giovedì 4 ottobre 2007

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Fattore "M".

COMUNICAZIONE DEL ROCKPOETA: IL POST SULLA PROPOSTA PER LA BIRMANIA LO TROVATE SOTTO A QUESTO. NON MANCATE DI LEGGERLO :-)))

Daniele Verzetti, Rockpoeta.
----------------------------------------
Tutti ne parlano tutti lo cercano peggio di Figaro! Ora che poi pure Grillo lo ama.... Parliamo, anzi scriviamo o meglio scrivo di Mastella e della sua richiesta di oscurare un blog che di fatto fa satira mettendo in risalto l'ipocrisia del Ministro che invece di fare vera politica si occupa di colpire chi gli muove critiche anche salaci.

Lui sembra abbia perfino accusato quel blog di atteggiamento nazista... esagerato!

Altri per tutta risposta si sono chiesti invece (vero Finazio?) se non sia lui il nazista....

Io vorrei limitarmi a chiosare il tutto con il commento che ho proprio lasciato sul blog di Finazio.

Mastella più che nazista, a mio parere, sembra avere un comportamento più vicino a quello dei suoi amici a cui ha fatto anche da testimone alle nozze....

Chiudere un blog è come prendere un testimone scomodo e infilarlo dentro un pilone di cemento.

Non c'è differenza: sono entrambi scorie da eliminare.

----------------------------------------

Vorrei invece aprire un dibattito su un'altra vicenda che vede anche qui coinvolto Mastella ma, nell'ambito di quello che voglio trattare io, in modo marginale.

Il Ministro Mastella ha infatti chiesto la rimozione (rectius trasferimento....) del PM De Magistris. Ovvio lo sdegno di tutte le persone oneste, sdegno al quale con forza mi associo.

Resta un piccolo dubbio inculcatomi da un blog che ho "beccato" per caso questa mattina (http://www.ilcircologiovani.it/blog.asp) dove ho letto che oltre al PM De Magistris, il Ministro Mastella avrebbe chiesto pure la rimozione (rectius, anche qui trasferimento...) del Procuratore Capo Lombardi.

Perchè, mi chiedo, questa giusta insurrezione per una proposta liberticida come quella di Mastella non riguarda anche il Dr. Lombardi? E badate bene me lo domando senza ironia, ma proprio davvero per sapere come stanno le cose.

Domanda questa che ho posto sul blog di Di Pietro esattamente in questi termini.

Spero di avere risposta da lui, spero ho detto....

Intanto, per ingannare l'attesa lol, volete rispondere voi?

18 commenti:

alicesu ha detto...

ho già letto dal buon Finazio... senti, ma mi spieghi bene sta storia che Grillo amerebbe Mastella? Non più tardi di ieri sono capitata sul suo blog perchè avevo letto la cosa da qualche altra parte e nell'ultimo post lo prende per il culo, come sempre.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Welcome Alicesu!!!!

Ti rispondo subito:

Fase 1: giustamente Grillo attacca Mastella visto anche quello che ha combinato.

Fase 2: tutti lo attaccano e allora Grillo, decide di andare "controcorrente" e lo difende dicendo che l'indulto lo volevano tutti; Ok vero ma allora dillo subito e cmq restano in piedi tutte le altre accuse che Grillo, ma non solo lui, gli hanno mosso in questo periodo e, altri, anche in passato.

Fase 3: per paura di essere accusato di dietrofront ora lo attacca nuovamente per far vedere che lui fa come gli gira.

Insomma, coerenza vorrebbe forse che si attaccasse Mastella per quello che gli si addebita ma con onestà intellettuale fin dall'inizio.

Grillo quando decide di essere un dissacratore ed una persona che vuole denunciare storture della società in cui viviamo mi trova dalla sua parte (vedi telecom per es) ma quando decide di fare il Messia mi sembra che esca un po' fuori dal seminato.

E questo mi rincresce moltissimo perchè perdiamo un ottimo elemento capace di fare denuncia vera senza acquistare la soluzione perchè Grillo non è la panacea per tutti i mali della nostra Società.

Torna di nuovo a trovarmi :-)))
A presto
Daniele

chit ha detto...

Ormai è chiaro che il Sig. Ministro di Grazie e Giustizia fa esattamente ciò che non deve alle persone sbagliate. Quello che dovrebbe fare (leggasi caso PARLANTI) lo evita accuratamente!

ArabaFenice ha detto...

