sabato 26 gennaio 2008

L'Angolo del Rockpoeta: LA GIORNATA DELLA MEMORIA

Domani sarà il Giorno della Memoria.

Un giorno importante per ricordare una tragedia che alcuni oggi cercano ancora incredibilmente di negare, ma anche, come sentirete, l'occasione per ricordare che questa terribile macchia che rimarrà ad indelebile memoria attaccata al secolo appena trascorso, non è stata l'unica. Prima e dopo altri genocidi si sono perpetrati

Ed allora questa poesia che ascolterete live, se lo vorrete, cliccando al link sottostante, vuole ricordare segnatamente l'Olocausto ma anche, indirettamente, le vittime di tutti i genocidi della Storia. Compresi quelli a cui ancora oggi stiamo assistendo.

Questo che segue è il link al mio sito dove una volta entrati potrete vedere quella poesia seguita da un mio commento.

Sento molto questa giornata, e spero che il mio contributo sia da voi apprezzato.

IL LINK: http://www.danieleverzettirockpoeta.it/

Daniele Verzetti, Rockpoeta.

PS: mi scuso con tutti coloro che navigando in rete lo avranno già visto forse, ma ritengo sia importante oggi dare questo mio contributo. Grazie

Daniele il Rockpoeta

40 commenti:

Guernica ha detto...

Daniele, la poesia l'avevo già ascoltata ma la riascolto volentieri.
E' un giorno molto caro anche a me, per molti versi!
Notte!

Mat ha detto...

grazie daniele e speriamo che nessuno strumentalizzi questo giorno...

...ma sarà difficile, è un'occasione troppo ghiotta...
anche i fascistoni e l'estrema destra fingerà di commuoversi per i simboli dell'olocausto: morte,violenza, fame, deportazioni, annullamento dei diritti dell'uomo....

Poetryfree ha detto...

Avevo già ascoltato la tua poesia... Ma è sempre bello riascoltarla...

Il giorno della Memoria, è la voce di tutte le vittime che una volta l'anno, risuona in tutte le coscienze....

Come dice Mat però, c'è molta gente che ha abbandonato (o fatto finta) gli ideali nazi-fascisti, solo perchè inaplicabili in questo tempo...
E fanno finta di commuoversi alla vista dei tanti perseguitati, e uccisi... in nome degli ideali che ancora oggi loro seguono...

Basta guardare su youtube...
Molti adoratori del duce, e di hitlr vivono ancora il loro culto...

Ho sentito, da alcuni di questi nazi-fa: "ognuno è libero di pensarla come vuole"...

Un'altro dei miei punti deboli, è questo...
Toglierei volentieri la liberà di pensarla come vogliono a queste persone... questo ovviamente non avviene, perchè io ho la capacità di deviare gli impulsi malsani...
E non sono come loro...

Ma, se un giorno, quelche gruppo del genere tornasse al potere, in nome di quella libertà di pensiero?

Non sarebbe un bel giorno...


Ciro

Pino Amoruso ha detto...

Ho riascoltato volentieri e con attenzione la poesia...Semplicemente superlativa...io non riesco ad immaginare che possa esistere ancora oggi in Italia gente che condivide le stragi effettuate in quel periodo...forse sono fuori dal mondo? In qs caso preferisco esserlo ;-)

Giovanna Alborino ha detto...

anche se gia' ascoltata hai fatto bene a ricordare..

buon week end

Cristina ha detto...

Conoscevo già questa tua poesia e oggi è con lei che voglio ricordare questa giornata che nessuno e soprattutto i più giovani, dovrebbero mai dimenticare.

Ciao.

Cris

Comicomix ha detto...

Semplicemente straordinario.
Grazie per avermi permesso di ascoltarlo e vederlo. MI ha profondamente emozionato.

la poesia, e il tuo successivo commento, che condivido in toto. Non ci conosciamo di persona, ma (se mi permetti) ti abbraccio calorosamente.
Mister X di Comicomix

Anonimo ha detto...

anche noi ci associamo al commento di Cristina e pensiamo ai giovani con la speranza che siano loro a portare un cambiamento nel pensiero;ci terrorizza pensare ai giovani nazi-fascisti alla gente che nega la storia e a chi non la vuole conoscere;
un abbraccione Daniele
Lorenzo Anne Veronica
http://giramundo.splinder.com

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

GRAZIE MISTER X DI COMICOMIX

CERTO che ti permetto di abbracciarmi calorosamente e ti ringrazio profondamente per il commento che hai fatto e le parole toccanti che hai scritto

Gianluca ha detto...

Io invece non la conoscevo..
buon fine settimana Daniele

lucia cirillo ha detto...

E' stato un piacere riascoltarla e sottolinearne la memoria.
Grazie

ArabaFenice ha detto...

