sabato 23 maggio 2009

OPINIONE DEL ROCKPOETA: -1

Perché? Domanda infantile? Forse, ma resta il fatto di chiedermi e spero anche di chiedersi perché degli agenti in borghese (due pare della Digos) abbiano fatto rimuovere da una scuola di Milano un cartello con scritto "-1"  alludendo al fatto che l'anno prossimo la "Riforma Gelmini" avrebbe portato a tagliare un docente da quell'istituto.

Ebbene, come dicevo, la polizia ha inviato 4 agenti in borghese (due sembra fossero pefino della Digos, e qui prima domanda: perché non sono intervenuti loro direttamente con due agenti ed una volante, mica ci voleva un esercito?) per far rimuovere quei cartelli prima dai vetri della scuola ma di fatto poi sembra tout court anche dall'esterno. (qui il link alla notizia: http://milano.repubblica.it/dettaglio/Digos-alle-elementari-per-bloccare-la-protesta-/1638593?ref=rephp

Prima si poteva almeno dissentire, ora il cappio si stringe. Neanche più libera e semplice protesta; la protervia sta avanzando anche perché questa loro protesta avrebbe avuto molta meno eco senza l'intervento "militare" per far rimuovere quei "pericolosi striscioni"(perdonate ma la similitudine con il calcio mi é venuta istintiva: pensate a quanti striscioni offensivi restano nelle curve, state tranquilli che dentro quella bolgia non ci vanno mica...)

E' questo clima di intolleranza e fastidio anche solo verso una singola voce di protesta anche innocua che inizia a preoccuparmi ancora e sempre di più.

Ed allora oggi sfidiamo la Digos:  Ricordiamoci che dall'anno prossimo nella Scuola Elementare di Viale Puglie Zona Corvetto a Milano, per colpa della Riforma Gelmini ci sarà un docente in meno: -1 

Peraltro esattamente come accadrà in tanti altri istituti scolastici pubblici nel nostro Paese.
---------------------------------------------------
Per Votare su OkNotizie: http://tinyurl.com/otbpla

32 commenti:

rakyatindonesia ha detto...

hi .. Sono da Indonesia, mi spiace se la mia lingua italiana è male. Mi piace il tuo articolo, e voglio essere tuo amico. Mi auguro che si desidera visitare indo-online e il mio blog at blog rakyatindonesia , se volete alcuni consigli su alcuni articoli di blog e di integrazione sociale. si prega di lasciare un commento. se in difficoltà, è possibile utilizzare Google Translate. ringrazio gli amici

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER RAKYATINDONESIA: Benvenuto, Welcome here! Hope you will come back soon and again. I will try to read your blog

See you soon
Daniele

upupa ha detto...

Caro Rock...che dire ? Stanno veramente esagerando...ho letto anch'io l'articolo e sono rimasta allibita,addirittura la Digos!Chi dissente viene trattato come un terrorista...se non ci muoviamo ci ridurranno veramente al silenzio!

marteresa ha detto...

grazie Daniele per aver riaffermato sia la libertà di parola sia ciò che sta succedendo nelle scuole italiane...-1, -2...in molte scuole d'Italia.
Togliere gli striscioni servirà solo a bloccare l'informazione per breve tempo...con l'inizio del nuovo anno scolastico il problema dovrà esplodere...oppure...
a presto

Stefi ha detto...

Fai bene a preoccuparti, caro Daniele, la prossima volta gli interrogatori saranno fatti direttamente agli alunni della scuola elementare sottolineo: elementare!!, oltre che per registrare la testimonianza di quali maestre abbiano avuto l'ardire di esporre i cartelli, soprattutto per individuare CHI abbia avuto l'IDEA...
Si è aperta la stagione di caccia!.. Le prede i potenziali SOVVERSIVI!!
Attenzione quindi anche Voi blogger, noi lettori siamo tutti potenziali SOVVERSIVI!!..
Un consiglio??? pensare da subito ad un'alternativa di contatto qualora "una mattina mi son svegliato, ed ho trovato... la rete oscurata, Bella Ciao!"...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER STEFI: la piazza, solo la piazza e senza paura, Ed altre forme in rete di comunicazione; Perché la rete non é fermabile. Non del tutto.

luce ha detto...

Piccole domande di piccola signora: 1) chi l'ha chiamata la polizia? Dall'articolo non si capisce e temo che qualcuno l'abbia chiamata, questè è veramente grave;
2) in base a quale articolo di legge i cartelli sono stati spostati? l'articolo non lo dice e mi senbra strano che esista una legge che non consenta l'affissione dietro i vetri di un numero ma fuori si;
3)perchè il Preside non ha chiamato l'avvocato, il Provveditorato, la stampa, la televisione, gli insegnanti, i ragazzi per far vedere come sono bravi gli agenti della Diogos? Se uno protesta, protesta con ragion veduta, provata e libera.

