martedì 14 agosto 2007

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Chi scrive su Wikipedia?

La risposta più ovvia è: ciascuno di noi!

Infattti chiunque può inserire e modificare dati riguardanti voci da inserire su questa Enciclopedia on line inerenti persone, cose, ecc...

Ma il punto è proprio questo....CHIUNQUE può scriverci...

Ed è prorpio quello che Virgil Griffith con una ricerca ha dimostrato....

Tutto è iniziato dal fatto che in alcune voci sparivano, perchè rimosse, delle parti che magari sottolineavano cose poco convenienti e limpide di un prodotto e/o di un'azienda. E si è definitivamente sviluppato quando è uscita la notizia che alcuni membri del Congresso si erano di fatto essi stessi inseriti in questa Enciclopedia virtuale.

Questo ragazzo, allora, si è chiesto se questa brillante idea l'avessero per caso già avuta colossi economici dell'economia mondiale poichè si sa che i Politici arrivano sempre tardi a capire le cose LOL; e alla fine ha di fatto scoperto, attraverso il recupero di certi e "interessati" indirizzi IP ed il confronto con quelli di grosse compagnie quali Microsoft, Diebold (che produce sistemi e macchine per il conteggio dei voti elettorali) e altre ditte ancora, che in effetti era proprio così.

Il loro passatempo preferito è soprattutto rimuovere e, talvolta, sostituire le parti eliminate con altre più....consone!

Ora, fermo restando che anche questo ragazzo cercherà di sfruttare economicamente la sua invenzione che permette di rintracciare e confrontare gli IP immagino in un modo nuovo ed innovativo rispetto ad ora, rimane però il fatto che questi comportamenti sono possibili e quindi Wikipedia, da questo punto di vista, ha una falla nel suo progetto, ed una falla importante.

Una falla a cui spero si potrà porre rimedio, forse proprio con l'invenzione di questo ragazzo (almeno stando a quanto sostiene lui). Pur non essendo un intenso frequentatore di Wikipedia, ritengo che questa idea di una Enciclopedia fatta da tutti noi sia fantastica e molto divertente anche.

Auguri quindi Wikipedia e Buona Fortuna.

Fonte: rivista Wired on line, qui sotto il link:

http://www.wired.com/politics/onlinerights/news/2007/08/wiki_tracker

4 commenti:

Tisbe ha detto...

Wikipedia, una bellissima idea che può finire (come al solito) nelle mani di uomini senza scrupoli ;-)

Franca ha detto...

Ma se è possibile modificare le voci, quanta attendibilità può avere?

chit ha detto...

Anche Wikipedia è un arma e come tutte le armi può, ahinoi, finire in mano a persone che non sappiano gestirle o ne facciano un cattivo uso.
Ciò nonostante la trovo un'ottima, per carità non unica e infallibile, fonte di spunti!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Per Franca:

Abbastanza se cmq ci sono lettori che possono magari notare e correggere le imperfezioni.

A poco se cmq tocca a noi fare i cani da guardia...

Credo che Chit abbia ragione, va presa per quello che è con i pregi ed i difetti.

In attesa che la falla possa richiudersi e la navigazione di Wikipedia possa riprendere e proseguire sicura.