lunedì 29 ottobre 2007

NEWS: Egregio Papa Le Spiego...

Ora Basta! Boicottiamo la Chiesa!

Andiamo tutti a Roma e impediamo al Papa di parlare durante la sua messa al mattino. Fischiamolo rendiamogli impossibile dire la sua.

Solo così forse capirà che deve smetterla di ledere i diritti civili e laici della gente.

L'ultima esternazione in ordine di tempo di Papa "Natzinger" consiste nell'aver esortato i farmacisti cattolici all'obiezione di coscienza quando si tratta di fornire farmaci "immorali" (parole sue) per l'aborto e l'eutanasia.

Due riflessioni al riguardo:

1) Sull'eutanasia il problema è complesso perchè essendo un reato il farmacista può anche esimersi per timore di essere perseguito purtroppo.

2) Sull'aborto invece mi sembra che essendo possibile abortire questo richiamo sia fuori luogo. Aggiungo che sta diventando così complicato abortire anche in Ospedale (proprio per i numerosi casi di obiezione) al punto che molte donne usavano e forse ancora usano nel Veneto un farmaco per l'Ulcera il Cytotec per realizzare un "aborto fai da te" con tutti i gravissimi rischi del caso ( ne scrissi qui: http://agoradelrockpoeta.blogspot.com/2007/04/opinione-del-rockpoeta-un-tonfo-nel.html). Senza parlare poi della difficoltà di reperire la pillola del giorno dopo, proprio per non decidere poi di dover abortire.

Credo che il Papa non abbia ben chiaro come funziona l'obiezione di coscienza. Egregia Santità, vedrò di spiegarglielo con l'esempio più facile che esiste o esisteva. L'obiezione di coscienza per non fare militare.

Ebbene, l'obiezione comportava la possibilità di esimersi dal compiere il servizio di leva per un anno sostituendolo col servizio civile, ma non di rifiutarsi di eseguire gli ordini se invece decidevi di fare la leva obbligatoria, ossia fare il militare.

Quindi, tanto per essere chiari, chi non vuole somministrare certi farmaci, non faccia il farmacista, chi non vuole fare certe operazioni non faccia il chirurgo.

Ma se uno ha scelto una professione specifica deve farla in toto.

E allora adesso vediamo di ingerirci noi nella vita del Vaticano:

Proposta di legge: ICI da pagare anche per la Chiesa
Proposta di legge: abolire ogni aiuto economico alle scuole cattoliche essendo istituti appartenenti a Stato estero.

Sarebbe interessante realizzare una raccolta di firme per far giungere queste due proposte in Parlamento: Grillo, potrebbe anche farlo se ne avesse il coraggio....

Queste sono le prime cose che d'acchito mi sono venute alla mente.
Ma, in realtà, potremmo continuare a lungo...

46 commenti:

giulia ha detto...

Prova a parlare a Grillo... Giulia

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

E' un invito serio o una battuta sarcastica? Grillo purtroppo persegue le sue "battaglie" e non ama toccare mi è parso certi "poteri forti" e soprattutto o le battaglie sono le sue o non ama che altri gliele suggeriscano purtroppo.

Ma tu davvero pensi che ci ascolterebbe?

signor ponza ha detto...

Io non so se ci ascolterebbe, ma soprattutto non so nemmeno se sia la persona giusta a cui rivolgersi. Fatto sta che ovunque tu vada e ti rivolga, in questa battaglia sono con te.

Lucia Cirillo ha detto...

Se il farmacista si rifiuta di vendere certi prodotti commetterebbe un reato da codice civile, mi pare, visto che nella disciplina dei contratti è previsto l'obbligo della vendita da parte del venditore...Forse si intende mettere un freno a tutta la filiera: una sorta di "Statalismo clericale" in cui anche cosa produrre e cosa vendere è deciso "a divinis"? Non ho parole: ma perchè si tollera tutta questa spocchia?

tintus ha detto...

Con me sfondi una porte aperta: la Chiesa non è mai stata la mia passione! Quindi se c'è da fischiare il Papa e l'ipocrisia del vaticano in generale, mi trovi in prima fila!

P.s: Sabato sera ti ho aspetatto al MENTELOCALE, ma non sei venuto per l'aperitivo... :-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Per Tintus: Io credo che un giro di vite a questi attacchi scriteriati vada dato.

Un segnale forte che l'opinione pubblica è stanca di questi comportamenti del Papa.

