mercoledì 2 luglio 2008

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Berlusconi e la Sicurezza...

Ne avevo già in parte scritto qualche post fa e cioè qui http://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2008/06/opinione-del-rockpoeta-contraddizioni.html ma con quanto letto ieri sembra proprio che il Cavaliere ed il suo Governo vogliano confermare le mie sensazioni.

Ci hanno promesso tanta sicurezza ma come si fa a vincere questa sfida se si procede con tagli alla spesa previsti fino al 2012 in base ai quali (leggasi Repubblica cartacea di ieri martedì primo luglio a pag. 20) avremo 6.000 agenti di polizia in meno e verranno messe a rischio volanti e commissariati.

Basti pensare (dati delle tabelle riportate sempre da Repubblica) che nel 2009 i tagli all'organico della Polizia di Stato saranno 1.611 con una punta di 1.922 nel 2011.

Totale dal 2009 al 2012: 6.689 unità in meno.

Per chi volesse leggere l'articolo di cui parlo può trovarlo riportato qui:
http://www.grnet.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1641&Itemid=0

Ecco allora che riassumendo abbiamo il Decreto Salva-Premier che di fatto non processa moltissimi criminali anche per reati efferati e violenti (lo stupro su tutti ma anche molti altri di cui avrete visto in questo periodo l'elenco sia sui giornali che in molti blog) e poi abbiamo la legge che vuole vietare le intercettazioni a quasi tutti i reati (anche se qui Napolitano sta piantando un po' di casino bontà sua, e sta cercando di fermarla).

Scusate la mia sempre beata ingenuità ma mi chiedo come facciano a garantire la sicurezza se chi deve proteggerci invece di vedersi aiutato e magari vedere aumentare l'organico dei suoi colleghi per essere più efficienti, si vede ridurre il numero di agenti, di volanti a disposizione nonchè, come efetto di questi tagli di personale, vede mettere a rischio di chiusura alcuni commissariati di grandi città ( per es a Roma chiuderanno 12 commissariati su 47 ed a Palermo chiuderanno 2 commissariati sugli attuali 8 presenti....).

Io continuo a non capire: perchè invece di proporre schedature che rimandano a tristi periodi della nostra Storia e che sono cmq di difficile attuazione, non rafforzano chi deve impedire che chiunque (quindi anche i Rom) delinqua?

Ne avevo già accennato, ma invece che mandare l'esercito, rinforzare chi sul territorio è già presente sarebbe una soluzione a mio avviso anche strategicamente più intelligente...

Eh già ma il Cavaliere non è intelligente è solo furbo, e sa bene che avere più controlli, meno leggi ad personam e non poter minare il potere dei magistrati, significherebbe di fatto suicidarsi.

E lui, da caimano qual è, ha ben chiaro l'istinto di sopravvivenza e altrettanto chiaro il concetto di chi è preda e chi (lui) è cacciatore.

Ma forse, noi potremmo tutti quanti iniziare a svegliarci ed essere tanti Tarzan.

Una sola differenza; noi non avevamo e non abbiamo, a livello politico nazionale, nessuna arma (leggasi un PD davvero all'altezza); Tarzan il pugnale e la sua forza li aveva eccome. E poteva non delegare a nessuno la decisione di affondare e uccidere il pericoloso rettile...

Ed allora da questa metafora scaturisce una domanda a cui non so credo rispondere: Come possiamo noi riappropriarci totalmente della politica?

36 commenti:

digito ergo sum ha detto...

ecco, sì, bravo. tanti tarzan, qualche jane. il problema è che il nano creda che si sia tutti cita.

lealidellafarfalla ha detto...

Alla fine più che l'astuzia poté l'incompetenza. manca una visione precisa e dei problemi del paese e sono assenti anche le capacità per risolverle; compresa quella di fare delle leggi ben scritte e logicamente strutturate. Ho l'impressione che si proceda per tentativi senza la minima programmazione a medio e lungo termine e, per giunta, sena basarsi su analisi precise e approfondite delle cause dei problemi italiani. Chi ha dato la fiducia la cavaliere lo ha fatto perché pensava che potesse risolvere i loro problemi e per questo è forse passato sopra al fatto che potesse risolvere prima i suoi. Ma se non trova soluzioni alla fine si brucia.

