lunedì 7 gennaio 2008

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Da Napoli a Baghdad...

Da Napoli a Baghdad, ecco i primi "botti" del 2008!

Napoli soffoca tra i rifiuti di ogni tipo (anche umani come politici collusi e camorristi in doppio petto) ma viene baciata dalla "buona sorte" di un suo cittadino che trionfa nella notte della fortuna.

E vedo già i servizi dei media pronti a celebrare questo lieto evento! Immagino certe frasi tipo "Una città ferita da ingiustizie e disagio che trova sempre la forza di non morire e di sorridere" (secondo me forse loro condirebbero il tutto con molta più melassa di quanto io abbia provato a simulare) e così ecco che la guerra civile che è quasi in atto in queste ore in Campania a Pianura e nelle altre zone interessate, passerà leggermente in secondo piano.

Ma quel "leggermente" sarà più che sufficiente per veder scivolare quella notizia verso il centro dei TG per trattarne distrattamente salvo che per enfatizzare le solite note morbose degli scontri delle tensioni e via discorrendo.

Ma delle vere ragioni che causano a Napoli questi disagi da sempre (chiamare emergenza un problema perenne è davvero curioso, ci manca solo che qualcuno decida di coniare un nuovo simpatico ossimoro: "emergenza perenne") nessuno vuol parlare. Del perchè Camorra e Stato vanno a braccetto come due fidanzatini oramai ampiamente sposati ma sempre tanto innamorati nessuno ne parla. Degli sprechi dei Commissari succedutesi in questi anni solo brevi accenni....

Di un ministro (volutamente con la "M" minuscola) come Mastella di cui ben conosciamo le prodi gesta e le "virtuose"conoscenze non se ne parla. E delle gravi responsabilità e collusioni di tanti personaggi campani e non solo che ancora siedono in Parlamento o che cmq ancora hanno una forte influenza su molte cose in quell'area, perchè non se ne parla mai? Ed ovviamente non si ha neanche, scrutando all'orizzonte, notizia di un serio reportage che voglia davvero parlare della Campania e dei suoi problemi a 360°. Se non c'è "Report" non ci pensa nessuno.

Ed allora, forse potrete capire come, a mio modesto avviso, quel biglietto della Lotteria Italia estratto a Napoli sia per quella città una vera iattura: certo il possessore del prezioso tagliando ovviamente è stato baciato davvero dalla fortuna e magari se davvero è di Napoli prenderà la palla al balzo per andarsene, ma gli altri restano ed i problemi di Napoli non spariscono.

Scrivo tutto questo con sincera amarezza amando Napoli, una città che conosco bene dove conosco persone che stimo; città che ho sempre sentito viva e vitale quando ho avuto la fortuna di andarci.

------------------------------------------------

Cambiamo scenario, ma forse non di molto, e parliamo di compleanni.... al fronte!

Visto che la guerra in Iraq di per sè non fornisce ai soldati USA abbastanza occasioni per sfogare la loro adrenalina, ecco che il nonnismo torna a far capolino tra i commilitoni annoiati dalla....monotonia della guerra.

In realtà non è proprio sempre nonnismo dato che a volte si tratta di scherzi pesanti tra commilitoni di pari grado ma resta il fatto di comportamenti pesanti in occasioni appunto di feste di compleanno.

Ragazzi costretti a vestirsi da donna a torso nudo e poi schiaffeggiati ed il tutto ovviamente ripreso e poi messo su internet.

Questo è solo un esempio, ed a volte certi scherzi hanno anche avuto come bersaglio donne soldato.

E' questo il modo di "esportare" democrazia?

Per saperne di più vi lascio il link all'articolo che, per chi li volesse vedere, ha a sua volta il link ai video in questione.

Come commentare questa notizia: So' ragazzi?

IL LINK: http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/esteri/iraq-122/compleani-americani/compleani-americani.html

45 commenti:

signor ponza ha detto...

Oggi al tg2 hanno fatto riferimento alla cosiddetta "ecomafia", specificando subito dopo come sia un fenomeno che coinvolge anche altri Paesi europei e non. Come a dire: "niente di così serio, in fondo".

Moticanus ha detto...

"Mastella di cui ben conosciamo le prodi gesta".

No! L'orrore nell'orrore!

