mercoledì 4 giugno 2008

NEWS: W Le Eco-Bombe!!! (sic).

Dal 5 all'11 giugno a Milano si terrà il Festival Internazionale dell'Ambiente, evento che Tommi dal suo blog "Internazionale" giustamente ci ricorda (per saperne di più vi consiglio di passare da lui: http://www.bloginternazionale.com/2008/06/festival-internazionale-dellambiente.html )e quindi mi è sembrato giusto parlare d'ambiente e di notizie ad esso attinenti; notizie, come vedrete, tutte altamente.... incoraggianti!

Partiamo sicuramente con la più eclatante! Le Eco- Bombe. Ora, presso l'Università di Monaco di Baviera ci stanno ancora lavorando tentando di perfezionarne i dettagli, ma sono, a loro dire, a buon punto.

Lo so a molti di voi verrà in mente un parallelo (che peraltro anche nell'articolo in questione e che qui vi linko viene ricordato :http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/scienza_e_tecnologia/eco-bombe/eco-bombe/eco-bombe.html) con le Bombe al Neutrone che erano in grado di uccidere l'uomo senza distruggere i palazzi. Un po' come il fosforo bianco che uccide l'uomo ma lascia intatti i suoi vestiti.... Come vedete oramai c'è più rispetto per l'involcro (siano essi palazzi o vestiti) che per il contenuto come si può acutamente osservare....

Peraltro molti sperano che queste Eco-Bombe abbiano maggior fortuna della "Bomba N" che nessuno volle anche perchè i Francesi che se non erro l'hanno inventata, di fatto hanno dimostrato - come disse una volta brillantemente e con feroce sarcasmo Marco Paolini - di non aver capito una delle ragioni fondamentali per cui la guerra viene anche fatta: il business della ricostruzione, business che loro avevano annientato!!!

Le Eco-Bombe di fatto uccidono senza inquinare, e quindi preserverebbero l'ambiente. Ecco perchè ve ne parlo. Dai, forza, non le trovate...adorabili :-)???

Io, "sinceramente", le trovo eccezionali: estingueremmo con esse la razza umana, minaccia primaria per l'ambiente, e quindi forse questi ordigni rappresentano l'unica e sicura soluzione per salvare la natura.

Mentre gioite per questa favolosa ed ottima notizia, io mi permetto di passare oltre per ragguagliarvi sugli sviluppi di un'altra notizia che diedi un po' di tempo fa sull'Ilva di Taranto (questo il mio post:http://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2008/02/opinione-del-rockpoeta-lilvisibile.html).

Questa meravigliosa impresa amante della natura, si trova "ingiustamente" sempre al centro di polemiche prive di fondamento rispettosa come è dell'ambiente...

E' notizia di ieri (http://bari.repubblica.it/dettaglio/Ilva-stop-al-patto-sullambiente-La-Regione:-Sospesi-gli-accordi/1471595?ref=rephp) il ricorso al TAR da parte di "Taranto Futura" per chiedere l'annullamento di un "accordo-tregua" che l'11 aprile scorso fu stipulato da una marea di soggetti (Ministero dell´Ambiente, Regione Puglia, Provincia e Comune di Taranto e di Statte con Cementir, Edison, Eni, Enipower, Ilva e Sanac) in quanto posto in essere, tra l'altro, senza il coinvolgimento della popolazione come invece prevede la Convenzione di Aahrus che il nostro Paese ha ratificato ben 7 anni fa.

Ed è proprio quel ricorso che ha fatto scatenare l'ultima ed ulteriore scintilla tra Ilva e Regione Puglia.

Ed infatti il 28 maggio e cioè - e qui per dovere di precisione, cito l'articolo linkato - ‹‹alla vigilia della scadenza fissata dall´accordo di programma entro la quale le aziende, Ilva compresa, devono consegnare il piano di interventi per ridurre le proprie emissioni.‹‹ assistiamo al colpo di scena, Sempre dall'articolo linkato:‹‹Dal colosso siderurgico partono due lettere: una al ministero dell´ambiente, l´altra all´assessorato all´ecologia della Regione Puglia. Il contenuto è identico: "Vi comunichiamo la necessità di soprassedere momentaneamente all´invio del programma di interventi per la riduzione delle emissioni inquinanti in attesa dell´esito della camera di Consiglio fissata per il 4 giugno".
L´iniziativa spiazza la Regione. Ieri l´assessore Michele Losappio bacchetta l´Ilva: «È una scelta che si presenta come sgradevole e foriera di incognite nei rapporti con le istituzioni». «Se Ilva intende retrocedere nella strada della tutela della salute e del territorio - aggiunge Losappio - lo faccia senza nascondersi dietro le intempestive quanto controproducenti iniziative di qualche comitato. La Regione ribadisce che senza un abbattimento certo per tempi e quantità delle diossine esprimerà un parere negativo nella procedura di 'Aia´». Sull´autorizzazione integrata ambientale si gioca tutta la partita: l´accordo prevede infatti che questa sorta di Via collettiva di tutti gli enti pubblici, arrivi in 300 giorni.‹‹


Come si vede, anche se leggendo il prosieguo dell'articolo, l'Ilva interviene subito ad affermare che non ha alcuna intenzione di decidere autonomamente di sospendere i propri adempimenti previsti da quell'accordo, va detto che quelle due letterine spedite dall'Ilva sono state quantomeno intempestive se non poco ragionate....