E le proposte di legge sarebbero un bellissimo strumento a mio avviso.

Quanto al PS vorrei sottolineare che non ci conosciamo di persona e che non ho mai ricevuto alcun invito. Un conto è scherzare un altro è far credere seriamente un qualcosa che non c'è fatta eccezione per una amicizia virtuale proveniente dal blog condominiale Uno per tutti e Tutti per uno.

Silvio Irio ha detto...

Daniele che dire....hai una sacrosanta ragione!!! Tutta questa ingerenza politica della Chiesa....Forse Ratzinger è stato fatto Papa proprio per questo....per far ritornare la Chiesa sui propri passi: Chiusura e Conservazione....non credi?

PePPe ha detto...

Ricordo un servizio delle Iene, un pò di tempo fà. Due ragazzi andavano per pronti soccorsi romani, alla ricerca della pillola del giorno dopo. Ebbene, la maggior parte dei dottori di turno presenti nei vari pronto soccorsi, non prescrivevano la pillola perchè obbiettori! Concordo pienamente con te! Chi fà il medico, deve fare il suo mestiere, ricatti morali da parte della chiesa...

Eccio ha detto...

@Giuglia .. a Grillo?? non farebbe nulla

Il papa, come dice bene Paolini (unica cosa buona che ha detto nella sua vita) è uno s****o. Ha fatto più danni e porcherie lui di Bush quasi, sta inquinando il mondo dei cattolici veramente credenti.

Ma, difficilmente può essere boicottato, nonostante tutta la antipatia che possiamo nutrire contro di lui, non è facile mettere in piedi certe cose. Certo quello che dici è intoccabile.

Hai il mio appoggio però ;)

Eccio ha detto...

magari fare un Blog Day contro la chiesa ... vuoi che non sortisca polemiche....

tintus ha detto...

Ma l'ho scritto apposta, perchè era uno scherzo. Scusami non volevo nè prenderti in giro nè farti arrabbiare. L'avrei scritto qui sopra che non era vero. Pensavo si capisse dallo smile. E' vero che non ti ho fatto nessun invito ed è vero che non ci conosciamo. Posso avere la coscienza a posto adesso :-)?

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sì scusa tutto ok solo che a volte le persone possono male interpretare uno scherzo innocente come era il tuo. Tutto lì :-)))

A presto qui sul mio blog :-)))

Daniele

Cristina ha detto...

Sei Grande!

Posso linkare questo tuo post sul mio blog. La penso esattamente come te, ma tu lo sai scrivere molto meglio. Anch'io ho letto l'articolo oggi e mi è uscito un grande Basta!

Grazie.

Cristina

omnia munda mundis

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ok linkalo. Grazie :-)))
Daniele

sam ha detto...

il problema, Dani, è che per mille come noi ce ne sono altrettanti, isterici martiri laici, pronti ad immolarsi sentendo la chiesa in pericolo.
La chiesa cattolica non è il male. Ma un male del mondo. Che ha alle spalle duemila anni di compromessi e di comando. E' duro combatterla.
Quello che si può fare è sputtanarla. Ovunque. Nei bar, sul treno, lasciare libri in giro che mostrino i suoi orrori.
Quanto ai discorso dei farmaci, faccio un esempio di un po' di anni fa: le alte cariche ecclesiastiche in Africa si sono rese ree di aver mandato a morte centinaia e centinaia di persone dicendo ai fedeli che i preservativi avevano microporosità da cui passava il virus dell'HIV e che quindi non veniva usato.
Allo stesso modo, le donne che morivano di AIDS venivano elogiate come martiri cristiane.
Sappiamo veramente con chi abbiamo a che fare?

raser ha detto...

sta proprio sbroccando, se dice idiozie di tale portata... e soprattutto se nessuno lo ferma, anche fra i suoi tirapiedi!

chit ha detto...

Non ho seguito il suo discorso (non so perchè ma il dito, incondizionatamente, cerca un'altro pulsante del telecomando quando lo vedo) ma ormai più nulla di ciò che può dire o fare mi stupisce.
E non so se questo sia un bene o un male... ma tant'è!?!?

ArabaFenice ha detto...

Finché la Chiesa esprime un'opinione a cui i suoi fedeli sono liberi di uniformarsi mi sta bene; se però deve diventare un invito a boicottare le regole civili allora no...
Credo che con questo Papa la Chiesa abbia fatto un passo indietro..