Un classico! Soppiantare una notizia o un caso di enorme importanza con una meno importante, ma che suscita clamore.

In Francia è successo lo stesso. Nella giornata in cui era in atto uno sciopero imponente contro decisioni del Governo, è uscita fuori la notizia della separazione del Presidente. E allora tutti i media giù con mille approfondimenti con lo scoop del momento.

Per il nonnismo...beh fenomeno vecchio! Non so se sia da considerare un bene la pubblicazione in rete di certe azioni...almeno posso essere in qualche modo repressi!

Gianluca ha detto...

Uno dei mali di Napoli (e dell'italia tutta) è la sindrome dello stellone, confidare un po' troppo nella fortuna e nell'italica arte dell'arrangiarsi..tanto poi tutto s'aggiusta. Celasiamosemprecavatinonvedoperchèanchestavolta..poi alla fine ci si picchia il musetto.
Il nonnismo in Iraq mi ricorda il colonnello Kilgore in Apocalypse now..il surf con l'odore del napalm..la stupidità e la follia della guerra, lo schiaffo del soldato mentre fuori si muore, non facendo la guardia al deposito in un tranquillo paesino..

mario ha detto...

Saviano parla di collussione mafia politica grandi industrie, industrie che sono venute a napoli a scaricare tonnellate di rifiuti tossici che avrebbero avuto costi altissimi x essere smaltite....la monnezza a napoli non è solo quella urbana ma quella che tramite autobotti veniva scaricata direttamente nelle fogne dell'acqua nera.....rendetevi conti....
è un territorio velenoso ormai intriso di sostanze tossiche....
sulla seconda notizia.......... la politica di bush sarà ricordata gli anni a venire come la politica internazionale più stupida che sia mai stata progettata...e poi cn tutto quello che fanno mentre portano la democrazia si meraviglia se mezzo mondo li tiene sui coglioni....
che schifo....

Poetryfree ha detto...

Salve gente.
Parto dal secondo tema...
Non so' ragazzi, sono strumenti, burattini nelle mani di Bush e della sua politica che speriamo svanisca presto... FORZA OBAMA!!
(è ovvio che un burattino, abituato agli ordini del burattinaio, quando non ha "fili" da seguire, sfoga i suoi istinti anche nei modi che abbiamo visto.)

Il secondo tema mi tocca profondamente. Io vivo a GIUGLIANO, NEL MERAVIGLIOSO REGNO DI TAVERNA DEL RE.

Sapete cosa mi fa girare i coglioni?

Si che lo sapete, voi si, ma i media non lo sanno.

A me da fastidio il modo in cui trattano l'argomento, sembra che (come ha detto Daniele) l'emergenza sia nuova.
La destra chiede le dimissioni di Bassolino (concordo), ma non dice che l'inizio della tragedia è avvenuto con loro al governo.

La sinistra non ho capito cosa chiede a Bassolino, a parte Di Pietro... bo?!

Dicono: c'è bisogno di nuove discariche, di termovalorizzatori, ma non dicono che termovalorizzatori è solo il nome dato agli inceneritori per fregare l'opinione pubblica... non c'è nulla da valorizzare se si brucia!!
Bisogna riciclare, allora si che si valorizza!!

Camminando per le strade di GIUGLIANO, si possono leggere dei manifesti molto interessanti, c'è scritto:

VERGOGNA!

Ma non è rivolto alle istituzioni (legali e non), ma ai cittadini, (me compreso) che durante le festività natalizie, non hanno avuto il buon cuore di andare in discarica a protestare con quelle 72-74 persone...

AHAHAH è incredibile, chi ha scelto di non farsi prendere inutilmente a manganellate, senza ottenere nulla, è stato additato come NON AMANTE DELLA SUA TERRA!! AHAHAHAH

Voglio dire una cosa ai miei concittadini (cosa che ho già fatto in altra occasione):

"Miei cari "confusi" concittadini, tra voi, in quello sparuto gruppo di "eroi" erano presenti pure esponenti di quell'istituzione, diciamo alternativa, che in gran parte ha causato il problema...
Se per voi ciò è normale, per me e per altri non lo è.
Voi che tacitamente v'asservite alla volontà di certa gente, non dovreste poi protestare...
Voi che strizzate l'occhio e accettate le altrui strizzate, non dovreste, al loro fianco, urlare contro uno specchio!
Cari concittadini, se proprio volete una mobilitazione vera, concreta, non è verso TAVERNA DEL RE che dobbiamo incamminarci, ma verso quelle bianche VILLE che sontuosamente ostentano il potere..."

