lunedì 17 dicembre 2007

L'Angolo del Rockpoeta: "Pioggia Sporca" & "Fraseggio Morente"

Ringrazio Cristina di Omnia Munda Mundis che, pubblicando quel post, mi ha fatto conoscere l'iniziativa di cui vi parlerò sotto appena dopo questa breve poesia:

PIOGGIA SPORCA

Serata di pioggia
Lui è lì
Fa il suo lavoro

I suoi genitori sono fuori
Una serata tranquilla.

Lui è conosciuto
Ottime referenze.

Lei, 5 anni
Spigliata
Respira vita e curiosità.

Allegria spenta
Da un gesto
Uno sguardo diverso.

E la morte non basta
L'Inferno non serve

E tu corri
Corri bastardo
Il mio odio saprà trovarti ovunque
E perseguitarti per l'eternità.


DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA.

Voglio anch'io aderire all'iniziativa contro l'abuso sui minori.

Vi chiedo di andare qui: http://www.psichesoma.com/iniziativa-blogger-contro-gli-abusi-sessuali-sui-minori/

Fate un post per sottolineare che anche Voi aderite a questa loro iniziativa.

Io per parte mia dò loro voce e amplificazione massima per pubblicizzare un'iniziativa importante come questa.

Daniele Verzetti, Rockpoeta.

---------------------------------------------------------------------------

E' un periodo che le notizie che leggo non mi colpiscono più di tanto. In parte perchè capita che ne abbia parlato già in precedenza diffusamente magari anche con più post, in parte perchè, come spesso accade, la maggior parte delle news sono assolutamente standardizzate ed omologate per le masse e quindi non mi interessano.

Ed allora per la serie "La notizia oggi la faccio io" anche oggi "parliamo" di un tema che voglio trattare a prescindere dal fatto che ora non sia così di attualità.

Il primo dicembre scorso è stata anche (oltre alla giornata contro la privatizzazione dell'acqua di cui scrissi) la giornata mondiale per L'AIDS.

Ne voglio parlare adesso, in primis perchè intanto in quei giorni tutti ne scrivevano mentre l'iniziativa lanciata da Franca ed altrettanto importante aveva, rispetto a questa si intende, meno visibilità e poi perchè voglio trattare di questo tema sotto un'ottica diversa da quella forse comune. Questa poesia è stata scritta immaginandosi di essere e mettendosi nei panni di un malato di AIDS. Le sue emozioni, le sue paure le sue esperienze.

Ed allora dopo averla letta poi pensate al Vaticano che vorrebbe questa gente gettata via come rifiuti dentro un cassonetto o magari altrove. Spazzata via come briciole fastidiose di immoralità.

Questa poesia è per chi invece crede nell'amore: E aggiungo ricordate sempre di usare il preservativo. Amare non deve essere sinonimo di morte. MAI!

FRASEGGIO MORENTE

Salve a tutti
Hello Folks
Sono l’appestato di questo millennio.

Sono un paradosso esistenziale
Economicamente poverissimo
Ma necessitante
Di cure…..“da ricchi”

Sono un “Aidsato”
Fresco neologismo
Di disgustosa efficacia
Per indicare quelli come me.

Ma la sapete la novità?
Anche qui abbiamo malati di Serie “A”
Che meritano più compassione
E più attenzione
Ed altri che… .se lo sono meritato!

Bambini,
Frutti del peccato per la Nobile Chiesa
Innocenti nati dentro una pancia morta
Venuti alla luce con difficoltà estrema
A causa di una scarsa visibilità
dovuta ai fumi dell’alcol
ed all’offuscamento dell’eroina.

Ma sono lo stesso colpevoli.

E poi ci siamo noi

1985, i miei primi 15 anni
ancora si sa poco o nulla
di questo flagello.

Una cosa però io la so. Amo i ragazzi.

Stessa età,
stesso desiderio e curiosità
di voi eterosessuali.

Di te,
giovane ragazza inquieta
E di te
Allupato quindicenne
che scopri i primi brividi
dell’innamoramento.

Ma di altro non si sapeva
Io non lo sapevo.

Tutto splendido.

Per anni la mia vita continua
Normale
Storie ordinarie
Come tutti.

Ma dieci anni dopo
La svolta

Sento le mie forze
Cedere sempre più frequentemente
Mi controllo.

E la Realtà non mi lascia più scampo.
Le analisi parlano chiaro.

È conclamato
Più niente da fare
Solo cercare di limitare
I danni
E le sofferenze

Ma i soldi mancano.

E manca
Soprattutto
L’appoggio ed il sostegno umano
Della gente.

Di tutti
Anche dei miei…. “simili”

Pochi accanto a me
Non la mia famiglia
Solo un paio di amici veri.

