mercoledì 2 aprile 2008

NEWS: Milano EXPO....rta "Cultura"

Panoramica sul nostro Paese. Mettiamo la monetina nel cannocchiale e guardiamo....

Già un anno fa intervistando Djiana Pavlovic, assistendo ad una puntata di Lerner dal vivo all'Infedele ed andando a Milano per vedere un incontro moderato da Lerner e con la presenza anche della Pavlovic stessa che conobbi proprio in quella occasione, nonchè con l'intervento di altri rappresentanti di istituzioni della città meneghina, trattai della questione Rom sul mio blog.

A quei post vi rinvio, con i link in fondo a questo paragrafo, per un più articolato quadro d'insieme, ma in sintesi sono convinto che ci debba essere un contemperamento delle esigenze reciproche: i Rom, molti dei quali peraltro sono favorevoli, devono vivere stanziali, in case e avere un lavoro. Dall'altra parte le istituzioni devono tentare di fare qualcosa per facilitare all'inizio questa integrazione.

E' chiaro che certi campi che, per stessa ammissione della Pavlovic, sono in condizioni igienico-sanitarie, disumane, devono essere smantellati.

Ma il come ed il perchè sono importanti!

Lungi da me dall'essere in sintonia con la Curia, credo però che lo sgombero record di due giorni fa a Milano proprio appena dopo aver ricevuto l'ufficializzazione dell'Expo battendo Smirne in finale, puzzi molto di operazione tesa a "ripulire" la città in quelle zone che serviranno per la manifestazione forse e cmq per dare un segnale chiaro: "Vengono ospiti buoni, voi fuori!"

Sono il primo a non accettare l'illegalità, il primo a chiedere interventi seri contro i rom o cmq chiunque faccia fare elemosina per strada ai bambini, e sermpre il primo a non volere che certi campi - ghetto di nomadi restino fermi ed immutabili nel tempo come unica e degradata soluzione al problema.

Ma, l'ipocrisia ed i metodi spicci usati dal comune di Milano in questa circostanza, e forse non solo in questa, non mi sono affatto piaciuti. Bell'immagine di civiltà che Milano sta dando....

Chiaramente la questione dei Rom deve essere risolta con la partecipazione di entrambe le parti; i Rom non sono tutti dei santi, e quindi è chiaro che quella parte non sana della loro etnia dovrà essere isolata. Il vivere civile deve svolgersi nel rispetto delle norme della comunità qualunque sia il colore della tua pelle, la provenienza geografica, il sesso, la propria eventuale fede religiosa ecc....

Quanto alla Curia, non commento più di tanto la lettera di Tettamanzi che mi sembra molto demagogica e molto strumentale: mi verrebbe da rispondere come si pongono di fronte a quei cartelli che di fronte ai portali delle Chiese vietano di chiedere qualche spicciolo e catechizzano i fedeli a dare tutto solo alla Chiesa perchè lei sa bene a chi dare i nostri soldi...

Ecco, questo basta già credo per chiudere la bocca a Tettamanzi.

Il Link:
http://www.repubblica.it/2007/12/sezioni/cronaca/rom/sgombero-milano/sgombero-milano.html

Questione Rom:
http://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2007/01/opinione-del-rockpoeta-i-rom-tra_3900.html (la mia posizione)
http://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2007/02/intervento-esterno-rom-reprise-cura-di.html (l'incontro pubblico)
http://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2007/02/intervista-djiana-pavlovic.html (L'intervista alla Pavlovic)

--------------------------------------------------------------

E veniamo alla singolar tenzone di ieri sera su Rai 2: sfida a distanza tra Berlusconi e Veltroni.

Premesso che non l'ho affatto vista, osservando che sono stato peraltro, guardando gli share molto bassi, in buonissima compagnia, credo che forse (salvo che la Sinistra Arcobaleno non diventi il primo partito in Italia) il Partito del "Basta siamo stanchi di tutti voi" che si manifesterà inon adando alle urne o annullando la scheda, non sia così piccolo come qualcuno crede. Penso che se dopo il 13 aprile questo "Partito degli Assenti" fosse numeroso, qualunque coalizione politica dovrebbe tenerne conto, in quanto è molto probabile che avremo un governo traballante al Senato (salvo mega-inciucio PD e PDL) e quindi se cadesse di nuovo presto il Governo, e nel frattempo una figura politica fosse diventata più appettibile di altre, quel Partito degli Assenti potrebbe fare la differenza questa volta attiva in chiave futura.