Hanna ha detto...

dai Rock!
società high-tech se la prende con papa..
qualche posizione deve pur avere il pontefice,o no?
meglio quella che l'altra,
poi sta a noi decidere..
eppoi tu fai delle imbeccate alla Beppe Grillo, è vero,
parti con un tema e via...
volevo chiederti ,visto che sei tanto attivista :
come mai da quando mondo fa il mondo i politici sono tutti allineati come matusalemmi?!
Perchè un politico,senatore,ministro,presidente,non può essere un uomo giovane,figo,senza l'ernia o l'andropausa?

Cristina ha detto...

Fatto.
Grazie.

Cristina

Lune ha detto...

hai ragione nelle tue riflessioni ma trovo sbagliato... scrivere "Natzinger". E' un accusa pesante priva di prove o di verità.

sono ateista, ma lo stesso voglio che si rispetti anche i personaggi della chiesa.
perché solo rispettando si ottiene rispetto nel dialogo.

desaparecida ha detto...

Scusate x forza senza Grillo nn se ne fa niente?Se siamo tutti d'accordo ci organizziamo in modo intelligente,nel senso di costruttivo, nn attaccando la chiesa in toto(mi mangerò le mani x qsto)ma spostando l'accento sulla libertà di scelta,sul rispetto dei diritti civili e nn violabili da nessuno.
Insomma noi lo potremmo fare!
Tanto x informarvi in sicilia, a Palermo,causa troppi medici obiettori ci sono state interruzioni di gravidanza posticipate in continuazione x mancanza di personale....e in + di 60 casi posticipate oltre i 3 mesi e mezzo,qndo ovviamente nn è + possibile abortire....
un saluto

Arte ha detto...

io penso che invece bisogna dire ai farmacisti di non dare le medicine al papa quado andrà da loro per curare l'arterio.... è matto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

OK :-))), ECCOMI A VOI PER ALCUNE RISPOSTE:

PER HANNA: politici giovani non ne escono per una semplice ragione: se quelli che devono lasciare il posto sono gli stessi a dover decidere quando lasciarlo de facto e soprattutto chi metterci in loro vece è evidente che una sorta di meritocrazia politica non ci sarà mai soprattutto con l'attuale legge elettorale.

PER LUNE: il passato nella Gioventù Nazista è un fatto appurato e lui non mi sembra abbia mai rinnegato quel periodo o fatto ammenda; inoltre, un atteggiamento così violento e dittatoriale su scelte intime e di libertà personale mi lasciano esterrefatto e sanno tanto di certi periodi storici... Non ho mai usato quel termine ma questa volta non mi sono sentito in dovere di risparmiarglielo. Per dialogare, aggiungo, bisogna essere in due. Non mi sembra che dall'altra parte ci ascoltino molto....

Per DESAPARECIDA: No, non credo si abbia bisogno di Grillo a tutti i costi, solo che poter raccogliere 50.000 firme non è uno scherzo e uno più "conosciuto" ha maggiori possibilità di riuscirci e di soprattutto di farcela in poco tempo. Ma se abbiamo un'idea percorribile sono dispostissimo a considerarla.

Monicanta ha detto...

Io eviterò di commentare la cosa...Non ho mai sopportato la chiesa, il papa e il vaticano. ehm.. non vado oltre se no potrei bruciare sul rogo accusata di essere un'eretica. Credo che la chiesa faccia spesso politica e si intrometta in argomenti che le competono poco o niente; e poi ..santa polenta... (e quì vado sul rogo di sicuro) questo papa non mi è piaciuto fin dal principio ... ha la faccia da Anticristo!
Bah.. a questo punto prima di salutarti vorrei citare una frase di Woody Allen che riassume tutto il mio interesso per questa istituzione e per l'ipocrisia che la circonda:
"Grazie a Dio sono Ateo".
(Commento vaneggiante del martedì mattina con l'augurio di un'ottima settimana per il Rockpoeta)

Mimmo ha detto...

una proposta eccellente!
ma dubito sulla sua eseguibilità...con tutti i nostri politici finto-cattolici bigotti e leccapiedi...è impossibile!

simona ha detto...

anche io ho appena scrtto un post sull'argomento,siamo sulla stessa luhnghezza d'onda!imaginati un calciatore che si rifiuta di calciare un rigore,un cuoco che nn accende il fornello,un prete che...........ecco xchè il papa è favorevole all'obiezione!quanti preti ci sono obiettori sulla castità,quanti preti hanno figli!possono essere considerati obiettori di coscienza x quanto riguarda le leggi della chiesa che nn vanno loro a genio!?

