domenica 21 giugno 2009

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Prove Tecniche Di Golpe?

Terremoto in Abruzzo.

Ebbene sì, ne parliamo di nuovo ma questa volta non per denunciare quanto chi segue Anna alias Miss Kappa ed altri in rete già sa, ma per disquisire su una curiosa riflessione che mi è sorta... spontanea.

La zona del sisma, e dell'Aquila in particolare, sono de facto militarizzate e quasi tagliate fuori dal resto del mondo.

Comunicazioni vietate o quasi, controlli rigidissimi, divieto di potersi riunire ecc...

Ci pensavo in questi giorni e mi sono reso conto che è la prima volta che a seguito di un terremoto o altra calamità naturale, la zona colpita viene "invasa" e delimitata militarmente instaurando quasi una sorta di Codice Marziale in quelle aree.

Si osserverà che il G8, che si terrà per demagogica scelta del Cav. in quelle zone, "richiede" cure particolari per ragioni di sicurezza ma io obietto che questa situazione "anomala" esisteva già prima di questa decisione così "brillante" di Berlusconi.

Ed allora mi chiedo: a quale scopo tutto questo? Perchè porre in essere un tale spiegamento di forze?

Vediamo: blocco delle comunicazioni, controlli severi e privazione della libertà personale e di diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione, permessi da doversi veder concessi anche per uscire dai campi e fare solo pochi metri.

Non vi sembrano vere e proprie prove tecniche di golpe?

Immginate tutto questo realzzato all'interno di un'area più vasta. Il centro di Roma per es. oppure pensate al G8 a Genova ed alla Zona Rossa... Sembrano tutti tentativi per vedere se sono in grado di isolare un'area civilizata escludendola in toto dal mondo esterno.

Per fortuna, è vero, abbiamo la Rete che sembra per ora essere più forte ma va detto che cmq pochi usano questo strumento per informarsi mentre la maggioranza si abbevera dai media tradizionali i quali sanno bene come abbacinare le masse.

E' una piccola riflessione un semplice pour-parler e come tale ve lo lascio senza alcuna pretesa ma solo con la richiesta di chiedervi che opinione avete al riguardo.

Buona Domenica
Daniele il Rockpoeta
-----------------------------------
Per Votare Su OkNotizie: http://tinyurl.com/nn65cl

32 commenti:

sR ha detto...

Quando la consapevolezza di ciò raggiungerà un numero cospicuo di individui, non penso si potrà fermare la guerra civile in questo paese.

Io sono molto preoccupato. Ci stanno trattando come semplici sudditi. E vogliono vedere l'effetto che fa...

Un abbraccio caro Daniele

luce ha detto...

Secondo me è esagerato...il corpo militare italiano non potrà mai appoggiare un golpe perchè non ne abbiamo nè le capacità, nè la voglia , nè l'interesse.
E insinuare una cosa così grave sia forse la cosa peggiore.
La verità è che in Abruzzo parlano tanto e fanno poco,dato che poi votano in massa il Pdl.
In tempi come questi, di facili attentati e di azioni violente, dato che il G8 è alle porte, la paura è di non poter mantenere l'ordine in un posto dove sicuramente molti stanno pensando di approfittare dell'occasione per protestare, date le telecamere del mondo in quel periodo tutte sull'Italia e succede dapperttutto.
Ma un pò di buonafede no?
Perchè pensare che i militari italiani sarebbero così antidemocratici da appoggiare un regime?
Ma può essere che noi italiani staremmo solo a guardare, dopo quello che ci è costata la libertà con tanto di tradimenti e Roma città aperta davanti alla dittatura?
Ma devvero siamo così scemi?
Ma davvero lagnarsi serve a qualcosa?
Mi rifiuto di crederlo.
Ovvio che queste sono le mie personalissime opinioni
Un abbraccio a te che sollevi sempre quesiti interessanti, seppur catastrofici :-)

gians ha detto...

Mi limito a lasciarti un buona domenica, sperando che presto, l'intera nazione possa tornare alla normalità.

Lucien ha detto...

Ciò che racconta Anna e quello che anche tu riferisci è preoccupante. In questo momento la cosa da fare è vigilare, aspettare e vedere che cosa succederà dopo questo disgraziato G8.

progvolution ha detto...

è un esperimento inquietante, prove, tentativi per vedere quali siano le reazioni, quanto la coscienza democratica sia vigile. Quindi l'inquietudine cresce perchè non pare vi sia reazione in una nazione sonnolente e indifferente a tutto se non al proprio benessere individuale
Sussurri obliqui

Kylie ha detto...

In effetti da un pò emergono queste poco rassicuranti notizie.
Io non ci metto cattiveria e spero siano misure temporanee, ricordando che alle elezioni l'Abruzzo è stato dalla parte di Berlusconi.