Insomma, occhio che questa volta chi non va a giocare, forse vince...

---------------------------------------------------------------

Leggete questa notizia in breve; http://www.lastampa.it/Torino/cmsSezioni/cronaca/200804articoli/6370girata.asp

Fatto? Ok, ora ditemi se non trovate morboso pubblicarla. Il fatto che fosse disabile rende il tutto più "appetibile" forse?

Credo che la cosa seria di questa notizia sia in quelle poche righe dove si mette in luce come tre mesi prima di suicidarsi gli hanno comunicato che non poteva più essere seguito alle Molinette dal Prof. Bogetto ma doveva essere seguito dai Servizi Territoriali, che io ammetto neanche so cosa siano, ma mi sanno tanto di Aree Parcheggio stile consultori ma scadenti, dove avranno fatto ben poco per lui e dove forse non aveva neanche mai un unico soggetto a seguirlo ma magari tanti diversi. Per carità, non conoscendo quelle strutture magari sbaglio, ma credo cmq invece di non sbagliare se dico che la psicoterapia che stava svolgendo alle Molinette forse stava leggermente offrendo maggiori riscontri.

Mi domando se la morbosità della prima parte dell'articolo abbia un senso nell'economia della notizia.

Me lo domando, ve lo domando.

43 commenti:

flo ha detto...

Per la questione Rom, mi sembra che tu abbia espresso chiaramente la questione, molto di più dei politici che se ne occupano e che continuano a tergiversare oppure fare azioni di "pulizia" smantellando i campi quando fa loro comodo.
La puntata di Veltrusconi me la sono persa con piacere, invece!
Su Tettamanzi è meglio che non mi esprimo...( ma ancora lo mandano in giro?!)
Ciao :)

Signor Ponza ha detto...

Non sono d'accordo sulla scelta dell'astensionismo. Nel senso che trovo sia piuttosto inutile. Il Parlamento si farà anche se a votare vanno in tre, paradossalmente. E siccome chiaramente non esiste quorum nelle elezioni politiche ed è comunque molto improbabile aspettarsi un astensionismo superiore al 30%, credo che la scelta di non andare a votare cambi poco. Non dico che la scarsa considerazione dei politici di questo fenomeno sia giusta, anzi. Ma vedo la realtà com'è. Per questo io andrò, come sempre, a votare. Alla fine si tratta di uno dei pochi modi, anche se ormai quasi del tutto snaturato (vedi possibilità di esprimere preferenze), che abbiamo per far valere il nostro ruolo. Il fatto che il "confronto" di ieri sera sia stato seguito da poche persone è del tutto comprensibile. Non era niente di nuovo, era una semplice "tribuna politica" senza confronto diretto (come era successo nel 2006 con Prodi e Berlusconi) e in più andava in onda su Raidue. Non cerco scuse, semplicemente mi sembra che ormai questo tipo di trasmissioni catturino poco pubblico a prescindere. Trovo molto più significativa la grande quantità di gente che si vede nelle strade e nelle piazze d'Italia per i comizi di Veltroni, che comunque la si pensi (a meno che non si segua alla lettera il Verbo secondo Bondi) è il tentativo di fare qualcosa di nuovo e secondo me merita fiducia.

ArabaFenice ha detto...

Sui Rom, la vedo come te sulla necessità di trovare una soluzione alle baraccopoli e al degrado connesso. Solo che sono più pessimista sulla reale volontà dei Rom di integrarsi. non ti nascondo che nei loro confronti sono piuttosto diffidente: non è una questione di pelle ma di cultura. E quella che sfrutta donne e bambini, come è sotto gli occhi di tutti, non la accetto. e non tutti hanno la cultura del lavoro che nobilita l'uomo.
Per l'astensionismo sai come la penso.
Per la morbosità dei media credo non ci siano dubbi. Hai seguito la questione di Meredith/telenorba?

Fabioletterario ha detto...

Daniele, vado in off topic: Ho appena postato con tutte le spiegazioni... Dunque temo che ti tocchi pagare pegno... :-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER ARABA FENICE: Ne ho letto su internet. Ma ho scelto di non parlarne e per affrontare questo tema, ho voluto portare alla ribalta una notizia minore se vuoi ma che proprio per questo mette in luce la morbosità dei media a qualunque livello ed a prescindere quasi dall'audience della notizia stessa.

l'incarcerato ha detto...