A volte le proteste devono fare rumore e tanto che sennò adesso nessuno si ferma ad ascoltare.
Non so, mi sembra una notizia che ha dietro dell'altro, a me viene in mente una frase che ho sentito in un telefilm americano : "il Male vince se i Buoni non fanno niente per fermarlo"

Meno male che nella rete c'è qualche buono ( compreso il padrone di casa) che diffonde certe notizie e magari avvisa..
Che italiano avvisato mezzo salvato( spero).
Abbraccio 10 + consueto e affettuoso

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER LUCE: la notizia é breve ma qualcuno avrà segnalato la cosa.

Sul punto due in effetti forse la Preside avrebbe avuto voce in capitolo ma non avendo problemi.... Forse la scuola é suolo pubblico per cui si possono far rimuovere certe scritte ma onestamente qualcuno deve chiedere di farlo. Resta il fatto che é cmq grave.

gians ha detto...

La notizia è più grave di quanto possa apparire, perchè dimostra quanto le questure siano sotto pressione da parte di questo governo, alla faccia della giustizia comunista e a orologeria.

Guernica ha detto...

Leggendo sai cosa mi è parso?
Di rivedere pagine della storia fascista.
In borghese...tra un po' non è che indosseranno "qualcosa" di nero???

Non so..
Perchè?

Fabio ha detto...

Vogliono bloccare informazione e dissenso: questa è l'amara verità. Ma noi, appunto, non dobbiamo arrenderci. Un caro saluto, Fabio

silvano ha detto...

Ciao Daniele, per cortesia leggeresti questo?

http://31canzoni.blogspot.com/2009/05/animass-malati-sindrome-di-sjongren.html

grazie, silvano.

Anonimo ha detto...

Daniele, con la settimana di.... che ho avuto nemmeno i giornali ho letto, nn ne sapevo niente e qualche tg che ho visto figurati se ne ha parlato. (questo per confermare ancora una volta l'importanza dei bog di denuncia come il tuo e della necessità che ha la politica di chiuderli)
Per quanto riguarda l'articolo.... non riesco neppure più ad incazarmi, fammi passare la volgarità. Sono semplicemente schifata da una certa italia

fabio r. ha detto...

caro dichter..la cosa purtroppo sta dilagando ed ogni scuola l'anno prossimo sarà nei guai fino al collo... da noi hanno smesso di pagare ore extra peri corsi di recupero( ma dobbiamo farli, ok con quali soldi?) e non parliamo dell'università: lì tagliano addirittura il personale amministrativo. così aule chiuse 3 giorni su 3...
W la scuola!

amatamari ha detto...

Tolgono i cartelli? Pensano che in questo modo nessuno si accorgerà di niente? Credono che la scuola sia un supermercato dove se anche manca un articolo esiste uno accanto simile?
Se ne accorgeranno i genitori, gli alunni, la società di quello che tremonti-gelmini-aprea hanno fatto e continuano a fare.
Perchè non è finita qua: ci saranno anche le classi ponte, l'innalzamento del numero di alunni per classe, il ridimensionamento dei plessi scolastici, la revisione dei programmi, ed altro ancora.
Questi metodi non intimidiscono le persone che credono ancora nei valori della cultura, della libertà e della democrazia.

tendarossa ha detto...

Allucinante. Non mi viene altro aggettivo. Però va rilevata una cosa, e cioè che le misure adottate sono modeste e veramente insufficienti. Io avrei chiesto l'intervento di:

- pompieri
- esercito con elicotteri
- caschi blu dell'Onu
- majorette scosciate
- sbandieratori

queste operazioni o si fanno bene o non si fanno oh!

Sergio ha detto...

Più arrivano di queste notizie e sempre più mi convinco che la storia non ha insegnato nulla!
Purtroppo si stanno ripetendo fatti che i nostri padri ed i nostri nonni ci hanno raccontato e della gravità dei quali si sono accorti troppo tardi.
Per questo è necessario vigilare"

Ormoled ha detto...

Sono preoccupato, si taglia sulla scuola, che insieme alla sanità rappresenta lo stato di salute di un paese secondo me. Ancor peggio si vogliono smorzare opinioni diverse o, come in questo caso semplicemente il mettere in evidenza un dato di fatto. Alla fine su quella scuola è stato solo esposto il numero di insegnanti in meno che ci saranno il prossimo anno, una piccola protesta su un dato di fatto. Ciao Daniele.

Vale ha detto...

