martedì 5 giugno 2007

NEWS: Tragedia o Assassinio?

Caso Raciti; sembra, adesso, (ma ce ne hanno messo di tempo) che quel ragazzo accusato anche dell'assassinio dell'Ispettore Raciti sia innocente. Innocente ovviamente per quanto concerne l'accusa di omicidio, non per quanto rigurda la rissa e la resistenza alle forze dell'ordine.

La notizia soprendente é che si é ventilata l'ipotesi di un disgraziato "fuoco amico" come la causa della morte dell'Ispettore.

Coloro che si occupano delle indagini hanno smentito anzi hanno affermato che quella pista "é esclusa".

Attendo quindi gli sviluppi di un'indagine troppo lenta e mal condotta per conoscere, se mai la sapremo, qual é la verità e sapere come si sono davvero svolti i fatti.

Rimane però sul tappeto la lentezza di un'indagine che per mesi oramai ci aveva fatto credere che quel ragazzo fosse oltre che uno sconsiderato ed un facinoroso, pure un assassino.

Non voglio giustificarlo, il fatto che fosse in mezzo a quegli scontri e vi partecipasse attivamente lo squalifica come persona, ed il fatto che lui non sia colpevole di quel reato non significa che non avrebbe potuto commetterlo magari colposamente nella foga e nella rabbia cieca del momento. Quindi, restano la mia riprovazione e la mia condanna per il suo comportamento e spero che questa storia lo aiuti a capire (17anni forse il tempo per cambiare ce l'ha ancora) che il calcio non é quello.

Però intanto adesso brancoliamo ancora nel buio. Ed é questo che mi rattrista oltre al fatto che nel caso si trattasse davvero di fuoco amico, verrebbe il sospetto maligno, forse, che qualcuno avrebbe potuto cercare di nascondere questa verità per timore di vedere attaccata poi dai media, e non solo da loro, la polizia.

E non sarebbe stato certo un timore così infondato in un Paese dove ogni cosa é strumentalizzata politicamente per fini elettorali e di propaganda. Ormai siamo davvero in un clima da curve calcistiche se non peggio.

Ed é qui che vorrei arrivare. Probabilmente non é stato il "fuoco amico" ad uccidere Raciti, presto sapremo spero le cause di quella tragedia, ma fin d'ora vorrei dire che se anche fossero stati per errore i suoi colleghi di lavoro a sbagliare, io mi dissocio da ogni attacco in questo caso alle forze dell'ordine.

Riguardate quelle immagini, quel caos, e poi ditemi se era possibile capirci qualcosa. In quei momenti spesso non si riesce ad essere del tutto lucidi. Male, loro dovrebbero saperlo fare d'accordo, ma se li si può "colpevolizzare" (colpa in senso giuridico ossia di responsabilità colposa e non volontaria, dolosa) non li si potrebbe, in questo caso, criminalizzare.

E vorrei ancora aggiungere che non avete di fronte a voi un paladino ad oltranza delle forze del'ordine. In molti casi trovo ed ho trovato certi comportamenti assolutamente scandalosi nonché prefiguranti l'abuso di potere (pensiamo, tanto per restare nell'ambito del calcio il comportamento delle forze dell'ordine con quella vecchietta a Roma all'Olimpico durante Roma - Manchester Utd, immagini che avrete visto sia on line che su Striscia la Notizia forse).

Lentezza della giustizia, lentezza nelle indagini, siamo un Paese a slow-motion.

http://www.repubblica.it/2007/02/sezioni/sport/calcio/serie_a/agente-morto-6/revocato-ordine/revocato-ordine.html

9 commenti:

Rosie Blindy ha detto...

Non ho seguito la cronaca recente di questo evento. Non so perchè sia stato scagionato. Insufficienza di prove diciamo? Palese estraneità al fatto?
Ma non sono state seguite altre piste? Se le indagini si sono fermate al 17nne, questo è grave comunque.
Nel frattempo il Catania è rimasto in A, mi pare. Questo è grave anche.
Sono d'acccordo con Daniele: non vorrei che si colpevolizzasse il fuoco amico: i poliziotti erano lì per difendere la vita di tutti, comunque.