Su Mastella siamo perfettamente d'accordo. E' un personaggio che incarna tutti i simboli della malapolitica italiana. Pagnottista, pronto a saltare a destra e sinistra per convenienza, arrogante. Tanto per andare sul leggero. Ho visitato il blog clone e non vi ho trovato mai nulla di censurabile. Il blog ha adottato una linea dura ma non è mai sceso al vituperio di Mastella persona.
Tuttavia, il gran baccano che si sta creando attorno alla figura di Mastella, rischia di fare passare inosservate le scelleratezze di altri che non sono da meno. Pensiamo a Visco che anche questa volta l'ha fatta franca e la soddisfazione espressa da Prodi per averne ottenuto l'impunità.
Penso che l'intervento di Grillo, che SOLO su certi aspetti ha spezzato una lancia a favore di Mastella, trovi senso in quanto ho appena scritto.
Per il quesito da te posto non ho una risposta. Molto spesso la solidarietà rispetto a certi casi non viene espressa perché non se ne è al corrente. quindi la domanda deve essere piuttosto: "Perché nessuno ne ha parlato?"

Gianni ha detto...

Un caro saluto a tutti i partecipanti alla discussione.
Ritengo che la rimozione del Procuratore Capo Dott. Lombardi non abbia sollevato le stesse manifestazioni di solidarietà riservate al P.M. De Magistris proprio per i contrasti esistenti tra quest'ultimo ed il suddetto Capo della Procura; sembra quasi che il Ministro abbia voluto "punire" il P.M. per aver portato avanti un procedimento penale "scomodo" ed "inviso" ai "poteri forti", e contemporaneamente "punire" il Dott. Lombardi per essersi lasciato sfuggire di mano il "guinzaglio".
Probabilmente è solo un mio "cattivo pensiero".

Gianni.

Franca ha detto...

Il blog "incriminato" da Mastella non l'ho mai letto e quindi non mi posso esprimere sui contenuti, ma penso che chi non sa accettare le critiche non possa fare una buona politica.

Il Procuratore capo pare non sia una figura così limpida e una delle accuse a De Magistris è proprio il suo rapporto con lui

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie a Gianni e Franca per avermi chiarito la situazione in relazione alla questione Lombardi/De Magistris.

Quanto a Grillo, Arabafenice, ti ribadisco che quando fa denuncia mi trova spesso d'accordo con lui, ma quando non si limita a denunciare ciò che non va e decide che solo lui ha la soluzione per tutto, in quel caso resto perplesso.

Poi che tu abbia ragione che Mastella rischia di fare da parafulmine siamo d'accordo, però sta a chi vuole fare satira e/o denuncia il compito di non cadere in questo tranello.

alicesu ha detto...

Daniele: Mah... rimango basita. Innanzitutto non so chi siano le persone che volessero l'indulto (intende gli altri politici? Allora ha ragione).
E poi, soprattutto, non mi è mai capitato di sentir spendere buone parole per Mastella... Ok che io non segua più di tanto nè Grillo nè Mastella...
non può essere stata una difesa nel senso: non troviamo il capro espiatorio perchè tanto l'indulto lo voleva tutta quella manica di zuzzurelloni?

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Per Alicesu:

Onestamente anche fosse così avrebbe allora dovuto attacarli tutti fin dall'inizio, quindi ha fatto un errore di valutazione quantomeno. Io penso che quando tutti lo criticavano per distinguersi si è semplicemente tirato fuori dalla mischia.

Davide ha detto...

Grillo sta diventando un politico!!! ecco il xchè a tutto!

Luca ha detto...

Caro Daniele, tu sai che per me Mastella è indifendibile, fa cazzate che le stragrande magioranza della popolazione italiana non riesce nemmeno a pensare.
Però stavolta poverino non ha tutti i torti.

Allontanandoci un momento da tutti i discorsi Grillici e sulla Casta che è intoccabile, De Magistris ha intercettato senza motivo un numero imprecisato di esponenti politici e alte cariche istituzionali (Prodi, Marini, Mastella, Amato, Casini, Cesa), il vicepresidente del Csm Nicola Mancino, l'ex capo della polizia De Gennaro, il capo della Dia Cosimo Sasso, il coordinatore delle indagini sul terrorismo di Roma Saviotti.
Su che base, c'è da chiedersi...