Come vedete, è bello vedere che l'ambiente è amato da tutti appassionatamente.

Ecco è con queste due succose notizie che vi lascio ricordandovi ancora il Festival Internazionale dell'Ambiente a Milano dal 5 all'11 Giugno 2008.

Anche se, a ben vedere, di questo Festival non ne abbiamo poi così bisogno.... soprattutto, e qui lascio da parte il sarcasmo che ha permeato tutto il post per parlare seriamente, se sarà esclusivamente uno sfoggio di buoni propositi e nulla più.

35 commenti:

Paolo ha detto...

Questo festival, come tutti i convegni, non potrà che essere un festival dei buoni propositi perchè le decisioni si prendono altrove...

mio capitano ha detto...

L'ecobomba che preferisco io è quella che mi risparmia la vita perché, dopotutto, sono un individuo in via di estinzione. :-)
Complimenti per il tuo lavoro giornalistico, Daniele

flo ha detto...

Ma come sono attenti e rispettosi dell'ambiente questi guerranfondai incalliti, si preoccupano di trovare il modo di spappolare gli esseri umani senza muovere una foglia d'albero... che braaaavi....

o_O

Ciao Daniele...
:*

Anonimo ha detto...

Grazie degli Auguri e della tua attenzione, che ricambio poco, ultimamente.
Mi scuserai, ma gli impegni sono fitti.
Mi rifarò.
:-)
Daniele (Macca)

Joe ha detto...

Potete immaginare gli scienziati che progettano queste bombe? Partono da casa al mattino, un bacio a moglie e figli e poi in macchina gia' pensando
a come migliorare la capacita' distruttiva di questi ordigni. Appartengono all'umanita'? Io da parecchio tempo ho deciso che sono geneticamente diversi da me e dovremmo includerli in una specie diversa.

Franca ha detto...

Riguardo all'ambiente è già tanto se ci sono buoni propositi...

oscar ferrari ha detto...

Altro che ecobombe, ma ti immagini tutta la Co2 che andrà nell´atmosfera per cremare i cadaveri?

francesca ha detto...

ne abbiamo bisogno eccome...ciao Daniele

Alessandra ha detto...

ciao Daniele!
che dici? e se usassimo queste bombe ecologiche come supposte ... per questi super intelligenti scienziati che di tante cose belle da inventare son andati a cercare proprio questo????
da prenderli a sberloni loro e soprattutto chi li paga!!!!

Alessandra ha detto...

oooooppppssss! scusa ... dimenticavo ... un abbraccio l'Ale :)

Dyo ha detto...

L'ecobomba è una chicca imperdibile. Un ossimoro che suona quasi divertente.
Dell'ILLva so bene: ce l'ho a pochi km, ma per fortuna noi non siamo "a tiro".Ok, noi: e gli altri?
Ciao Dan.

fabio r. ha detto...

le eco bombe ammazzano ma non inquinano... bello! che culo!! moriremo tutti all'istante ma senza un briciolo di polvere in giro!!

come siamo ridotti...voglio scendere!!

tommi ha detto...

Non so se essere contento per la pubblicità che hai voluto dare al festival o se essere deluso per il carattere superfluo che, hai spiegato, potrebbe avere.
Io credo che in questa nostra Italia piena di scandali e vergogne, la miglior forma di protesta sia la proposta, l'azione. E enti, anche privati, come LifeGate o pubblici, come il Comune o la Provincia di Milano, debbano essere apprezzati anche nella loro piccolezza. Informare e iniziare ad inculcare una cultura differente da quella prettamente "italiana" non è impresa da poco e, per fortuna, in Italia sembra esista davvero un tentativo di cambiamento.
Per il resto, tutte le tragiche notizie che hai elencato non fanno altro che convincermi ancor di più in questa necessità.
Buon Festival e grazie per l'autorevolezza conferitami tramite il link.

Pino Amoruso ha detto...

Purtroppo sono d'accordo con Paolo, anche se penso che bisogna portare avanti le proprie idee e non bisogna arrendersi mai!!!