Anonimo ha detto...

Sono in accordo con le Vs opinioni. Basta!!! Bisogna finirla, siamo in uno stato laico. il Papa re non esiste più da tempo. Le persone che scelgono la professione di farmacista o medico hanno l'obbligo di fornire un servizio al pubblico. Se la chiesa vuole dare delle indicazioni morali ai fedeli lo può fare, ma questo tipo di indicazioni non devono condizionare tutte le persone. Ognuno ha una propria fede ed una propria coscienza. Puo decidere da solo senza che la chiesa imponga un dictat non democratico ed assolutamente anacronista. Bisogna smetterla di fare i perbenisti con le scelte delle altre persone. Siamo individui che scelgono, sbagliano, etc...etc,ma dobbiamo avere la libertà di farlo in assoluta autonomia, ognuno con la propria tesa....
Francesco.

giulia ha detto...

Ciao sono Giulia...ho letto quello citato sul post e io sono sempre convinta che la Chiesa detiene il potere "mafioso" più orrendo che ci sia, in quanto dovrebbe essere una religione e con i suoi seguaci....punto! Si è autoeletta a Dio e detta sentenze e giudizi con non le spennano! Ai tempi della Santa Inquisizione la Chiesa a perpretrato i crimini più orrendi......Dovrebbe solo tacere ma come fai a far tacere un meccanismo i cui seguaci sono ciechi.........Non scrivo e non seguo più a parte oggi il blog Tutti x uno ecc......ma te e gli altri blog si..........Sempre vicina Giulia...Luisa

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Si ho letto ma io dove ti seguo? Non posti neanche sul tuo blog lol? Grazie Luisa per le tue parole sincere.

Non sono tutti ciechi suoi seguaci sai, molti cattolici non amano questa ingerenza e vogliono credere nel loro Dio senza imposizioni integraliste.

Lune ha detto...

dai Daniele, lo sai benissimo che a quel età TUTTI (tranne gli stranieri) erano nella Hitlerjugend. Infatti stesso papa ha dichiarato di non ricordarsi, che è possibile perché al epoca tutti ci son stati.

non ingigantiamo aspetti che in questo discorso non centrano.

salutone ;)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER LUNE:
In futuro vedrò di astenermi dal chiamarlo così, Lune, ma il punto è che il mio "soprannome" scelto per lui non nasce solo dal suo passato ma e soprattutto dal suo presente. Sono i suoi attuali comportamenti che mi fanno pensare che fosse molto consapevole di quello che faceva allora. Sono i diktat che impone, le minacce che fa ai politici italiani, sono questi atteggiamenti che lo bollano in quel modo. E spesso mi chiedo cosa farebbe se avesse davvero un esercito e non quattro spelacchiate Guardie Svizzere.

Mi chiedo se agiterebbe lo spauracchio dell'invasione un giorno sì ed uno no come fanno certe nazioni islamiche.

Per fortuna non lo sapremo mai, ma resta il fatto che Ratzinger è cmq un liberticida e come tale una persona che non rispetta i dettami di Gesù il quale non imponeva ai suoi Apostoli di seguirlo minacciandoli di pietrificarli in caso di rifiuto ma invece lasciava liberi di abbracciare o meno quella che Lui diceva essere "La Verità".

Ciao Lune e a presto :-)))
Daniele

Lune ha detto...

ho letto il discorso tenuto a Regensburg allora... che dirti?

penso che sbagli proprio nel collegare il "caratteraccio" (tipico bavarese, apparentamene buono ma duro come acciaio) al suo passato.

sono due cose molto diverse.

non commettere il sbaglio di collegare un passato che TU non conosci, e che non hai vissuto al presente. fidati, Ratzinger è cosi di charattere :)

salutone.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Bel carattere......Ok giudichiamolo sul presente: é un liberticida che vuole soffocare la mia indipendenza ed il mio libero pensare.

Ciao ed a presto :-)))

samuelesiani ha detto...

per altro quando il papa parla di farmaci legati all'eutanasia di che sta parlando, di farmaci da banco?
Visto che in Italia l'eutanasia è un crimine, la chiesa conosce farmaci che provocano l'eutanasia?

Angie ha detto...

PAROLE SANTE!!!!!!
;-D

Nicola ha detto...

