mercoledì 21 maggio 2008

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Futuro tra Robot e Petrolio

Queste due notizie di cui vi parlerò oggi anche se apparentemente staccate sono, in realtà, a mio sommesso avviso, strettamente correlate e sono la prova che il progresso e la scienza vanno dove i soldi e gli interessi di potere sono diretti....

Una settimana fa su "La Stampa" edizione cartacea nella parte "TuttoScienze" vedo due pagine che veramente riportano una notizia che sembrava destinata solo alla fantascienza...

Vorrei partire dalla pagina di destra pag V per poi a ritroso andare a pag IV per non rovinarvi la suspense...

A pag V troviamo una interessante intervista a Ray Hammond, di "mestiere" Futurologo.

Inglese di nascita , Hammond è oramai considerato il più autorevole studioso del futuro. Niente alchimie particolari o sfere magiche ma intuizioni e studi sul presente per tracciare un trend ipotetico sul futuro.

Ebbene, quest'uomo sostiene che già nel 2030 i Robot avranno superato gli uomini e che per "sfidarli" (usa proprio questo termine, e non un altro come per es: "adeguarci", "conviverci", anche se il senso che lui vuol dare al termine "sfidare" è questo ma - lapsus freudiano - lui parla di sfida) ci dovremo modificare geneticamente.

Aggiunge che si andrà sempre più verso una prevenzione delle malattie e grazie alla genetica AIDS e Cancro saranno sconfitti.

Non dice, strano, che quando noi umani sconfiggiamo qualche malattia, nuove patologie nascono quando non vengono rievocate perfino altre vecchie che si pensavano debellate (vaiolo e tubercolosi per es.)

La ragione essenziale per cui i Robot dovrebbero essere superiori è che avremo dato loro...l'anima. Tradotto in modo più tecnico, sapranno dialogare e provare emozioni come gli esseri umani e quindi avranno grandi capacità cognitive.

Fantasia? O magari deliri di un folle, penserete..... Anch'io quando ho letto questa intervista in parte ho sorriso (ma non tantissimo, in realtà ero anche un po' preoccupato). Poi, però ho letto a ritroso pagina IV....

Il titolo recita: "Tra i chip è sbocciata un'anima".

Ebbene da quest'altro articolo si evince che si vogliono creare robot davvero pensanti ed emotivamente recettivi anche per, ad es., fare compagnia agli anziani oltre che aiutarli in tutto e per tutto in casa. Per fare questo, si legge, devono per forza avere la possibilità di pensare e dialogare in modo più fluido ed emotivamente identico a quello umano.

Fin qui, mi rendo conto, ancora nulla che concretamente per i più scettici faccia temere al peggio e cioè alla nascita di anime sintetiche.

Potremmo anche essere d'accordo con loro se non fosse che ( e questa è una notizia non un'ipotesi) l'UE ha lanciato (direi anche finanziato) due programmi per produrre automi in grado di essere nostri compagni interattivi; il primo si chiama "Felix Growing" ed esplora l'intelligenza artificiale creando rapporti emotivi tra l'uomo ed il robot; il secondo "Lirec" invece punta a creare, cito testualmente ‹‹entità identificabili e socialmente consapevoli che mantengano le loro caratteristiche‹‹ quando si trovano a migrare, ad es, dal corpo di un robot a casa nostra per mostrarsi come avatar sul nostro palmare (se ne avremo uno ovviamente...)

Questi, sono due progetti reali, con soldi investiti per arrivare a raggiungere lo scopo prefissato. Allora, adesso, alle parole dette da Hammond nell'intervista della pagina a fianco presteremo forse maggiore attenzione, vero?

Il tutto io lo trovo preoccupante.

Come vedete la scienza va spesso nella direzione che le indicano i denari di chi la tiene in ostaggio...

In altri settori, invece, di progredire non ci pensa nessuno. Parliamo di energia pulita ed alternativa. Alternativa soprattutto al...petrolio!