Cosa mi hanno risposto i miei cari concittadini?
"Guagliò, tu nun vuò campà assaje"
TRADOTTO: "Ragazzo, tu non vuoi vivere molto ancora"

...................

Non ho altro da aggiungere, fatelo voi...

Grazie Daniele per avermi dato la possibilità di questo ennesimo sfogo.
Ciao e come sempre,
Viva la LIBERTA’

Paolo ha detto...

Complimenti per la tua analisi sulla situazione dei rifiuti in Campania. Puntuale e non demagogica!
Paolo

Giorgia ha detto...

Per la questione di Napoli è tutta una gran presa per i fondelli! E' una presa per i fondelli il fatto che si parli di emergenza così come lo è mandare l'esercito per ripulire vicino alle scuole perchè l'istruzione è un diritto di tutti (ma va?). Strano che in quest'ultimo periodo dove tutti, in Italia e all'estero, parlano dell'immondizia di Napoli a nessuno sia venuto in mente di ripulire almeno vicino alle scuole PRIMA che si dicesse "i nostri figli lì non li mandiamo".
Per quanto riguarda la seconda parte del post invece non direi "So' ragazzi" ma "So' pirla" anche se, come in tutte le cose, c'è sempre il rovescio della medaglia. Se da una parte è vero che ci sono dei deficenti simili dall'altra è altrettanto vero che ci sono ragazzi giovanissimi, anche tra gli americani, che muoiono per la guerra e che magari con i soggetti dei video non hanno nulla a che fare. Generalizzare non va mai bene!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie PAOLO per essere approdato qui, sei il benvenuto!!! :-)))

PER POETRYFREE: Ciro, figurati, era uno sfogo sacrosanto di chi vede certe cose accadergli tutti i giorni e non riesce ancora a cambiarle.

PER GIORGIA: non sono solito generalizzare ma è anche vero che molti soldati USA hanno questa mente vuota stile Homer Simpson....

Sergio ha detto...

Forte il nuovo ossimoro: "emergenza perenne".
Quasi come "convergenze parallele"!

Mat ha detto...

queste cose si conoscono da tempo, ma se ne parla solo ora che le montagne di monnezza arrivano ai balconi delle case...
secondo voi cambierà qualcosa???
assolutamente no...

ora puliranno

tra 3 mesi saremo ancora qui a discutere della stessa cosa...mastella sarà attaccato alla poltrona, rosa russo iervolino continuerà a non guardare oltre la sua via (quella sì, linda e pulita), bassolino sarà li dopo che per 10 anni non ha risolto nulla anzi...., la camorra si sarà arricchita, la chiesa continuerà a dare il suo grande aiuto con la preghiera quotidiana ma soprattutto...
il grandissimo, molto autorevole giornalista di libero (di scrivere cazzate) oscar giannino continuerà a dire che è tutta colpa di prodi e che il governo deve cadere

francesca ha detto...

Veltroni tace.preferisce occuparsi di altro.
Prodi sostiene che si assumerà ogni responsabilità...tuoo è fermo. Che significa?

eccio ha detto...

Come hai potetuto leggere sul mio blog nel post bidoni hai capito tendenzialmente qual'è la mia opinione sulla vicenda. Come abbiamo sentito al tg5 le risposte alla domanda "ma la camorra?" sono tutte dei letterali BlaBlaBla. Ebbene ecco qual'è il primo scoglio contro il problema, l'essere terzi e il temere la camorra da parte di molti. Tanti possono dire "lo stato è la mafia", ma in ogni caso come si potrebbe affrontare? E se lo stato non fosse la camorra e onestamente provasse a dargli batttaglia, come potrebbe finire? Forse l'epilogo sarebbe un altro banale "bla bla bla" ....

Riguardo il nonnismo delle truppe americane (anche se magari non sono le uniche) non ho troppo da dire. E' una storia che dura ormai da qualche anno e come abbiamo potuto osservare le ingenuità da parte di essi sono state molte. Del resto anche qui, come porre definitivamente fine al fenomeno, se ucciso un "bastardo", ne nasce un altro?

