venerdì 22 giugno 2007

OPINIONE DEL ROCKPOETA: UNO su "iMille" ce la fa.

Avrete letto o sentito che Veltroni sembra accettare l'investitura (perché di quello si tratta più che di una candidatura) a leader del Partito Democratico.

Certo, ci dovranno essere le Primarie a sancirne appunto l'investitura ufficiale ma insomma direi problemi in quell'occasione non dovrebbero essercene.

Ne parlo anche in relazione al progetto de "iMille" di cui vi ho fatto partecipi un paio di post più sotto.

Lo faccio perché questa novità ha creato forse, in alcuni, qualche tentennamento.

Io, a prescindere dall'opinione che posso avere di Veltroni, credo che non ci si dovrebbe appiattire su quel candidato, anche perché lo scopo di questa iniziativa dovrebbe e doveva essere differente e cioé quello di portare dentro al neo Partito Democratico persone più giovani con idee nuove, fresche, e quindi cercare di dare una svolta verso un Partito che non fosse appiattito anch'esso sulle solite tematiche gerarchiche ed un partito che volesse non solo avere un leader ma anche una serie di persone al proprio interno che fossero linfa vitale per il presente ed il futuro dello stesso nonché del Paese.

Perché cmq anche apprezzando Veltroni, una rondine non fa primavera e pertanto ripeto sono necessari progetti, idee, volti nuovi e una politica che cambi. Un nome non basta.

La mia posizione ufficiale é di fatto la seguente:

"Ritengo che l'eventuale candidatura di Veltroni non debba far deviare questo progetto dal suo obiettivo iniziale.

Lo scopo de "iMille" doveva essere ( ed ancora dovrebbe a mio avviso) soprattutto quello di "formare" una nuova classe politica preparata e più giovane volta a portare idee nuove, più concrete e tese a risolvere i veri problemi del Paese, con forze fresche e soprattutto intenzionate a lavorare seriamente senza concentrarsi sulle poltrone e sui soliti intrallazzi di palazzo.

La candidatura di Veltroni, a mio modesto avviso, dovrebbe essere appoggiata solo se lui appoggiasse "iMille", ossia se decidesse di seguire le linee guida di questo progetto e prendesse con sé i rappresentanti quantomeno più significativi di questa iniziativa.

Altrimenti, avremmo un candidato "forte" che unificherebbe tutti ma che poi sostanzialmente lascerebbe tutto come é adesso.

Ossia, senza futuro e con una nuova speranza tradita."

Volevo con questo post rendervi edotti degli sviluppi che ci sono. Esiste anche un blog di "iMille" e sono curioso di vedere che sviluppo avrà il tutto.

E' chiaro che una candidatura di Veltroni che portasse "iMille" a non esprimere un loro candidato alle Primarie mi lascerebbe perplesso.

Temo peraltro che in quel caso non sarebbe neanche necessario uscire dal progetto, si sfalderebbe da solo purtroppo. Resto cmq speranzoso ed in attesa.

Daniele Verzetti, Rockpoeta.

9 commenti:

Maddie ha detto...

Veltroni? forse meglio 1deimille perchè non lo credo abbastanza tenace, è troppo tenero.

Marco Blitz ha detto...

Non soprei. Pensandoci meglio e con calma credo che sia troppo "buono"

Laurie Laurie ha detto...

A me Veltroni piace. Tutto visto e considerato è meglio di un meno peggio.

Rosie Blindy ha detto...

No comment. Non rilascio dichiarazioni.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Rosie, posso dedurre dal tuo commento che anche tu la pensi come me? Ossia che non ci si dovrebbe legare a Veltroni ma continuare a sviluppare quel progetto indipendentemente dalla sua candidatura?

Se sbaglio dillo :-)))

Rosie Blindy ha detto...

Per Daniele: NON sbagli. Sono stupita anche che si sia prestato al gioco il sig. Veltroni. Pretendiamo facce nuove, è troppo?

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Allora diamo il nome al nostro nuovo Partito LOL!!!

Vai al sondaggio in atto tra i commenti del post "Diventiamo leader di noi stessi" se già non ci sei andata :-)))

Marco Blitz ha detto...

Vado a vedere, intanto ci penso.

Camel ha detto...

Spazio interessante. Tra parentesi Veltroni non sta facendo meglio di Rutelli a Roma almeno.