2005: 35 anni
e dimostrarne 80.

Avere 35 anni
Senza più la forza
Di urlare la mia rabbia
Il mio dolore
La mia paura di morire.

E
Anche se mi sto sdraiando
Qui
Per terra
Non sono per niente stanco
Non sono per niente stanco
Per… niente… stanco…

Ho solo freddo
Tanto freddo
F r e d d o...


DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA.

43 commenti:

Cristina ha detto...

Ti ringrazio per aver aderito all'iniziativa di Daniele.

Amo le tue poesie.
Mi emoziono. Riesco a scrivere poco, freddo e buoi questa mattina, scusa.

un saluto caro.

Cri

Cristina ha detto...

buio, scusa ancora

mario ha detto...

Bellissima iniziativa,fai bene a darle voce con il tuo blog e con quella poesia bellissima,emozionate.
La tua poesia esprime tutta la verità,la crudeltà.......
il tuo odio che è anche il mio.
grande daniele

ArabaFenice ha detto...

L'iniziativa contro la violenza sui minori la sostengo con tutto il cuore e spero di riuscirla a sostenerla anche con un post.

Il tema dell'AIDS è sempre, purtroppo, attuale anche se ultimamente si è allentata l'attenzione. Questo è un errore perché il pericolo di contrarla è sempre in agguato.

isola08 ha detto...

Bell'iniziativa, la tua voce poi suona alta...
Ci piacerebbe se venissi a trovarci anche qua
http://lisolasconosciuta.splinder.com/

Richie ha detto...

sono felice, daniele, che la trasferta romana sia stata un successo. rockpoeta rules!

sam di Non contro ma per! ha detto...

Bravo, Dan.

lealidellafarfalla ha detto...

sempre belle le poesie.
Sposo completamente l'iniziativa che è un imperativo categorico
Ciao Fabrizio

eva ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Guernica ha detto...

Scusa il post annullato, ma senza accorgermi l'avevo inviato con il nick della mia amica a cui sto rubando il pc...:)
Ti dicevo che apprezzo le aniziative a cui aderisci.
E' fantastico come riesci a sposare la poesia ai "fatti della vita".
A presto!

Anonimo ha detto...

E queste sarebbero poesie?
Ma per favore!
Il tema è senza dubbio importantissimo, ma non chiamiamo poesie quegli elenchi di frasi fatte. Grazie.
A.

Gianfranco Guccia ha detto...

Carissimo Daniele, ancora una volta offri spunti di riflessione degni della massima considerazione, e come sempre, anche se suscitati da eventi dolorosi, i tuoi versi accompagnano chi ti legge in un malinconico viaggio introspettivo a ricercare dentro la propria anima, la forza per ribellarsi; combattendo quell'assuefazione alle nefandezze che può impadronirsi di ognuno di noi, portandoci, inconsapevolmente, ad accettare passivamente delitti e tragedie che si compiono ogni giorno sotto i nostri occhi.
Si può e si deve reagire a questo stato di cose!
Con tutta la mia solidarietà.
Gianni.
P.S. un saluto particolare alla mia Blog-Partner Arabafenice.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER "A" di anonimo:

Peccato che tu sia l'unico a pensarlo.

Sei libero di non leggermi ma atteggiamenti offensivi non saranno tollerati

Io ho il coraggio di firmarmi

Daniele Verzetti Rockpoeta.

Sergio ha detto...

Circa sei mesi fa era stata lanciata, per il 23 giugno, la giornata dell'orgoglio pedofilo! Non ve ne ricordate?

Vedi
http://sp1938.blogspot.com/2007/06/tenere-docchio-chi-acquista-candele-blu.html

Da inorridire!

BC. Bruno Carioli ha detto...

Sono poesie."A" può pensarla come vuole, se si firmasse apriremmo un confronto......Forse.

titania ha detto...

E' un'iniziativa molto bella ed importante. I bambini, in una società civile, sono responsabilità di tutta la comunità; se mi è concesso come non-blogger, farò anch'io sicuramente un post. Ad Anonimo vorrei dire (se si fosse presentato, almen con un nick) che i poeti sono speciali proprio perché esprimono il sentire comune; sanno mettere insieme le parole che tutti - chi più, chi meno lol - conosciamo, ma il risultato è un'emozione unica, che soltanto, appunto, la poesia ti può trasmettere.

daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Benvenuto Bruno! E' un piacere ospitare un artista del tuo spessore. Per chi ancora non lo sapesse lui è un bravissimo vignettista e lo si può vedere visitando il suo blog.

Blog, Bruno che mi sono permesso di linkare se non ti dispiace.