Un abbraccio forte

upupa ha detto...

Per Luce....dovresti andare a L'Aquila e in particolare alla guardia di finanza..magari perchè devi recarti ad un ufficio...perchè sono lì....e dovresti vedere con che arroganza ti chiedono i documenti,dove devi andare ecc...e poi leggerai anche i cartelli con scritto..divieto di fare foto e video!!!!!!!!!altro che!

..:: Symbian ::.. ha detto...

Oggi Libero intitola: SIAMO TUTTI BERLUSCONI. Io rispondo:
Non saremo mai come voi!

ciao

La Mente Persa ha detto...

Non lo trovo un tentativo di golpe, bensì un'espressione della loro violenza e falsità.
La gente gli crederà?
Buona dom.
gio

Ross ha detto...

Anche se magari in un modo più nebuloso, non poche persone hanno la tua stessa percezione.
Iniziano a essere davvero tante -troppe- le cose che non quadrano.

Anonimo ha detto...

Dai racconti di Anna e le tue sensazioni che racconti,e le menzogne che girano,mi preoccupano.

ciao,
aria

Guernica ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Guernica ha detto...

* LUCE, scusami tanto.Ma tu sei abruzzese?
Presumo di no.
Sai cosa è accaduto qui da noi elettoralmente parlando negli ultimi anni?
Presumo di no.
Sei andata a vedere le tendopoli?
Presumo di no.

Allora, prima di affermare

"La verità è che in Abruzzo parlano tanto e fanno poco,dato che poi votano in massa il Pdl".

Rifletti per favore.
Scusa l'irruenza, ma le frasi gettate così mi infervorano molto.

maria rosaria ha detto...

la rete come mezzo d'informazione la usano in pochi,i più neanche si avvicinano a fonti che possono essere le più "disparate"... usi il verbo più appropriato : abbeverarsi.
ma ho la speranza che gli stessi tradizionali media dovranno per forza di cose invertire la rotta quantoprima.
bacio, caro dani

Lliri blanc ha detto...

Tutto ciò che è subdolo è preoccupante...spero solo sia un eccesso di allarmismo...
complimenti per la poesia del post precedente che mi ha colpito in modo particolare.Una persona sensibile come te non più piangere lacrime acide!

Carmine Volpe ha detto...

il ragionamento non fa una grinza, sono convinto inoltre che il vero timore sia la non condivisione del popolo italiano della politica di berlusconi. Credo ci sia qualcosa che non sappiamo, ma che chi manipola l'informazione e anche altro conosce, forse nella realtà questa maggioranza non c'è o per lo meno è artificiosa, altrimenti non si spiega, se come dice ha il 70% dei favori, perchè preoccuparsi cosi tanto come se ne avesse solo il 45%?

Romina ha detto...

Daniele@ "Sembrano tutti tentativi per vedere se sono in grado di isolare un'area civilizata escludendola in toto dal mondo esterno".

Non lo so. Onestamente non so che rispondere. Da un lato, si deve cercare di mantenere l'ordine in una situazione tanto disastrata, però i divieti di fotografare o di fare video, di distribuire volantini e riunirsi in gruppo sono fatti strani, eccessivi. Chissà...

L'unica certezza, o quasi, che ho è questa: sanno che siamo anestetizzati e che possono permettersi qualsiasi cosa. Sanno che siamo un popolo d'individualisti, privi di senso dello Stato e della democrazia. Sapendo tutto questo, se possono cercano di approfittarsene.

Saluti :)

l'incarcerato ha detto...

Luce di di ce che sia esagerato, negli anni passati c'erano stati numerosi tentativi di Golpe. Che passa dal Piano Solo fino ad arrivare a quello Borghese. Certo, mi si dice che rano altri tempi, forti contestazioni, la gente èpiù sveglia, c'era veramente il "pericolo comunista".

oggi siamoa rrivati alla realizzazione di quei piani senza alcun golpe, o quasi. Perchè tutto è stato fatto a colpi di maggioranza, una vera e propria autarchia. e se non bastasse? Loro mica sottovalutano i forti movimenti di coscienza civile contro le mafie. Non è vero che quindi che sis entono così tranquilli. Poi c'è stta l'onda perchè se pur breve era stato di un forte impatto, era riuscita a travolgere tutti. E tanti altri segnali di ripresa di coscienza che seppur minoritaria(ma nella storia è stata sempre la minoranza che ha cambiato il mondo) sta cercando di far aprire gli occhi alla gente, oppure calpestando i piadi ai potenti e metterli a "nudo".

QUindi Daniele non ha tutti i torti, e anche a me sembrano delle vere e proprie prove di golpe.