Caro Daniele quanto ti do ragione sull'operato di quel Comune! Questo ti dimostra quanto siamo incivili. I Rom sono i più sfortunati di tutti, sono i più odiati di tutti. C'è un razzismo molto traversale, fai un sondaggio tra quelli che si dichiarano di sinistra su cosa ne pensano.
Io ho conosciuto dei Rom nel mio passato che si volevano integrare! Non facciamo gli ipocriti! Chi di voi accetterebbe una Rom a fare la colf?

Sulla questine dell'astensione ti do ragione in parte, sicuramente anche io mi asterrò ma credimi che i politici non terranno assolutamente conto degli astenuti.
Se vedi in America la partecipazione è tra le più basse, ma non hanno fatto nulla per cambiare le cose.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

INCARCERATO: sai, parlando degli USA, forse non è proprio esatto quello che dici: dopo due mandati di Bush (il Berlusconi americano) ora almeno da parte Democratica, ci sono due candidati interessanti anche se io tifo per Obama.

Da noi? Da noi non succede nulla ma mai nulla abbiamo tentato per vedere che si può fare.

digito ergo sum ha detto...

Riuscire a fare chiudere la bocca a Tettamanzi sarebbe come indurre Cicciolina a non pensare più al porno. Le operazioni di pulizia, in genere, mi fanno davvero sentire povero dentro. Mi sento un po' Pasolini...

Ti abbraccio. Non come farebbe Pasolini... neppure come farebbe Tettamanzi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

DIGITO; Cicciolina al porno non mi pare ci pensi più quindi abbiamo speranze LOL!

l'incarcerato ha detto...

Daniele io parlo dell'affluenza alle urne, lì c'è una forte astensione. E comunque io non voterei nemmeno Obama, perchè se vincerà dovrà fare i conti con le multinazionali che lo hanno finanziato . La democrazia è in vendita in quel posto. Ti ricordi di quel presidente che si era candidato da solo, era un verde! Non lo ha finanziato nessuno e non è arrivato nemmeno allo 0.4 per cento.

Anonimo ha detto...

Faccio un cumulativo (tipo biglietto ad orario).
Che vinca il Partito degli astenuti è probabile, anche se, per tradizione (?), in Italia c'è una delle più alte percentuali di voanti del Mondo ("Mondo", eh?).
Ieri non ho visto quella roba lì (c'era la Roma, perdonatemi...), ma non mi serve: ho già deciso come votare e non sarà di certo il primo Partito Italiano.
Riguardo all'articolo della "Stampa" (quotidiano che ho molto rivalutato negli ultimi tempi) e il giornalismo che potrei fare io, che giornalista non sono: attirare con l'effetto, cosa che va di moda da Vespa in giù.
Sono con te per la legalità a tutti i livelli e per chiunque, ma mi rendo conto che paga di più una bella azione ad effetto che applicare la Legge con scrupolo e senza "se".
Grazie della tua presenza da me, sempre molto gradita.
Daniele (Macca)
http://Transit.splinder.com

Franca ha detto...

Per i Rom: solidarietà e integrazione nel rispetto della legalità
Per il confronto Berlusconi - Veltroni: cerco di impegnare meglio il mio tempo. Sull'astensionismo ci siamo già confrontati: non servirà a delegittimarli, ma a render loro le mani ancora più libere.
Sui media: siamo arrivati al filmato della casa di Meredith con il cadavere ancora sul posto...

chit ha detto...

La questione dei Rom è delicata, molto. Qui a Trieste ad esempio c'è stata necessita (per reali pericoli di crolli della struttura) di sfrattarli dal luogo occupato abusivamente. Gli hanno proposto una sistemazione ma "era troppo distante dalla città" quindi vivono (in teoria provvisoriamente) in case popolare in barba a classifiche, priorità o cos'altro. A detta di un mio amico che "tratta" con loro non è neanche facile accontentarli.
Cito dati e testimonianze di una persona obiettiva impegnata, non poco, nel sociale.

Passando al punto due bè, ma ti pare che lasciato libero di utilizzare il telecomando mi fermi per più di un nanosecondo a guardare una tribuna politica? La sera di Roma-Manchester poi?? Naaa...