Salutoni Eccio!

Pino Amoruso ha detto...

Condivido in toto quanto detto dall'amico Mario...Sicuramente il pianeta sta parlando di noi...che tristezza :-((

riccardo gavioso ha detto...

"l'emergenza perenne" è un ossimoro che in italia può fare ricchi... sempre che all'ufficio brevetti sappiano cos'è un ossimoro.
Devo dire bravissimo!
La battutaccia sul biglietto della lotteria l'ho fatta sul mio blog, perchè mi vergognavo un pochino :)

un caro saluto

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER ECCIO: in relazione al tuo passaggio finale sulla seconda notizia, credo che la risposta sia: perseverando, educando le generazioni successive e cercando di non arrendersi al detto "tanto non si cambierà mai nulla" perchè la Storia ci insegna che le cose anche in meglio cambiano, sono cambiate e possono cambiare ancora. Tentando a volte qualcosa cambia....

Cristina ha detto...

Poco da aggiungere, solo che questa sera ho ascoltato Radio 2, 610, e stavano intervistando il sindaco di Salerno, che è stato premiato come miglior Sindaco italiano da un sondaggio del Sole 24 Ore. Mi ha colpito il fatto che Salerno sia una città che non ha problemi di rifiuti perchè l'amministrazione ha pensato per tempo ad aprire discariche sicure e a prendere tutti i provvediemnti del caso. In questo modo anche la Camorra non può lucrare su un problema che non c'è. Il sindaco ha denunciato il fatto che a Napoli i provvedimenti sarebbero dovuti esser presi per temo e ha concluso con questa frase: "O interventi subito o colera".

Il nonnismo mi fa male solo a pensarci, è disgustoso.

Ciao, buona serata.

Cris

Lele ha detto...

Ciao Poeta...!Per quanto riguarda la prima notizia il tuo "emergenza perenne" é il termine giusto per i paradossi Italiani.....!:(
Per la seconda cosa dire.....viva l'intelligenza??!!!!!....!

Monicanta ha detto...

Il problema non è la spazzatura.. il problema è che i cittadini operai.. impiegati..quelli che fanno fatica ad arrivare allla fine del mese vengono trattati come spazzatura... chissà perchè a napoli nei quartieri dove vivono i benestanti il problema spazzatura non c'è mai stao.. mica possono mettere la monnezza sotto la fionestra di un avvocato o di un alto dirigente no??? the power of money....

Monicanta ha detto...

ma quanti errori ho fatto?? Sono una bestia... compro una vocale, giro la ruota e vendo una consonante....

Cris ha detto...

ciao daniele:per napoli,secondo me si sta facendo una politica per costruire gli inceneritori.
per la seconda questione sappiamo chi cè dietro a tutto.sempre lui.il capo del mondo.bush

Guernica ha detto...

Daniele.Com'è vero tutto quello che scrivi!
Il punto è che le cose vere verranno sempre taciute, se scomode ai potenti...
A volte vorrei avere tanto potere, ma non per i potere in se, bensì per essere nella posizione e fare qualcosa di concreto.
Poi penso che per essere potenti bisogna fare immancabilmente dei cmpromessi morali e allora resto a pensare...
Buona notte!

Giovanna Alborino ha detto...

io sono di Napoli e innanzitutto voglio dirvi che.....il biglietto....NON L'HO VINTO IO !

Napoli mi piace molto come citta', per il calore dei Napoletani, il malessere credo sia un po' ovunque, quindi decidere di andar via per me sarebbe una decisione presa solo per via dei rifiuti..e se proprio devo scegliere dove andare, forse opterei per la Toscana, che ci sono gia' stata..

buona giornata..

GG ha detto...

@ daniele:

sai come la penso in merito, il mio ultimo post parla di questo. :)
Sono d'accordo conte su tutto, bel post!
Sulla guerra in Iraq, che dire?? Meglio non dire niente, sennò ti intaso i commenti.
Sui militari.... che dire?? Ti lascio un dissacrante video dei Monty Python sul duro cameratismo dei commilitoni.

http://it.youtube.com/watch?v=J2QvDRZUc6I


Buone risate!