Kangaroo ha detto...

In situazioni come quelle di Catania è un miracolo che sia morto solo un agente. A me piace sdrammatizzare, non è che i RIS fanno casino imitando troppo quelli di CSI?

Andrea ha detto...

Dalle parti di Napoli un carabiniere ha ucciso un minorenne che aveva appena rapinato un bar ed aveva puntato contro una pistola caricata a salve. Ora i parenti del ragazzo dicono che è stato giustiziato.
Per essere ammessi nell'Arma prossimamente sarà richiesta la chiaroveggenza.

Remington ha detto...

I nostri sistemi investigativi sono inefficienti.
Mi spiegate che serve numerare i posti negli stadi, mettere le telecamere e poi consentire certa guerriglia urbana. Io che mi ritengo di sinistra...

Magdalena ha detto...

Si questo riferimento ai RIS mi ha sconvolto un po'. Ma una volta i deliquenti in galera si mettevano dentro lo stesso, no?

Laurie Laurie ha detto...

Adesso questo teppistello riceverà pure le scuse? come se andarsene in giro a menare le mani ed incendiare le auto fosse una attività ricreativa.
Vedrete che finirò come ho scritto nel post su destra e sinistra: scagionato questo, ci domandiamo allora chi sarà il colpevole, che scandalo magari è il fuoco amico (come se si potesse distinguere in situazioni di guerriglia urbana come quella), e poi basta...le sabbiature...

Anonimo ha detto...

ma sapete ciò ke dite???
leggete qulke notizia qua e là..sentite di sfuggita qualke voce..
e vi permettete di giudicare!!
1)l'ispettore è morto x lo scontro cn la vettura della sua squadra..
e hanno kiuso questa pista sl xke l'autista ha testimoniato ke nn è così..mentre 1 altro agente dice di si..e il gip nn ha voluto portare avanti i test x valutare se sia potuto morire così x davvero..
kiudendo la pista in base a 1testimonianza..contrapposta tra parentesi..
ma cosa ankora + grave ke nn sapete neanke cosa è successo..
neanke avete mai provato cosa è essere pestati senza motivo..
trovarsi in mezzo a migliaia di persone e sentirsi soffocare..
xke c'è ki fa male il suo lavoro..bambini donne..i casi di crisi asmatike e respiratorie sn stati notevoli quella sera..
ma di questo nn si parla..
si parla sl del fatto ke è morto 1 poliziotto..
e allora alt!
basta calunnie! se nn si sanno le cose meglio star zitti e informarsi!
e cmq credo ke x nessuno sia giusto subire 1 condanna inadeguata..
3 mesi in carcere certo nn migliorano 1 ragazzo!
...............
e infine...nn vedo xke il CATANIA nn debba restare in serie A..cm se fosse stata la squadra ad ammazzare 1 uomo.
n.b. CT REGNA

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Parli con uno che allo stadio ci é andato e ci va ancora

Tifoso genoano per la precisione.

Il tuo tono da ultras già dice tutto

"Ct( Catania) REGNA" dice il resto

Che la Palizia abbia spesso avuto atteggiamenti sbagliati io per primo l'ho scritto nel post. Non sono uno tenero con le forze dell'ordine nel senso che spesso e non solo nel calcio hanno a mio avviso abusato ed abusano della loro posizione.

Nel caso di specie mi sembra però che le immagini di tutto quanto é successo documentino una guerriglia urbana tra "tifosi" catanesi ed avversari tali da squalificare quegli individui( e non le due città).

Infine qui si può dire tutto ma con toni educati, pacati e seri

Come vedi il tuo commento non é stato cancellato.

Puoi dire quello che vuoi, non con il tono che vuoi.

PS concordo su una cosa, la squadra del Catania come molti altri suoi tifosi veri con quei facinorosi non c'entrano e non hanno colpa. Io per primo sono contento che il Catania sia restato nella massima serie.

Lilly ha detto...

Io credo che i tifosi capiscano come ci si comporta solo penalizzando la squadra. So che vuole dire punire anche i tifosi corretti, ma che così emarginino i violenti!