A parole tutti stanno alacremente studiandoci, poi però su Repubblica di ieri a pag.31 si legge "Petrolio, colpo grosso dell'ENI in Congo"

Riassumendo, l'ENI si è accaparrata la concessione per le sabbie bituminose.

In sostanza, nel cuore dell'Africa in un'area di 1800 km nella foresta, L'ENI potrà, grazie alla concessione ottenuta per "merito" dell'A.D. Paolo Scaroni, esplorare quell'area con la concreta possibilità di trovare petrolio in quantità tale da raddoppiare le riserve petrolifere dell'azienda nel mondo.

Si sconvolge la natura, si continua a bucare la terra e nessuno ha interesse veramente a ricercare una soluzione vincente ed alternativa al petrolio, o quantomeno, nessuno ancora ha interesse a tirarla fuori se già esiste.

Ecco quindi il "radioso" futuro che ci attende:una vita sempre più sofferta accerchiati da oro nero ed inquinamento da un lato, e robot pensanti dall'altro.

E noi pronti all'estinzione, convinti ancora scioccamente di avere controllo su tutto...

51 commenti:

Davide ha detto...

Sulla notizia dei robot la vedo molta fantascientifica!
Che i robot un giorno ci aiuteranno ad assolvere vari lavori nn ci piove, ma arrivare a dire che avranno un'anima c'è ne passa parecchio!
Per l'eni ed il petrolio sono in linea con il tuo pensiero!
Ne trovano altro ma il prezzo rimane sempre eccessivo!
Quindi loro si arricchiscono sempre più, noi diveniamo sempre più poveri e la natura fa a farsi f......
Ben venuti nel terzo millennio!

lealidellafarfalla ha detto...

il problema è che gli informatici non sono petrolieri e qualora lo fossero non sapremmo mai come si comporterebbero

nonsoloattimi ha detto...

... mi rassicura il fatto che verso questa " fantascienza" si arriverà un giorno,forse, ma io non ne sarò spettatrice... quello che mi angoscia , invece, è il pensiero dei nostri figli...

Liby ha detto...

Ciao Daniele

... a propositito di informatica e robot, è di un paio di giorni fà la notizia della riuscita di un esperimento atto a realizzare PC che al posto dell'ormai obsoleto silicio per il processore, utilizzano dei batteri umani modificati e che pare abbiano dato grossi risultati in termini prestazionali ed economici ... è solo l'inizio, ma l'interazione tra umani e macchine è ormai, purtroppo, un dato di fatto ...

Liby

Franca ha detto...

Fermate il mondo... voglio scendere!

chit ha detto...

Il 2030 è troppo vicino per non preoccuparsi. Fermo restando la non sempre conseguenza con la realtà la robotica da tempo è in fase avanzata di studio e sperimentazione. Ne so qualcosa per l'incidente che ha avuto mio cognato e le varie ricerche di soluzione, più o meno audaci, proposte. Una cosa è certa, sarò all'antica ma a me l'idea di condividere le giornate con dei replicanti per quanto "umani" bè... non m'attizza neanche un po'!

Riguardo a Scaroni casco dalle nuvole! La settimana scorsa ho letto mi sembra sul il sole 24 ore una sua intervista futurista sui piani Eni per le nuove fonti di energia bla bla bla... forse parlava ad minkiam?!? Da quel che leggo ora mi pare proprio di si... :-S

riri ha detto...

Grazie Daniele,ti tenerci sempre informati,purtroppo sono notizie che fanno paura!!!
E' vero che il progresso deve fare il suo corso,ma negli altri settori si continua a pensare al proprio tornaconto.Ormai siamo verso l'estinzione del genere "umano"...
E' triste....
Mi è stato detto che già 2 anni fa,un robot cane simulava le stesse diciamo effusioni della bestiolina,dimenava la coda,ed emetteva un suono simile all'abbaiare di un cane.Se nn avessi visto le foto ed il video nn ci avrei creduto!