Ciao Daniele, la poesia è bellissima, l'ho seguita live. Ma sei tu ad interpretarla?

mi piacerebbe pensare all'olocausto come "solo" (con mille virgolette) una parentesi di indefinibile atrocità della nostra storia. invece, ci sono ancora tanti, troppi olocausti ancora nel mondo e di tanti forse non siamo neppure a conoscenza.
la violenza purtroppo fa parte della nostra storia, probabilmente della nostra natura ma io non voglio rassegnarmi. tutti abbiamo il dovere di fare in modo che cose come queste non si ripetano più.
Dispiace vedere come invece l'impegno di alcuni si limiti a strumentalizzare la vicenda per le solite propagande politiche.
non è mia abitudine fare polemiche e non ne farò sicuramente su un tema tanto delicato. ma non si possono usare due pesi e due misure, a seconda della convenienza politica. commenti come quelli di alcuni visitatori che mi hanno preceduto dovrebbero essere scritti, ribaltati, il giorno che commemoreremo le foibe. perché gli esaltati comunisti non sono migliori dei fascistoni. i totalitaristi di sinistra non sono migliori dei totalitaristi di destra. scusami, ma ritengo che certe affermazioni offendano la memoria di tutti coloro che a causa dei totalitarismi hanno sofferto e sono morti, perché velatamente - e neanche tanto -assolvono alcuni eccidi, volendo circoscrivere la morte, la violena, la fame, le deportazioni, l'annullamento dei diritti dell'uomo al solo infelicissimo periodo del nazi-fascismo.

rudyguevara-simona ha detto...

hai fatto bene a postarla di nuovo,nn se ne parla mai abbastanza.risentendola,ho rivissuto le stesse emozioni della prima volta.grazie.

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

PER ARABAFENICE: SI sono io ad interpretarla.

ArabaFenice ha detto...

wow! ma sembri molto giovani... e sei anche un bell'uomo, complimenti!

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Grazie del complimento :-)))

E' di un anno fa ma di fatto sono uguale ad allora :-)))

Franca ha detto...

Il ricordo è sempre doveroso

francesca ha detto...

grazie daniele per averlo ricordato...

Erikù ha detto...

ciao Daniele,grazie per la bella poesia...

Erikù ha detto...

oltre alla poesia che è bellissima,ti faccio i complimenti per la tua interpretazione!!!

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Grazie ERIKU' :-)))

Daniele

Simona ha detto...

Anch'io avevo già visto il tuo video, ma l'ho rivisto proprio volentieri.
Un abbraccio...e non dimentichiamo mai, non solo quella tragedia, ma anche le tante che sono in corso ora.

lealidellafarfalla ha detto...

Mi piace il tuo modo di interpretare il testo a teatro, complimenti.
un caro saluto fabrizio

dressel1981 ha detto...

non dico in quale blog, ma stamattina ho letto un commento agghiacciante sui rumeni. mi duole ammenttere che non siamo riusciti a cambiare un cazzo. e in generale, attribuire un determinato comportamento a una determinata etnia è nazismo. i nazisti italiani si chiamano leghisti.

Moticanus ha detto...

Grazie per averci offerto l'opportunità di un ricordo poetico di qualcosa che fu l'antitesi della poesia!

fioredicampo ha detto...

a poesia è molto bella ed è stato emozionante ascoltarla dalla tua voce... e vederti.
L'hai recitata con passione. Bravo, bravo, bravo.
Un abbraccio:-)

honeyboy ha detto...

io non so mai cosa commentare in questi post
la memoria è fondamentale, non dimenticare è essenziale

giulia ha detto...

Bellissima davvero, complimenti... Giulia

isola08 ha detto...

splendida, Costanza

Lele ha detto...

Ciao Daniele!Davvero molto bella la poesia....é giusto non dimenticare....!

chit ha detto...

La poesia l'avevo già ascoltata comunque è sempre un piacere riascoltarla!

sam ha detto...

Ebrei, dissidenti politici, omosessuali, zingari.
I morti sono tutti uguali.

GG ha detto...

Già vista, e già ampiamente apprezzata!! ;)

donnanonmoderna ha detto...

Caro Daniele mi hai fatto stare col fiato sospeso con la tua poesia, adesso mi vergogno un po' dei miei poveri scritti, ho visitato anche il tuo sito e sono sinceramente contenta di essere tua amica...ti mando un abbraccio in questo giorno così importante per tutte le persone che hanno un cuore...Carmela.

emily forlini ha detto...

Complimenti Daniele, molto bella la poesia!
Un abbraccio e buon inizio settimana. ;)

desaparecida ha detto...

riascoltarti oggi,in 1 giorno che nn può passare inosservato,almeno come pensiero,è stato più emozionante della prima volta!
ti abbraccio

laterzafaccia ha detto...

Poesia gia vista e apprezzata.
Non dimentichiamo.

Arthur ha detto...

Bravo nel video, le poesie sono più complesse

My funny Valentine ha detto...

Be', per me è tutto nuovo: la tua poesia, la tua intensa interpretazione, il tuo blog. Mi prendo un po' di tempo per leggere con maggiore attenzione le tue poesie, e poi ritornare.
Ciao, conterraneo, a presto.
V

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie per le tue parole.

Sei e sarai sempre la benvenuta in questa Agorà

Daniele il Rockpoeta.