Ciao
Daniele

Giovanna Alborino ha detto...

molto belle le tue poesie e fai bene a dar voce a notizie cosi importanti..
dovrebbero farle i "grandi", ma la verita' preferiscono nasconderla..
un abbraccio

andrea ha detto...

Aderito all'iniziativa .

libero83 ha detto...

sai qualè il problema? e che vedo pochi che si ribellano alle tante scemenze che sta dicendo ultimamente il vaticano, in particolar modo raitzinger, non ultima quando ha criticato la ricerca sulla sperimentazione delle cellule. sai sono sempre più tentato di scomunicare il mio blog....

a proposito, belle poesie comunque!

daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Io sono molto poco avvezzo a mettere banner. Ne ho pochissimi rispetto alla media dei blog.

Ritengo che il vero banner per qualcosa o la vera scomunica nascano da quello che scrivi.

Il tuo blog è un banner vivente contro la mafia e sono onorato di essere tra i tuoi link nonchè di averti qui a commentare.

La nostra voce non deve smorzarsi mai, le nostre voci devono "salire alte" e levarsi contro il marcio che vediamo intorno a noi.

Grazie per essere passato torna quando vuoi sei sempre il benvenuto

Daniele

lucia cirillo ha detto...

Alla faccia di A., tutti pensiamo che le tue poesie vibrano di armoniosa verità (che cavolo significa elenchi di frasi fatte!!!). Scusa, ma non tollero certi commenti gratuiti...

L'infanzia negata, violentata o abbandonata, è il prologo di una umanità "svalutata".

Monicanta ha detto...

Il vaticano è l'unica istituzione che nel corso degli anni non si è evoluta... fosse per loro brucerebbero ancora le donne sul rogo accusandole di stregoneria...

moticanus ha detto...

Bravo mi è piaciuto il tuo incipit. Solitamente i media nazionali e locali parlano di qualcosa perchè "bisogna" parlarne. La violenza sui bambini è tema del giorno se scoppia un caso come Rignano Flaminio. Si parla di Aids se Tal Dei Tali organizza il mega concerto per raccogliere fondi. E' vero purtroppo che queste cose accadono nel quotidiano e colpiscono persone comuni. Parlarne ogni tanto è ok, ma non abbassare la guardia sempre è meglio.

Complimenti Rockpoeta!


- Moticanus
- LaProvDiRagusaInBlog
- 0932Blog.it

giulia ha detto...

Sempre molto bello quello che scrivi e fai, un abbraccio, giulia

chit ha detto...

Bellissime parole, dritte al cuore come sempre!
Bravo Daniele ;-)

rudyguevara-simona ha detto...

hai ragione,la società nn aiuta i deboli,chi resta indietro,la chiesa etichetta i malati di aids come peccatori(ma in compenso nn trova niente da ridire contro i pedofili,strano ma vero!).parole molto toccanti,le tue,come sempre.pubblicizzerò l'iniziativa,in questi giorni nn ho scitto niente,ma provvederò!

Pino Amoruso ha detto...

Ovviamente aderisco all'iniziativa, con un post che non avrei mai voluto pubblicare.
A presto

Arthur ha detto...

Un pò crude ma sei bravo

Francesco Candeliere ha detto...

Bravo Daniele.Complimenti per la tua ottima iniziativa.
Chi compie violenza sui minori merita pene esamplari.La pena capitale mi sembra la via più gusta verso i pedofili.Ma visto che in Italia i pedofili non fanno nemmeno il carcere....allora mi accontanterei anche della castrazione fisica.
Daniele, la mia voce è tua alleata nel gridare l'odio verso questi mostri purtroppo spesso impuniti.
A presto

Giovanna Alborino ha detto...

buongiorno..

Franca ha detto...

Questo giorni sono parecchio incasinata, ma appena posso parlo anch'io della pedofilia, un reato abominevole

Antonio ha detto...

Sono Antonio, ovvero l'A. di cui sopra. Non mi ero firmato per esteso perché pensavo di aver scritto il mio nome nello spazio "nickname", invece sono entrato come anonimo.
Dicevo, e ribadisco, che queste non sono poesie, ma frasi fatte. Non trasmettono niente, sono assolutamente astruse. E poi viva la modestia, direi: caro Rockpoeta, se tu pensi che io sia l'unico a pensarlo, vivi pure nel tuo brodo di giuggiole, coccolato dai tuoi quattro pseudo ammiratori. Io almeno sono sincero.

titania ha detto...