Pellescura ha detto...

Fammi fare i conti...2030, ma... credo che saremo più angosciati per le pensioni misere che ci toccherà e se ci toccherà prendere :-)

Penelope ha detto...

Quale orrore!Cosa mi dici di persone senz'anima... non ti sembrano robots?ma, questa è un'alra storia!Spero che non si perdi mai il controllo.

fabio r. ha detto...

proprio delle belle prospettive!
e se i robot del futuro poi se ne fregassero del petrolio per andare serenamente ad energia solare?? e mandare noi umani altrettanto serenamente affanculo?
farebbero benissimo!

fioredicampo ha detto...

I robot con l'anima mi sembrano i deliri di un folle...
Ciao:-)

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Forse FIOREDICAMPO, però l'UE ci crede eccome. Quei due progetti li sta finanziando e quella è realtà-

Dona ha detto...

per fortuna che ci rimane la poesia
dona

Alessandra ha detto...

caro Daniele,
a leggere queste notizie ho la "pelle del cappone" come si dice da queste parti ...se penso che possano far un robot con le mie "seghe mentali" ... e le mie "paturnie" mi vien da piangere!!!
eheheheh!
oggi proprio non ci siamo ...e li paghiamo pure!!!! il mio pensiero si accosta a quello di Franca!

un bacio Ale ;)))

Tullio ha detto...

Sapremo non essere "razzisti" nei confronti dei robot? E' una bella sfida!

Son convinto anch'io che avremo ben altri problemi...

il Russo ha detto...

Non la vedo praticabile in 22 anni, però mai dire mai...
Il prossimo nemico della Lega saranno i robot? Perchè no, tutto ciò che é intelligenza (foss'anche artificiale) é nemico di Borghezio & c. ....

Dyo ha detto...

Daniele, oramai sono nella fase nel nichilismo più totale, e nulla mi sorprende o mi stupisce. Quand'anche mi atterrassero i marziani dietro casa reagirei solo con una impercettibile alzata di spalle.
Magari sono un robot e non ne ho coscienza.

Alianorah ha detto...

Finché non creeranno il robot con l'anima che va a petrolio. Che sintesi...

Sergio ha detto...

2030??? Per me è ancora troppo presto e, comunque, non saranno pensanti!!!

Petrolio? Finché continueranno a trovarlo non si scomoderanno molto a trovare altre energie per rimpiazzarlo.

salpetti ha detto...

Quando leggo queste notizie mi vengono i brivi (non solo quella dei robot, anche quella del petrolio).
Com'è possibile che per noi oggi evoluzione coincida (seppur indirettamente) con distruzione del Pianeta?
Le due cose sono in perfetta antitesi, sarebbe come dire che andiamo sempre avanti per cadere in un burrone!!! ;-)

un caro saluto!!!
salpetti.wordpress.com

scrittrice75 ha detto...

io non credo sia possibile ricreare un chip per dare un'anima ai robot. che diventino sempre più intelligenti ci posso credere ma a quel livello no.
Sul petrolio è una speculzione prima dei petrolieri e qui in Italia ci si mette anche il govenro con le accise.... bisogna passare al metano,,, un saluto ciao daniele

Alessandra ha detto...

buon giorno Daniele!

grazie 1000!!! ale

Comicomix ha detto...

La distruzione dell'ambienta avviene ormai quasi in Allegria, come una bella festa danzante in un salone del Titanic.

Sui Robot: Blade Runner era un film profetico. Inquietante, il robto con l'anima.

Ciao Daniele, un sorriso al volo
Carlo

stella ha detto...

Ma siamo veramente impazziti?...Chissà che paura per gli anziani non autosufficienti...

flo ha detto...