Non conosco la notizia in oggetto e quindi evito di esprimermi, vuoi per 'ignoranza' di quest'accadimento, vuoi perchè ahimè frequento da anni i disabili e fatico ancor oggi a capire tante loro interconnessioni celebrali. E' uno di quegli argomenti dove se solitamente peso le parole qui le peso, le misuro, le controllo, le valuto insomma... adesso mi informo. Verò è che, come si dice da queste parti, "tutto fa brodo" quindi metti un po' di sangue, un omicidio, un prete, un disabile ed un drogato e il successo è assicurato!

rudyguevara ha detto...

sul non voto,lo sai come la penso,nn voglio ripetermi.sui rom,ti quoto in pieno:chi vuol lavorare onestamente e vivere regolarmente,deve poterne avere la possibilità e dirò di più:a meno che nn impieghino bambini x commuovere,mi sta bene che vivano anche d'elemosina,se è una loro scelta,a patto che nn delinquano.tolleranza zero con chi delinque,naturalmente applicando lo stesso rigore agli italiani,a tutti.nn in base al colore della pelle o alle scelte di vita.e se si sfolla la gente,ci vuole un'alternativa da dar loro.x il ragazzo suicida.....enorme tristezza,nn so dire di più.i motivi che possono portare al suicidio sono spesso inspiegabili,per chi non li viev,magari quella è stata la goccia,ma il malessere era certamente più profondo.peccato che nessuno l'abbia capito.

Guernica ha detto...

Ciao Daniele! Sono rientrata...
Oggi procedo al contrario..prima saluto e ora vado a leggermi il post..
Vedo che è bello nutrito!
;)

Paolo ha detto...

Gli astenuti saranno come al solito 17 - 20 % e come al solito non conteranno nulla perchè è giusto che chi non vota non conti... Ma se anche fosse il 30, 40, 50% cosa cambia? Ci saranno sempre degli eletti che legittimamente siederenno in parlamento per legiferare... Il non-voto io proprio non lo capisco!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ti rispondo volentieri PAOLO: io non voto qualcuno che non mi rappresenta. Poi se saremo tanti meglio ma altrimenti io mi sentirò la mia coscienza a posto.

Questo mi interessa più di tutto.

Ciao :-)))
Daniele

Juliet ha detto...

c' è meme per te!

elle ha detto...

Per quanto riguarda i Rom sono d'accordo con quanto afferma Arabafenice: tradizioni e cultura sono duri a morire e l'integrazione per loro è davvero difficile e a noi diventa sempre più difficile aiutarli ed accettarli. Per quanto riguarda il gesto del Comune di Milano sicuramente non è un bel gesto, però cerco anche di comprendere una città superpopolata e cosmopolita come Milano, non so se questo è stato fatto solo per la zona Expò che ci sarà fra qualche annetto ;). Se non ricordo male, forse più di 10 anni fa, ricordo un episodio che mi ha fatto indignare molto di più di questo: nei quartieri residenziali della Genova bene gli abitanti si ribellarono a un insediamento di Rom : tanto hanno fatto, tanto hanno detto che li fecero spostare in certe aree attrezzate (?) di una Genova leggermente periferica e meno elegante. C'è una differenza anche qui: cittadini di serie A e serie B, non credi?
Per quanto riguarda il "potere" della Chiesa: per ciò che dice lasciamo perdere e per il resto per me hanno già troppo con l'8 per mille.
Per quanto riguarda il voto: sono fortemente delusa ma non diserterò le urne.
I mass media? La notizia deve essere data, quello che non sopporto è che ci sia l'assoluto bisogno di audience e quindi in una notizia già di per sè tragica come ad esempio l'omicidio Meredith (e altre) si debba speculare sul dopo, sui particolari, sulle lacrime dei parenti: questo non lo sopporto.
Scusa la lungaggine del commento: qui da te ci si accende in argomenti forti ;) un salutone

Jasna ha detto...

L'anno scorso mentre rientravo da Milano a casa, vidi un grosso incendio. Io e mio marito ci chiedemmo cosa fosse. il giorno dopo scoprii che avevano dato fuoco a un campo rom.
Io mi dico: se ci sono le leggi per questi popoli nomadi, applichiamole, se ogni comune deve avere un area adibita ai campi, allestiamole. Bisogna arrivare a questo punto? premetto che io non li amo , perché sono più le mele marce che quelle sane, ma se non si riesce a debellare questa piaga della violenza rendiamo un po più dignitosa la nostra città. velt/ berlusca ho visto qualche passaggio ma è sempre la solita retorica. due palle! Il terzo punto non lo commento ... non so nulla di Tettamanzi

giadatea ha detto...

la questione rom è sicuramente molto controversa, ma sicuramente è strumentalizzabile e l'operazione di rapido smantellamento ne è un chiaro esempio, che dimostra anche come ci si muova solo in previsione dei grandi impegni economici e sociali, insomma, se i problemi riguardano solo la popolazione locale le amministrazioni non lo affrontano con la dovuta serietà...

