venerdì 21 dicembre 2007

L'Angolo del Rockpoeta: "Buon Natale..."

Prima degli auguri più classici, quelli di rito per intenderci, parliamo di alcuni lati poco edificanti del Natale....


BUON NATALE

Buon Natale!!!
Siete qui Adesso?

Curioso
Venite da noi sempre in queste amene ricorrenze…

Una volta l’anno
Sentite il bisogno di lavarvi la coscienza

Giusto pochi minuti
Poi mi lascerete qui da solo
Con i “miei amici” (solo uno ancora capisce
cosa gli accade intorno, gli altri non sono autosufficienti
in alcun modo da tempo…)

<< Ehi salutate il nonno ora, che è tardi e vuole riposare>>…

Già,
riposare
come se qua dentro
non avessi mai il tempo di... riposare…

Ore interminabili di nulla,
Io che ho sempre odiato vegetare!

La morte
Se giungesse adesso,
sarebbe davvero il miglior regalo
Per questo Natale............. (Nonno Carlo)



Buon Natale!!!

Scusate,
Verrei anche da voi ma
Ho qualche impedimento
Nel farlo

No,
il problema non è mio
né della mia sedia a rotelle

E’ VOSTRO
Che non permettete a me
Di salire da voi….... (Luca)



Buon Natale….
Non preoccupatevi
Non vi abbraccio…
E non temete
Non ci Rimango più ferito
Per questo ormai….

Altre sono le ferite che devo curare….

So che Mi evitate come la peste:
All’inizio Si
Era difficile comprenderlo
Accettarlo.

Ora no
Lo so, lo immagino
Ve lo leggo negli occhi
Il vostro orrore,
Il vostro disgusto
E, quando sono fortunato,
La vostra paura…....... (Enrico)


Siamo come tre amici al bar
Tutti a casa di Luca
(Si anche Nonno Carlo il quale poteva uscire
se avesse solo saputo dove andare…)

E festeggeremo questo Natale insieme
Dopo tanti Natali da soli

Insieme
E nelle nostre disgrazie
Ci consola il fatto
Che questa volta
In questo Natale
Noi saremo molto meno soli
Di Voi.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA

38 commenti:

Pino Amoruso ha detto...

Bella veramente...purtroppo hai descritto tante realtà, ma soprattutto inviti alla riflessione.Non bisogna essere egoisti, bisogna pensare anche un pò agli altri...
Buona giornata :-)

Alicesu ha detto...

anche qui vedo che impera la positività.
E' giusto così. Dietro al natale si celano oscuri segreti che segreti non sono.

Giovanna Alborino ha detto...

molto bella, una triste realta', tutto vero cio' che hai scritto..
un abbraccio
gio

Cristina ha detto...

Hai dato loro voce e anima e dignità e anche un filo di speranza nella consolazione dello stare insieme.

Buona giornata.

Un sorriso.

Cris

honeyboy ha detto...

i retroscena del natale

Franca ha detto...

Hai colto nel segno.
Siccome a Natale ci sentiamo tutti buoni, possiamo spendere qualche minuto del nostro preziosissimo tempo per quegli anziani che per tutto il resto dell'anno dimentichiamo

Monicanta ha detto...

Forse lo spirito del Natale dovrebbe essere quello di tendere la mano a chi ne ha bisogno , invece che spendere soldi in regali inutili e riunirsi in tavolate ipocrite con persone che vediamo una volta l'anno... io ho imparato che natale è tutti i giorni.. perchè ogni giorno c'è qualcuno che ha bisogno di aiuto perchè bisognerebbe amare tutto l'anno non solo a natale.. perchè a natale tutti si sentono più buoni , più tolleranti.. ma il 27 dicembre si ritorna a d essere gli stronzi di sempre...

mario ha detto...

Come sempre hai descritto la realtà nel tuo modo...una realtà tristissima.......
Mia nonna ha vissuto tutta la vita a casa mia con me ed è stata l'esperienza più bella della mia vita......la gente questo non lo capisce

Arthur ha detto...

Auguri alternativi del Rockpoeta...
Auguri di buon natale anche a te Daniele.

moticanus ha detto...

La ricorrenza delle festività "costringe" molti nuclei familiari a ricongiungersi, spesso in modo forzoso. Non saprei dirti se la cosa più giusta sarebbe il continuare ad ignorarsi o - come spesso si usa fare - darsi questi appuntamenti una tantum!!! Bah!!

- Moticanus
- LaProvDiRagusaInBlog
- 0932Blog.it

Finazio ha detto...