Mi sento mancare. Questo dei robot è il mio peggiore incubo che minaccia di trasformarsi in realtà, uomini modificati geneticamente e robot in grado di simulare emozioni umane e sentimenti... quando in passato leggevo i romanzi di fantascienza che ne parlavano mi venivano i bridivi solo ad immaginare un futuro del genere e questi esimi futurologi adesso ne parlano come se fosse la manna dal cielo.
Non voglio vivere in una società così, mi auguro che questi piani malefici falliscano miseramente.
Il futuro non è ancora stato determinato, altrimenti cosa esisteremmo a fare noi Daniele?
La domanda che spesso mi pongo riguardo queste prospettive è: perchè vogliono fare questo? A chi giova tutto ciò? A noi esseri umani davvero gioverebbe? Mi sembra proprio di no... io vorrei ristabilire un rapporto genuino con la natura, mentre qui si continua a parlare sempre di più di artifici e meccanizzazioni.
Un saluto affettuoso, sono un po' sconsolata :(

l'incarcerato ha detto...

Caro Daniele, sicuramente la questione dei robots è ancora fantascienza ma ci sono cose che purtroppo esistono, anche se sembra incredibile. A proposito dei chips, volevo mettervi in guardia(ma forse già lo sapete)che purtroppo li utilizzano per controllarci. Non a caso i nuovi passaporti ad resempio hanno i chips. Poi vengono utilizzati anche per il controllo mentale e anche come tortura. Non ci crewdete? Clinton a suo tempo aveva ammesso e chiesto scusa per l'utilizzo di questi chips per torturare la gente.

Poi se hai tempo, ti consiglio di dare uno sguardo su questo sito:
http://www.avae-m.org/www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/VOGLIAMOLAVERITA.htm

l'incarcerato ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
l'incarcerato ha detto...

www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/VOGLIAMOLAVERITA.htm

ArabaFenice ha detto...

Nonostante creda che l'uomo abbia dalla sua l'imprevedibilità, la creatività, il genio (anche se sa essere molto idiota) e questo lo porrà sempre al di sopra delle macchine, condivido la tua preoccupazione e vorrei che i fondi - che sono soldi di tutti - venissero destinati a progetti di ben altra natura. occupiamoci in primis di tanta povertà che c'è fuori e dentro dell'europa!
forte preoccupazione anche per i disastri ambientali.
vorrei che imboccassimo la strada per tornare al passato. come è bella la vita in campagna, come è bello coltivarsi l'orticello....

Paolo ha detto...

Come direbbe mia madre: ma dove vogliamo andare a finire?

anna ha detto...

Ciao Daniele, dico la mia (strana come sempre...) sui Robot intanto: se per quando sarò vecchia io ci saranno preferirei di gran lunga avere 3 4 cani che una scatola che "FINGE EMOZIONI". L'anima, quella che ci permette di differenziarci da tubi di metallo, è una cosa che non si può replicare, un robot non amerà mai, non gli si stringerà mai il cuore per l'angoscia, per l'amore, per il dolore ecc... i nostri sentimenti vengono da quello che siamo stati, da quello che siamo e da quello che saremo.... un robot non avrà mai un passato a cui guardare.... di contro c'è che (visti episodi di cronaca non molto lontani nel tempo...) se un essere umano può essere privo d'anima forse una scatola di metallo potrebbe contenere qualcosa!

Anna ha detto...

Credo che ci arriveremo. Tutto quello che mi sembrava assurdo tempo fa, oggi si sta verificando.
Io sarò vecchia, speriamo non mi tocchi un robot come badante, non lo sopporterei.

BC. Bruno Carioli ha detto...

Approfitterei anch'io della fermata di franca.

AlexilGrande ha detto...

Sabato vado a Tehran. Passa sul mio blog a salutarmi se vuoi. Chau!

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

INCARCERATO: Vado a vedere i link grazie. Commento interessante e ricco di contenuti come sempre.

FLO: io oltre ad essere sconsolato sono sinceramente preoccupato.

PER TUTTI: (off topic) scusate la mia assenza tra oggi e domani vengo a trovarvi. Siete unici!

Daniele il Rockpoeta

giulia ha detto...