Il Papa ha completamente ragione! L'aborto è un omicidio volontario! E come tale non si può generalizzare così, come fosse una stronzata! Non si può permettere che questo comportamento dilaghi! Bisogna insegnare invece ad usare la testa, e a cercare di non generare bambini quando non si possono e non si vogliono avere!
Se fosse così semplice e possibile abortire, sai cosa accadrebbe? Che tutti i ragazzetti di oggi farebbero sesso senza troppi problemi, senza troppe preoccupazioni (magari raccattando anche qualche malattia..), poichè tanto sarebbero convinti che basterebbe una pillola per abortire! Eh no! La vita umana non si può offendere in questo modo semplicistico, nè si può credere che l'aborto sia una leggerezza, una cosa da niente, del tipo andare in ospedale e dire: sa dottore dovrei abortire? Ma scherziamo!! Prima di fare certe cose uno deve pensarci!! QUindi, concordo decisamente con il Papa e trovo che i suoi interventi siano indicativi di come dovrebbe migliorare la nostra società per non scadere nella degenerazione!

salpetti ha detto...

Ciao Daniele, sono tornato prima del previsto nel mondo della blogosfera e sono passato per un saluto...
La Chiesa crede di possedere il monopolio dell'etica. Quello che dicono gli alti prelai è giusto, quello che dicono o fanno gli altr è sbagliato. QUesto fa sì che in ogni ambito essa pretende di poter imporre una condotta di vita e di poter pilotare le azioni della gente. Adesso le sue ingerenze si sono dirette anche al campo medico.
Questa situazione è inammissibile, non è possibile che la morale e l'etica siano a senso unico in tutti gli ambiti del sociale!!! ;-)

salpetti.wordpress.com

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Caro Nicola

1) Sei la prova vivente dell'esistenza di un inaccettabile integralismo cattolico, unito ad una sicumera ed aggressività fuori luogo. Ciononostante entrerò nel merito delle tue affermazioni.

2) Sono d'accordo con te SOLO SU UNA COSA: meglio evitare a monte il "problema" che doversi porre un dilemma per niente facile (nessuno ha qui mai scritto che abortire sia una passeggiata, dovresti leggere meglio prima di scrivere cose inesatte) ma allora dovresti dire a Ratzinger che sarebbe il caso che non fosse contrario all'uso dei metodi anticoncezionali e segnatamente del preservativo per ragioni di profilassi; uso del preservativo che, per es.,soprattutto in Africa sarebbe auspicabile vista l'alta mortalità infantile dovuta alla fame ed alle malattie.

Per il resto sei libero di pensare che il Papa sia nel giusto ma non voglio che nè lui nè altri impongano la sua "verità" ad un modesto peccatore quale fieramente sento di essere.

Un mondo laico è un mondo che voglio per me e per chi verrà dopo di me.

Daniele Verzetti, Rockpoeta.

Franca ha detto...

E poi continuano a sostenere che non ingeriscono nella vita civile!

caramella-fondente ha detto...

ci sono milioni di di bambini che moiono di fame , e la chiesa che fa? spara a zero su questioni su cui non centra nulla e poi non fa nulla per i bambini del terzo mondo che sono già al mondo? Ovviamnate la chiesa sostiene il contrario vantandosi delle azioni umanitarie finanziate da noi lavoratori con l'8 x mille , e qui mi domando , ma perche' non ci pensa la chiesa con i miliardi di cui dipsone ? ...con l'abito di Ruini ci sfami una popolazione , ma l'avete visto? sembra un ricco terra fondaio piuttosto che un uomo di chiesa....

Io dico che la Chiesa non può assolutamente limitare o ledere i diritti previsti dalla legge...no ai contraccettivi, no alla pillola abortiva, è cera una cosa: loro non fanno uso nè dell uno nè dell altra....da qui nasce il loro divieto!

Fabio ha detto...

Sono già intervenuto sul blog di Franca in merito a queste tematiche, ma mi sembra di essere una voce fuori dal coro, visto che qui tutti la pensate allo stesso modo. Vi pregherei comunque di tenere in considerazione anche la mia opinione di cattolico, ma non per questo bigotto, sia chiaro!

Il Papa interviene su tematiche di attualità non per intromettersi nelle vicende della politica italiana, come spesso ho letto, ma per fornire indicazioni ai cattolici - in quanto capo della Chiesa - su questioni che riguardano, in generale, l'uomo e la società.