Lucia Cirillo ha detto...

Sacrosanto Caro Daniele...Ho appena ascoltato un'analisi "al bacio" di Marco Revelli su questa faccenda...Purtroppo tentare di dare ragione delle misure "fuori misura" di Berlusconi non ha più molto senso. Tanto più se l'opposizione si ostina a mantenere questo insopportabile basso profilo nei suoi confronti e su tutti i fronti.
Buona giornata (comunque e nonostante tutto) ;)

Colombina ha detto...

Siamo nei guai!!!

stellastale ha detto...

la tua sembra una domanda da un milione di dollari. ma forse la risposta è più semplice di quello che sembra. chiedi come tornare ad appropriarci della politica. io ti rispondo: facendola. ognuno a suo modo. resistendo ciascuno. continuando a indignarsi. ma soprattutto a credere che non può sempre andare a finire così. e allora può anche essere partecipare alla vita di un partito, o di un'associazione, o continuare a scrivere e a denunciare, o a non smettere mai di rompere i coglioni a chi ci sta intorno su quanto faccia schifo berlusconi. insomma la politica non è affatto una cosa brutta. e c'è bisogno di lavorare direttamente per riappropriarsene

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

STELLASTALE: in primis benvenuta qui in questa agorà e torna di nuovo a trovarami :-)))!

Ho letto la tua risposta, la condivido anche se devo constatare che la politica fuori dei partiti è possibile come tu hai ben evidenziato, più arduo, perchè non ci viene permesso, è farla dentro ai partiti.


Un caloroso Benvenuto anche a COLOMBINA!

Paolo Bee ha detto...

Credo che un buon metodo per iniziare sia quello di fare informazione, secondo le attuali dinamiche in rete, ma non solo, e cercare in primo piano di far aprire gli occhi ad un sempre maggiore numero di individui, gli stessi che si sono fidati del fumo venduto dal nostro premier!

In seconda analisi combattere a denti stretti ed in tutti i modi per contrastare tutte le iniziative scorrette dell'attuale governo.(il taglio dei fondi contro la violenza sulle donne pare sia stato ripristinato, ad esempio).

I veri cacciatori siamo noi, non lo "psiconano"!

Ciao Daniele :)

francesca ha detto...

facendo un colpo di stato!
Scusa la battuta...ma non ho risposte se non questa

Guernica ha detto...

Buon giorno Daniele.
Non vorrei essere banale... ma "tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare" o "predichi bene e razzoli male"... entrambe valide per Berlusconi...è il suo sport preferito quello di parlare bene.

Amm. Blog Senza Nome ha detto...