Ma... che davvero i robot arriveranno a tanto non lo so...
Per il resto sono d'accordo con te, Giulia

Donna Cannone ha detto...

ammazza, ma che è oggi?? Ovunque leggo storie allucinanti, ai confini della realtà!!!
Doniamo l'anima ai robot dopo che mezza italia l'ha venduta al diavolo, chi ci resta????

mariad ha detto...

credo che sia un problema che interesserà soprattutto i nostri figli e nipoti, se mai tutto ciò si avvererà. Noi possiamo metterli in guardia, ma in quel momento il mondo sarà nelle loro mani, saranno loro a scegliere se accettare o combattere.

Per quanto riguarda il petrolio è giusto quello che dici. Non c'è volontà di cambiare energia, il mondo cammina sui barili, l'economia la fa da padrona.

da una parte si incentiva la ricerca che corre verso confini inimagginabili, dall'altra si lesinano quattrini per sfruttare energie alternative.

Intanto è di oggi la notizia di scaiola che ripropone le centrali nucleari, entro cinque anni ...

Raggio di sole ha detto...

...tra fantasia e realtà..........e speriamo rimanga solo fantsia...

mariad ha detto...

noto con orrore un doppia g...
mi scuso
:(

Carmen Sandiego ha detto...

Beh, sono notizie moderatamente inquietanti.
Ciao Daniele.

maurob ha detto...

ma poi servono questi robot ??'
nel momento che riusciranno a far quello che facciamo noi rischia l'esere umano di essere inutile ....

Pino Amoruso ha detto...

Quoto Davide e come Franca voglio scendere anch'io.
A presto :)))

riccardo gavioso ha detto...

prima di pensare a dare un'anima ai robot, mi preoccuperei di far girare in modo accettabile Windows. Quanto a morte e distruzione che il petrolio ha portato in Africa, sarebbe discorso molto lungo...

Lucia Cirillo ha detto...

Veramente proccupante...non soltanto per il possibile risultato...ma per l'assurdità con cui si utilizzano oggi le risorse. Io sono spaventata non dal futuro, ma dall'eventualità che di questo passo potrebbe anche non esistere nessuna ipotesi di futuro...

Mat ha detto...

il futuro governato dai robot...ci credo poco...avremo sempre la possibilità di premere il tasto off, o di prenderli a bastonate :)

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

MAT: non sono così sicuro che ce lo permetterebbero a quel punto.

Cmq Grazie perchè sto ancora ridendo immaginandomi la scena che hai "descritto" con la tua risposta :-)))

giadatea ha detto...

mi piace essere amata non perchè qualcuno sa amare, ma perchè sceglie di amare me. Dubito che potrebbe accadere con un robot....

Arthur ha detto...

ripenso a terminator leggendo il tuo post. Ad ogni modo, per il momento mi da più da pensare l'ingengneria genetica piuttosto che quella robotica

Liby ha detto...

Trovato quello che cercavo sui batteri modificati e capaci di sostituire componenti elettronici oggi in uso:

Digitale e biologico: prende forma il computer "complesso"
Dai bit ai batteri: la nuova frontiera dell'informatica è la biologia. In Giappone è stato realizzato il primo computer che fa uso di proteine naturali al posto dei classici dischi. Addio ai dvd e agli hard disk? È presto per dirlo, ma adesso le premesse per realizzare "computer organici" ci sono tutte.
Le proteine sono indispensabili agli organismi viventi e tra qualche anno lo saranno forse anche per i computer. È infatti allo studio un innovativo sistema di archiviazione dati che potrebbe sostituire gli attuali dischi fissi e persino i dvd e le schede di memoria con sistemi che faranno uso di speciali proteine naturali [...]

Segue al link:

http://www.focus.it/Tecnologia/notizia/Digitale_e_biologico_prende_forma_il_computer_complesso.aspx

Liby

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Grazie LIBY per il tuo prezioso contributo.