GG ha detto...

@ giovanna alborino:

Vivo in Toscana, e sono di origini salernitane. Vai pure in Toscana, è un posto molto civile... ma preparati alla FREDDEZZA della gente (dipende dove vai, eh). Un altro mondo rispetto a dove vivi tu ora.

:D

rudyguevara-simona ha detto...

napul'è mille colori!nel senso che ne avvengono di tutti i colori!ma fa comodo così,nn ai napoletani ovvio!voti di scambio,controllo del territorio,affari per le ditte anche milanesi,comunque del centro nord(perchè lì sono precisi!)che si sbarazzano della loro spazzatura,anche dei rifiuti pericolosi.tutto in mano alla camorra.e la beffa è che pagano la tassa sulla spazzatura più cara d'italia!ma nessuno si dimette,come di rito!vespasiano,a chi lo biasimava di guadagnare coi cessi,rispondeva"pecunia nn oleant".i politici mica vivono sopra i cumuli d'immondizia!
sui soldati americani e i loro scherzi.......tristezza profonda,ma purtroppo nn è una cosa nuova!nn solo tra loro.sono pessimista.i superiori vedono,e tacciono,tanto in qualche modo la truppa si deve pur sollazzare,no?scaricare l'aggressività.che tristezza!

enzorasi ha detto...

Sono venuto a leggerti assolutamente certo dell'argomento che avrei trovato in "prima pagina". Conferma puntuale anche per ciò che riguarda il modo e l'intelligenza con cui sono svolti gli argomenti. Ed ora basta con i complimenti altrimenti vai in overdose. Mi pare molto interessante il commento di poetryfree e concordo col suo punto di vista: ha ragione quando accusa anche la sua gente di qualunquismo "peloso" e asservimento ideologico all'unico vero potere e all'unico vero stato presente di fatto in Campania, la camorra! Io sono siciliano, quell'aria la conosco bene, purtroppo.
A giovanna alborino dico che non possiamo andarecene tutti altrove, io comunque non ne sarei più capace. Un'ultima osservazione: daniele quando dici "emergenza perenne" sembri chiù sicilianu ddi mia, figghiu di una terra unni nun c'è nenti di chiù difinitivu d'u provvisoriu. Salutiamo.

flo ha detto...

Come Moticanus anch'io non ho potuto fare a meno di notare la frase sulle "prodi" gesta di Mastella!

Per la monnezza l'unica cosa che ho sentito dire ai otiziari è stata di non bruciarla perchè sprigiona sostanze nocive come la diossina, quindi meglio tenersela sotto casa a marcire e putrefarsi?

Non mi sembra che nessuno fra i
pol(l)itici abbia mosso un dito, ai napoletani non resta che piangere?

cugina anziana ha detto...

sì sì..con la scusa che tanto sanno ridere e sopravvivere i poveri napoletani stanno in mezzo alla...monnezza sai che risate?

Guernica ha detto...

Buon giorno!Insomma..non buonissimo per me, dopo una nottata di febbre...
Ho letto il tuo ultimo commento.Ho risposto sul mio blog, ma ti scrivo anche qui.
Dicevo che spero nel mitico meeting, ma spero anche in una data non troppo prossima perchè fino a inizio marzo non posso muovermi!;)

andrea ha detto...

Spazzatura. La guerra, la politica italiana, la mafia, la camorra. Siamo sommersi dalla spazzatura.

Chiara ha detto...

Sono sicura che tra qualche giorno non se ne parla più nei tg o trasmissioni come "porta a porta".E' dei tanti problemi che andrà a finire nel dimenticatoio ..questa è la cruda realtà!

rudyguevara-simona ha detto...

daniele,ti ho nominato nel mio meme.

salpetti ha detto...

Io ho sentito il sindaco di Napoli che ai giornalisti preoccupati per la situazione (preoccupazione finta visto che loro ci campano con queste cose) ha risposto con una ironia fuoriluogo: "Non muore mica nessuno, si risolverà tutto".
Io credo, invece, che se si continua così ci scapperà il morto e solo allora ci si muoverà seriamente!!!

Un caro saluto!!!
salpetti.wordpress.com

irezumi ha detto...