Caro Daniele, anche noi ieri abbiamo affrontato il problema, riportando la notizia di Repubblica relativa al taglio del turn over, alla riduzione netta degli organici, alla sforbiciata alle risorse finanziarie, dai carburanti alla manutenzione delle auto di servizio, e alla stretta sugli straordinari.
Questo Governo (anzi governo) continua a ingannare i suoi elettori: prima l'abolizione dell'ICI (voluta dall'elettorato, certo, ma) che ha comportato (per compensare) lo smantellamento delle politiche pubbliche e in particolare di quelle sociali (compresa l'eliminazione del fondo per le donne vittime di violenze...), poi con il reato di immigrazione clandestina, il "reato di intercettazione" (e tra un po' persino il reato di "essere magistrato"...), adesso con il taglio di 538,5 milioni di euro alle forze dell'ordine...
Mi chiedo, e ci chiediamo tutti, quando e se questa follia avrà fine.
Ieri sono addirittura partite le minacche (sottolineo: le minacce) al Capo dello Stato e al CSM per l'approvazione della c.d. "salva-Premier".
Nel tuo post ti chiedi, e chiedi ai tuoi lettori, giustamente, come riappropriarci della politica, vista l'opposizione (si fa per dire) che ci ritroviamo. Ebbene ho paura che riappropriarci della politica non sarà facile, poiché di riappropriarsi della politica gli italiani paiono non volerne sapere: agli italiani interessa ormai soltanto un deus ex machina a cui far risolvere ogni loro problema: di interessarsene personalmente non ci pensano proprio. Non vi sarebbe altrimenti una così alta disinformazione e una così catastrofica perdita di valori.
Gli italiani hanno trovato in Silvio Berlusconi il loro tanto atteso deus ex machina, con la complicità di giornali e telegiornali: le notizie degli stupri e dell'emergenza rifiuti vengono trattate con tutt'altro tono rispetto al periodo pre-elettorale, senza contare la BUFALA secondo cui il governo è riuscito a siglare un accordo sulla TAV, ma gli esempi potrebbero continuare, senza dimenticare che alla perdita di valori, di cui accennavo prima, hanno contribuito e continuano a contribuire proprio i mass media, attraverso la suggestiva presentazione di stereotipi valoriali che non sempre possono facilmente essere sottoposti a critica da parte del cittadino medio.
In sintesi, il cittadino italiano di riappropriarsi della politica non ne ha alcuna intenzione, e soprattutto non è incentivato ad averne. Credo siamo rimasti ormai in pochi ad avere un'opinione differente
Concludo l'ormai lunghissimo commento con una citazione del Giudice Felice Lima riferita all'attuale situazione italiana: "Il guaio di tutti i regimi, come anche di tutte le malattie molto gravi è che quasi sempre le si diagnosticano in ritardo, perché una forma di difesa psicologica dal male è negare a se stessi che ce lo abbiamo davanti. Ogni malato tende disperatamente a negare a se stesso che quelli che ha davanti siano proprio i sintomi di quel brutto male. Ipotizza fino all’ultimo, anche contro l’evidenza, possibili diagnosi alternative. Così all’avvento di ogni regime. I bravi tedeschi hanno pensato per anni che sì, in effetti, forse verso gli ebrei si stava facendo qualcosa di magari un pochino eccessivo. Ma ce n’è voluto per fargli prendere atto che si trattava di un genocidio."

giadatea ha detto...

bella domanda.....
concordo su tutto ma non ho la risposta...

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Sono d'accordo con stellastale. Iniziandola a fare, cercando di informare le persone anche al di fuori del semplice blog. Il momento storico chiede più che mai impegno, il coraggio di prendere posizione mettendoci la faccia.Bisogna organizzarsi, fare il più possibile informazione. Volevo fare un post su questa cosa e tu hai aperto una brillante riflessione. se riesco a trovare il rempo domani stendo qualcosa...
Ciao

stellastale ha detto...

daniele: ti linko anke io! per inciso, io comincio a farla anche dentro ai partiti. da pochissimo sono entrata a far parte del direttivo cittadino di Rifondazione Comunista, dopo anni di semplice militanza. passa a trovarmi mi fa assai piacere
schiavi o liberi: è proprio così, bisogna metterci la faccia

Imagine ha detto...

le contraddizioni della "battaglia per la sicurezza" di questo governo sono ben evidenti, e si vede bene che sta in piedi perchè l'informazione che davvero entra nelle case degli italiani è fatta da servi.

Ps: alla tua ultima domanda non so purtroppo rispondere.

Pellescura ha detto...

Prestatemi le parole perchè sono rimasto senza.

Raggio di sole ha detto...

Con Berlusconi al governo , niente mi stupisce più , ormai !!!

Hai fatto una domanda ???.....peccato che non ho una risposta valida.....o meglio , concreta.

Buon pomeriggio Daniele !

Alessandra ha detto...

ciao Daniele!
la risposta a tutti i tagli alle forze dell'ordine? ma le "ronde"!!!! sono a gratis no??? è così bello farci giustizia da soli! non credi????

io non credo! ma son sicura che qui da me la pensano proprio così e i cittadini son COSI' felici nelle loro casette pensando che c'è questo Meraviglioso Servizio!!!

... sigh! ...

Ale

Jasna ha detto...

credo che ci siano tutti i presupposti che la gente si faccia giustizia da sola...

Franca ha detto...