Lucia Cirillo ha detto...

1) Questione Rom: penso esattamente ciò che pensi tu. Mi chiedo però come mai tanta fretta...potevano almeno dare l'illusione di un tentativo di risoluzione meno barbaro...

2) Belrusconi-Veltroni: ho fatto parte di quel basso share...i "votanti"mi fanno sentire in colpa del mio astensionismo. Per fortuna i due candidati mi riportano alla mia "saggia" decisione

3)Sulla morbosità: vergognoso, come tutto ciò per cui si dovrebbe provare pudore e pietà piuttosto che cinismo e compiacimento

Comicomix ha detto...

E meno amle che Milano ha vinto l'Expo puntando sulla cultura dell'accoglienza!

UN caro saluto

Mister X di Comicomix

marina ha detto...

Caro Daniele, secondo me la scelta astensionista non serve a niente.
Forse a chi la compie può servire per dirsi: io non li ho votati. Ma sarà ininfluente in ogni caso. Anche se si dovesse tornare a votare. Ti illudi davvero che le forze politiche direbbero: cavolo quel 30 % non ci ha votato, ritiriamoci tutti in buon ordine e spazio a gente nuova?
Io sono stata furiosa con la mia parte politica, ma voterò perché mi aspetto comunque qualche piccola cosa buona rispetto a molte cose cattive della destra.
Io ho abbandonato da tempo l'etica della testimonianza(molto di moda ai tempi miei per l'etica della responsabilità)
ciao marina
sei sempre molto attento sui rom: mi piace

BC. Bruno Carioli ha detto...

Quel cardinale lì ( non cito mai il nome di uno dei miei principali avversari, eh eh,) non conosce la parabola della pagliuzza e della trave.
;-))
Daniele sei un grande.

Carmela ha detto...

Vorrei tanto sapere dove mandano questa gente quando la fanno sgomberare a forza, perchè non si prevede nelle città uno spazio dove possono stare? perchè la chiesa non fa niente anche se tanti di loro sono cristiani?...sono stanca di sentire che tutti fanno quello che vogliono senza pensare che non esistono "casi" ma PERSONE!!! questo vale anche per i tuoi altri quesiti che secondo me sono della stessa stregua o almeno avrebbero bisogno della stessa considerazione e cioè: enorme!...ciao Daniele...Carmela...

Alianorah ha detto...

Della questione Rom so poco e non mi esprimo. Per quando riguarda la notizia del suicidio, si sa che per molti giornalisti "tutto quanto fa spettacolo". Certo è che piuttosto che un articolo pietista, sarebbe stato meglio un intervento preventivo. Del resto, di queste storie di disperazione, ce n'è in giro tante e poche ne passano. Appunto quelle che fanno più scena. Aspetto il quindici aprile per vedere se qualcosa cambierà. Io spero davvero che il "partito" dei non votanti abbia una voce e venga preso in considerazione per qualche cambiamento concreto e consapevole. Ma ci credo poco.

Cristina ha detto...

Io mi sono goduta la panoramica sul nostro Paese e per quanto riguarda la morbosità dei giornalisti ti dico che per me è una cosa vergognosa, mi fa rabbrividire.

Come sai io voterò, andrò a votare contro Berlusconi, contro la destra e contro tutto quello che rappresentano e che ci hanno ampiamente mostrato negli ultimi anni.

Penso che questa sia la priorità assoluta in questo momento.

Rispetto la tua scelta ma trovo l'astensione un'accettazione delle decisioni degli altri, che potrebbero riservare spiacevoli sorprese.

Un bacione per farmi perdonare la lunghezza dekl commento. ;-)

cri

Arthur ha detto...

Daniele con i Rom hai grossomodo scritto quello che penso, l'incontro tra Berlusconi e Veltroni non l'ho visto. Mi domando ancora se votare o meno. Forse non c'è tempo per una sollevazione popolare che dica ci siamo rotti i coglioni e nemmeno c'è un alternativa valida al non voto. Esamierò i programmi meglio

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

CRISTINA non ho problemi su un commento lungo e poi il tuo era di media lunghezza e molto piacevole da leggere.

Cmq se per farti perdonare mi mandi ogni volta un bacione beh allora ok lol, fatti pure perdonare :-)))

Ciao
Daniele

sam ha detto...