Ciao
Pino

il Russo ha detto...

Dopo aver parlato di eco-bombe hai parlato di fabbrica-ammazza-cristiani: che bello il progresso con i trattini....

JANAS ha detto...

un eco-bomba intelligente...risparmia l'ambiente...uccide i guerrafondai...e lascia solo gente che vuol vivere in pace...ops..sto diventando guerrafondaia anch'io al contrario...razzista al contrario ...si lo ammetto non tollero i bellicosi...ma come faccio a liberarmi di loro?
Qui l'unica ECOBOMBA CHE CI VUOLE E L'ECOBOMBA DELL'IDEE...DEI PENSIERI LIBERI, DELL'INFORMAZIONE CHE ATTIVA RIFLESSIONI ...DELLA CULTURA DEL RISPETTO (NON DEL BUONISMO)per tutto e per tutti...DEL DIFFONDERE VALORI POSITIVI!
bah quasi quasi vado a dormire con questo sogno...

scrittrice75 ha detto...

Bravo daniele... ottima presentazione. Certo che hai proprio ragione oggi conta più l'esteriorità che il contenuto...
Addirittura le eco bombe...
dOVE ANDREMO A FINIRE

marina ha detto...

grazie per la notizia. ormai preferisco informarmi sul web e non leggere i giornali
marina

lealidellafarfalla ha detto...

forse forse che siano utili davvero...queste eco bombe. Ci leviamo di torno e lasciamo intatto il pianeta ;-) Mi sa che hai ragione

Nicola ha detto...

A questo punto non ci resta che trasferirci su Marte,pianeta ancora incontaminato dall'uomo;chissà per quanto ancora....

Monicanta ha detto...

Un bacio volante da Monicanta sommersa di lavoro...
stè eco bombe fanno pauuuuraaa :*

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PER NICOLA: temo per poco ancora...

l'incarcerato ha detto...

Caro Daniele, grazie mille per il tuo appoggio :))

Certo che inventarsi anche le eco-bombe vuol dire proprio che siamo alla frutta!

Alessandra ha detto...

ciao Daniele!
solo un passaggio "veloce" per un saluto...

Ale :)

Elys ha detto...

Piuttosto inquietante...

ArabaFenice ha detto...

Per Taranto, so bene quanto sia una città a rischio. Quando ci sono andata l'ho vista grigia, avvolta da una cappa di aria irrespirabile. Non a caso le morti per tumore a Taranto sfiorano punte non conosciute in altre province.

Per le bombe intelligenti, concordo Le Eco-Bombe di fatto uccidono senza inquinare....CHE CULO!
ù

Alianorah ha detto...

Buttiamo un'ecobomba sull'Ilva (quando ci sono solo i dirigenti). Magari con una nuova amministrazione...naaah.

anna ha detto...

olèèèèèèèèèèèèèèèè!!!!!!!! Non si vede ma sto facendo la hola! Che bella notizia Daniele e ogni tanto ci vuole... quindi queste bombe preserverebbero intatte la flora e la fauna e farebbero fuori mia suocera???? olèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè!!!!!!!!!!!!!

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

ANNA!!!! Non ho parole LOL!!!!!

ALIANORAH: non è una brutta idea.... ;-)))

Poetryfree ha detto...

Ciao rock... concordo con Nicola...
Andiamo su Marte!

Andiamo a scoprire perke un robo ke doveva durare 90 giorni è durato una vita!..

Piaciuti gli articoli?
Trovata una redazione?
:) un saluto

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

CIRO: OT: Redazione ancora non trovata

Letta per ora tua intervista e recensione sui Fiori del Male: Beh, ora che ho letto anche la recensione tua, i complimenti fatti da te per la mia "cosa" mi emozionano ancora di più!!!

Molto bella anche la tua intervista

Guernica ha detto...

Beh, Daniele la scienza a volte compie passi da gigante!
D'altronde è meglio uccidere senza danneggiare l'ambiente circostate che uccidere danneggiando anche quello!
Eh!
Sono dei grandi!

E io ovviamente sono sarcarstica all'inverosimile!

Arthur ha detto...

sull Ilva di Tarnato non ho seguito molto. Ho letto il link sulle bombe e mi ha fatto un pò strano pensare agli scienziati che si divertono a lanciare bombe scoreggia e gaybomb che spingono le truppe a sodomizzarsi.

Daniele se ti interessa ancora il signoraggio guarda il mio post di oggi ed il relativo video, dato che anche a te piace Travaglio

andrea ha detto...

Bella questa ecobomba, a parte sta cosa che uccide la gente ;)

E' sempre un gran piacere leggerti.
Ciao
Andrea

Poetryfree ha detto...

Grazie Daniele per i complimenti... gentilissimo...
:))