C'è un'atmosfera molto preoccupante in questo paese.....

elena ha detto...

ussignur... capisco la Digos, che ai servizi i fondi non si tagliano mai. Ma i poliziotti, possibile che non si chiedano come son messi loro e non comprendano da che parte stare? Ok far rispettare le leggi, ma allora devono passare scuola per scuola e far togliere tutto - disegni dei bambini compresi. Che c'è di "scandaloso" e/o "diffamante" in un "-1"? La coda di paglia di chi l'ha fatto togliere, probabilmente...
Siam messi davvero male.
ciao.

serenella ha detto...

ao. Sono nuova tra i tuoi commenti e per caso ho letto questo rferimento al maestro unico che l'anno prossimo entrerà nella scuola primaria, come "innovazione" . Ho scitto molti post a tale proposito sui miei blog. Dovrei anche parlare della impossibilità di poter esprimere le proprie opinioni in un Paese che si definisce democratico. Lo farò. Ci sto pensando. Grazie per questa tua riflessione.

Carmine Volpe ha detto...

questo fa capire il clima in cui bisogna convivere.... tra un po si va a votare ricordatelo

la bislacca ha detto...

Nessuna deriva autoritaria.
Io non ce la vedo. Paragonare Berlusconi (che non mi piace, e lo sai) a Mussolini è veramente...fuori luogo?
Poi "pare" che ci fossero nientepopodimenoche due agenti della Digos.
Domanda: pare o lo erano?
Vedi, Daniele, questo centrodestra, che avevo votato e che non voterò di nuovo,almeno fino a quando ci saranno certi elementi, ha deluso anche me.
Ma, ti giuro, non ho visto derive autoritarie. Ho sentito tante cretinate, questo sì. E mi è bastato.

Franca ha detto...

Solo uno in meno?
Sono fortunati...

cieloblu ha detto...

Siamo nella deriva più assoluta....del resto era prevedibile......sono anni che non c'è più diritto alla parola....accade anche con governi di sinistra.....ormai non si tratta di destra o sinistra.....
si tratta solo di prendere coscienza di stare in mano a gente senza scrupoli....dove ha obbiettivi ben precisi dettati da poteri molto più forti.....
bisogna avere il coraggio di dirle le cose......
quando manca la liberta di parola e di pensiero allora si siamo arrivati veramente in fondo...
non è più DEMOCRAZIA!!!!!!
è solo probizionismo.....oligarchia e una dittatura non definita!!!!
buona sereta!!!!

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Un grande peccato, con la crisi che c'è lo stato dovrebbe cercare di sistemare quelli già licenziati altrove.....

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Efesto ha detto...

Secondo me è necessario essere attenti e contrastare ogni forma di censura pubblicando e diffondendo quelle notizie che vorrebbero eclissare.
Oggi mentre passeggiavo con il cane ho incontrato un signore che indossava una maglietta con una scritta che denunciava la situazione dei precari nella ricerca e la riduzione dei finanziamenti. Non so se fosse o meno un ricercatore, ma ha fatto comunque la sua parte.
Ciao

l'incarcerato ha detto...

Caro Daniele, se non è regime questo non saprei come altro definirlo. Non permettono nemmeno agli studenti di dissentire in maniera pacifica.

E soprattutto a dei BAMBINI. Forse hanno paura del futuro? Si aspettano una nuova generazione non più silenziosa? Oppure si prospetta un futuro dittatoriale. Mi domando, dopo Berlusconi, chi ci sarà?

Forse la moglie (ex?) non aveva tutti i torti dicendo che dopo di lui che ha lobotizzato la popolazione, il passo ad una dittatura non più velata è breve...

Dovremmo riflettere, soprattutto quando vediamo un Partito Democratico per niente alternativo.

D'altronde il fascismo non è arrivato quando la gente era disillusa della politica, giustizia e istituzioni in generale?

Frank57 ha detto...

Molto preoccupante, ma conferma ciò che vado ripetendo da tempo, vale a dire che nel regime ci siamo già dentro. Non che consoli averne conferma, sia chiaro, semmai induce a non fermarsi.
Quello della scuola è un mondo che verrà fatto a pezzi e a settembre sarà pianto e stridor di denti. La coppia più brutta del mondo: il mini-stro Renatino Brunetta e la somara unica Gelmini sono criminali.

chit ha detto...

La Digos non ha obbligo di pensiero ma di rispetto degli ordini. Sono solo il braccio "armato" di menti ben più diaboliche...

Romina ha detto...

"Prima si poteva almeno dissentire, ora il cappio si stringe".

...nell'indifferenza di una parte degli italiani. Speriamo che qualcosa cambi.