Sono stata a Napoli il 5 Novembre, di ritorno dal Lucca Comics&Games, ero con mia sorella e non riuscivamo a dire una parola.
Gli amici con i quali viaggiavamo, un originario di quella terra e la sua ragazza, ormai non facevano nemmeno caso ai FIUMI di immondizia per le strade.
Già allora (e chissà quanto prima!) la situazione era invivibile... e ci stanno pensando adesso... anzi, ne stanno "parlando" adesso, perchè sul "pensare" ho tanti dubbi e da nessuna parte sento soluzioni convincenti.
Io intanto obbligo mia madre alla raccolta differenziata.

giulia ha detto...

Ciao Daniele, quanto bene hai descritto quello che realmente è...! Il problema delle immondezze esiste appunto da decenni in Campania e zone limitrofe non capisco come fà la gente ad abboccare come dei pesci cretini al l'amo del ipocrisia! Non aggiungo altro, sarebbe inutile le tue parole sono i pensieri che sento io.........ciao Giulia

chit ha detto...

Il problema dei rifiuti è che prima era in mano ai politici, poi alla camorra e adesso siccome i camorristi sono diventati "politici" non si capisce più chi se ne occupi e intanto... i mucchi crescono ;-)

Raggio di sole ha detto...

Ciao Daniele , ma sei sicuro che i pipistrelli non ti fanno paura ??? :))))

Guernica ha detto...

Ma io lo sapevo che l'avresti passato quel Meme...
;)

Baol ha detto...

Come ho già commentato altrove: dopo aver letto Gomorra di Saviano, le notizie sull'emergenza rifiuti in campania le ascolto con un altro "orecchio"

Poetryfree ha detto...

Daniele... e sono 11!

Thinking Blogger Awards

Te lo meriti...

C i a o
i
r
o

°bio° ha detto...

Per quanto riguarda Napoli ho già scritto cosa penso, Stato e camorra vanno molto d'accordo lì e questo è il risultato, anche se non concepisco chi brucia l'immondizia per strada perchè, da vigile del fuoco quale sono, so esattamente cosa sprigionino simili fuochi. Per quanto riguarda i "compleanni" medio orientali, beh.. non ci sono parole.. Sempre più soldi sono spesi ogni anno per dare vitto, alloggio e addestramento a degli animali.

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Concordo con te, Bio, sul fatto che bruciare l'immondizia non sia una cosa giusta.

Un eroe sul blog! Bio, non ti sto prendendo in giro sono serissimo. Scrissi un post tempo fa parlando dei Vigili del Fuoco, del loro impegno e di come, secondo me, loro siano i nostri eroi quotidiani.

Ero già orgoglioso ed onorato di aver una persona ed un blogger in gamba come te a commentarmi, ora lo sono ancora di più.

Per CIRO: Grazie io sono sempre più ebbro di gioia e commosso da tanto affetto e tanta stima! Grazie!

Arthur ha detto...

Io di Napoli non ha capito molto. E' chiaro che se ci fosse la volontà si potrebbe sgomberare l'immondizia alquanto in fretta, qua c'è qualcosa alla base, forse la maggioranza della gente preferisce davvero la camorra, tramite una specie di silenzio assenso... non so.
Per i militari Americani, non so, forse si fa di qualche episodio una tragedia, ma è certo che tutti quei soldati là non ci stanno a dire molto, anzi forse proprio niente...

Simona ha detto...

Punto 1) Bassolino, dimettiti!
Punto 2) A rischio di essere impopolare: perchè i napoletani si costruiscono le case accanto alle discariche, pretendono che siano chiuse e si incazzano se le vogliono riaprire? lo so, ora mi insulterete, ma a me queste cose danno fastidio. Ma soprattutto, dov'erano gli amministratori e le autorità mentre le tiravano su? E' sempre la stessa storia, fanno case ovunque, pure nella valle dei Templi e poi c'è qualcuno che dice vanno buttate giù...fino a che non arriva qualcun altro e dice "facciamo un bel condono"!!!!

ArabaFenice ha detto...

anche in questa occasione, come sempre, i nostri organi di "informazione" (tra molte virgolette)non si smentiscono trasformando notizie serie come queste in gossip, attaccandosi ai lati più morbosi delle vicende, senza neppure provare a indagare un po' più a fondo per fornire le risposte a tanti perché.