Sbandierano la sicurezza e poi tagliano i fondi alle forze dell'ordine...
Ma tu perchè vai a vedere il pelo nell'uovo?

Dona ha detto...

Be Daniele questa e' la politica al giorno d'oggi, piu' che altro non c'e' piu' democrazia, purtroppo!
un caro saluto
Dona

stella ha detto...

Ho letto e riletto il commento di senza nome e,senza ombra di dubbio,lo quoto!

caramella-fondente ha detto...

I Tarzan ci sono, Daniele......
ma quante "CITA" ancora????
L unica possibilità che abbiamo è di scendere nelle piazze e di riappropriarci della Sovranità Popolare...
FORZA E CORAGGIO che la strada è dura e tutta in salita, ma possiamo, se vogliamo, arrivare alla vetta, ma dobbiamo prenderne tutti coscienza
A proposito: sabato sera ho assistito ad uno scippo e siccome la signora urlava "Chiamate i carabinieri" io li ho chiamati...
Vuoi saper la risposta?
"Siamo senza benzina, non possiamo circolare...accompagni qui la signora per la denuncia"

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

CARAMELLA FONDENTE: sono sconvolto ma non stupito purtroppo.

Cristina ha detto...

Io penso che siamo un passo più in avanti, che ora si possa solo sperare di scongiurare la caduta nel baratro del regime che è stato progettato da tempo: Licio Gelli docet e gli italiani sono stati anestetizzati a dovere.

Ciao Daniele.
Un sorriso per stemperare l'amarezza.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER AMM. BLOG SENZA NOME: ho letto e riletto il commento lasciatomi ed aspettavo a rispondere perchè cercavo disperatamente un appiglio per dirvi che c'è ancora speranza. Ma forse tranne davvero pochi intimi, gli altri ragionano come da te scritto.

flo ha detto...

La classica domanda da un milione di dollari Daniele... non so proprio se sia davvero possibile, intanto cominciamo a riappropriarci di noi stessi perchè troppe volte veniamo manipolati, poi chissà...

Un saluto ;)

il Russo ha detto...

Ora, io capisco che l'esperienza ulivista al governo é stata patetica ma, visto la disanima (fin troppo corretta e politically correct)sulle gesta di questi fenomeni dopo tre mesi non ti fanno capire che forse un salto alle urne era meglio farlo?

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

nel mio blog c'è un qualcosa di carino e simpatico per te. Anche se vedo che lo hai già ricevuto. Ciao...

Maximilian Hunt ha detto...

ogni tanto ho paura che noi non si possa... tantopiù che non vedo alternative credibili...

Buona Serata

maximilian

Alianorah ha detto...

Diminuisce l'organico ma aumenta la violenza esercitabile dalle forze dell'ordine. Un'equazione facile facile no?

Elia Banelli ha detto...

Il Pd è ormai un partito in via di disfacimento. Il futuro a mio avviso è l'Italia dei Valori.

Luna70 ha detto...

Io alle promesse di Berlusconi non ci ho mai creduto e non mi stupisco affatto di come stiano andando le cose.

gianni ha detto...

I fatti non contano molto o almeno non quanto dovrebbero, è l'epoca della propaganada. Bush nelle ultime elezioni era sentito come quello più vicino ai problemi quando, invece di fare il militare, si era imboscato mentre Kerry, eroe di guerra, non è stato votato dai soldati.......... bahhh

marina ha detto...

OTTIMISSIMISSIMO POST!
marina

ArabaFenice ha detto...

Daniele, ma chi te lo ha detto che si parlava di sicurezza di poter andare in giro di sera senza il rischio di essere rapinati o stuprati?
Questo è un decreto sicurezza, ma un decreto sicurezza di farla franca, valido in primis per i nostri bravi uomini che ci governano.

Anonimo ha detto...

io penso che dovrete dare tempo al governo per rimediare ai disastri del precedente governo di sinistra.
in 2 mesi in ogni caso cominciano a vedersi già i primi risultati: più sicurezza, più ordine, più giustizia.

penso che bisognerebbe dare fiducia a Berlusconi.