giovedì 26 giugno 2008

L'Angolo del Rockpoeta: MESSA SOLENNE

MESSA SOLENNE

Ladies & Gentlemen
Signore e Signori

BUONASERA!

Che silenzio...

Non mi riconoscete?

Capisco
Non riuscite a riconoscere la mia faccia.

Ma io non ho volto, per voi,
Almeno non solo uno.

Forse così qualcuno inizia a riconoscermi
(Ed un viso di vecchio solo, stanco, triste
Prende forma su quella sagoma inanimata
Su quella faccia vuota
Su quella "non - faccia")

O magari vi è più facile guardarmi con gli occhi
Di questo bambino africano

O ancora
Con gli occhi di migliaia di ceceni che giornalmente sono
cancellati dalla loro terra senza che nessuno
Quasi mai
Apra bocca
Dica qualcosa
Pronunci anche un flebile suono di protesta.

Forse ora mi avete riconosciuto
Ma quelle che voi ritenete essere il mio volto
Sono solo alcune delle sfaccettature che lo compongono.

Questa è la mia vera faccia
Ora potete vederla

E' quella vuota
Senza espressione
Di quelle notizie che non ascoltate mai.

O ancora di quelle pagine di giornali
Nascoste
Che come analfabeti della verità
Non sapete trovare
Non riuscite a leggere.

Eccomi di fronte a voi
la "Non - Notizia"
Quella che in questo galà
Non credevate di vedere sul palco.

Quella che vi fa rimordere la vostra coscienza
Perchè non vi permette di inebriarvi di parole.

Ed allora
Sono qui stasera
Perchè ogni parte di questo mio volto sta morendo.

Ed adesso sì che faccio notizia!

Ma
In nome di tutti quei rivoli di rughe
Che segnano il mio viso
Tutte queste mie sfaccettature del volto
Vi implorano di ignorarci.

Lasciateci morire
Risparmiandoci
La vostra turpe e volgare ipocrisia
Come messa solenne.

Ed ora che mi avete visto
E credete anche di conoscermi
Vi chiedo prima di morire:

WHAT'S MY NAME, WHAT'S MY NAME , WHAT'S MY NAME, WHAT'S MY NAME,
WHAT'S MY NAME, WHAT'S MY NAME, WHAT'S MY NAME....?


DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA

66 commenti:

Raggio di sole ha detto...

Crude parole in versi che sanno arrivare dritto alla nostra coscenza....come sempre sai fare tu Daniele.....

Buona serata
Gisella

Alessandra ha detto...

caro Daniele,
ti lascio la mia impronta ... come vuol fare il governo italiano ... ti lascio la mia impronta e non sarà un gioco, no! sarà la mia vergogna pensare ai bambini Rom che crederanno sia un gioco.

Ale

Franca ha detto...

Amen...

Pino Amoruso ha detto...

Messa Triste nella quale sono racchiuse nei versi tante verità...purtroppo.
:(

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

E' da molti anni che non vado in Chiesa. A parte gli scherzi...la verità, la non notizia, non devono assolutamente morire. Troppe cose chiedono giustizia, chiedono di essere portate agli occhi di chi non conosce. Questo è il nostro compito: fare diventare la non notizia.... notizia.

Joe ha detto...

Partecipiamo tutti insieme allora : l’8 di luglio ripeto intorno alle 18:00 in questa manifestazione di piazza (ci troveremmo tra Piazza Navona e piazza del Pantheon) non solo per resistere ma anche per agire per far sapere all’opinione pubblica che c’è tempo di dire a questo governo di occuparsi di noi invece che di se stessi.. Cosi' scrive DiPietro oggi sul suo Blog. Io suggerisco, come sempre, di andarci con coperchi e padelle e fare un fracasso infernale. In Argentina questa tecnica ha fatto miracoli!

Joe ha detto...

