venerdì 16 maggio 2008

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Chiamiamolo Semplicemente Atleta.

Aveva riempito le pagine dei giornali tempo fa poi più nulla.

Sembrava una favola senza lieto fine. Un sogno spezzato.

Ed invece se riuscirà a fare il tempo richiesto per qualificarsi per i 400 potrà partecipare alle Olimpiadi di Pechino e potrebbe essere l'unica luce in mezzo al buio di una manifestazione oscurata dal rosso sangue che macchia la Cina.

Lui è Pistorius, e potrebbe coronare un sogno.

Ed io, faccio semplicemente il tifo per lui.

Ma se arriverà a Pechino, per favore, chiamiamolo atleta. Perchè Pistorius è un atleta come tutti gli altri.

E come tutti gli altri, è con tutti gli altri che vuole misurarsi.

Due "gambe speciali" come amiche
Un sogno da rincorrere
400 metri da divorare.

Ed il mio respiro
Energia sull'infinito.


IL LINK: http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/sport/pistorius-no-olimpiadi/sentenza-tas/sentenza-tas.html

52 commenti:

Gianluca ha detto...

Ha vinto il ricorso..se farà il tempo minimo potrà gareggiare.
Una buona notizia..
Ciao Daniele

sam ha detto...

D'accordo con te!

Paolo ha detto...

e adesso incrociamo le dita...

Dyo ha detto...

Fare il tifo due volte: per l'atleta e per l'uomo.
Difficilissimo trasformare una sventura in una sorta di vantaggio, e non mi riferisco agli arti in fibra di carbonio, che, pare, facciano diventare molto veloci.
Penso, piuttosto, alla forza di volontà e alla motivazione fortissima.

Mat ha detto...

anche io me lo auguro.

ma hanno dimostrato che il supporto nn da alcun vantaggio?

o il ricorso era su un altro livello, e nn riguardava eventuali vantaggi?

stella ha detto...

Sei aggiornatissimo!!!
Ho appena appreso la notizia dal tg;tifo con te!

Matteo ha detto...

Auguri a Pistorius.
Vorrei però essere un po' fuori dal coro in questo caso. Sono favorevole alla decisione di far competere Pistorius con gli atleti cosiddetti "normodotati" solo perché il tribunale ha specificato che il suo caso non farà giusrisprudenza, in pratica, non creerà un precedente. In caso contrario sarebbe stato ingiusto nei confronti degli altri atleti, data l'infinita possibilità di miglioramenti tecnici di cui certi tipi di protesi sono suscettibili. Ovviamente, e non mi parrebbe neanche il caso di dirlo, Pistorius ha tutta la mia solidarietà per la sua vicenda, ma ricordiamoci dell'impegno che TUTTI gli atleti mettono per prepararsi ad eventi così importanti. Spero di non apparire brutale, ma è così che la penso. Finché le protesi sono alla pari con le gambe "vere" ok, ma nel momento in cui, grazie alla tecnologia, saranno paradossalmente più performanti, allora non mi parrebbe giusto che i loro possessori possano gareggiare con atleti normodotati. E' triste, ma è così, secondo me.

francesca ha detto...

bella energia...

Raggio di sole ha detto...

Avevo letto anche io la notizia !! Anche io tifo per lui.
Buonanotte Daniele

giadatea ha detto...

anche io sono felice per lui, umanamente è una grande vittoria, quello che mi lascia ancora qualche perplessità è il fatto che negli sport si sia perso lo spirito sportivo e le prestazioni siano frutto di ingegneria, di chimica e a volte anche di scorrettezze. Il record da battere è diventato l'unico obiettivo, la vittoria a qualcunque costo la giustificazione totale, l'agonismo viene imposto dai bambini con un'autorità che toglie tutto il piacere dello sport come gioco e libertà.

fabio r. ha detto...

bellissima notizia!!
sono felice, Veramente!

raser ha detto...

se vincerà, ma anche partecipare sarà una vittoria, sarà l'unico motivo di gioia di queste olimpiadi

il Russo ha detto...