Sappiate infatti che la Chiesa non ha una funzione limitata soltanto ai riti che vengono celebrati in chiesa. Al di là del ruolo sociale (credo indiscusso) di questo ente, più volte riconosciuto anche da esponenti di sinistra, il Papa fornisce indicazioni ai cattolici che, seguendo quella fede, possono sapere cosa ne pensa il proprio capo spirituale (chiamiamolo così) su questo o quell'altro tema di attualità.

Vi ricordo inoltre che quanto dice il Papa non diventa (ovviamente) automaticamente una legge dello Stato italiano, dunque non capisco proprio per quale motivo diano tanto fastidio gli interventi del Papa (sorvolo sulle offese di bassa lega che ho letto qua e là).

In Italia basta essere reduci da un reality per poter andare in tv a dire e predicare bene o male su tutti i temi e il Papa, forte di un'autorità millenaria, non può invece intervenire che viene apertamente e aspramente criticato?

Qual'è - mi chiedo e vi chiedo - il fastidio? Se uno è cattolico, segua quelle indicazioni. Se uno non lo è, non le segua e a quest'ultimo la vita non cambia di certo. Chiaro che in Italia la cultura cattolica fa parte della tradizione, ma com'è noto sono stati gli stessi cattolici, fin dall'origine del Cristianesimo, a ribadire "Date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio". Vi ricordo che in altre culture, in primis quella islamica, le cose non funzionano così.
Fabio

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Autorità e misfatti milleanari come insegna la Storia.

Aggiungo che il Papa non può far violare la legge (e i farmacisti la violerebbero) che un Capo di Stato Estero non deve influenzare i politici di un altro Paese e che un conto è dire ai cattolici cosa è giusto secondo lui precisiamo, un altro è avere un atteggiamento volto al ricatto volendo imporre anche ai laici le sue volontà.

Vedi Fabio, prendiamo le legge sull'aborto: Il Papa può tranquillamente dire ai suoi fedeli che non si deve praticare, ma non ha il diritto di chiedere che quella legge non esista più dato che non può imporre la sua visione del mondo ad altri.

Questo è il punto, il Papa in realtà vuole recuperare potere temporale usando la fede e la pressione politica(che senso avrebbe altrimenti quando la CEI dichiara che potrebbe spostare i voti da una parte all'altra se non è contenta?) per conincere chi è al potere.

Neanche Gesù costringeva gli altri a seguirlo, perchè dovrebbe farlo il Papa.....

Apprezzo peraltro la pacatezza con la quale hai esposto le tue opinioni liberamente al contrario di un certo Nicola poco sopra.....

A presto nella speranza di vederti commentare ancora anche da me su qualunque tema ti possa interesare

Ciao
Daniele

daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Fabio, piccola precisazione: quando parlavo di fedeli non intendevo i medici; hai letto sul post come la penso al riguardo.

Fabio ha detto...

Ti ringrazio, Daniele, per l'ospitalità in questo spazio e mi fa piacere che anche la mia voce, un po' diversa dal coro, venga rispettata pur non essendo condivisa.

Io in realtà non la vedo così drammatica come dici tu: non credo che il principale obiettivo del Papa e della Chiesa sia quello di recuperare il potere temporale. Non credo sia storicamente né culturalmente possibile e tantomeno accettabile. Ritengo invece - come ho già detto - che qualunque intervento il Papa faccia su tematiche non prettamente religiose sia indirizzato esclusivamente verso la necessità di far sapere ai propri fedeli la posizione della Chiesa circa la materia in questione.

A questo proposito, vi chiedo: chi ha mai detto che l'obiezione di coscienza debba spingere necessariamente a violare la legge? Non è assolutamente così. Scusate, ma nessuno è obbligato a vendere un farmaco che va contro la propria morale (e non quella del Papa, ma la propria) e il cliente deve accettare anche questa eventualità: del resto non vedo nemmeno dove sia il problema per quest'ultimo, visto che potrebbe tranquillamente recarsi da un altro farmacista più vicino alle sue idee.

Ciao
Fabio

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Fabio è una questione di legge; altrimenti dovremmo accettare anche l'eutananasia dato che è una questione di coscienza personale. I farmacisti devono vendere i prodotti che hanno in negozio.

Cmq, onestamente, oggi i politici italiani (si veda cosa ha votato il Senato....) sono così filo-papali che la laicità dello Stato è seriamente minacciata.