Daniele, scusa se ho approfittato della tua ospitalita' per inserire un commento non in tema, ma penso che questa riunione sia importante in quanto un possibile primo passo verso grandi future manifestazioni di piazza (cos'altro ci e' rimasto?).
Il senso di anguish che permea il tuo poema implica una rassegnatezza che e' musica alle orecchie dei predatori che ci governano....

caramella-fondente ha detto...

hai visto l’umanità dimenticata, l’hai guardata negli occhi, e ora non puoi fare a meno di cercare un modo di esserle utile....

Spero che sempre più persone imbocchino questa strada, nel modo che preferiscono, aiutando per quello che possono. Spero che non ci sia più bisogno di farsi uccidere a una manifestazione per far arrivare all’orecchio dei potenti del mondo le grida d’aiuto dei cinque miliardi di persone che lottano ogni giorno per sopravvivere....

Ciao Daniele

lealidellafarfalla ha detto...

le notizie che vengono date sono sempre le stesse, perchè alla fine non interessa a nessuno sapere quante persone muoiono in Cecenia. La maggior parte delle persone è concentrata sulla sua vita che cerca di allietare con voci di gossip, convincendosi che tutto va bene.

Anna ha detto...

Nulla da aggiungere, solo che son passata e ti ho letto, come sempre.

isline ha detto...

Splendida e tristissima...

Comicomix ha detto...

Un post di grande intensità.

Sono molto lieto di essere un tuo lettore, sai scavare nel fondo delle cose e dare loro un'anima a volte cruda a volte dolente, ma che arrivia dritta al cuore.

Un abbraccio.
Carlo

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER CARLO: Ti ringrazio, detto da te è un onore immenso.

Abbraccio sinceramente ricambiato, Carlo.
Daniele

l'incarcerato ha detto...

Anche io non ho nulla da aggiungere, la tua poesia dice già tutto.

Carpe Diem ha detto...

Bellissima Daniele,come tutte le tue poesie.
Uno di questi giorni ti chiederò di poterne postare una sul mio blog,dimmi se posso.
Un caro saluto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

CARPE DIEM: Certo, basta che metti il titolo e sotto nome cognome e nick proprio come le firmo sul mio blog :-)))

stella ha detto...

Caro daniele da parte mia :silenzio.Hai detto tutto tu,in modo esemplare !

riri ha detto...

:-((

MioCapitano ha detto...

Piacere, non notizia, io sono un non blogger che non lavora non per sua scelta. in verità sono pure io una non notizia per i ceceni. Facciamo così, diciamo un messa solenne per tutti, che tanto non mancano i beneficiari. Ciao.

Anonimo ha detto...

Grazie, Daniele.
Non sono versi, i miei: fino a qualche anno fa tentavo di scrivere "Poesie", ma bisogna davvero esser bravi. Ed io non lo sono.
Due righe: depressione, scoramento.
Purtroppo mi capita.
Troppo spesso.

Assisto attonito alla tua Messa e mi consolo sapendo che Dio è migliore di noi.
Almeno lo spero.
Un abbraccio
Daniele (Macca)

Lala ha detto...

Tu lo sai che appena torno a camminare e tu fai qualcosa qui a milano io ti vengo a vedere vero?!?!?! :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ciao LALA e benvenuta sul mio blog!!!!! Mi fa piacere leggere un tuo commento :-)))

PS: ci conto ovviamente :-))))!!!

salpetti ha detto...

Bellissimi versi, come sempre...

Non notizia e verità: ci sarebbe davvero bisogno in questo momento di un'attenta riflessione sull'informazione!!!

Un caro saluto!!!

Anonimo ha detto...

Io so qual'è il nostro nome:EGOISMO.
Daniele...Daniele,mi trattisti.

Cristiana

flo ha detto...

... Coscenza?

Cristina ha detto...

Mi commuovi sempre.

Messa solenne è un urlo straziante che sveglierà anche le coscienze più addormentate.

C'è bisogno della tua poesia ora più che mai.

Un bacio.