Io comunque ho il timore quasi fondato, grazie ad alcuni sottili eventi , che c'è in corso una riorganizzazione e riaffermazione della vecchia P2.


Ma secondo voi la continua riabilitazione di quella mummia di Gelli è davvero un caso?

l'incarcerato ha detto...

ps non mi piace leggere che i militari non potrebbero mai appoggiare un golpe. QUesta mi è nuova Luce. Prova a dirlo a tutte quelle mamme argentine e cilene che hanno perso i loro figli...

Ormoled ha detto...

Può essere come dici, o semplicemente il cav. vuole fare le cose come vuole e vuol far vedere che ha fatto meglio. Leggendoti però ho pensato che forse in quella zona il terremoto potrebbe aver messo in mostra qualcosa che non vogliono farci vedere, quindi hanno messo uno spiegamento di forze grosso a controllare. Comunque sia è mancanza di chiarezza e libertà, e non va bene. Peccato che queste notizie fatichino ad arrivare fuori da quelle zone.
ciao

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

Daniè,io t'avviso visto che sei amico di Anna Miskappa e sai che devi di e a chi dirlo,poi fatecome crdete!!HAI VISTO GIUSTO!!CENTRATO L'ARGOMENTO!!!NON dico altro!sta' agli Abruzzesi ,tenere gli occhi aperti, diffidare di tutto e tutti e fargli sapere che sotto tanti elmetti da protezione civile e V.F. ci sono elmetti "sospetti" Basta ho scritto troppo!!!

flo ha detto...

Non riesco a spiegarmi proprio l'utilità di militarizzare e isolare vietando anche le comunicazioni nell'area terremotata... di sicuro lo scopo è poco chiaro. Tanto per cambiare!

Fabio ha detto...

Per me un premier che si è reso ricattabile a causa dei suoi vizi privati non controbilanciati da pubbliche virtù dovrebbe solo dimettersi. Sono convinto, invece, che continuerà a negare anche davanti all'evidenza e userà qualsiasi mezzo pur di continuare ad esercitare il potere che è la sola cosa che gli preme...oltre naturalmente alle giovincelle callipigee. Un caro saluro, Fabio

la bislacca ha detto...

Golpe???
Non sono affatto d'accordo con te.
Sai, Daniele, sono contenta di essere uscita da questa dimensione folle.
Stammi bene.

Stefi ha detto...

Eh si caro Daniele, non posso che concordare con i tuoi dubbi e con l'analisi dell'Incarcerato.
Purtroppo in giro c'è ancora troppa incapacità, o forse paura, di guardare dritto dentro le cose, dentro ai fatti. E' più semplice e rassicurante infilare la testa sotto terra...fare gli struzzi!! Così, non vedendo, non capendo, non si debbono operare scelte, non si devono assumere responsabilità e decisioni in prima persona.
Inoltre, si è persa e si perde quotidianamente la memoria storica. Le informazioni, le notizie corrono così rapide che non fanno in tempo a penetrare nel cervello ed a soffermarsi quel tanto da potervi riflettere sopra, da poterle ricordare in futuro per correlarle con altre informazioni e trarne deduzioni..
Credo si debba mantenere alta l'attenzione!
Besos
Stefi

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER LA BISLACCA: spiace dover dire qui che hai chiusi il blog per ragioni personali.

Poi puoi condividere o meno le posizioni che io ed altri esprimiamo ma venire a scrivere che siamo noi che ti abbiamo fatto chiudere il blog...

la bislacca ha detto...

Non avevo scritto proprio questo, ma se ti fa comodo credere che sia così credici pure.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER LA BISLACCA: il tuo comento é qui per valutarlo. Se non é così mi fa piacere che tu abbia chiarito l'equivoco.

silvano ha detto...

Suggestiva ed inquietante la tua provocazione!?
Credo che il limite del desiderio del Governo di isolare e gestire sia però costituito dalla realtà dei fatti e dalla realtà della popolazione. 60 milioni di persone sono complesse da controllare se non con violenza ed esercito per le strade. La nostra fortuna è che siamo in europa e nel 2009, fossimo in sudamerica o in medio oriente lo scenario che hai delineato sarebbe la prova generale. Poi cosa vuoi, a ben guardare questi non sono nemmeno in grado di controllare quattro zoccole da strada....
ciao.

Mio Capitano ha detto...

E' una buona provocazione la tua, ma solo provocazione. Il golpe lo fai se hai un esercito efficace, bellicoso e che ti considera un suo leader, mancano tutte le condizioni.

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

E come se non bastasse la terra ancora tremma all'Aquilla...speriamo bene.

cristiana ha detto...

Mi hai fatto venire i brividi...
Il tuo commento al mio blog in difficoltà, mi ha commosso e contraccambio l'abbraccio,di cuore.
Cristiana