Le sue intercettazioni funzionavano così: Tizio, che era sotto indagine, perlava con Mastella? Intercettiamo Mastella.
Mastella faceva una telefonata a Prodi? Intercettiamo pure Prodi.
Prodi chiamava Berlusconi? Avanti con Berlusconi.
E così via, tipo catena di Sant'Antonio. Senza nessuna motivazione giudiziaria, questo personaggio ha accumulato informazioni su circa 2000 persone al top della Repubblica.
Stiamo parlando del Presidente del Consiglio, dei Ministri dell'Interno e della Giustizia, del leader dell'opposizione, mica cose da ridere...

Uno così, va fermato subito. Nel il suo delirio di onnipotenza, ha fatto una valanga di cose che nessuno avrebbe mai immaginato.
Se a fermarlo deve essere Mastella, ben venga.

Saluti.
Luca.

Gianni ha detto...

A fronte del commento di Luca, ritengo sia necessaria una precisazione.
Sono assolutamente d'accordo sugli usi ed abusi che sono stati perpetrati dal alcuni P.M. sull'uso indiscriminato delle intercettazioni telefoniche, metodo investigativo che, si voglia o no, si è spesso dimostrato risolutivo per il buon esito di diverse indagini; ma la cosa non funziona, o meglio non dovrebbe funzionare così (il condizionale è d'obbligo), ovverosia come una catena di S. Antonio.
Un piccolo esempio: se Tizio telefona a Caio, e nei contenuti della loro conversazione si ravvisano elementi che fanno riferimento ad un qualsivoglia atto illegale (anche estraneo ai motivi dell'indagine), allora è lecito mettere sotto controllo anche l'utenza telefonica di Caio, ma se quest'ultimo chiama Sempronio parlandogli di "quisquilie e pinzellacchere" (tanto per parafrasare l'indimenticabile De Curtis) allora il Sempronio in questione deve essere lasciato in santa pace.
Per esprimere una corretta opinione sull'operato del P.M. De Magistris sarebbe quindi necessario conoscere le motivazioni che lo hanno indotto ad allargare l'indagine in modo così vasto.
Non ritengo, inoltre, che l'occupare una carica istituzionale (qualunque essa sia), o essere un alto funzionario dello Stato, possa configurarsi come un elemento discriminante, di fronte alla legge, rispetto ai diritti e doveri di ogni comune cittadino.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Luca, In questo caso la penso anch'io come Gianni.

Dovremmo forse avere qualche elemento in più per capire se ha abusato o meno.

Dalle interviste sembra uno sicuro ma non affetto da delirio di onnipotenza ed è curioso che vadano sempre a controllare gli "stessi" ossia quelli che fanno certe indagini e vanno a toccare certi personaggi...

alicesu ha detto...

daniele: mah, forse hai ragione tu.
Il fatto è, a parer mio, che tutti (tutti!) stiamo cercando un motivo per attaccare od elogiare Grillo e non ha senso. Dovremmo prendere le cose buone che sta facendo e basta.

Sembra invece che quando arrivi qualcosa di nuovo e positivo ne abbiamo tanta paura da doverlo per forza smontare o caricare di aspettative impossibili...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Non è così.

Temo e mi pare a volte che tenda ripeto ad uscire dal seminato perdendo così quella sua graffiante e brillante lucidità che lo contraddistingueva prima.

Benvenga qualcuno che decide di muovere le acque ma, come anche sostiene la giornalista di Report Milena Gabanelli, Grillo non può essere la soluzione può essere, a mio personale avviso invece, un elemento di scardinamento di questa classe politica oramai incancrenitasi.

Io non sono uno che esprime giudizi per partito preso e non sono uno che se critica una persona una volta lo fa per sempre a prescindre ma valuto sempre caso per caso.

Luci ed ombre per Grillo a mio parere, anche se certo paragonando i peccati di Grillo con quelli di altri politici mi rendo conto che non ci sia confronto.

Ma non è diventare un politico sui generis la soluzione che può funzionare.

Nè per Grillo, nè per noi.

Ciao Alice
Daniele

alicesu ha detto...

Daniele: in linea generale sono d'accordo con quanto tu hai scritto. Però io una possibilità da politico gliela darei. Sono molto curiosa di vedere se potrebbe far qualcosa...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ok ma allora dichiari di volerlo fare e non dica che non lo farà mai.

A quel punto lo valuterò non in relazione a quanto denuncia ma alle proposte che pone in essere per risolvere i problemi esistenti.

Finazio ha detto...

Colpevolmente, di Lombardi non sapevo nulla.