lunedì 12 marzo 2007

NEWS: XDR -TB, una nuova -"vecchia" malattia.

Si chiama XDR-TB ed é una nuova forma di Tubercolosi resistente agli attuali farmaci.

Mi rendo conto che a volte i mezzi di informazione escono con allarmismi strani (l'aviaria per es.: sembrava che la razza umana si sarebbe estinta nel giro di un lustro ed ora quasi non se ne parla più...) ma questa volta mi ha colpito il fatto che la notizia riportata on line su Repubblica non era così in evidenza.

Ok, anche dall'articolo si evince che non dobbiamo terrorizzarci, e penso anch'io che entro poco tempo si troveranno i farmaci giusti per abbatterla, ma intanto otto casi in Italia si sono già verificati.

A me sembra però che si stia pericolosamente minando la sopravvivenza dell'essere umano e che il problema stia nel totale disinteresse verso le più elementari norme igieniche a livello anche e soprattutto di produzione di generi alimentari in certi Paesi nonché nel rispetto dell'ambiente.

Ricordo da ragazzo quando alcune insegnanti di Storia dicevano che quando la situazione nel mondo era esplosiva (tensioni politiche povertà ecc...) sono arrivate le due guerre mondiali.

Io così catastrofista non mi ci sento nonostante il mio sempre forte pessimismo ma é anche vero che il panorama all'orizzonte non é dei più sereni: il clima mutato porterà a sempre maggiori "migrazioni" di popolazioni verso quei pochi luoghi che saranno vivibili sul nostro Pianeta. Questo porterà a tensioni sociali sempre più elevate.

Disparità sempre maggiori tra Paesi ricchi e poveri, e nei primi, tra pochi soggetti forti e molti invece deboli e abbandonati.

Tensioni tra Islam e Cattolicesimo nonché tra Religione e Laicità.

Insomma ne abbiamo abbastanza per decidere se siamo "maturi" per un terzo conflitto mondiale o se siamo MATURI per sistemare le cose in modo diverso e per una volta fare tesoro degli insegnamenti della Storio.

Doveste scommettere, su quale scenario puntereste?


Fonte: Repubblica on line:
http://www.repubblica.it/2007/03/sezioni/scienza_e_tecnologia/tbc-paganelli/tbc-paganelli/tbc-paganelli.html

7 commenti:

Remington ha detto...

Le distanze sono annullate. La tubercolosi non è una novità, nei paesi del terzo mondo è diffusa e da anni è stata riscontata negli immigrati che provengono da quei paesi. Mi scandalizza piuttosto che ora non se ne parli, che l'OMS non abbia lanciato finora allarmi. e' un fatto grave, più grave della malattia in se'

Rosie Blindy ha detto...

l'Oms è un organismo inutile. Cosa faceva quando scienziati senza scrupoli nel testare armi batteriologiche scatenavano l'aids in africa e poi nel mondo?

Andrea ha detto...

Non siamo maturi, nonostante gli insegnamenti della Storia, con la S maiuscola come scrivi tu. Perchè è vero però che ciclicamente le guerre servono a ripulire, ma oggi che, per fortuna la ipotesi di una guerra globale è tramontata perchè sarebbe l'ultima guerra, cosa fa madre natura? ricorre alle sue armi biologiche. Siamo troppi su questo pianeta.

Laurie Laurie ha detto...

Andrea mi stipisci! Non è colpa degli immigrati?

Remington ha detto...

Penso che andrebbe considerata la cosa con maggiore serietà.

Andrea ha detto...

Si, credo che Laurie volesse solo fare una battuta (meritata, me la sono cercata).
Biologicamente credo che quello che ho detto sia vero. In fondo l'uomo è un parassita su questa terra, i batteri ed i virus sono gli anticorpi.

Tex Willer Navigator ha detto...

Ve la ricordate la Sars? Io non mi ricordo neppure più come si scrive. Il discorso è lo stesso. Ma fin tanto consentiremo di iniettare antibiotici nelle culture geneticamente modificate, questo è quello che succede.