Con la borsa USA in crisi, chi ci rimette di un senato traballante saremo noi (e intendiamoci non do la colpa a chi non vota ma a questa legge)

loreanne ha detto...

"Il vivere civile deve svolgersi nel rispetto delle norme della comunità qualunque sia il colore della tua pelle, la provenienza geografica, il sesso, la propria eventuale fede religiosa ecc...."

grandi pensieri Daniele che noi sposiamo in toto!
hai visto i baci tra Letizia Moratti e Prodi?

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Me li sono persi ma non mi sorprende la cosa....

maurob ha detto...

Indubbiamente .. indubbiamente se il partito del non voto vincesse in assoluto sarebbe una cosa meravigliosa ... ma ho qualche dubbio sul fatto ...
'daltronde si sono troppe perosne che hanno interessi nella politica e nel suo essere, molti confindano in favori e in favoretti ...
altri ci cfredono nonostante tutit ...
altri sperano in qualcosa possa cambiare...
ed altri forse ingeuamente lottano e lavorano per cambiare ...
Vedremo se qualcosa cambierà a prescindere dal risultato ...

Devil-May-Care ha detto...

@ daniele:
Per i Rom: mi spiace, ma in tutta la mia tolleranza e accoglienza, sono dell'idea che se vengono qui ad abitare sono ben accetti se prendono casa, cercano lavoro e cominciano a pagare le tasse. Non ho nulla contro alcuna etnia, nè contro le tradiszioni, purchè dietro queste non si nasconda la scusa per delinquere. Non mi pare una cosa assurda nè fascista.
Sui metodi c'è da discutere.
Su Tettamanzi è inutile farlo.
Per l'articolo sul ragazzo suicida: io amo la frase di Gaber che definisce NECROFILI i giornalisti.
Tutto qui.
DMC

Monicanta ha detto...

in questi giorni sono di corsa...sul discorso Rom e sullo smantellamento del campo nomadi ce ne sarebbero cose da dire...tornerò con calma.. per ora un bacione.

Fabioletterario ha detto...

Io concordo con l'astensionismo. Eccome! Ho bisogno di un consiglio per quanto riguarda i fazzolettini... Mi puoi aiutare? :-)

fabio r. ha detto...

ciao poeta!
non sai quanto mi fa SCHIFO chi specula sui problemi psicofisici delle persone e poi - tutto contrito - ci fa sù un bel servizio all'ora di pranzo (a Studio aperto fischiano le orecchie?) e magari ci lucra un po' dando colpe a destra e manca, così tanto per non perdere l'abitudine..
che tristezza!

Mat ha detto...

io avrei anke votato...anche se con il latte alle ginocchia...

ma poi..sai com'è...sarò a madrid quel weekend ;)

riguardo ai rom...mmmh...dopo una brutta esperienza personale li caccerei tutti fuori a pedate.

il loro stile di vita basato sull'illegalità non mi piace. per niente

e pure anche loro hanno i clan ricchi...molto ricchi...

Raggio di sole ha detto...

Ciao Daniele , era meglio chiuderlo quel cannocchiale!!! L'incontro di ieri in tv non l'ho visto e penso di non essermi persa nulla !!! Sui Rom condivido il tuo pensiero.... ma leggendo il commento de l'Incarcerato "Chi di voi accetterebbe una Rom a fare la colf? ""....a pensarci bene , non credo che lui abbia tutti i torti....forse è questo il vero pensiero della maggior parte degli italiani... ????...

Serena notte Daniele
Un bacio
Gisella

Pino Amoruso ha detto...

Condivido in toto quanto detto da Franca...
A presto ;-)

mariad ha detto...

il discorso sui rom è difficile. Ci vorrebbero politiche coraggiose invece i rom vengono strumentalizzati e spesso maltrattati senza motivo solo per il loro modo di essere.
La chiesa si mette sempre dove trova lo spazio, dovremmo averlo imparato

il numero delle schede bianche o nulle è sempre tale da somigliare a un partito. Ma nessuno se ne cura mai più di tanto. E non impediscono l'elezione di nessuno. L'astensionismo poi occupa due minuti nei fiumi di parole su altro.

credo daniele che se le notizie non hanno nulla di cruento sono scialbe per i giornalisti. I particolari morbosi aumentano l'audience. Così siamo ridotti
:(

francesca ha detto...

come Franca sul confronto VERLUSCONI cerco di impegnare meglio il mio tempo...notte