Sono d'accordo con Matteo, è una bella favola comunque perchè se non ce la farà nelle due occasioni che avrà potrà provarci per Londra 2012, però alla fin fine s'é dimostrato che le due protesi da lui usate per compensare ciò che la natura gli ha tolto non arrivino addirittura, sportivamente parlando, ad avvantaggiarlo?
Mi spiace, ma se la natura é stata bastarda ed ingiusta con lui, l'uomo (con tutti i propri limiti) deve pesare molto bene ogni decisione al di là dell'innegabile solidarietà e simpatia che tutti nutriamo nei confronti di Pistorius.

Elys ha detto...

Sono d'accordo con te e sono felice per lui! Ha il diritto di correre come gli altri! Credo che in queste olimpiadi sia davvero una delle poche luci che risplendono!

Jasna ha detto...

Un im bocca al lupo a questo atleta e al suo coraggio di perseverare ...avrai tutto il mio tifo....

scrittrice75 ha detto...

sono felice se verrà ammesso alle olimpiadi. Certo che era assurdo pensare che potesse essere agevolato per le protesi. Tiferemo tutti per lui. Un saluto Daniele

Alessandra ha detto...

SEMPLICEMENTE GIUSTO COSI' !!!

... e felice per lui! ... forse sarà l'unica gara che vorrò vedere di queste olimpiadi ...

un bacio Daniele e un grazie sincero per il tuo commento da me!
ale

Franca ha detto...

Io, prendendo per buona la notizia che le protesi gli arrecavano un vantaggio, non ero favorevolissima alla sua partecipazione, ma gli auguri glieli faccio di cuore

Alianorah ha detto...

Già il suo nome ha qualcosa di epico...

Lucia Cirillo ha detto...

Lo spero vivamente anche io...pure perchè mi riesce proprio difficile pensare ad un "vantaggio" nelle sue condizioni...

l'incarcerato ha detto...

Io sono un idealista, troppo.
Penso che vincerà e in più condannerà la repressione nel tibet. Ma pretendo un po' troppo! ;)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

INCARCERATO: magari lo facesse anche se vedo già molti "giornalisti" criticarlo dicendo che lo ha fatto per mostrarsi ancora di più.

Come diceva Luttazzi: Disgustorama.

JANAS ha detto...

io voglio andare oltre la "polemica" del vantaggio ...del correre con le medesime condizioni; è vero il ragionamento di Matteo non fa una piega, la penso come lui...
ma...ma...quelle protesi reggono "molto di più" di un semplice uomo che vuole raggiungere un traguardo, che per altro per me ha già vinto, ...e con tutta la stima che nutro per gli atleti, la preparazione e la fatica, penso che gli ostacoli di partenza ...sinceramente fossero più i suoi, lui in partenza era più svantaggiato e giacchè li ha superati alla grande....beh vinca il migliore!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

JANAS: concordo in pieno, hai espresso parole bellissime.

ArabaFenice ha detto...

Persone come lui o come Alex Zanardi devono essere i punti di riferimento per tutti noi, soprattutto nei momenti più bui.

BC. Bruno Carioli ha detto...

Un post alla tua altezza.

md ha detto...

"Ed il mio respiro
Energia sull'infinito"
Bei versi Daniele! Un motivo in più per gioire, almeno oggi!

Anna ha detto...

Credo che abbia già vinto, comunque vada.

KeKKo S.p.A. ha detto...

Ho letto un po' il tuo e vorrei fare uno scambio di link ... Mi trovi su www.anticatene.blogspot.com . Io ti ho già inserito e spero che tu lo faccia presto con me. Commenta sul mio blog per dirmi se accetti. A presto.

Mimmo ha detto...

...per me ha già vinto da tempo ;)

un abbraccio!!!!

Simona ha detto...

faremo tutti il tifo per lui, che solo per coraggio e determinazione per me ha già conquistato l'oro.

Cristina ha detto...

è un post o una poesia?

Sono mo0lto felice anch'io per Pistorius.

Grazie, Daniele.

Cris

Vincenzo ha detto...

Ciao Daniele anch'io faccio il tifo per Pistorius! Forza! Forza! Ho visto che corre come un cavallo...mizzega!
Ciao caro, alla prossima!

Osteria dei Satiri ha detto...

possiamo solo fare il tifo per lui!

