lunedì 7 luglio 2008

OPINIONE DEL ROCKPOETA: C'è Revisione e... Revisione

Ho letto questo articolo http://www.repubblica.it/2008/07/sezioni/esteri/zapatero-crocefisso/zapatero-crocefisso/zapatero-crocefisso.html e mi sono reso conto (o forse ne ho semplicemente avuto conferma) che esiste "revisione" e "revisione"....

Da noi si vuole rivedere la legge sull'aborto. Anche in Spagna, peccato che qui la si voglia quasi abolire, o cmq penalizzarne e ridurne sensibilmente la portata, in Spagna invece l'oppposto.

In Spagna, di fatto, si vuole togliere ogni forma e tipo di privilegio ora esistente, anche quelli di aspetto più"rituale" ma inseriti in una contestualizzazione laica (i ministri in Spagna possono ancora giurare fedeltà alla Costituzione Spagnola anche avendo con sè la Bibbia...), da noi, invece, si cerca di porre in essere un'imponente restaurazione dei poteri temporali e "morali" della Chiesa Cattolica.

Il potere può corrompere menti ed anime. La Chiesa cattolica, il Vaticano in particolare, lo sono da secoli purtroppo.

Ho avuto modo di assistere ad una messa anglicana: ebbene, tutto diverso. Ok, in primis la lingua (l'inglese) ma soprattutto, tornando seri, il rispetto dell'individualità altrui e quel senso di condivisione e non di maestoso imperio.

Da noi, i casi di rifiuto a dare la comunione, per es perchè divorziati, stanno proliferando. E su questo la Chiesa non fa eccezioni neanche per il fidanzatino ufficiale (il Cavaliere per intenderci...)

Per gli anglicani, questo problema non sussiste. Loro hanno un rapporto più diretto ed individuale con Dio.

Questo succede, perchè quel potere gretto e prevaricatore tipico della Chiesa Cattolica, in loro sembra mancare.

Tornando a Zapatero credo ci sia poco altro da aggiungere, se non il rammarico che certi soggetti non possano essere naturalizzati italiani...ed importati nel nostro Governo!

Va peraltro ammesso che la politica è così marcia che uno come lui non riuscirebbe ad emergere come è successo in Spagna.

Ed è questo il vero nocciolo del problema: oramai da noi esiste una casta così compatta che da solo, salvo mezzi importanti, non emergi. Quindi sono "loro" a decidere chi sale e chi resta al palo.

Ed ovviamente, gli eventuali Zapatero nostrani, non hanno speranze. Almeno non nell'immediato futuro, temo.

39 commenti:

Lucia Cirillo ha detto...

Per fortuna abbiamo un sacco di alternative: scappare in Inghilterra o in Spagna oppure,come auspica pure il russo, sperare nell'invasione spagnola. Lol
O ancora, purtroppo, subire passivamente..altro non riesco ad immaginare.

Anna ha detto...

Timore ben riposto, purtroppo.

Sulla chiesa anglicana feci, quando ero neofita del mondo dei blogger, un piccolo post, tornando da uno dei miei viaggi a Londra

http://miskappa.blogspot.com/2007/05/back-home.html

l'incarcerato ha detto...

Ciao grandissimo poeta ;)
Sono tornato e vedo con piacere che molti di voi si stanno occupando della questione laicità del nostro Paese.

A proposito delle varie confessioni, non nascondo che simpatizzo molto per i Valdesi, hanno ampie vedute e ad esempio non considerano una malattia l'omosessualità e addirittura non contemplano il matrimonio come un sacramento e di conseguenza non considerano peccato il divorzio!

E poi i soldi dell'8 per mille( a differenza della Chiesa) li utilizzano tutti per opere di carità. Io non sono credente ma loro forse sono molto più vicini della Chiesa ai principi belli e sano del cristianesimo.

Io, a differenza di chi si definisce marxista, non sono contro le religioni.
Un prete sudamericano della corrente della Teologia delle liberazione(quelli che stavano con i diseredati e che Giovanni Paolo Secondo li ha rimossi tutti mettendo posto a quelli dell'opus dei) disse :" La religione è l'oppio dei popoli? Può darsi, e allora? E' forse così spiacevole, l'oppio?"