Tantissimi auguri anche a te. Se frequento di meno il tuo blog, come tutti quelli che adoro, è solo perchè ho un piccolo problema agli occhi e non posso stare troppo tempo davanti al monitor del pc. La stima e l'ammirazione sono immutate. Un abbraccio!

Laura ha detto...

Hai descritto in modo delicato ma fermo una realtà che purtroppo esiste.
Mi vengono in mente anche tutti gli anziani nelle case di riposo, dei quali ci ricordiamo solo in occasioni "forzate", come le feste, o i compleanni, e che durante il resto dell'anno ignoriamo quasi totalmente.
La società è cambiata: una volta gli anziani restavano in famiglia, accudivano i nipoti, erano figure sulle quali fare affidamento.
Oggi portroppo molti di loro si sentono un peso, e questo è veramente triste.
Un caro saluto

titania ha detto...

E' una poesia che emoziona, sconvolge il nostro (auto)-compiacimento e la placidità, fa riflettere. E' una bella poesia, con tanto di "pointe" finale; ma dal Rockpoeta non mi aspettavo niente di meno.

Polis ha detto...

Auguri di Buone Feste da Francesco del blog Polis.
www.polisfs.blogspot.com

flo ha detto...

Complimenti come sempre e ricambio gli auguri, Buon Natale a presto! :*

tommi ha detto...

amaro che si mischia al dolce creando una situazione di imbarazzo totale. complimenti per la freddezza, a volte necessaria.
tommi.
p.s. blogger for burma è fermo?

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER TOMMY: Al momento sì a livello di post anche se chiunque dei bloggers for burma può postare quando vuole ovviamente. Poche notizie e molto silenzio, e questo oceano di mutismo non è facile da abbattere.

Ma chiunque abbia segnalazioni può sempre comunicarcele sia tra i commenti che per mail.

Ciao
Daniele

chit ha detto...

Tristemente tutto terribilmente vero!

Tanti tantissimi auguri Amico mio, in bocca al lupo per le tante attività che ti vedono impegnato e che possa cominciare a raccogliere le soddisfazioni che meriti. Sai come la penso su di te e quindi chiudi questo 2007 annoverando il nostro incontro tra i "lieti avvenimenti". Sei una persona a cui posso solo augurare tanta tanta serenità e gioià per te e i tuoi cari perchè so che la saprai vivere nel modo giusto, senza eccessi magari ma con il cuore!

Un abbraccio

il parra ha detto...

Grazie Daniele, ricambio con grande, grande piacere. ciao!

lucia cirillo ha detto...

Anche a me il Natale non fa che acuire il mio perenne senso di rabbia e sdegno nei confronti di chi non mostra alcuna sensibilità verso il prossimo "debole". Quello che è peggio è che il mio disprezzo aumenta quando mi rendo conto che questa "sensibilità" si manifesta soltanto nelle "sante feste"...non mi basta sapere che questo in fondo "è meglio di niente"...l'ipocrisia delle buone azioni "a comando" è una cosa disgustosa! Buon Natale a chi ha il coraggio di "rivoluzionare se stesso" per tutta la vita. Non vedo altre maniere di sconfiggere la Solitudine e le barriere sociali.

Mat ha detto...

daniele io ne approfitto per fare gli auguri a te e a tutti i tuoi lettori.
sono onesto nel dire che mi piace l'aira che si respira nelle feste, adoro questo periodo per le ferie e per tanti altri motivi riconducibili alla felicità di star con la mia famiglia e di vivere qualche giorno rilassato e spensierato.
mi piace anche per i regali, più che altro per il gesto...sia farli che riceverli.
come me ce ne sono tantissimi, ma nessuno (me compreso ovviamente) deve mai dimenticarsi delle persone che soffrono.
grazie per avercelo ricordato e per la tua umanità
Mat

Sergio ha detto...

Buon Natale a Daniele ed a tutti i suoi lettori.

Farfallaleggera ha detto...

Caro Daniele ho letto gli auguri che mi hai lasciato sui due blogs e li ricambio di vero cuore. Confesso che il Natale mi manda in crisi perchè vedo attorno a me troppa ipocrisia. Ho pubblicato una poesia sul blog di splinder, non so se l'hai letta. Cmq ho fatto copia ed incolla da
http://www.peacelink.it/nobrain/a/24424.html
Condivido in pieno quello che ha scritta l'autore. Io credo che solo se mai si realizzerà questo sogno io potrò dire a grande voce...Buon Natale a tutti
Ciao a presto giò

giulia ha detto...