Cris

Maximilian Hunt ha detto...

Pelle d'oca, complimenti.

Monicanta ha detto...

bacione Rockpoeta.. buon week-end

fabio r. ha detto...

bella! mi piace molto la domanda - non domanda finale: l'assenza del punto interrogativo, se non alla fine, da' ancora più angoscia..

Mi ricordi un po' Aldo Nove (ignoro se la cosa ti faccia piacere o no, ma è solo una sensazione..) nel suo monologo senza punteggiatura dedicato a Marta Russo.

p.s. sei rientrato nei ranghi dopo gli sfoghi gnoccheschi eh? :-D
un abbraccio

Nicola ha detto...

Ciao a tutti,spero che non me ne vogliate:quoto Fabio R :-)
Buona serata

Silvia ha detto...

Verrebbe da pensare che tutto è ormai andato a rotoli in maniera irrecuperabile, che tutto è distrutto...

C'è ancora speranza?

PS: complimenti, è meravigliosa!! ;-)

il Russo ha detto...

Se esistesse sarebbe nei volti e nelle persone da te raccontate...

alianorah ha detto...

Dei versi molto intensi.

digito ergo sum ha detto...

va tutto bene, va tutto bene, va tutto bene...

va tutto bene un grandissimo paio di...

ti abbraccio

emanuela ha detto...

Le tue poesie sono un invito imperioso alla riflessione. Grazie

riri ha detto...

Ciao Daniele,buon fine settimana....i tuoi versi...
spero che possano scuotere gli animi di quelli che spesso un'anima nn ce l'hanno.
Quando verrai a Torino io ci sarò,devi solo dirmelo.
Un abbraccio Rockpoeta :-)

Alessandra ha detto...

mmmmhhhh! buon giorno Daniele!
scuotere gli animi non è mai tempo perso NON CREDI???
un bacio l'Ale

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

ALESSANDRA: per ora credo di no, spero di avere ragione.

RIRI: mi piacerebbe tantissimo, ma con l'estate sarà dura. Immagino che la tua città si svuoti. Accetto proposte e suggerimenti :-)))

stella ha detto...

Buona giornata daniele.

Raggio di sole ha detto...

Buon fine settimana Daniele !

riri ha detto...

Caro Daniele potrei informarmi.So che a luglio sicuramente ci saranno (almeno spero) un pò di turisti..ad agosto inutile parlarne chiudono,come sai,le grandi fabbriche...la città si svuota abbastanza...molti vanno al sud,siamo tantissimi meridionali,cmq sembra che quest'anno ci sia meno esodo..così ho sentito (voci di mercato)..Tu quando parti per le vacanze?Io dal 2 al 16 agosto...
Ciao.

riccardo gavioso ha detto...

bellissimi versi, amari e toccanti.
Purtroppo libertà e democrazia, senza una reale informazione, sono come due pesci che pretendano di nuotare senz'acqua.

buon fine settimana

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Io per organizzare un reading tranne l'ultimo weekend di luglio non ho programmi particolari al momento Riri

PS: mi dai la tua mail così ci scriviamo

Puoi anche inviarmela scrivendomi. La mia mail è nel profilo del blog

Ciao Riri
Daniele

BC. Bruno Carioli ha detto...

Diretto e forte come un pugno.
Quanti ancora ne dovremo dare ?

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao Daniele Ti auguro felice weekend. Tiziano

anna ha detto...

Ciao Daniele è sempre difficile commentare i tuoi post-poesia... che dire? Riflettere, soltanto riflettere!

riri ha detto...

Caro Rockpoeta,ti invio una mail...così ci parliamo un pò:-)

stella ha detto...

C'è un premio per te!

maurob ha detto...

Quello che non vediamo non esiste...
In modo particolare in Tv.
Da chiedere come mai in certi paesi succede l'impossibile e non se ne sa nulla mentre in altri sappiamo anche quando una colomba ???
D'altronde in Iraq i soldati americani continuano a morire ma adesso non ce lo dicono più si vede che nn fa notizia ???
o forse per il semplice fatto che fa comodo non saperlo ???