Per Antonio: stai esagerando. Le poesie di Daniele Verzetti possono non piacerti, ma sono poesie e sono valide; il solo fatto che tu stia a parlarne dimostra che, in qualche modo, ti hanno colpito. E' vero che spesso il linguaggio è, in apparenza, semplice... uno le legge e dice: sì, è quello che volevo dire io, è ciò che provo io! Ma,come si diceva ai miei tempi, qui cascal'Asino (con tutto il rispetto naturalmente): perché tu non lo hai detto, o comunque non così. E il Rockpoeta ha dato voce al sentire di molti di noi, e voce a molti che non possono difendersi o esprimersi.

antonio ha detto...

Titania, non sono d'accordo. Non metto in dubbio che scrivere, in generale, significa comunicare. Mi sembra ovvio. Io mi sono chiesto se questi testi siano o meno poesia e mi sono risposto di no. E, credimi, di poesie ne ho lette e ne leggo. Anche "Georgie che corre felice sul prato / nel suo bel mondo che pare incantato" comunica qualcosa che nessun altro, prima, aveva mai detto. Ma questo non significa che sia poesia. Se scrivo: "Ho caldo, ho caldo, oh quanto ho caldo", ho scritto qualcosa, ma non ho scritto una poesia. Ormai con Internet tutti possono pubblicare tutto, dicendo quello che pensano e trovando senza dubbio degli "ammiratori". Se da un lato questo aumenta la possibilità di comunicare, diminuisce il livello della comunicazione stessa. Anche le mie compagne di classe quando facevo il liceo scrivano dei versi sul diario dicendo che erano delle poesie. Per loro forse lo erano davvero e magari anche per qualche compagno emozionato dalla rima cuore-amore. Ma siamo sinceri, non erano poesie! Ciao!

remyna ha detto...

anche io ho aderito all'iniziativa di daniele.
i tuoi versi sono così struggenti...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Senti Antonio non ti piacciono amen.

Poi non posso piacere a tutti, per carità lo so bene.
Me ne faccio una ragione e vivo lo stesso.

Io continuerò a postare quello che mi va e se non ti piacciono le poesie puoi pure saltare il post o commentare altri post dove le mie poesie non ci sono. Oppure se non ti va proprio il mio blog in toto puoi anche non tornarci.

Credo che ora l'argomento sia stucchevole. Intanto ognuno rimane della sua opinione. Anche perechè io utilizzo le poesie per parlare di temi sociali che mi stanno a cuore. Quindi proseguire in questa disquisizioine mi sembra ripeto stucchevole. Per me finisce qui e mi occuperò degli altri post.

PS Se da me ti aspetti che scriva versi con parole quali per es"lavico fondo" mi spiace ma caschi male. Trovo termini del genere vuoti, falsamente intimisti e barocchi.

Ti ringrazio per esserti firmato
Daniele il Rockpoeta.

Anonimo ha detto...

Molto toccanti le tue poesie.Mi sembrano un importante apporto a questa voce che si è alzata contro la pedofilia.Non bisogna mollare!
Grazie per le gradite visite.

Cristiana

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie Cristiana, e grazie a te per aver anche tu aderito a questa iniziativa.

antonio ha detto...

Nessuno dice che i temi non siano interessanti, anzi. Solo che queste non sono poesie. Fine.

Anonimo ha detto...

Da molto tempo mi occupo di abusi sui minori, di qualsiasi tipo. Alcuni miei articoli si trovano qui:

http://azur.altervista.org/modules.php?name=News&file=print&sid=3199

http://www.mentecritica.net/giornata-mondiale-dellinfanzia-salviamo-i-nostri-bambini-dal-ritalin/il-futuro-e-nei-giovani/daniela-tuscano/2136/

http://danielatuscano.wordpress.com/2007/11/20/no-ai-baby-zombies-un-passo-avanti/

Sul sito di Massimiliano Frassi poi, da me sopra citato, si trova un'altra mia intervista al presidente dell'Associazione Prometeo.

Daniela Tuscano

DanieleMD ha detto...

Scusa l'intrusione nei commenti ma vorrei chiederti se è possibile cambiare il link dell'iniziativa perchè, avendo sul mio blog cambiato indirizzo e peramlink, alla fine la gente che cerca l'informazione si trova davanti ad una pagina d'errore.
Dato che sono ancora tanti i commenti e le persone interessate e che vorrei a breve rilanciare l'inizativa mi farebbe piacere se cambiassi lindirizzo del vecchio link con questo nuovo:
http://www.psichesoma.com/iniziativa-blogger-contro-gli-abusi-sessuali-sui-minori/

Ti ringrazio in anticipo per l'aiuto e per il sostegno a questa iniziativa che, anche grazie al tuo sostegno, ha raggiunto un successo enorme :)
DanieleMD

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sicuro lo faccio subito. Grazie per avermi avvisato.