Buon Natale caro amico.. Ho messo il link contro l'abuso dei minori, mi sembrava bello dedicare a loro questo Ntale, Giulia

Erikù ha detto...

ciao Daniele,questo tuo post mi ha toccato ancora di più degli altri...
grazie per riuscire a farmi riflettere su aspetti che talvolta per superficialità o distrazione dimentico.

Silvio Irio ha detto...

Ciao Daniele...Non mi ha sorpreso che l'immagine del mio post abbia potuto scatenare in te, persona così sensibile, una così grande ispirazione...
Per me è un onore che persone come te possano riflettere insieme a me su temi così profondi...
Non ci sono problemi...leggerò con piacere quanto scriverai in più
Ciao

Poetryfree ha detto...

Daniele... prima di tutto ti auguro un felicissimo natale, e un sereno anno nuovo.
Quello che hai detto, è purtroppo una parte del natale.

Ricordo un aforisma di Woody Allen che dice: “saggio è chi riesce a vivere inventandosi le proprie illusioni”
La mia illusione: l’unica vera soluzione ai problemi dell’umanità… il rispetto di quel “comandamento” che rivoluzionò la vita di chi cominciò a seguirlo…

“AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO” io aggiungerei... NON SOLO A NATALE...

Non accadrà mai… ma è un’illusione...

Simona ha detto...

Natale per lavarci la coscienza...ecco cos'è per tanti di noi e poi, il giorno dopo, subito a pensare a dove passare il Capodanno...quanta tristezza e quanta solitudine.
Dato che non so se nei prossimi giorni potrò bazzicare la rete, ne approfitto per farti gli auguri di rito: buon Natale e, soprattutto per te, l'augurio di un anno ricco di poesie!

Elys ha detto...

Ciao Daniele! La tua poesia tocca una problematica che spesso viene dimenticata, tanto le televisioni e i giornali sono presi dal descrivere cosa regalano gli italiani per questo Natale o dove lo vogliono trascorrere. Bella davvero, anche se mi ha messo tristezza.
Ti auguro un buon Natale e un felice anno nuovo!

Anna ha detto...

Buon Natale Daniele e l'augurio di tutto il meglio per te.
Con affetto.
Anna

lealidellafarfalla ha detto...

sempre pungenti e impegnate le tue parole fanno riflettere.
un carissimo augurio di buon natale
fabrizio

Romina ha detto...

Tantissimi Auguri! :)))
Io penso al Natale come a un momento da vivere serenamente e con sobrietà, cioè con raccoglimento, proprio nella consapevolezza che tante persone soffrono.

Richie ha detto...

Realtà scomode, che esulano dall'allegria finta e costruita come in banali spot pubblicitari, ma per cui val la pena di lottare perchè almeno "per loro" sia una natale migliore...

Ciao Daniele

Luca ha detto...

Tanti Tanti Cari Auguri di un Buon Natale pieno di serenità per te e le persone cui vuoi bene.

Luca.

caramella-fondente ha detto...

“La via della pace è possibile solo se l’uomo migliora nel profondo. I grandi capi delle religioni teistiche dovranno chiedere a Dio perché accade tutto ciò, mentre le altre religioni, che hanno una visione legata a causa e condizione, come il buddismo, sostengono che se c’è tanta guerra è frutto dell’azione dell’uomo, frutto dell’intenzione umana stessa. Per questo motivo soldi e tecnologia non possono risolvere i nostri problemi. Tutte le grandi religioni, anche se diverse tra loro, hanno enorme potenzialità di realizzare la pace interiore ed è l’unico mezzo per arrivare a una pace reale”.DALAI LAMA....
BUONE FESTE....

Giorgia ha detto...

OT: Daniele i miei più sinceri auguri di Buon Natale a te e famiglia.

fiordicactus ha detto...

Come dice quella pubblicità: "La mia banca è diversa!", sarebbe bello risponderti: "la mia famiglia è diversa!" . . ., ma peccheremmo di presunzione, dovremmo aggiungere "fino a qua!" Perchè, anche se i genitori seminano bene, a parole e coi fatti . . . come sarà il futuro?
Per quest'anno è andata bene, e continuerò a "lavorare", perchè le nuove generazioni, non diventino insensibili ai problemi . . !:-)

Baci e Buon Natale, in ritardo, se non fossi passato da me . . . Buon anno in anticipo, per portarmi avanti!
Ciao Rosangela

ArabaFenice ha detto...

Hai ragione. Il Natale nel migliore dei casi (quando non è sinonimo di festa, abbuffate, regali) è per molti l'occasione per lavarsi la coscienza.