Max

lealidellafarfalla ha detto...

Versi belli e incisivi.
Avanti così
un saluto

AlexilGrande ha detto...

Anch'io faccio il tifo per lui!

pabi71 ha detto...

...mi unisco al tifo...
ciao grande Dany,buona domenica.

Gianluca Pistore ha detto...

ciao, sul mio blog c'è un meme per te! IL PREMIO [R]EVOLUTION!

www.gianlucapistore.com

caramella-fondente ha detto...

Oscar Pistorius ce l'ha fatta. Ora può, finalmente, correre e gareggiare. Non posso che esserne felice , in fondo è quello che ho sempre sperato.
Quello che però conta davvero è che ora finalmente lui possa "rincorrere il suo sogno".
E questo suo sogno, non ci sono dubbi, è sempre volato altissimo; anche a dispetto di chi non è mai riuscito a considerare "l'uomo" più importante di qualsiasi "macchina".
Esistono al mondo "protesi" naturali che possono riuscire a far volare più in alto di tutti chi riesce a dotarsene, questi strani "attrezzi" non sono costruibili in laboratorio, non sono un'espansione del corpo umano, semplicemente sono dentro, lo muovono dall'interno, ma sono sufficienti a volte a "smuovere" il mondo.
Essi sono la volontà, il sacrificio, la dedizione, l'orgoglio ed il coraggio.
Pistorius doveva essere giudicato per queste "protesi", ma queste sole riescono a farlo "correre" così veloce anche senza gambe? NO .
Queste da sole non servirebbero proprio a nulla.
E allora auguri Pistorius, auguri di cuore.
Qualunque saranno poi in gara i risultati, tu hai già vinto; la tua "gara" con la vita ti ha già fatto guadagnare la medaglia d'oro, sei già un campione, non c'è bisogno di ulteriori dimostrazioni, di altre prove.

Pino Amoruso ha detto...

"Paradossale" escluso perché le protesi costituiscono un vantaggio!!!
Sembra non sia vero...meno male!!!
Lo vedremo e faremo il tifo per lui!!!

oscar ferrari ha detto...

Se anche le protesi si fossero rivelate un vantaggio, non l´avrei escluso lo stesso, lui non ha altri modi per gareggiare. E poi uno che si chiama Oscar...

Imagine ha detto...

sono d'accordo con matteo, appurato che le protesi non assicurano alcun vantaggio, gli faccio un in bocca al lupo come ad ogni altro atleta che parteciperà ai giochi.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

CRISTINA: Un post con pochi versi adagiati lì in fondo silenziosamente.

Antonio La Trippa ha detto...

Ciao come va?? Sto facendo un po di scambio link...ti va di aggiungere il mio blog http://whatisit4.blogspot.com/
ai tuoi link? fammi sapere...aspetto tue notizie. Ciao

sam ha detto...

Daje PISTORIUS!

marina ha detto...

sì, concordo: chiamiamolo solo atleta.
E tifiamo per lui.
marina

chit ha detto...

Due "gambe speciali" ma un cuore ed uno spirito non comuni. Lo avevo già appoggiato tempo fa in un post, non posso che continuare a tifare per lui e per l'orgoglio con cui porta la sua diversità. Prima che un atleta, per me, è soprattutto un grande Uomo!

riccardo gavioso ha detto...

la sua Olimpiade deve ancora conquistarsela in pista, ma l'ha già vinta nel cuore di tutti noi.
Diventerà icona e catalizzerà l'attenzione su molte cose... una più importante dell'altra.

una buona settimana

riri ha detto...

Grande Daniele,ancora una volta con i tuoi versi sei stato semplice e sublime.
L'atleta ce la farà,ma se nn vincesse,è per me sicuramente un vincente per natura.
Tiferò solo per lui,in un mondo in cui anche i migliori si doppano,vedere un Uomo così determinato,è semplicemente incantevole.
Buona serata e grazie Daniele.

davmo ha detto...

Anche io tiferò Pistorius!!

tommi ha detto...

ha prevalso l'etica ed il buon senso.
ogni tanto...
tommi

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

DAVMO, Benvenuto in questa agorà :-)))