Non ha tutti i torti se pensiamo che esistono lavaggi del cervello ancor più efficaci come le televisioni e organi di informazione in generale.

l'incarcerato ha detto...

ps grazie per i tuoi commenti di saluto! ;9

md ha detto...

@l'incarcerato: io sono marxista, e non è che sia "contro" le religioni, ma contro il loro volere prevaricare, assolutizzare, ideologizzare, ecc. - liberissimi poi gli umani di farsi delle sostanze che vogliono...
cmq anch'io do sempre il mio 8 per mille ai valdesi

Franca ha detto...

C'è chi va avanti e chi (noi) indietro...

Fabioletterario ha detto...

Lo temo anch'io e francamente non è consolante... :-(

Osteria dei Satiri ha detto...

si forse hai ragione su questo.
uno come zapatero in italia sarebbe di sicuro messo da parte...
emarginato come un sovversivo o quant'altro.
non ci resta che emigrare!

Max

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Qui serve una lotta di liberazione..
Ritorniamo a fare i partigiani...
E' l'unica cosa che riesco a pensare.

maurob ha detto...

beh avere un rapporto individulae vuol dire rompere il rapporto principale con il potere della chiesa ... cosa che non potrebbe succedere con la chiesa cristiana cattolica che è troppo legata a questo potere che gli ha permesso di instaurarsi in modo radicale nelle società...
poi manca di coerenza, ovvero ho visto welby che gli hanno negato i funerali cattolici, mentre li hanno concessi a Pino chet.
Poi nel piccolo della realtà reggiana anche a ragazzi che si erano tolti la vita.
Voglio dire perchè a Welby no e a gente che volontoramente si toglie la vita in situazioni anche migliori si ???
oppure perchè ad un dittatore si e ad un altro no ???

tommi ha detto...

poi arriveremo noi! ;)

salpetti ha detto...

Non solo uno come Zapatero in Italia non potrebbe emergere politicamente, ma anche nel caso in cui ci riuscisse, sarebbe impossibilitato ad agire perché resterebbe intrappolato nelle logiche delle coalizioni, nei giochi di potere e nella bolgia infernale che è il parlamento quando si vota (con accordi sotterranei e intrighi di ogni tipo)!!!

Per non parlare poi del grande potere della Chiesa in Italia: i preti si metterebbero a predicare dicendo che il Signore vuole che il capo del governo sia Berlusconi e che Zapatero è l'inviato di Satana!!! ;-)

Un caro saluto!!!

lealidellafarfalla ha detto...

Zwingli, Calvino

pabi71 ha detto...

potremmo non essere egoisti,visto che abbiamo la fortuna di avere la Chiesa Stato fissa in Italia,potremmo farla girare almeno ogni 2 anni anche nelle altre nazioni....forse quando se la trovano in casa...riescono a capire quello che abbiamo passato fino adesso.
un saluto e buona settimana.

fabio r. ha detto...

Ha vinto les primarie el mortadela
Nuestra e la culpa!
a caballo de una graziela
con Dipietro e con Rutela
Prodi nooo
por chi me toca votar


Avemos candidato anche Mastela
la seconda culpa!
E intanto Bertinoti
fa spese in via condotti


Ma porchè ma porchè ma porchè
ma porchè aqui non c’è


Zapatero, Zapatera, l’un per cento de tu carisma me serve aqui,
Zapatero, Zapatera, los primaria no me servivas se t’eri chi


Porque da Vespas tu no vas
Tu eres un hombre jo no so cos’è Fassin..... ecc.....

giadatea ha detto...

che tristezza però, che pessimismo... eppure condivisibile fino all'osso

chit ha detto...

Così saranno contenti tutti coloro che dicevano che la differenza tra italia e spagna sta solo in un calcio di rigore... ;-)

Buona settimana

Chiara ha detto...

Sono tornata :)

sam ha detto...

Daje Zapaté!

Silvia ha detto...

E' un quadro molto, ma molto sconfortante quello italiano...

La Spagna è già nel futuro... e noi siamo tornati (quasi) al medioevo...

In Spagna il nuovo avanza a grandi passi... qui da noi il grosso culone della "casta" non si schioda nemmeno con le cannonate...

No, gli Zapatero "italiani" in questo quadretto non avrebbero speranze... e nemmeno noialtri abbiamo speranze, ahimè...

il Russo ha detto...

