ed altri ci discostiamo e vorremmo non aver mai avuto nella nostra Repubblica (Cossiga poi su tutti)

Arthur ha detto...

Bè comunque sia, guarderò il film, magari non al cinema, ma lo guarderò e ti dirò cosa penso.

Ciao