Annarita ha detto...

Splendidi versi dal contenuto amaro, ma vero. Dovrebbero scuotere la coscienza di chi l'ha relegata in quache angolo di sé stesso. Ma so che non sarà così, purtroppo.

Un caro saluto
annarita

Arthur ha detto...

Solennememnte interrogativa..
A proposito, ti risposi il giorno dopo il tuo commento sulla questione delle twin towers e delle vittime, se ti interessa ancora il commento lo trovi là.

pabi71 ha detto...

bravo come sempre.
Un saluto e buona domenica.

ROSA E OLIVIER ha detto...

"E'l naufragar m'è dolce in questo mare."...!?...

Un saluto!

Vincenzo ha detto...

Bel pezzo caro Daniele sei in gamba ed efficace come sempre....ciao

Liby ha detto...

Ciao, spero di non darti un dispiacere, ma c'è un post che ti interessa sul mio blog.

Liby

Carmela ha detto...

Il mondo ha deciso di "cancellare" tutto ciò che è brutto e scomodo...hai scritto parole molto forti che vorrei venissero ascoltate col cuore...grazie Daniele e grazie anche per la tua frase "sull'anima accesa" cje mi ha appena ispirato un altro post...ciao amico mio...Carmela...

Apprendista della vita ha detto...

Ehilà sono nuova di questo mondo e curiosando sono arrivata qua... Hai scritto della belle parole, ma anche molto dure perché vere... Ci sono tante ingiustizie in questo mondo, e queste sopravvivono anche per colpa mia e di tutta la gente ceh ignorandole le fa continuare ad avanzare ed esistere.. Il mio obiettivo é di cambiare alcune cose che ci sono nel nostro paese in CH xke x me sono vere ingiustizie, ma c'è sempre tanto da fare... Grazie x le tue parole, mi hai aperto a nuove cose che non sapevo esistessero, ma alla fine so che resteranno solo dure parole nel mio cuore, perché cambiare tutto é difficile, però é bello vedere che c'è qualcuno che queste verità non le nasconde e anzi nel suo piccolo prova ad aprire gli occhi alla gente...

don Nick ha detto...

Ogni mattina
è una giornata intera
che riceviamo dalle mani di Dio.
Dio ci dà una giornata intera
da lui stesso preparata per noi.
Non vi è nulla di troppo
e nulla di "non abbastanza",
nulla di indifferente
e nulla di inutile.

Antonio La Trippa ha detto...

ciao rockpoeta...sono stato preso da casini (sentimentali sopratutto) e non ho avuto più il temp odi commentare....vedo che comunque non perdi l'ispirazione....
complimenti.

ArabaFenice ha detto...

la tua sensibilità e le tue poesie sono uno scossone al muro di indifferenza che più o meno spesso ognuno di noi si crea, a volte per egoismo, a volte per insensibilità, a volte perché non si ha la forza di sopportare tanto dolore...

chit ha detto...

Poco altro da aggiungere, un calp-clap-clap sincero e...
il promemoria per il meme di Gisella :-D
(bastardo dentro fino alla fine vero?) ;-)

Pier Luigi Zanata ha detto...

Cruda, ma bella. Mi piace la musicalita' del tuo verso.
Buona domenica.
Vale.
PL

Pellescura ha detto...

quoto Anna, nel senso che sono passato e ti ho letto, come sempre :-)

JANAS ha detto...

bellissima da far venire i brividi... e poi da far riflettere!
qual'è il mio nome?
...io direi uomo a cui stiamo togliendo tutto la sua umanità, la parte divina che gli appartiene!

anna ha detto...

Ciao poeta! C'è una cosina per te nel mio blog! kissssssssssss

Tony Pannone ha detto...

Scusa il ritardo non avevo letto sta meraviglia.. ciao a presto.....