Daniele, dopo aver letto il tuo post ed il tuo commento serale da me credo che il problema sugli zapatero italiani manco si ponga, per esserci uno Zapatero ci vuole un partito realmente socialista, per esserci un partito realmente socialista ci vuole una base di cittadini che credono e vivono per la democrazia.
Ergo qua in Italia si é la minoranza della minoranza.

Antonio Candeliere ha detto...

Condivido la tua riflessione!

Poetryfree ha detto...

Qui in Italia ci sono i Berlusconi (eee quanti ce ne sono), i Fini (fascisti risciacquati come dice Travaglio), i Veltroni (ahhahah ridicolo), i Bindi (poverina lei ci prova), le Carfagna (la da... la da)...
Ma i Zapatero.... no... non ci sono... i Zapatero siamo noi... e noi contiamo quanto Berlusconi in uno stato serio... cioè nulla...
Ciao Rock... bel post... :)

Ps. 194: Non si tocca, se si deve modificare si devono dare più libertà alle donne, ma nessuna modifica per togliere libertà...

Alianorah ha detto...

Lo temo anche io. E a proposito di quanto dici, una mia amica non fu autorizzata ad accompagnare all'altare sua figlia il giorno della prima comunione in coppia con l'ex marito. Il prete impose loro di stare separati perché divorziati.

Comicomix ha detto...

Da noi non ci sono proprio gli Zapatero, purtropppo.

Comunque, se la Spagna ci sta sorpassando in ogni campo economico e sociale, un motivo ci sarà. Magari, chissà, è proprio questo.

Un sorriso volante
C.

Maximilian Hunt ha detto...

ho avuto modo di confrontarmi con degli amici inglesi a questo proposito, e direi che siamo molto molto lontani, probabilmente perchè la concezione è diversa, ma qui si entra in un discorso troppo complesso da affrontare in un commento singolo.
Non vorrei passare per blogorroico :-)

emanuela ha detto...

A me non piace idealizzare eccessivamente una persona. Concordo con il Russo: in Italia manca un vero Partito Socialista, laico, moderno, progressista. Oggi la chiesa cattolica la fa da padrona in tutti i partiti

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER MAXIMIILIAN: scrivi pure se vuoi un commento lungo. Sarei molto interessato a quello che volevi dirci.

Imagine ha detto...

e temo che non ne usciranno neppure nei prossimi anni, cresciuti a pane e lucignolo da mamma tivvù

Luna70 ha detto...

E' proprio vero. Il potere corrompe menti ed anime, purtroppo. Condivido pienamente quello che hai scritto, caro poeta.

isline ha detto...

Condivido ongi singola parola!

ArabaFenice ha detto...

Ed è questo il vero nocciolo del problema: oramai da noi esiste una casta così compatta che da solo, salvo mezzi importanti, non emergi. Quindi sono "loro" a decidere chi sale e chi resta al palo.
concordo, c'è una dittatura dei partiti.

Pellescura ha detto...

Mentre il resto del mondo va avanti, noi restiamo attraccati al Vaticano

anna ha detto...

Condivido tutto! Sei sempre un grande, con poche semplici parole arrivi al punto della questione.

Mat ha detto...

io intanto preparo le arance da scagliare al papa al suo arrivo a cagliari

oscar ferrari ha detto...

A Zapatero in Italia non farebbero neanche condurre uno show comico

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao Daniele, belle notizie il consiglio comunale di Vicenza ha votato in maggioranza il SI al referendum popolare sulla nuova base Nato. Giorno importante oggi Vicenza non si arrende è più che mai ribelle contro il suo governo. Bona serata Tiziano

titania ha detto...

Sono pienamente d'accordo con te, la Chiesa Anglicana anche secondo me permette più libertà di pensiero. Non dimentichiamo che si tratta di un ramo del PROTESTANTESIMO, quindi anche storicamente portata ad essere, mi viene da dire, trasgressiva, naturalmente pur nel rispetto ella religione (ma di quella vera, intima e profonda, come tu dici così bene): Anche a me interesserebbe sapere cos'ha "scoperto" o saputo Maximilian Hunt. Ciao Rockpoeta.

anna ha detto...

Mat... le arance??? Non hai rispetto per un povero vecchio!!! Cavolo usa pomodori maturi!!!!!!